New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

29 agosto 2011

Polpettine al sugo Bimby


Vi ho mai parlato dei prodigi del Bimby?... è semplicemente fantastico! Un intero mondo si apre intorno a questo robot, ottimo aiuto e amico in cucina a 360°. Ebbene sì, perchè è l'unico robot che trita, grattugia, macina, polverizza, emulsiona, monta, manteca, impasta e cuoce normalmente, oppure a vapore con il suo bel Varoma. Dotato di grande funzionalità, avanzato dal punto di vista tecnologico, è in grado di fornire risparmio in termini di tempo ed economia, la sua enorme versatilità permette di preparare gustose portate dall'aperitivo al dolce, amici vi confesso che per me scoprirlo è stata una grande conquista. Oggi, voglio dimostrarvi come sia pratico, veloce e semplice, con la possibilità di riuscire ad ottenere un primo e un secondo contemporaneamente, mangiando sano e genuino.


Ingredienti: per le polpettine, 50 g di formaggio a tocchetti, 20 g di prezzemolo, 400 g di carne tritata, 2 uova, 40 g di pane raffermo, sale e pepe. Per il sugo, cipolla o aglio, 20 g di olio evo, 600 g di passata di pomodoro. Preparazione delle polpette: grattugiare il formaggio 10'' vel. 8. Aggiungere il prezzemolo e il pane 5'' vel. 7. Unire la carne, le uova, sale e pepe, amalgamare 10'' vel. 5. Formare le polpettine e sistemarle nel recipiente e nel vassoio Varoma ben oliati. Per il sugo e la cottura: mettere nel boccale l'aroma e olio 3' 100° vel. soft. versare il pomodoro, chiudere con il coperchio e posizionare il Varoma completo di vassoio. Cuocere 20'' temp. Varoma. a fine cottura versare le polpettine nel sugo. Ecco pronto primo e secondo, che bella magia!!!

Pubblicato da Seddy

Polpettine al sugo Bimby

27 agosto 2011

Stuzzichini di ricotta fritti


Irresistibili frivolezze per accompagnare un aperitivo al sole d'estate, delle polpettine di ricotta per  mantenersi leggero e conciliare la fame. Pensate anche, in questi giorni caldi, per chi non ama stare a lungo ai fornelli, bastano 20 minuti al massimo... e voilà ecco pronto! Inoltre, impariamo a consumare i piccoli avanzi di pane dei giorni prima, che ci ritroviamo spesso in dispensa. Possono costituire un'insolita e stuzzicante alternativa al secondo, anzi vi dirò che i miei piccoli cuochini, al rientro dal mare, esultavano gustando questi bocconcini nutrienti. Insomma, comunque le troviate, sia rustiche o raffinate, trasformerte ogni pasto in un'occasione speciale, lo renderete più completo dandogli sicuramente quel tocco in più. 


Ingredienti: 1 ricotta, pane raffermo, 1 uovo, sale, olio di semi di arachidi per friggere. Preparazione: con un robot sbriciolare il pane e unire gli altri ingredienti, con il bimby tritare a vel. 8, unire gli altri ingredienti a vel. 4 antiorario per pochi secondi. Friggere in olio ben caldo e scolare ben bene.

Pubblicato da Seddy

Stuzzichini di ricotta fritti

26 agosto 2011

Pesto alla genovese


Che bello il profumo delle buone erbe aromatiche!!! In particolare il basilico, che con la sua fragranza rende particolare qualsiasi piatto stuzzicando l'appetito, ha proprietà curative per il nostro organismo, favorisce la digestione e insaporisce i cibi. L'estate sta quasi volgendo al termine, la voglia di un'atmosfera domestica si fa sentire e Cuore di Sedano vi apre le porte della sua cucina per preparare insieme il pesto alla genovese, approfittando per farne una buona scorta, in anticipo, per l'inverno. Brevemente, vi riassumo che: il pesto ha origini antiche, la prima ricetta risale al 1800, proveniente da una bellissima regione che è la Liguria. Anche se oggi ci sono diversi pesti e varie alternative, questa salsa fredda, data da pochi ingredienti semplici, che trattengono e sprigionano tanto sapore, è ottima per condire la pasta e contribuisce a dare quel tocco in più in diversi menù.


