New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

29 dicembre 2012

Panettone Gastronomico farcito & decorato



Come farcire e decorare il panettone gastronomico.



Ripieno:

1° strato: gamberetti (sbollentati) e salsa cocktail
2° strato: mousse di filetti di salmone Asdomar e formaggio fresco spalmabile
3° strato:  mousse di prosciutto cotto, olive verdi denocciolate e ricotta
4° strato: mousse di filetti di tonno Asdomar, maionese e pomodori pachino

Preparazione

Una volta pronto e freddo, sezionare il panettone nel senso orizzontale e iniziare a farcire dalla base le fette a due a due seguendo i propri gusti.
A questo punto, tagliare a spicchi a piacere 4 oppure 6, seguendo il senso verticale e ricomporre con l'ausilio di un tagliere o cartoncino facendoli scivolare direttamente sul piatto o vassoio di portata.
Fermare le varie parti con stecchi per spiedini e decorare, servendosi di una siringa, con ciuffetti di formaggio spalmabile, qualche olivetta, dei pomodorini e cetriolini, alcuni alberelli di panbrioche ricavati con le apposite formine. Sbizzarrire la propria creatività.
Compattare il panettone in frigo prima di servire.  

Pubblicato da Seddy

Panettone Gastronomico farcito & decorato

27 dicembre 2012

Salame di Cioccolato allo Zabaione


Il Salame di Cioccolato allo Zabaione è una preparazione di dessert che ben si adatta al Natale come in tutte le ricorrenze dell'anno. Molto piacevole e veloce, ogni regione d'Italia ha la sua versione, oltre all'aroma gradevole del rum, può essere arricchito con mandorle, nocciole e diversi tipi di cioccolato. Una proposta diversa dalla ricetta tradizionale per l'aggiunta di uno spumoso zabaione, essendo un dolce a freddo che non prevede cottura. Una scelta personale dovuta ad una maggiore sicurezza nell'utilizzare uova non crude e rigorosamente osservata anche nella preparazione del tiramisù. 



Ricetta del Salame di Cioccolato

Ingredienti

300  g di biscotti secchi
120 g di cioccolato fondente S. Martino
80 g di cacao amaro
2 uova
100 g di zucchero
150 g di burro a temperatura ambiente
2 cucchiai di rum

Preparazione


Iniziare sbriciolando grossolanamente i biscotti secchi in una terrina.
In un pentolino, sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e lasciarlo raffreddare.
Intanto, con le uova, lo zucchero e il rum preparare lo zabaione a bagnomaria o a fuoco bassissimo. (Con il bimby: inserire nel boccale la farfalla e versare lo zucchero e i tuorli d’uovo. Montare per 3 min. 70° vel. 3. Aggiungere il rum, 7' 70° vel. 3).
Amalgamare ai biscotti sbriciolati precedentemente lo zabaione, il cioccolato fuso e il cacao, finchè il composto risulti omogeneo e le briciole si siano uniformemente distribuite.
Su un tagliere, foderato con carta forno, dare la forma cilindrica al composto pressandolo bene, chiudere a caramella, oppure utilizzare appositi stampi cilindrici. Collocare in frigo per 3 ore.
Trascorso il tempo indicato riprendere lo stampo e, con una leggera pressione della mano far scivolare il salame su un piatto da dessert. Servirlo a fette. 

Pubblicato da Seddy

Salame di Cioccolato allo Zabaione

19 dicembre 2012

Bonbons al Cioccolato, Moka & Pistacchi: Grande Troisi!


Per chi non vuole rinunciare a piccoli momenti di piacere, dolci coccole e delizie del palato da sgranocchiare in compagnia, magari in un attimo di relax davanti alla visione di un bel film del nostro cinema italiano. Ogni Bonbon al Cioccolato contribuisce a fornire una carica necessaria con la sua deliziosa aroma al caffè mista all'avvolgente croccantezza dei pistacchi e all'interno noccioloso. Facili a dirsi e velocissimi nel farsi, prima di terminarli già all'assalto. 

