28 settembre 2013

Baci di Dama alle Nocciole e Cioccolato


La ricetta dei Baci di Dama alle Nocciole e Cioccolato proposta rappresenta una variante di quella originale, per l'appuntamento della serie: "Un dolce per ogni domenica"Deliziosi biscottini profumati e friabili, realizzati in una versione che prevede nella preparazione dell'impasto l'utilizzo delle nocciole e l'aggiunta del cacao, rendendoli gradevoli e invitanti per l'aspetto monocromatico, oltre che squisiti serviti accompagnando una buona tazza di tè. 


Curiosità
La nocciola è il frutto del nocciolo (famiglia delle Betullacee) pianta notissima sin dall'antichità, originaria dell’Asia Minore dalla forma tonda o obliqua, si coltiva in Europa e nell'Asia Minore, matura a metà agosto e settembre cadendo direttamente dalla pianta. Il frutto è ricco di  qualità nutrizionali: magnesio e rame, contiene potassio, vitamina E acido folico, ricco di fosforozinco, contiene ferro e fornisce fibre. Il 60% di olio oltre ad essere usato benissimo in cucina, trova impiego soprattutto come dolcificante, emolliente e in varie infiammazioni dell'intestino, detergente delle piaghe e delle ulcere, dall'infuso delle foglie con proprietà depurative e cicatrizzanti. In cucina è noto l'impiego della nocciola, oltre come snack in qualsiasi momento della giornata, dall'antipasto al dolce in aggiunta nelle insalate, cereali, salse, panature per pesce o crostacei, dolci, gelati e pasta di nocciola. Tra i benefici il suo consumo regolare è associato alla riduzione della concentrazione di colesterolo nel sangue e a una diminuzione del rischio cardiovascolare, inoltre la nocciola è energetica, nutriente e remineralizzante, ottima inserita nelle diete e nell'alimentazione di chi pratica sport.  


Prova una variante!
Baci di Dama possono essere preparati anche utilizzando le mandorle al posto delle nocciole: in questo caso unire all'impasto qualche goccia di essenza di mandorle. Per la ricetta originale sostituire la dose del cacao con la farina.


Baci di Dama alle Nocciole e Cioccolato

Ingredienti
Per i biscottini:
100 g di farina 00 il Molino Chiavazza
50 g di cacao amaro
150 g di burro freddo a cubetti
100-150 g di zucchero
150 g di nocciole tostate
aroma di vaniglia
un pizzico di sale
Per la farcitura:
125 g di Nocciolata Rigoni di Asiago
oppure cioccolato fondente fuso

PREPARAZIONE

1. Mettere le nocciole e lo zucchero in un mixer e ridurre in polvere fine.
2. Trasferire il tutto in una terrina e unire la farina e il cacao setacciati, l'aroma di vaniglia e il pizzico di sale, amalgamare con i polpastrelli con il burro morbido, lavorando il composto fino a ottenere un impasto omogeneo. Formare una palla e avvolgere nella carta alimenti, porre in frigo per 30 minuti.
3. Prelevare una noce di composto, passarla tra le mani in modo da ottenere una sfera di 2 cm di diametro e collocarla su un vassoio rivestito con carta da forno. Procedere e creare altre sfere collocandole man mano sul vassoio, pari di numero e ben distanziate le une dalle altre. Mettere il vassoio in frigo per una buona mezz'ora.
4. Togliere il vassoio dal frigo e trasferire le sfere con la carta sulla placca del forno. Fare cuocere in forno caldo a 170°-180°C per circa 12-15 minuti. Togliere dal forno e fare raffreddare del tutto senza toccare.
5. Una volta raffreddati, riprendere i biscotti, spalmare metà dalla parte piatta con uno strato di Nocciolata e unire a due a due facendo combaciare la parte piatta di ognuno. Conservare in frigo e servire con una buona tazza di tè.
Post più recente Post più vecchio

    Share This

32 commenti:

  1. Mamma mia che delizia!!!
    Sei troppo brava!!!!
    Un bacione e buon fine settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  2. I baci di dama erano i dolcetti preferiti dalla mia amata nonna materna :-) mi hai regalato un tuffo nei ricordi, carissima...grazie!
    Non ho mai provato a frali da sola, potrei segnarmi la tua ricetta e lanciarmi nell'impresa ;-)
    Buona domenica, ciao!

    RispondiElimina
  3. Dire che son fantastici è dir poco. Un salutone, Fabio

    RispondiElimina
  4. Mi hanno giusto ieri regalato una sporta di nocciole e mi domandavo che farne... ;-) ciao

    RispondiElimina
  5. Non ho mai provato a fare questi biscotti..e la variante con il cacao mi incuriosisce parecchio..complimenti!
    Buona domenica
    la zia Consu

    RispondiElimina
  6. Domani che ho il Seba e la Lalla a cena, li faccio.
    Sì sì, li faccio e ti so dire!