Ingredienti: per 6 persone, 80 g di basilico in foglie, 50 g di parmigiano a tocchetti, 30 g di pecorino a tocchetti, 30 g di pinoli, 1 spicchio di aglio, 150 g di olio extravergine d'oliva, sale q.b. Esecuzione: Lavare delicatamente le foglie di basilico, asciugarle bene con carta assorbente da cucina cercando di non ammaccarle, poichè la rottura delle vescicole contenenti gli olii essenziali delle foglie, provocherebbe l'ossidazione del colore, rendendolo verde scuro e l'aroma erbaceo. Mettere nel boccale i formaggi, i pinoli, l'aglio e il basilico, frullare 20'' vel. 7. Unire l'olio e il sale, emulsionare 20'' vel. 4. Si può congelare utilizzando vasetti o volendo ottenere piccole porzioni contenitori per il ghiaccio, oppure in vasetti di vetro ricoperti con un filo d'oilo extra vergine d'oliva.    

Pubblicato da Seddy

Pesto alla genovese

25 agosto 2011

Finger food: crocchette di riso


Il Finger food è una nuova tendenza culinaria molto chic ed elegante. Si tratta di un modo creativo per presentare il cibo, pratico e raffinato, in monoporzioni, presentati in piccole quantità. Piccoli bocconcini di cibo da prendere con le mani, questo è il vero significato del termine, senza l'uso delle posate, si utilizzano, invece, forme particolari di piattini, bicchierini e vassoietti. Oggi è richiesto tanto nei buffet e vi sono dei servizi catering che si occupano di finger food per eventi importanti e party. Adesso, passiamo a una ricetta finger food, una vera sciccheria di "cibo con le dita": le crocchette di riso.


Ingredienti: 350 g riso, 2 uova, 50 g formaggio grattugiato, pangrattato, prezzemolo, zafferano, olio, sale. Preparazione: Cuocere il riso e aggiungere lo zafferano in un dito d'acqua, farlo raffreddare con una noce di burro. Amalgamare bene le uova e tutto il resto degli ingredienti, formare delle palline con le mani unte di olio o bagnate con dell'acqua. A piacere mettere un cubetto di mozzarella all'interno. Passare le crocchette nel pangrattato e sistemarle su una teglia con carta forno. Cottura a 180°-200° per 20'-30'. Se le gradite fritte, friggetele in abbondante olio di semi di arachide.

Pubblicato da Seddy

Finger food: crocchette di riso

23 agosto 2011

Millefoglie al cioccolato


Stamattina ho tutta l'aria e la presunzione di chi vuole stupire... preparatevi la vista e l'olfatto, niente popò di meno che la millefoglieee! La mia pretesa è quella di riuscire nell'intento di farvi percepire, sia solo per un istante, la vita più gradevole, anche se esclusivamente nel gusto, farvi assaporare in pieno quest'attimo. Un modo per iniziare in bellezza la giornata e se vi piace l'idea semplice, degna di uno chef, avete tutto il tempo per preparare questo gustoso dessert e concludere in dolcezza il pasto di oggi. A voi la palla al balzo e... stupite, un risultato eccellente, farete un'ottima figura presentando un classico dei dolci ai vostri ospiti! 



Ingredienti
 pasta sfoglia (va bene anche quella già pronta)
 crema al cioccolato
zucchero a velo
 cioccolato fondente
ciliegina

 Per la crema al cioccolato 
250 ml di latte
1 tuorlo
25 g di fecola di patate o frumina
 50 g di zucchero
 cacao amaro
vanillina

 Preparazione
Tagliare la pasta sfoglia in quadrucci o dischi, forare con una forchetta, porre su una teglia con carta forno e infornare 200° per 15' circa. Una volta fredde le sfoglie, farcire con la crema al cioccolato preparata precedentemente, sovrapporre almeno 4 dischi e spolverizzare con dello zucchero a velo. Guarnire con del cioccolato fondente sciolto a bagnomaria e una ciliegina.  