Beautiful!
Beautiful!!
Beautiful!!!


* * *


"è 'o massimo da' solitudine uno che tiene 'a macchinetta do' caffé per una persona"

 "Scusate il ritardo"




Una piccola luce brilla e un ricordo a Massimo Troisi, grande interprete, regista e sceneggiatore del cinema italiano e al suo singolare modo di fare una comicità pulita, priva di volgarità, costruttiva e intelligente, sempre abbracciando varie tematiche, degna solo dei grandi artisti. Una rievocazione non malinconica, ancora presenza alla vista del patrimonio artistico in capolavori che ha lasciato e il solo rimpianto di tutto quello che avrebbe potuto continuare a regalare in sorrisi ed emozioni, se non per il fatto che ...sono sempre i più grandi ad andare via per primi. 
I suoi lavori, tutti nessuno escluso, grandi successi a partire dal primo fino all'ultimo, Massimo Troisi piace riscontrando il parere favorevole del pubblico e anche della critica internazionale, nella timidezza e riservatezza con semplicità e umiltà ha saputo mostrare il  volto nuovo della napoletaneità.
Indimenticabile.

* * *



Per la Ricetta Bonbons al Cioccolato, Moka & Pistacchi
  
Ingredienti

100 g di cioccolato fondente S. Martino
100 g di granella di nocciole tostate
½ misurino di zucchero (50 g)
1 cucchiaio di caffè solubile o liquido
20 gr. di burro morbido
granella di pistacchi q.b. per il rivestimento esterno 

Preparazione
In un pentolino aggiungere alle nocciole o mandorle il cioccolato tritato. Unire anche zucchero, burro e caffè e sciogliere a fuoco basso. Versare il composto in una ciotola e metterlo in frigorifero per 15 minuti. Formare delle palline, passarle nella granella di pistacchi e disporle in pirottini di carta. Se preferite, come variante, passarle nello zucchero a velo o nella farina di cocco.

Pubblicato da Seddy

Bonbons al Cioccolato, Moka & Pistacchi: Grande Troisi!

17 dicembre 2012

Sapori d'Italia: Cantucci



Una ricetta regionale da aggiungere alla rubrica Sapori d'Italia, i Cantucci rappresentano i biscotti tradizionali della splendida Toscana, conosciuti in tutto il mondo, prelibatezza croccante al ripieno di mandorle. Una preparazione eseguita al volo, tra fitte d'emicrania lancinanti e dormiveglia, senza dover rinunciare al dolce, all'insegna di un buon inizio settimana.




LE MANDORLE
Sono i semi di un albero che appartiene alla famiglia delle Rosacee (la stessa del pesco e del ciliegio), il Prunus amygdalus, contenuti nei frutti, che maturano nel periodo estivo. Dopo la raccolta vengono essiccate, un trattamento che ne consente la loro lunga conservazione. Utilizzate nella preparazioni dei dolci, trovano posto anche in preparazioni salate, ripieni, in umido per l'agrodolce e nelle panature. 
La freschezza delle mandorle si riconosce dall'aroma mantenuta fresca se sono protette dal loro guscio.

Ricetta Cantucci

Ingredienti
350 g di farina
250 g di zucchero
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito per dolci S. Martino
2 uova
1 tuorlo
20 g di liquore all'anice
200 g di mandorle con pellicina

Preparazione

Accendere e preriscaldare il forno a 180°.
Mettere insieme la farina, lo zucchero, il sale, il lievito, le uova, il tuorlo e impastare.
Aggiungere il liquore e amalgamare bene.
Infine, unire le mandorle.
Dare la forma di filoncini all'impasto con le mani (lunghezza 30 cm e diametro 3 cm), porre sulla placca da forno rivestita con carta forno distanziati fra di loro e cuocere in forno per 30 minuti, finchè non risulteranno dorati.
L'impasto risulterà ancora morbido, tagliare i filoncini con un coltello affilato e ricavando fettine oblique di 1 cm di spessore. (A piacere si possono ulteriormente biscottare di nuovo in forno per alcuni minuti). 
Lasciare raffreddare completamente prima di consumare. Conservare in un contenitore di vetro.

