17 dicembre 2012

Sapori d'Italia: Cantucci



Una ricetta regionale da aggiungere alla rubrica Sapori d'Italia, i Cantucci rappresentano i biscotti tradizionali della splendida Toscana, conosciuti in tutto il mondo, prelibatezza croccante al ripieno di mandorle. Una preparazione eseguita al volo, tra fitte d'emicrania lancinanti e dormiveglia, senza dover rinunciare al dolce, all'insegna di un buon inizio settimana.




LE MANDORLE
Sono i semi di un albero che appartiene alla famiglia delle Rosacee (la stessa del pesco e del ciliegio), il Prunus amygdalus, contenuti nei frutti, che maturano nel periodo estivo. Dopo la raccolta vengono essiccate, un trattamento che ne consente la loro lunga conservazione. Utilizzate nella preparazioni dei dolci, trovano posto anche in preparazioni salate, ripieni, in umido per l'agrodolce e nelle panature. 
La freschezza delle mandorle si riconosce dall'aroma mantenuta fresca se sono protette dal loro guscio.

Ricetta Cantucci

Ingredienti
350 g di farina
250 g di zucchero
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito per dolci S. Martino
2 uova
1 tuorlo
20 g di liquore all'anice
200 g di mandorle con pellicina

Preparazione

Accendere e preriscaldare il forno a 180°.
Mettere insieme la farina, lo zucchero, il sale, il lievito, le uova, il tuorlo e impastare.
Aggiungere il liquore e amalgamare bene.
Infine, unire le mandorle.
Dare la forma di filoncini all'impasto con le mani (lunghezza 30 cm e diametro 3 cm), porre sulla placca da forno rivestita con carta forno distanziati fra di loro e cuocere in forno per 30 minuti, finchè non risulteranno dorati.
L'impasto risulterà ancora morbido, tagliare i filoncini con un coltello affilato e ricavando fettine oblique di 1 cm di spessore. (A piacere si possono ulteriormente biscottare di nuovo in forno per alcuni minuti). 
Lasciare raffreddare completamente prima di consumare. Conservare in un contenitore di vetro.

* * *


Un ringraziamento speciale va al blog My Cherry Tree House di Sabrina per aver conferito a Cuore di Sedano Blog il premio Sunshine Award, un pensiero gentile e gradito, esteso con piacere a tutti i lettori amici bloggers
Post più recente Post più vecchio

    Share This

31 commenti:
Join the discussionSapori d'Italia: Cantucci

  1. La consistenza finale qual è? Perchè mi piacciono molto, ma non li sopporto quando sono durissimi. Se però sono "friabili" come sembrano in foto, mi segno la ricetta e li provo assolutamente!
    Buon inizio settimana...

    Alice

    RispondiElimina
  2. Sono ottimi a fine pasto accompagnati da un bel bicchiere di vin santo!
    ciao
    Vale

    RispondiElimina
  3. @Alice - Operazione fritto misto
    La consistenza è abbastanza friabile se preparati così come sono stati proposti, ovviamente non ripassati in forno a tostare ulteriormente.

    Saluti!

    RispondiElimina
  4. E' vero...i cantucci sono mitici..quando ero bambina ne andavo matta..mi facevano impazzire !
    Ti sono venuti bellissimi !

    RispondiElimina
  5. Sono biscotti che io amo moltissimo! Anche perché si mangiano intinti nel vin santo! Una vera delizia italiana!
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
  6. Ma tu, tesoro, mi leggi nel pensiero? Li faccio al volo questa sera!!! :) Vedere i tuoi mi da speranza di riuscirci.. con te non posso sbagliare! Un abbraccio forte amica mia! :)

    RispondiElimina
  7. I cantucci mi piacciono tantissimo e i tuoi sono perfetti, complimenti! :) Baci e buona serata, complimenti anche per il meritato premio :)

    RispondiElimina
  8. Ho passato la tua ricettina alla mamma... :)))

    RispondiElimina
  9. Seddy, sono perfetti! Io ne faccio una versione con miele e tostati, diventano duretti, ma fantastici se intinti...i tuoi devono essere squisiti da sgranocchiare.
    Buona settimana cara, a presto!