Pubblicato da Seddy

Millefoglie al cioccolato

21 agosto 2011

Frittata con cuori di carciofi


Quando una cena è perfetta??? Considerando di essere stanchi e di voler fare il minimo sforzo, sarà poi così difficile riuscire in questo intento?! No problem, ... e se siete pronti mettiamoci insieme all'opera preparando una bella frittata! Chi non ha a portata di mano delle uova? Belle, tondeggianti, così perfette, considerate già da Ippocrate "un qualcosa di forte, nutriente ed energetico", valutato oggi come un alimento completo, dopo essere stato per anni discriminato. Un ingrediente versatile e molte volte indispensabile in cucina, viene spesso impiegato in tantissime succulenti preparazioni, essendo un ottimo legante è insostituibile.


Ingredienti: uova, 1 confezione di cuori di carciofi surgelati, parmigiano, prezzemolo, olio evo, sale e pepe. Preparazione: sbollentare i cuori di carciofi per il tempo indicato sulla confezione, finita la cottura scolare. Sbattere le uova, unire il formaggio, sale e pepe, infine i carciofi. Scaldare un pò di olio in una padella e versare tutti gli ingredienti preparati, coprire per 5', poi girare e cuocere per altri 5' senza il coperchio.

Pubblicato da Seddy

Frittata con cuori di carciofi

20 agosto 2011

Torta salata al pesto e prosciutto


Sentite il caldo opprimente di questi ultimi giorni? Allora, perchè non rimediare con un bel piatto unico e sostanzioso?! Un consiglio importante: tenete sempre un rotolo di pasta sfoglia già pronta in frigo, spesso sono anche in offerta, quindi approfittatene. Poi, senza sforzare troppo la vostra fantasia, date velocemente uno sguardo agli ingredienti che avete nel frigo e che si prestano bene insieme, anche avanzi se vi capita, nel mio caso ho trovato del pesto e del prosciutto crudo di Parma. Quindi, il più è fatto! Finalmente, la nostra torta salata può prendere forma.



Ingredienti: 1 rotolo di pasta sfoglia, 1 confezione di pesto genovese, prosciutto crudo di Parma. Preparazione: In uno stampo antiaderente porre la pasta sfoglia con la stessa carta da forno, bucherellare con una forchetta la base, spalmare il pesto e porre sopra le fette di prosciutto. Girare i margini della pasta con le dita in modo da formare il bordo, passare nel forno a 200° per 20' circa.

Pubblicato da Seddy

Torta salata al pesto e prosciutto

17 agosto 2011

Pasta e patate sciué sciué


Oggi pasta e patate! Eccomi, ancora qui, con un'altra delle mie ricettine semplici e veloci ereditate dal passato, la pasta e patate della mamma, una sorta di minestrone asciutto, che si prepara senza impegno e alla buona. Volendo potrebbe essere arricchito con delle zucchine, ma vi assicuro che è ottimo anche così e vi avviso già in partenza, una porzione potrebbe non bastare, quindi preparatevi al bis, vale anche per chi è a dieta naturalmente, non è un avvertimento, semmai una tentazione. Impossibile resistere, un pasto così genuino, altro che piatto povero e poi a chi non piacciono le patate!?! Che bontà!!!....con gli spaghetti rigorosamente tagliati a mano, si presenta molto bene e chi se lo scorda più! Da rifare sempre, lodi, lodi... lodi! 


Ingredienti: patate, cipolla di Tropea, pomodoro, olio evo, basilico e sale.
Preparazione: in una pentola mettere le patate pulite e tagliate a dadini, dell'olio evo e la cipolla tritata, salare leggermente. Stufare finchè non imbiondisce la cipolla, a questo punto unire il pomodoro, il basilico, salare e aggiungere un pò di acqua calda. Ci vorranno circa 20' e la cottura delle patate sarà ottimale, lessare a parte gli spaghetti già tagliati, unire il tutto e se lo preferite meno asciutto tenere da parte un pò dell'acqua di cottura della pasta. A piacere del formaggio grattugiato, dipende dai vostri gusti.

Pubblicato da Seddy

Pasta e patate sciué sciué

16 agosto 2011

Ci-pollo di Tropea ai peperoni


Dopo aver ricevuto delle cipolle di Tropea, ho pensato di utilizzarne una parte per preparare il pollo ai peperoni. Prima di illustrarvi la ricetta vorrei parlarvi un pò di questo ingrediente conosciuto in tutto il mondo e utilizzato dai migliori chef nella preparazione dei loro piatti.


