8 aprile 2013

Arrosto di vitello aromatico al forno con funghi porcini e patate



L'Arrosto di vitello aromatico al forno con funghi porcini e patate è la fine del mondo!  
Un piatto classico della domenica o delle feste, dal sapore inconfondibile, un misto di profumi e odori gradevoli che aleggiano nell'aria. I sapori succosi della carne, valorizzati con erbe e spezie, rappresentano una gradevole consuetudine di piatti ideali per ogni occasione, la comodità di servirli anche freddi o preparati in anticipo.


Una ricetta di secondo molto versatile, sostituendo ai funghi della pancetta affumicata o speck. Anche il contorno può variare a seconda dei gusti. L'arrosto di vitello può essere accompagnato da: patate, carote stufate, piselli, carciofi o insalata di stagione. 


Arrosto di vitello aromatico al forno con funghi e patate


Ingredienti
700 g  di carrè o sottofesa di vitello legato
300 g di funghi porcini (o misti)
trito sedano e carota
rametti di rosmarino
foglie di salvia
pepe rosa
aglio in granuli (o cipolla)
100 ml di vino bianco
500 ml di brodo di carne o vegetale
(oppure acqua + dado)
insaporitore per carni arrosto Ariosto
50 g di olio extravergine d'oliva
una noce di burro
sale e pepe
Per addensare la salsa:
panna da cucina q.b.
oppure un cucchiaio di farina
Per il contorno:
1 Kg di patate al forno

PREPARAZIONE

Togliere il pezzo di carne dal frigo almeno un'ora prima. 
Accendere il forno a 180°.
Preparare alla cottura il pezzo di carne, appoggiandovi sopra un rametto di rosmarino e legandolo con rete incolore, per ottenere una fetta regolare.
In una pentola mettere a scaldare l'olio, il burro, la cipolla o l'aglio in granuli, il trito sedano-carota, la salvia, il pepe e rosolare il pezzo di carne insieme ai funghi.
Quando sarà dorato da ogni parte trasferirlo in una teglia da forno, irrorare con il fondo di cottura e unire le patate tagliate a tocchetti. Aromatizzare la carne cospargendo d'insaporitore per carni, aggiungere un trito di rosmarino, il pepe rosa, versare il vino e parte del brodo di carne e proseguire la cottura in forno o su fiamma come più si preferisce. Scegliendo, eventualmente, la cottura su fiamma, le patate dovranno essere cotte o parte nel forno.
A metà cottura, circa mezz'ora dopo, controllare e aggiungere necessariamente il brodo rimasto  e cuocere per altri 20-30 minuti; i tempi di cottura variano a seconda dei gusti e del grado di cottura che si vuole ottenere.
Appena l'arrosto sarà cotto al punto giusto, coprire e lasciare riposare per 10 minuti avvolto in un foglio di alluminio per ridistribuire i succhi in maniera uniforme e non farli disperdere.
Nel frattempo raccogliere il fondo di cottura, addensandolo con della panna da cucina o farina e diluendolo, con un pò di brodo lasciato da parte, il tutto scaldando in un pentolino.
Al momento di servire, affettare e portarlo in tavola passando a parte la salsa preparata insieme ad un contorno di patate arrosto o carote.
Post più recente Post più vecchio

    Share This

11 commenti:

  1. Hai ragione un classico della Domenica... ma un piatto che ha sempre il suo perchè....e che Perchè...io me ne mangerei una fetta con una patatina anche a quest'ora...
    Baci

    RispondiElimina
  2. Ciao tesoro, proprio il piatto della domenica, caspita che fame :)
    Ti abbraccio stretta, tantissimi complimenti!!!

    RispondiElimina
  3. Sono d'accordo con te, mia adorata. E' la fine del mondo questo arrosto, la patata è scrocchiarella (si vede) e il porcino, a mio modesto parere, è insostituibile. Ora che tra frappè e arrosto sono KO, vado a pranzo :-D. Un bacino e splendida giornata, tesoro!!

    RispondiElimina
  4. ma sai che non l'ho mai fatto cosi'? mio suocero ne andrebbe matto adora i pocini:)
    un bacio

    RispondiElimina
  5. Non sono una mangiona di carne..ma l'arrosto, lo mangio sempre molto volentieri..se ci metti i porcini e anche le patate..è semplicemente perfetto..e io sono qui con solo un'insalata nello stomaco..e chi ce la fa ad aspettare stasera per cenare ?? Ed è ancora lunga..oggi il tempo sembra non passare ! Aiuto !
    Un bacione !

    RispondiElimina
  6. Mi hai fatto venire l'acquolina in bocca!!! Ho giusto un arista di maiale nel congelatore e penso che prossimamente farà una brutta fine.
    Bravissima!!!
    Iaia.

    RispondiElimina
  7. Vergogna, non ho mai fatto un arrosto in vita mia!!! eppure mi piace tanto, e poi come contorno le patate sono perfette, vorrei tanto saperlo fare anch'io!!

    RispondiElimina
  8. @Le Dolcissime Creazioni
    Ciao Federica!
    Solitamente la preparazione+cottura degli arrosti risulta un pò lunghetta, per forza di cose diventa il piatto della domenica o delle feste. Meglio ancora prepararlo il giorno prima per il giorno dopo.
    Baci e grazie

    @Lory B.
    Ciao Lory!
    Un piatto che ben si addice alla tarda primavera. All'arrosto domenicale sono preferibili le uscite all'aria aperta e pasti da una cosina al volo e via.
    Un abbraccio cara!

    @Ros Mj
    Ros cara Ros..la patata scrocchiarella in primo piano.. meglio no comment :((
    Però, molto..ma molto lieta di averti saziata con pasto e bevanda. :)
    Un bacino a te splendida!

    @Dolcemeringa Ombretta
    La possibilità delle tantissime varianti e per tutti i gusti, oltre ai porcini, lo rende un secondo apprezzabile.
    Baci

    @m4ry
    Grazie Mary!
    Le giornate più lunghe e gli impegni conciliano gli spuntini, purtroppo tocca solo resistenza e poi concedersi un buon pasto.
    Un abbraccio!

    @Natural Photography
    Vero. :)
    Grazie!

    @Iaia
    Grazie Iaia!
    ..anche la carne di maiale è perfetta per un arrosto favoloso.
    Buona settimana

    @Geillis
    Benvenuta Geillis!
    ..quindi non resta che cimentarsi! Sicuramente, con la tua bravura, il risultato sarà migliore.
    A presto

    RispondiElimina
  9. Non lo faccio mai al forno l'arrosto!
    Da provare!

    RispondiElimina
  10. L'arrosto è sempre una festa, il tuo sembra delizioso....la patata scrocchiarella poi è da sogno, bravissima.

    RispondiElimina


I commenti anonimi non saranno moderati.

.