31 gennaio 2013

Ricetta degli Involtini Primavera: la Pasta fillo


Continuando il viaggio nel gusto si aggiunge un altro tassello alla rubrica Un Mondo di Sapori per quanto riguarda la cucina etnica, è il turno della Cina con gli insostituibili involtini primavera, antipasto e piatto tipico della cucina cinese. Tanti ricordi legano questo alimento ad un periodo specifico e alle tante scorpacciate di involtini primavera e capellini d'angelo saltati con germogli di soia e gamberetti, il solito piacevole ristorantino cinese a portata di mano per sopperire l'emergenza della fame a causa dei cibi insipidi della mensa universitaria. Indimenticabile, l'odore di fritto tipico all'entrata, le luci  colorate e soffuse, il tovagliato bianco anche se con qualche buchino e l'aria cordiale in quel circuito modesto a conduzione familiare. Un delizioso antipasto reso croccante e saporito non solo dal gustoso ripieno a base di verdure che scricchiolano sotto i denti, ma anche perchè avvolto nel massimo della sottigliezza della pasta fillo.

"Tutto ciò che soddisfa la fame, è buono da mangiare."
                                                         Antico proverbio cinese


La pasta fillo o phyllo, dal greco con il significato di "sfoglia", è una varietà di pasta sfoglia preparata in sottilissimi fogli separati. Caratteristica per i tempi di cottura ridotti, si utilizza in forno o fritta per preparare i più variegati piatti di alta cucina, sostituendo l'involucro di svariati involtini. Per la sua estrema versatilità ha trovato un impiego innovativo nella cucina italiana.


Un buon assaggio di una versione tradizionale, con salsa di accompagnamento annessa per completare la pietanza, riportando le varie fasi di preparazione più importanti.


Ingredienti

Per la pasta fillo:
250 g di farina 0
110 g di acqua a temperatura ambiente
1 pizzico di sale
20 g di olio d'oliva + q.b.
Per il ripieno con le verdure:
100g cavolo cinese oppure verza
100g germogli di soia
100g carote
1 cipolla bianca piccola
sale
(Se si vuole un ripieno di carne basta aggiungere
100 g di maiale macinata).
Per la salsa agrodolce:
un cucchiaio di:
aceto bianco
salsa di soia
zucchero
ketchup
un pò di fecola di patate per legare la salsa

Preparazione


Iniziare mettendo insieme tutti gli ingredienti per la pasta fillo, si può impastare a mano, in un robot o con il bimby (2'  modalità Spiga) il metodo è a vostra scelta.
Lasciare riposare l'impasto tra due contenitori caldi per 20 minuti.
Suddividere l'impasto in più pezzi e stenderlo in sfoglie sottilissime aiutandosi con della carta forno o oleata.
Spennellare ogni sfoglia con olio prima di utilizzare per la ricetta.
Intanto a parte, saltare in una padella con l'olio e la cipolla tritata le verdurine, la verza tagliata a striscioline e le carote a julienne, aggiungere i germogli di soia, tutto nella stessa quantità aggiustando di sale.
Farcire con il ripieno i dischetti di pasta fillo, piegare e poi arrotolare gli involtini.
Chiudere spennellando i bordi con acqua e farina.
Friggere in olio di semi di arachidi.
Servire con la salsa di accompagnamento. 
Post più recente Post più vecchio

    Share This

28 commenti:

  1. ANCH'IO HO APPENA PUBBLICATO UNA RICETTA CON DELLA PASTA fILLO HOME MADE VISTO CHE è INTROVABILE... i tuoi involtini primavera sono splendidi

    RispondiElimina
  2. adoro gli involtini cinesi...non potevo perdere questo post
    baci

    RispondiElimina
  3. Ho visto la versione della pasta phillo di Sara Papa, questa di Rugiati mi era sfuggita, che meraviglia una volta fritta. Grazie, a presto.