La cipolla di Tropea è un tipico prodotto calabrese, la sua coltivazione è stata introdotta anticamente dai Fenici e dai Greci. Essa vanta del marchio di Indicazione Geografica Tipica (IGT), resa particolare anche dal microclima e dai terreni sabbiosi lungo la costa tirrenica. Per il gusto, la delicatezza e il suo sapore dolciastro, viene impiegata nella preparazione di diversi piatti, ma anche consumata cruda, in quanto facilmente digeribile. Ricca di vitamine (A, quasi tutte le vitamine B, C, E), le sue proprietà terapeutiche sono tantissime,  previene determinate patologie e ha potere curativo. 


Ingredienti: pollo a pezzi, peperoni rossi, pomodoro, cipolla di Tropea, origano, vino bianco, olio evo, sale e pepe.
Preparazione: In una padella di ceramica o antiaderente, sistemare il pollo, condire, salare e pepare. Rosolare da tutte le parti dopo aver aggiunto la cipolla. Aggiungere i peperoni, precedentemente lavati, privati dei semi e dei filamenti, tagliati a cubetti. Sfumare con del vino bianco e continuare la cottura aggiungendo se occorre un pò di acqua calda. A questo punto si può scegliere se continuare la cottura sui fornelli o trasferirlo in una teglia passandolo nel forno a 180°. 

Pubblicato da Seddy

Ci-pollo di Tropea ai peperoni

15 agosto 2011

Serpenti con ghiaccia reale


Una varietà di dolci a forma di serpi, che s'intrecciano fra di loro, di anno in anno, è ormai tradizione di famiglia. Un tempo, mio padre fece costruire un forno a legna, utilizzato per la cottura di questi dolci e tanti altri, da mia madre, che con grande maestria si cimentava, da parenti e vicini di casa. Ogni anno, d'estate, sfornavamo grandi ceste di serpenti e taralli "sbarrittati", vuol dire ben aperti e alti, pur essendo un impasto senza lievito, ricoperti poi dalla glassa. Tanti ceppi d'ulivo ardevano nel forno, finchè una grande pietra collocata al centro non cambiava colore e diventava bianca, a quel punto la temperatura per infornare era quella giusta e via con l'inserimento delle teglie, si chiudeva la bocca del forno, si controllava di tanto in tanto che non bruciassero e alla fine i nostri visi rossi, accaldati ammiravano con stupore la loro sbarrittatura. Oggi quel bel forno non c'è più, mia madre non ha più le forze di un tempo e quello spazio dove era collocato è stato adibito a palestra, noi figlie continuiamo devote la tradizione, cuocendo i serpenti nel forno elettrico delle nostre cucine  moderne, ma anche se il sapore è buono e la dedizione è tanta, il loro aspetto lascia sempre un pò a desiderare.



Ingredienti: uova e farina. Preparazione: fare una fontana con la farina e mettere al centro le uova, incorporare  girando con una forchetta e aggiungere altra farina fino a che l'impasto non assume la consistenza della pasta per tagliatelle. Formare tanti filoncini, dare la forma di serpenti e con una forbice fare dei taglietti lungo il centro e i lati. Infornare a 250° per circa 10'-15'. Una volta pronti ricoprire di ghiaccia reale e lasciare asciugare. Decorare a piacere.

Pubblicato da Seddy

Serpenti con ghiaccia reale

12 agosto 2011

Dolce brioche


Intramontabile e tradizionale, dalle sue tante versioni, la brioche offerta a colazione segna da sempre un buon inizio di giornata, specie se gustata in tutta tranquillità. Niente di meglio che svegliarsi la mattina e trovarsi l'impasto già bello e pronto, un profumo inebriante invaderà la vostra cucina... e come per magia eccole pronte ad accompagnare il vostro buon caffè o cappuccino. Allora, siamo pronti?!?... adesso ci aspetta solo vivere e goderci  un'altra splendida giornata!!!