* * *


Un ringraziamento speciale va al blog My Cherry Tree House di Sabrina per aver conferito a Cuore di Sedano Blog il premio Sunshine Award, un pensiero gentile e gradito, esteso con piacere a tutti i lettori amici bloggers

Pubblicato da Seddy

Sapori d'Italia: Cantucci

12 dicembre 2012

Pizza arrotolata Facilissima



Sapore di sale nella risposta al sondaggio: "Dolce o Salato cosa preferite?".
L'indice di gradimento per il salato ha avuto il vantaggio sul dolce. Grazie a tutti per aver espresso il vostro gusto, nel decretare l'esito non resta che proporre un gustosissimo salato dalla facilità estrema.
Una Pizza arrotolata, al salame napoletano e fettine di formaggio fuso, alla portata di tutti e anche per la gioia dei meno esperti, con la possibilità di sbizzarrirsi variando il ripieno, trattandosi dell'impasto di pasta lievita ben si adatta a tante idee, dal doppio gusto ai centogusti.  



Un ringraziamento speciale va all'azienda inalpi per il secondo anno consecutivo di collaborazione.
L'azienda INALPI Moretta-Cuneo impiega tradizione ed esperienza garantendo professionalità e Made in Italy, offrendo una vasta gamma di prodotti di ottima qualità a base di latte 100% italiano senza conservanti secondo criteri igienico-qualitativi. 

Ingredienti

Per la pasta lievita:
220 g di acqua a temperatura ambiente
1 cucchiaino di malto d'orzo (o zucchero)
1/2 cubetto di lievito di birra
400 g di farina di forza (o tipo 0)
30 g di olio evo
1 cucchiaino di sale

Per la farcitura:
 2 etti di salame napoletano
1 confezione Le fettine Light di inalpi

Preparazione


Preparare una normale pasta lievita seguendo il metodo tradizionale e porre a lievitare. L'alternativa è di utilizzare quella già pronta per chi non ha dimestichezza.
Una volta lievitata stendere la pasta col mattarello ottenendo una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore, distribuire sopra gli ingredienti, prima il salame e poi le fettine di formaggio fuso.
Avvolgere la pasta rimboccando le due estremità e sistemare il rotolo su una teglia rivestita con carta forno. 
Spennellare con dell'olio e porre in forno già caldo a 180°-200° per 25-30 minuti.
Sfornare e tagliare tiepida a rondelle dando lo spessore desiderato.

Pubblicato da Seddy

Pizza arrotolata Facilissima

10 dicembre 2012

Panna cotta all'aroma di mandorla, frutta & sciroppo


Delicatissima nel suo candore, avvolta nel liquido sciroppato all'amarena, la Panna cotta dal sapore mandorlato scalda il cuore. Un dolce al cucchiaio molto semplice da realizzare, di origine italiana anche se conosciuto in tutto il mondo, esattamente una ricetta piemontese da aggiungere alle altre ricette regionali della rubrica Sapori d'Italia. Un dessert cremoso da servire con varie salse e condimenti, dall'amarena alla fragola, dal caramello alla salsa al cioccolato.


Ingredienti per 8 persone

12 g di gelatina in fogli
500 g di panna fresca (crema di latte)
250 g di latte
150 g di zucchero
aroma di mandorla in fiala
 Amarene Toschi frutta & sciroppo

Preparazione

Ammollare i fogli di gelatina in acqua fredda e tenerli da parte.
Versare nel boccale la panna, il latte, lo zucchero, l'aroma di mandorla, cuocere: 6' 80° vel.3.
A fine cottura unire la gelatina ben strizzata e amalgamare: 10' vel. 3.
(Il procedimento da eseguire senza il Bimby è analogo come passaggi, l'importante è non far bollire il composto.)
Versare il composto in uno stampo leggermente unto, oppure in comodi stampini monodose, riporlo in frigorifero a rassodare per circa tre ore. Servire con le amarene e il loro liquido sciroppato.