    RispondiElimina
  10. Mi piacciono molto, poi con un po' di vin santo, ancora meglio!

    RispondiElimina
  11. ti sono venuti alla perfezione. bravissima ciao kiara

    RispondiElimina
  12. Faccio i cantucci in tutte le"salse",con i pistacchi,con le noci,con le nocciole,ma ovviamente so che gli originali sono con le mandorle e i tuoi sono venuti uno spettacolo!Bravissima cara,soprattutto se preparati nonostante l'emicrania...ne so qualcosina,soprattutto in questo periodo!Bacioni!

    RispondiElimina
  13. @Damiana
    Allora sei bravissima!!!
    Dopo aver provato gli originali a Firenze questi sono i primi, sarà un piacere provare anche le tue versioni.
    Grazie e buona giornata!

    RispondiElimina
  14. Sempre ottimi i cantucci! Assolutamente perfetti i tuoi! ;)

    RispondiElimina
  15. Che voglia di cantucci e vin santo :-) Io ogni tanto li faccio in versione "piemontese", con nocciole tostate al posto delle mandorle (magari intinti in una bella cioccolata al gianduja).
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  16. Splendidi chi non li adora con il vin santo? Quante cose vorrei fare e provare chissà se avro il tempo per farlo in queste vacanze? Di certo questa ricetta è tra quelle :-), mi spiace per la tua emicrania anche io ne soffro e ti capisco al 100%, un bacione!

    RispondiElimina
  17. @Alessia Casarotti
    L'idea di alternare con le nocciole è piacevole.
    Grazie!

    RispondiElimina
  18. che squisitezza! li adoro!
    buona giornata
    sabrina
    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina
  19. Come le fitte d'emicrania!?!?! Noooooo!!!!
    Sicuramente oggi tutto sarà passato!!!!
    Seddy carissima, ma quanto sono belle queste foto??
    Tantissimo anzi di più!!!!
    Buoni i cantucci, non possono mancare per Natale!!!
    Ti mando tanti baci e un abbraccio stretto!!!!
    A prestissimo!!!!!! :)

    RispondiElimina
  20. @Lory B.
    Tutto ok..anche le tue foto sono perfette! :)
    Grazie!!!

    RispondiElimina
  21. buoni quelli fatti in casa, i tuoi sembrano fantastici mi piacerebbe provare a farli, amo molto i dolci con le mandorle.
    Capisco il tuo malessere, io soffro di emicrania fin da bambina, si impara a conviverci ma è una pessima compagnia! auguroni

    RispondiElimina
  22. li adoro, se non li preparo per Natale non mi sembra festa, proverò la tua versione, un bacio

    RispondiElimina
  23. Cantucci, caminetto acceso, vin santo e via col vento!!!!
    Ciao amica mia!

    RispondiElimina
  24. Ma dai che non sapevo avessero l anice? Che ignorante!!! Quando sono stata in Toscana ne ho fatto indigestione troppo buoni:)
    Baci

    RispondiElimina
  25. Adoro questi biscottini, sembrano molto più friabili dei nostri "pepatelli"!!!
    Proverò senz'altro la tua ricetta!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  26. Ricetta mitica e golosa!
    Buon Natale,Costantino.

    RispondiElimina
  27. @Dolcemeringa Ombretta
    Per niente ignorante, in questa versione c'è l'anice, in altre il vin santo, in altre ancora nulla.
    Ciao :)
    @carmencook
    Provala rimarrai soddisfatta..sono buonissimi!
    @Costantino
    Grazie!
    Buone Feste a te e Giada

    RispondiElimina
  28. È una delle ricette che mi ripropongo sempre di fare, poi passa l'euforia e mi dimentico. Ora devo decidermi!

    RispondiElimina
  29. Como me gustan los cantucci, me tomo prestada la receta, porque esta no se me puede olvidar hacerla, besos
    Sofía

    RispondiElimina
  30. I cantucci sono tra i miei biscotti preferiti,grazie per la condivisione.
    Colgo l'occasione per farti tantissimi auguri di buon Natale.

    RispondiElimina
  31. @Mariabianca
    Benvenuta..è un piacere condividerle.
    augironi a te!


    RispondiElimina


.