Ingredienti: 230 ml di latte, 250 g di farina 00, 250 g di farina manitoba, 80 g di burro, 90 g di zucchero, 2 tuorli oppure 1 uovo intero, un pizzico di sale, lievito di birra, 1 cucchiaino di miele, un pizzico di sale,  vanillina in fiala, zafferano facoltativo. Preparazione: potete usare il classico procedimento per i lievitati o se avete una planetaria ancora meglio, personalmente questa volta ho voluto fare una prova con il bimby e il risultato direi che è ottimo. Esecuzione:  mettere nel boccale il latte, il lievito, il miele, il burro e 1 cucchiaino dello zucchero, 1 min. 37° vel.3. Inserire le 2 farine, l'altro zucchero, le uova, ecc., 5' Spiga. Porre l'impasto in una ciotola unta e far riposare in frigo per tutta la notte. La mattina togliere l'impasto dal frigo e lasciarlo ancora riposare 1 h. Dividere l'impasto in 2 e stendere due cerchi, ricavare da ogni singolo cerchio 8 triangoli. Fare un taglietto alla base più larga del triangolo, e arrotolare fino alla parte stretta, a piacere farcire o lasciarli semplici. Porre i cornetti, ben distanziati su una teglia rivestita con carta forno, lasciarli ancora lievitare fino al raddoppio del loro volume, spennellarli con un tuorlo e del latte sbattuti insieme, passare nel forno caldo a 180° per 20' circa. A piacere spolverizzare con dello zucchero al velo   

Pubblicato da Seddy

Dolce brioche

11 agosto 2011

Polpette di pane


L'appetito e la fame in estate non si placa facilmente, forse è anche stimolata  dalle tante uscite. La voglia di mare, montagna e aria aperta aumenta e allora concentriamoci trovando un modo per affrontare le lunghe giornate. Magari con qualcosa che sostituisca il solito panino, ma pur sempre a base di pane. Un modo nuovo accostando pochi altri ingredienti per consumare il pane raffermo e fare al tempo stesso meno spreco e più economia.


Ingredienti: 600 g di pane raffermo, 2 uova, formaggio grattugiato, latte, prezzemolo, sale, basilico. Preparazione: sbriciolare il pane con le mani o con un mixer e uniamo gli altri ingredienti formando un impasto della stessa consistenza delle polpette di carne. Con l'ausilio del bimby invece: tritare il pane a vel. 10, unire a vel. 4 antiorario gli altri ingredienti, per ultimo a filo il latte q.b. Comporre le polpette, friggere in olio ben caldo o come nel mio caso cuocere nel forno a 180° per 20' circa. Si può preparare a parte un sughetto con pomodori freschi e basilico se lo si preferisce come accompagnamento.

Pubblicato da Seddy

Polpette di pane

10 agosto 2011

Caponata d'estate


L'estate ci regala un'abbondanza di ortaggi. Gradevole in questa stagione questa portata stuzzicante e variopinta, facile e ideata per qualsiasi occasione. Tutti ingredienti utili per il nostro benessere, si può proporre sia calda che fredda e anche preparare in anticipo... con quel bel sughetto insaporito da tutte quelle verdurine è deliziosa.


Ingredienti: 2 patate tagliate a tocchetti, 1 peperone rosso a tocchi, 1 melanzana a tocchi, 1 zucchina a tocchi, 200 g di pomodori o passata, 1 cipolla di Tropea tagliata, 40 ml d'olio evo, basilico fresco, sale e pepe.

Preparazione: porre le verdure tagliate in una padella antiaderente, io uso quelle rivestite in ceramica, aggiungere l'olio e salare, cuocere a fuoco medio per circa 20', se è il caso aggiungere un pò di acqua durante la cottura. Utilizzando il Bimby: mettere tutti gli ingredienti nel boccale e cuocere 15' antiorario temp. Varoma vel. 1.

Pubblicato da Seddy

Caponata d'estate

7 agosto 2011

Torta elegant


Salve!... e buona domenica d'agosto a tutti! Stamattina, prima di tuffarmi nelle bellissime acque del mar Tirreno, volevo presentarvi l'ultimo lavoro della serie: cake decorated with flowers. Una torta golosa, perchè interamente al cioccolato, composta  a 2 piani, realizzata per un compleanno, che sarà festeggiato stasera all'aperto in grande stile.