    RispondiElimina
  7. chissà che buoni mia cara, grazie della ricetta!!

    RispondiElimina
  8. @carmencook
    Grazie Carmen sei sempre molto gentile.
    Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
  9. @maris
    Ciao Maris, mi fa piacere del dolce ricordo. Prova a farli senza esitazione, lanciati pure non sarà un'impresa difficile, sei molto brava nelle preparazioni e in fondo sono dolcetti facili da realizzare.
    Grazie a te carissima, una buona domenica!

    RispondiElimina
  10. @Blogaventura
    Ti ringrazio Fabio e bentornato!
    Un caro saluto e a presto

    RispondiElimina
  11. @lara m
    Che bello potresti fare un'infinità di cose..le nocciole sono così buone!
    Ciao Lara!

    RispondiElimina
  12. @consuelo tognetti
    C'è davvero da sbizzarrirsi con le varianti dell'impasto: all'amaretto solo con mandole, metà mandorle e nocciole, bicolore nella versione tradizionale e cacao insieme, per non parlare delle tante combinazioni di farcia e di quanto siano ottimi anche salati, basta un pò di fantasia...
    Grazie Consu e buona domenica a te!

    RispondiElimina
  13. @gioia
    Ciao Gioia!
    Allora..buona preparazione! ...i tuoi ospiti gradiranno ne sono certa. :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. @giulia pignatelli
    Ottimi!
    Grazie a te Giulia per aver trovato la ricetta interessante.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  15. Belli e sicuramente buoni!! Un bacio

    RispondiElimina
  16. @F.
    Vero, non solo buoni ma anche dall'aspetto gradevole.
    Grazie cara, un bacio a te!

    RispondiElimina
  17. Li adoro. Buona domenica, Ely.

    RispondiElimina
  18. @Bellezza in ricicletta
    Che bontà!!!
    ...grazie Ely e una buona domenica anche a te!

    RispondiElimina
  19. Sono semplicemente perfetti !!! Me ne sono innamorata :)
    Felice domenica :)

    RispondiElimina
  20. questi al cioccolato sono proprio fatti apposta per mio marito:-)

    RispondiElimina
  21. @m4ry
    Grazie cara, mi fa piacere che siano di tuo gradimento. :)
    Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  22. @la cucina della Pallina
    E anche per tutti i golosoni! :)
    Grazie!

    RispondiElimina
  23. Questa versione mi piace tantissimo, voglio provare al più presto! :) Complimenti, ti abbraccio e ti auguro una splendida settimana :) :**

    RispondiElimina
  24. chissà che buona questa versione al cioccolato! complimenti!!

    RispondiElimina
  25. sono super! questi li devo fare! mio marito va matto per i baci di dama!

    RispondiElimina
  26. Che meraviglia, è una vita che non li faccio. Mi piace anche la versione al cacao. Bravissima

    RispondiElimina
  27. Insomma, mi assento due giorni e guarda qui cosa mi combini!!! Adoro i baci di dama e la tua versione cioccolatosa è irresistibile! Bravissimaaaa

    RispondiElimina
  28. Se ci sono baci di dama in paraggi ros-sastri...fanno una fine orrenda e spariscono per sempre!! Per il cioccolato potrei commettere qualche reato, che so...istigazione al consumo irresponsabile, ahah!! A pensarci bene, non istigherei per mangiarmeli tutti... :-D. Che egoista... Bacino

    RispondiElimina
  29. Adoro questi bacetti ... uno tira l'altro.

    RispondiElimina
  30. ho ritrovato questa ricetta dopo qualche anno... :-) e l'altra sera li ho fatti, il sapore è stratosferico, ma mi sono venuti così belli cicci, in cottura mi si sono spiaccicati... ho seguito pari pari la ricetta. Cosa sarà successo???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ricetta dei baci di dama potrebbe sembrare semplice, ma non sempre riescono alla perfezione. E' fondamentale far riposare l'impasto in frigo, sia prima che dopo aver formato le sfere, altrimenti in cottura possono appiattirsi. Puoi anche preparare l'impasto la sera prima e lasciarlo riposare in frigo tutta la notte. E' conveniente controllare la temperatura (non è uguale per tutti i forni), per cui è meglio mantenerla non alta con la funzione statica. Spero di essere stata utile.
      Una buona giornata!

      Elimina
    2. grazie, però dopo la prima sfornata ho lasciato le palline in frigo tutta la notte prima di cuocerle, ma non è cambiato nulla... peccato perché sono davvero buone! riproverò, grazie mille e buona giornata!!!

      Elimina


I commenti anonimi non saranno moderati.

.