24 febbraio 2013

Ciambelle di patate, sabbia e schiuma


Le ciambelle di patate deliziano un pomeriggio di una giornata uggiosa.
Nebbie sparse e fitte quasi ovunque, lo sguardo non può sporgersi oltre, ogni angolo assume sfumature di un grigio indaco intenso.
Periodo vario, caratterizzato da cambiamenti climatici. Soltanto due giorni fa, un tiepido scirocco e i raggi del sole, fra cielo e mare, rendevano radiose le azzurre trasparenze e le onde cristalline.
Che splendide giornate!  



Idea dolce, ricca e irresistibile per rendere ogni giorno speciale. 


* * *
Per sempre me ne andrò per questi lidi,
Tra la sabbia e la schiuma del mare.
L’alta marea cancellerà le mie impronte,
e il vento disperderà la schiuma.
Ma il mare e la spiaggia dureranno
In eterno.
 Sabbia e schiuma Kahlil Gibran

***


Ricetta Ciambelle di patate

Ingredienti
500 g di farina bianca 00
60 (80) g di burro
80 (100) g di zucchero + q.b. per decorare
60 ml di latte
1 uovo
 gocce di lemond'or Polenghi q.b.
(o buccia di limone)
aroma di vanillina in fiala
1 cubetto di lievito di birra fresco (o 1 bustina di ldb disidratato)
un pizzico di sale

300 g di patate a fette
110 ml di acqua

olio di semi di arachide q.b. per friggere

Preparazione
Polverizzare lo zucchero e lasciare da parte.
Cuocere le patate a fette nell'acqua per 20 minuti, poi passare nello schiacciapatate e lasciare raffreddare.
Con il bimby: mettere nel boccale l'acqua, le patate e cuocere 20' 100° vel. 1.
Poi frullare 10'' vel. 5 e lasciare raffreddare nel boccale senza coperchio.
Unire la farina, il sale, l'uovo, il lievito di birra, il burro, il latte, lo zucchero e il lemond'or Polenghi; impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.
Con il bimby: unire alle patate tutti gli ingredienti e impastare 3' modalità Spiga.
Fare una palla, metterla in una ciotola e fare lievitare 1 ora, coperto e in un luogo tiepido fino al raddoppio del volume.
Sgonfiare l'impasto lavorandolo con le mani sulla spianatoia, stenderlo allo spessore di circa 1/2 cm e ritagliare delle ciambelline, usando due coppapasta dal diametro di 10 cm e 3 cm. Coprire con pellicola da cucina e far lievitare per circa 1 ora. 
Friggere in abbondante olio poche ciambelle per volta, sgocciolarle e asciugarle. Spolverizzare con lo zucchero semolato.
CONSIGLI Se si utilizza il lievito di birra fresco in cubetto, scioglierlo prima con il latte e un pò di zucchero.
Post più recente Post più vecchio

    Share This

23 commenti:

  1. Che belle queste ciambelle. Mi ricordano l'infanzia..
    http://basilicopistacchioenonsolo.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Sono ingrassata solo guardando queste favolose ciambelle...che bontà!

    RispondiElimina
  3. Ho sognato leggendo di sabbia e mare e guardando lafoto, serve una ciambella per tirarmi su!

    RispondiElimina
  4. Sono splendide ! Un paio di ciambelline le mangerei volentieri ora :)
    Un abbraccio e buona serata
    p.s. anche io oggi con la testa ero al mare..complice un tramonto meraviglioso...

    RispondiElimina
  5. Le ciambelle sono stupende, ma... lo scatto in riva al mare mi ha piacevolmente rapita!!
    Un bacio grande e felice serata!!

    RispondiElimina
  6. Ma che bella foto... mi ha portata lontana lontana!!! Buonissime le ciambelline, anche noi le facciamo... ma a mano! Un bascio!!

    RispondiElimina
  7. Ho adorato la citazione di Gibran.. che amo molto.. e ho adorato anche queste ciambelle, che con questa neve sono d'obbligo per non morire di depressionee! Bravissima tesoro! <3

    RispondiElimina
  8. meravigliose queste ciambelle come la citazione di Gibran! un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Il Bimby. Devo confessarlo.
    Non ce l'ho...:((

    RispondiElimina
  10. Belle le ciambelle, la citazione e il mare!
    Buona settimana

    RispondiElimina
  11. Adoro Gibran ... la tua foto è splendida, un sogno vero. Le tue ciambelle lo sono altettanto. Ricetta salvata!
    un abbraccio e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  12. Mamma mia quelle ciambelle sono golosissime,che buone e soffici devono essere.
    Sai che mi piacciono parecchio i pensieri di Gibran,li trovo delicati e profondi insieme,notte a presto
    Z&C

    RispondiElimina
  13. sempre molto belli i tuoi post. La ricetta è diversa dalle solite, ma le graffe, comunque le si facciano sono sempre buone!!! Felice giornata!

    RispondiElimina
  14. Seduta in riva al mare ( anche tu abiti vicino al mare? anche io) con una ciambella in una mano e nell'altra il libro da cui è tratta questa poesia di Gibran, si, mi vedo bene !
    Che foto Seddy, impossibile non sognare:)

    RispondiElimina
  15. Ciao cara,
    davvero belle queste ciambelline.. una delizia nelle giornate di maltempo e... non solo!
    Baci
    Federica

    RispondiElimina
  16. Per me il massimo sarebbe essere al mare ascoltando il rumore delle onde mangiando una delle tue ciambelle:)
    Un bacio e buon lunedì

    RispondiElimina
  17. Belle e buone le ciambelle! Mi fanno pensare a quando ero piccola... è tanto che non le mangio più...

    RispondiElimina
  18. Buoneeee... io ne vado matta!
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
  19. Che spettacolo divino!!! Sai quante ne mangerei se le avessi ora??? Baci

    RispondiElimina
  20. Bellissime le tue ciambelle!!!
    Cosa darei per assaggiarne una!!
    Un abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  21. Chi l'avrebbe detto? Sono da provare sul serio!

    RispondiElimina
  22. le tue ricette ,sono sempre una poesia!! baci...alla prossima :)

    RispondiElimina


I commenti anonimi non saranno moderati.

.