La torta è composta da 2 basi di torta moretta, la prima una doppia dose, mentre la seconda una sola dose. La farcia è una crema simil rocher, le decorazioni in Mmf. Per le rose rosse seguite questo Tutorial.
Ingredienti per la crema simil rocher: 400 g di nutella, 200 ml di panna, 120 g di granella di nocciole, 1/2 pacco di wafers alla nocciola, a piacere un goccino di liquore. Procedimento: tritare i wafers, io ho utilizzato il bimby a vel. 5 per pochissimi secondi, sciogliere la nutella a bagnomaria e montare leggermente la panna. Mettere insieme tutti gli ingredienti partendo dalla nutella, poi wafers, granella di nocciole e infine la panna, con il bimby bisogna mescolare a vel. 2, mentre a mano delicatamente. Una volta farcita la torta rimane morbidissima, tenere in frigo.
Dimenticavo!!!... lavorare gli impasti di zucchero d'estate è una vera impresa, la torta tende a sudare parecchio e senza l'ausilio di un ventilatore è praticamente impossibile. Per fortuna è andato tutto bene, c'è solo qualche difficoltà in più, ma a giudicare dal risultato ne vale veramente la pena.

Pubblicato da Seddy

Torta elegant

3 agosto 2011

Pizza rustica con patate al profumo di rosmarino

Signori e signori oggi vi presento sua "maestà" la pizza!... sia semplice che ripiena la mangerei tutti i giorni e in tutte le versioni, ogni volta che la porto in tavola è sempre una festa. Colgo l'occasione per darvi le mie dosi  di pasta lievita e ottenere così un perfetto impasto... provatelo, mi raccomando aspetto il vostro giudizio... e allora non mi resta che augurarvi a tutti una buona PIZZA al profumo di rosmarino!

Ingredienti: per la pasta lievita occorrono 600g di farina, 330 di acqua, 20 ml d'olio evo, un cucchiaino di zucchero, 1 cubetto di lievito di birra, 10 g di sale. Per questo tipo di pizza occorrono anche: qualche patata, del prosciutto cotto, mozzarella, rosmarino. Fare la pasta lievita seguendo il procedimento tradizionale, se avete il bimby mettere nel boccale l'acqua, l'olio, il lievito e lo zucchero, 1 min. 37° vel.1. Unire la farina e il sale, 2' vel. Spiga. Fare una croce sul panetto e porre a lievitare in una ciotola chiusa con pellicola trasparente, fino a quando non raddoppia il suo volume. Stendere la pasta su una teglia per pizza, adagiarvi sopra della fette di mozzarella, il prosciutto cotto e in ultimo strato le patate tagliate sottilissime, un pò di sale e con le mani unte di olio bagnare le patate. Dopo aver cosparso di rasmarino la superficie passare in forno a 250° per circa 20'. Con questa dose di pasta lievita si ottengono 2 belle teglie rettangolari. 

Pubblicato da Seddy

Pizza rustica con patate al profumo di rosmarino

Conchiglioni ripieni


Bianco, rosso, verde: che bei colori per questo primo piatto! Una passata in forno ed ecco pronto un pranzetto appetitoso. Ci vorrebbe un'idea al giorno come questa... e non solo! Basta poco... e il piatto cambia, il trucco consiste nello scegliere il ripieno più adatto, dalla carne, ai formaggi o come nel mio caso vegetariani,  per un sicuro successo.


Ingredienti: conchiglioni, 1 ricotta, spinaci sbollentati, formaggio grattuggiato, mozzarella, sugo al pomodoro, basilico fresco. 
Preparazione: preparare un bel sughetto fresco al pomodoro, sbollentare gli spinaci e tritare una volta freddi, scottare i conchiglioni per pochi minuti lasciandoli al dente. Passare al ripieno unendo alla ricotta gli spinaci, la mozzarella a cubetti, del formaggio grattugiato, sale q.b. Riempire i conchiglioni, adagiare su una teglia, condire con il sugo al pomodoro profumato di basilico fresco, spolverizzare di formaggio grattugiato e passare 10' in forno a 200° a gratinare.