Pubblicato da Seddy

Panna cotta all'aroma di mandorla, frutta & sciroppo

7 dicembre 2012

Biscottando i Cookies!


Hello my darlings!!!!!!
Biscottando tra una pizza e l'altra, sfornando dolci insieme a salati, dei saporitissimi Cookies!
Biscottini croccanti molto noti tra le ricette americane, dal gradevole sapore dolce salato, tipici arricchiti con gocce di cioccolato, per i più golosi l'deale a colazione o con la bevanda più gradita in pausa relax.


Preparazione

In una planetaria, con fruste o sbattitore, impastare il burro a temperatura ambiente con i due tipi di zucchero fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. 
Aggiungere il sale, l'aroma di vaniglia in fiala, l'uovo e amalgamare bene il composto.
Unire la farina setacciata, il lievito per dolci S. Martino e mescolando incorporare le gocce di cioccolato.
Formare delle palline e appiattirle con il palmo della mano, sistemare i biscotti ben distanziati su una leccarda foderata con carta forno. Cuocere in forno a 190° per 10'-15' fino a quando i bordi non saranno dorati.
Pronti una volta freddi. 

Pubblicato da Seddy

Biscottando i Cookies!

5 dicembre 2012

Ricetta gioiello: Gnocchi di patate della mamma



Ricetta utile e perfetta gli Gnocchi di patate della mamma, tanto da custodirla come tutte le sue ricette e i suoi preziosi consigli in cucina. Da attenta osservatrice, un riporto e una perfetta conoscenza dei tanti primi accompagnati da laboriosi e lunghissimi secondi piatti, vassoi pieni di dolci di tutti i tipi come tradizione comanda, conserve e marmellate a volontà. Piena di carica e attiva di continuo, ferma e decisa, saltellando tra una ricetta e l'altra senza seguire schemi, un andirivieni lasciando libero sfogo allo stimolo fino a raggiungere vantaggiosi risultati, nella piena "sicurezza" di sè già in partenza il risultato da ottenere. Ri-pensando ...il suo garbo innato in ogni gesto, ri-vedendo ...una bacchetta magica a mò di mestolo ruota divertita fra le sue mani e ancora gira formando tanti cerchi concentrici di sapori e profumi senza mai fine, la mente guida i movimenti spontanei e naturali insieme alla voglia di creare, così come l'immaginazione cerca nel passato sia esso non più recente.
Proprio ora, nel bel mentre la sua memoria vacilla, Ricette gioiello sarà una nuova rubrica per Cuore di Sedano Blog, raccoglierà tutte le ricette tramandate da madre a figlia nel tempo.



Ritornando agli gnocchi...
Il segreto per una giusta consistenza?
Il peso della farina deve essere la metà del peso delle patate, solo così non si avranno degli gnocchi stopposi o poltiglia, ma soprattutto si deve sentire il sapore delle patate.

RICETTA

Ingredienti:
500 g di patate
250g di farina
1 uovo
un pizzico di sale.

Sugo semplice con conserva di pomodori freschi.

Preparazione

Lavare le patate e metterle in una pentola con dell'acqua salata a bollire con tutta la buccia per circa 30'.
Trascorso il tempo di cottura sbucciarle e schiacciarle ancora calde.
Fare una fontana con la farina setacciata, all'interno versare le patate, l'uovo sbattuto e un pizzico di sale. Impastare il composto lavorandolo bene fino a renderlo compatto.
Dalla pasta ottenuta formare tanti bigoli e ricavarne dei tocchetti, dare la forma agli gnocchi sull'attrezzo rigato facendoli scivolare imprimendo il dito indice e il medio.
Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e pronti appena saliranno a galla.

Pubblicato da Seddy

Ricetta gioiello: Gnocchi di patate della mamma

.