    RispondiElimina
  4. Sei un mito.. sono perfetti! Adoro l'etnico e voglio assolutamente provare a farli! Grazie cara, un bacio.. complimenti e uno splendido giovedì!! :)

    RispondiElimina
  5. Chapeau!! Cara Seddy!!!
    Preparare la pasta fillo in casa non è da tutti!!!
    Bravissima, come sempre!!!
    A prestissimoooooo :)

    RispondiElimina
  6. Non riesco mai a trovarla già pronta,avere la ricetta significa non avere più scuse!! ;)

    RispondiElimina
  7. Ah, cehe buoni, io li adoro, come tutto il cibo cinese e giapponese! Poterli fare a casa è meglio, così si può usare un buon olio per la frittura!
    Elli

    RispondiElimina
  8. Non una ma ben due ricette: pasta fillo e involtini primavera! Grazie Seddy, io mica la trovo la pasta fillo:)e non sono l'unica , pare! Baci!

    RispondiElimina
  9. questa si che è una ricetta interessante e soprattutto... da assaggiare!!!
    complimenti
    a presto

    RispondiElimina
  10. Hanno un aspetto migliore anche degli involtini primavera dei ristoranti cinesi di alto livello!! Bravissima Seddy, come sempre!!! Ti abbraccio forte :-)

    RispondiElimina
  11. Che bello, la ricetta per la pasta fillo home made!!
    Qui non si riesce proprio a trovare e mio figlio adora gli involtini primavera!!
    Grazie mille!!
    Un abbraccio
    Carmen

    RispondiElimina
  12. sei stata bravissima sono perfetti!!! a chi non piacciono gli involtini primavera:9
    un bacio

    RispondiElimina
  13. Complimenti davvero interessante il tuo post e che buona la ricetta.Ho mangiato gli involtini Primavera in un ristorante cinese a Catania ma diversi anni fà e sinceramente non ricordo il sapore,bisognerà cercare di prepararli,rubo la tua ricetta!
    Baci a presto
    Z&C

    RispondiElimina
  14. La pasta phillo è una mia sfida. Prima o poi mi cimenterò, ma temo di non riuscire a renderla sottilissima come vorrei. D'altra parte non riesco a trovarla in vendita da nessuna parte!!
    http://basilicopistacchioenonsolo.blogspot.it/

    RispondiElimina
  15. Sono ottimi veramente! Hai fatto anche la pasta fillo, che brava!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. ho segnato la ricetta della pasta fillo e quella di tutto l'ambaradan... Fantastico! Un bascio!

    RispondiElimina
  17. Che appetito mia cara ed io che che questa sera devo quasi far digiuno per le lezioni di danza!!!!!
    Che tortura.....
    Sarò forte!

    RispondiElimina
  18. la pasta fillo l'avevo trovata tempo fa da Carrefour, ma è stato un disastro, non oso pensare di farla in casa, continuerò a mangiare gli involtini primavera al ristorante, anche se non saranno buoni come i tuoi

    RispondiElimina
  19. Ecco! Su questo piatto qualche ingrediente lo cambierei...

    RispondiElimina
  20. Buoniiiiii :D Mi hai fatto venire voglia di prepararli, i tuoi sono perfetti! :) Complimenti e un abbraccio, buon fine settimana :)

    RispondiElimina
  21. E qui scatta l'applauso,ma che brava che sei,hai fatto perfino la pasta fillo!Semplice negli ingredienti,ma non certamente quando la si deve stendere così sottile e tu invece sei stata bravissima!Perfetti i tuoi involtini,che insieme alla descrizione di "quel"periodo,hanno reso il tuo post,molto ma molto piacevole!Baci cara e complimenti!

    RispondiElimina
  22. Credo che siano in assoluto uno dei piatti più conosciuti della cucina cinese. Alzi la mano chi è stato al ristorante cinese e non li ha assaggiati... non vedo mani alzate!
    La croccantezza della pasta fillo poi fa il resto.

    RispondiElimina
  23. mi piacciono un sacco, ti sono venuti benissimo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  24. gnammy!!!!è un sacco che volevo provare a farli...grazie per la ricetta e complimenti per il blog ^_^

    RispondiElimina
  25. Grazie per questa splendida ricetta !

    RispondiElimina
  26. ...per fortuna la pasta fillo qui da me si trova abbastanza facilmente, anche perché stenderla in maniera così sottile non deve essere cosa facile...cri

    RispondiElimina
  27. @Dana
    Si, meravigliosi, anche se questa versione non è di Rugiati :)
    Grazie a te!

    RispondiElimina


.