Pubblicato da Seddy

Conchiglioni ripieni

2 agosto 2011

Biscotti all'anice o Anicini



Quando mi viene la voglia di preparare torte o dolcetti non ci sono ricettine che tengano. Il profumo dell'anice, poi ha un posto nei miei ricordi, porta il sapore e il profumo delle festività natalizie, quando mia madre ne aggiungeva alcune gocce nel suo buon caffè... una tradizione come tante direi, anche se ogni qualvolta ci penso emana ancora quel gradevole aroma.


Ingredienti: 2 uova, 150 g di zucchero, 300-350 g di farina 00, 1/2 bicchiere di olio di semi, 1 bustina di lievito per dolci, semi di anice o liquore all'anice, 1 bustina di vanillina. Esecuzione: mettere nel boccale le uova con lo zucchero e mescolare 3' vel. 4. Aggiungere il resto degli ingredienti 1 min. vel. 3 ed infine unire il lievito mescolando ancora per qualche secondo sempre alla stessa velocità. Togliere l'impasto, deve avere la consistenza di una frolla, formare 2 filoncini leggermente schiacciati in superficie, incidere a liste e cuocere in forno a 160° per 20', fino a doratura. Togliere dal forno e tagliare le incisioni, rimetterli in forno con il taglio che appoggia sulla teglia prima da una parte e poi dall'altra per pochi minuti. Ottimi da gustare con il caffè!

Pubblicato da Seddy

Biscotti all'anice o Anicini

1 agosto 2011

Muffin salati

Finalmente oggi riposo! Mentre faccio colazione tranquillamente penso a ciò che vorrei per rendere gradevole la mia giornata, cioè qualcosa di stuzzichevole per il pranzo ...idea! ...dei muffin salati!!!

Ingredienti: 4 uova, 50 ml di latte, 70 ml di olio, 250 g di farina, 1 bustina di lievito per torte salate, prosciutto cotto e provoletta, sale q. b. Esecuzione: sbattere le uova, il latte e l'olio, aggiungere la farina e il lievito, unire il prosciutto e la provoletta tritati. Il procedimento con il bimby è il seguente: tritare prosciutto e provoletta 7'' vel. 5 e mettere da parte. Mettere tutti gli ingredienti nel boccale e mescolare a vel. 5-6 pochi secondi, unire a vel. 3 il prosciutto con la provoletta. Imburrare e infarinare uno stampo per muffin o stampini di alluminio, riempire non fino all'orlo perchè gonfieranno, infornare a 180° per 30'. N.B. possono essere farciti secondo i vari gusti personali utilizzando gli ingredienti che più piacciono. 

Pubblicato da Seddy

Muffin salati

Pesce spada alla ghiotta


Un piatto tipico della cucina siciliana, per cucinare in una maniera saporitissima il pesce spada, con l'alternarsi di un mix di ingredienti. Oggi vi propongo la versione Bimby, per chi non vuole rinunciare al piacere e al profumo del buon pesce anche all'ultimo minuto. 


Ingredienti : 800 g di pesce spada, cipolla, prezzemolo, 50 ml di olio evo, 2 cucchiai di capperi, olive verdi denocciolate, 100 ml vino di bianco secco, 350 g di passata di pomodori, sale e pepe q.b. Esecuzione: lavare i tranci di pesce spada, asciugarli con carta assorbente da cucina, spennellarli di olio e sistemarli adagiandoli nel recipiente e nel vassoio Varoma. Nel boccale tritare cipolla e prezzemolo 5'' vel. 7, unire l'olio e insaporire 3' 100° vel. 1. Aggiungere i capperi e le olive, il vino e cuocere 2' 100° antiorario vel. soft. Bagnare i tranci con 2 cucchiai di questo sughetto, con 2 cucchiai di pomodoro, sale e pepe. Versare nel boccale la passata di pomodori rimasta, sale e pepe, chiudere e posizionare il Varoma, cuocere 10'-15' Varoma, antiorario, vel. 1. A metà cottura girare le fette. Terminata la cottura disporre il pesce in un piatto da portata, distribuendo un poco del sugo. Con il sugo rimasto si possono condire degli spaghetti o linguine.    

Pubblicato da Seddy

Pesce spada alla ghiotta

.