14 gennaio 2013

Tortelli di patate, speck e dadolata di pomodori


Quantificare il tempo massimo impiegato nella preparazione di tortelli e ravioli non è semplice considerando la laboriosità del piatto.
E per quanti vale la regola "in cucina mi rilasso"?
Per le/i foodbloggers come per tanti, la cucina fa parte di uno di quei vizi considerevoli, nella preparazione di prelibatezze, ai quali non saper o poter rinunciare e più di uno ci avrà fatto caso al tempo d'impiego di tale golosità e di tante altre specialità che richiedono un pò più d'impegno.
Dunque, considerando il tempo scarso in una giornata, tra mille altre cose da fare e in più anche questo spasmodico vizietto, fisse nella mente in sospeso le prove di ricette e ricettine da realizzare, magari ritrovandosi 4 fornelli, un forno e un fornetto, bimby compreso in funzione, come superare le difficoltà?
Ecco che qui l'impresa diventa ardua, un vero e proprio tour de force, alquanto difficile da gestire senza mandare in fumo qualcosa. Ebbene sì, se nel trascorso tutto ciò rappresentava una terapia di rilassamento, ora si è trasformata in una continua sfida quantificata e non più senza misura, possibilmente con la sola finalità di cercare di scoprire e sperimentare tutti i segreti della cucina e non una smania.
Per 40 tortelli di patate, speck e dadolata di pomodori con una nuova farcia a prova di bomba: 20 minuti.
L'equilibrio in una sana e frenetica follia.
Un buon inizio settimana..tanto volerà!
   


PRODOTTI IGP - SPECK ALTO ADIGE
Il clima dell'Alto Adige gli conferisce un gusto equilibrato che lo differenzia dai crudi affumicati del Nord Europa, evitando le intense salature proprie del metodo di conservazione di area mediterranea. Poco sale, poco fumo e molta aria, è la regola fondamentale della sua produzione, che prevede un'affumicatura leggera, una stagionatura media di 22 settimane e un contenuto di sale non superiore al 5%. Il rispetto delle regole di produzione porta, nel prodotto finito, alla marchiatura a fuoco e all'etichetta con la scritta "Speck Alto Adige IGP". Il sottile strato di muffa è la sua caratteristica che gli conferisce morbidezza e quel sapore rustico di noci e di funghi porcini freschi.

RICETTA

Ingredienti
Per 4 persone
Per la pasta:
 300 g di farina 0
 3 uova
1 cucchiaio di olio d'oliva
 
Per il ripieno:
40 g di parmigiano
1 mazzetto di timo fresco
50 g di speck
350 g di patate a tocchetti, cotte a vapore e calde
1 grattugiata di noce moscata
sale e pepe q.b.
  
Per condire:
150 g di dadolata di pomodori
basilico
20 g di olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b.
ESECUZIONE
 N.B. La preparazione della ricetta è molto versatile e può essere eseguita anche seguendo i metodi tradizionali di cottura.

Preparare la pasta: Mettere tutti gli ingredienti nel boccale e impastare 2' vel. Spiga. Coprire l'impasto e farlo riposare per 30'.
Grattugiare il parmigiano: 20'' vel. 8 e mettere da parte.
Tritare il timo con lo speck: 10'' vel.7 e riunire sul fondo con la spatola.
Unire le patate calde (cotte precedentemente a Varoma per 20'), frullare 15'' vel.5.
Aggiungere il parmigiano, sale e pepe: 30'' antiorario vel. 5. Il composto deve risultare compatto.
Con l'aiuto dell'apposita macchinetta stendere la pasta in una sfoglia e ricavare  delle strisce larghe 10 cm.
Disporre in fila su ogni striscia tanto mucchietti di ripieno grossi quasi quanto una noce.
Ripiegare la striscia di sfoglia per lungo e ricavare ritagliando con la rotella dentata dei tortelli di circa 4x4.
Versare la dadolata di pomodoro nel boccale con il basilico, l'olio, sale e pepe: 10' 100° antiorario vel. 1.
Cuocere i tortelli in abbondante acqua bollente salata, con un cucchiaio di olio, per pochi minuti. Scolarli bene facendo attenzione a non romperli.
Condirli con il pomodoro e parmigiano a piacere.
Ottimi anche conditi solo con il burro e il parmigiano. 
Post più recente Post più vecchio

    Share This

14 commenti:

  1. Buonissimi, adoro i tortelli e questi fanno venire fame immediata! :D Complimenti, un bacione e buona settimana! :)

    RispondiElimina
  2. Spero davvero che voli, amica mia! E anche la prossima :( Che piatto delizioso hai preparato.. una vera prelibatezza! Ti abbraccio e ti auguro un felicissimo lunedì! :)

    RispondiElimina
  3. amo la pasta fatta a mano e questi ravioli me li sono proprio segnati!

    RispondiElimina
  4. Ehhhh!!!!! Hai ragione... tanto volerà!!!! :)
    Tesoruccia, arrivo per pranzo!!!! Che fameeeeeeeee!!!!!! ^_^
    Un abbraccio strettissimo!!!

    RispondiElimina
  5. Devono essere davvero ottimo, il ripieno di speck e patate mi attira assai!

    RispondiElimina
  6. semplicissimi e buoni. brava, come sempre. spero anche io che questa settimana voli via in fretta fretta visti tutti gli impegni gravosi e (sgradevoli) che devo affrontare... andrei in letargo, si può??
    un abbraccio
    maggie

    RispondiElimina
  7. Sì, ottimi...sono un po' carinziani, te lo devo dire...

    RispondiElimina
  8. @Valentina
    Sempre più buoni cambiando aspetto e sperimentando una farcia diversa.
    Grazie Vale e una buona giornata a te!

    @Ely
    Un pò di esercizio è importante affinchè voli allegramente!!!
    Felice giornata Ely!

    @la cucina della Pallina
    Grazie. Spero la ricetta torni utile!

    @Lory B.
    Sempre di corsa! :)
    Un abbraccio a te Lory

    @giulia pignatelli
    Indovinato!
    Il segreto sta proprio nei due sapori che si esaltano a vicenda.
    Buona giornata!

    @maggieincucina.com
    Grazie Maggie sempre splendida e carina :)
    Beh, il letargo non ti priverebbe di tante cose?..e il tempo volerebbe comunque...
    A presto!

    @gioia
    Grazie per l'annotazione..potrebbero sembrare, ma in effetti sono diversi.
    Una buona giornata!

    RispondiElimina
  9. Speck e patate penso che sia un accoppiata vincente! E a giudicare dal tuo piatto ne ho la conferma. Bravissima.

    RispondiElimina
  10. Direi che sei stata velocissima :))
    Risultato spettacolare !
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Certo son laboriosi,ma se il risultato è così allettante davvero la pena,Bravissima li mangerei immediatamente senza indugio!
    Z&C

    RispondiElimina
  12. Mamma che buoni!!!
    Allungherei volentieri la forchetta per un assaggio!!
    Bravissima!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  13. Ultimamente mi rendo conto sempre più che il tempo è il bene più prezioso...e pure lo spazio per quanto riguarda la mia cucina! che piccola non è, in effetti, ma se continuo a metterci dentro cose si restringe inesorabilmente! :D
    Ciò detto, i tuoi tortellini sono da fare, bimby o non bimby! Felice giornata Seddy!

    RispondiElimina
  14. Laboriosi si ma sicuramente una bonta!!
    http://basilicopistacchioenonsolo.blogspot.it/

    RispondiElimina


.