5 settembre 2013

Panini glassati al caffé e cacao


Un piccolo suggerimento goloso energetico da consumare all'aperto in prossimità di limpide giornate di sole settembrine, da trascorrere ancora all'aria aperta al mare o in montagna. I panini glassati al caffé e cacao, gustati semplici e divini se decorati, costituiscono un cocktail di profumi e sapori sorprendenti. Il gusto caratteristico di Antiqua, particolare nella sua composizione, si concentra nel risultato speciale di pratiche monoporzioni dolci e appetitose ricoperte da una candida glassa dall'aroma di vaniglia, dall'effetto armonioso di un contrasto cromatico attraente e vivace. 


Curiosità
Il caffè originario dell'Etiopia, viene coltivato in molte regioni della fascia tropicale e subtropicale sia dell'Asia che dell'Africa e dell'America. La possibilità di coltivarlo in diverse zone dipende dal clima. Esistono varie leggende a proposito, secondo un racconto popolare abissino gli uomini scoprirono l'aroma del caffè casualmente, da un enorme incendio che divampò su una collina dove la pianta cresceva spontanea. Il profumo propagandosi nelle vicinanze attrasse gli abitanti, che dai chicchi bruni ne ottennero con successo una bevanda. Nel mondo arabo si dice che la pianta sia stata donata a Maometto dall'arcangelo Gabriele, e che Allah bevve caffè nel giorno in cui creò il mondo, proprio per questo motivo è considerato portatore di senno. A partire dalla metà del Seicento il caffè iniziò a diffondersi in tutti i paesi del mondo occidentale, fino a diventare culto. La più evidente proprietà della pianta deriva dalla parola qahwa che significa ciò che "stimola, che solleva in alto". Il suo potere eccitante e la sua capacità di assuefazione furono compresi fin dall'antichità, la bevanda fu usata spesso nel passato per le sue proprietà benefiche e curative.


Il cacao è originario dell'America tropicale, fu portato nel XVII secolo nelle isole dell'Oceano Indiano e, verso la fine del secolo scorso, in Africa, che oggi fornisce più della metà della popolazione mondiale. Gli Spagnoli e i Portoghesi furono i primi a conoscerlo conservandone il segreto. Prima della scoperta dell'America, l'Europa ignorava l'esistenza del cacao e di tutto ciò di goloso che da esso si può ottenere. In passato il cioccolato fu addirittura considerato come tonico, diuretico e febbrifugo; gli Indios dell'America latina lo consideravano una sorta di dono degli dei, capace di alleviare le fatiche del lavoro. Pare che il primo occidentale ad assaggiare la bevanda ottenuta dal cacao fu lo spagnolo Cortez nel '500, in seguito fu introdotta nella corte spagnola con successo. Soltanto verso la metà del '600, la formula mantenuta segreta, varca i confini della Spagna diffondendosi in tutta Europa. Particolarmente apprezzata in barrette e cubetti, un'origine ancora più recente grazie all'olandese Van Houten. Una certa diffidenza nei confronti del cacao da sfatare, non è dannoso in sé per sé, quanto le sostanze che ad esso vengono aggiunte (come il burro, lo zucchero e gli addensanti).


Sapevate che...

Le farine della linea Antiqua contribuiscono ad uno stile di vita più sano, perché conservano tutti gli elementi nutrizionali del chicco in quanto con la macinazione a pietra, per la presenza di tegumenti della crusca, del germe e dello strato aleuronico del chicco (lo strato proteico in aderenza alla crusca) la farina risulta essere: ricca di fibre solubili e insolubili, ricca di tocoferoli, ricca di vitamina E, ricca di sali minerali, povera di carboidrati. 


Prova una variante!
Un'altra versione per decorare consiste nel cospargere la superficie dei panini con granella di zucchero direttamente ancora prima di cuocere e dopo aver spennellato con il composto albume-latte il dolce; oppure a piacere sulla glassa sostituire i chicchi di caffè con granella di nocciole o di altra frutta secca.


Panini glassati al caffè e cacao

Ingredienti

Per l’impasto:
110 ml di latte tiepido
75 g ml acqua tiepida
15 g di zucchero di canna
1 uovo
1 tuorlo
2 cucchiaini da tè di polvere di caffè solubile
2 cucchiaini da tè di cacao amaro in polvere
35 g di burro a pezzetti
10 g di lievito di birra
(oppure 110 g di lievito madre con 2 rinfreschi)
3 g di sale

Per lucidare:
1 tuorlo
1 cucchiaino latte

Per glassare:
zucchero a velo vanigliato q.b.
pochissimo albume
chicchi di caffè

PREPARAZIONE


1 Preparare l’impasto con tutti gli ingredienti, tranne il burro e il sale che si aggiungono alla fine.
2 Fare lievitare l’impasto in un contenitore coperto da pellicola trasparente o da un telo  fino al raddoppio del volume.
3 Rovesciare l’impasto su un piano da lavoro, formare dei panini tondi ( circa 12 panini dipenderà anche dalla grandezza desiderata), porre ben distanziati  su una placca da forno rivestita con carta forno  e lasciare lievitare fino al raddoppio del volume.
4 Spennellare la superficie dei panini con il tuorlo e il latte e cuocere in forno a 180 °C per 25-30 minuti. 
5 Sfornare e fare raffreddare su una gratella. Decorare i panetti con una glassa preparata con zucchero a velo vanigliato e pochissimo albume; completare con qualche chicco di caffè.
Post più recente Post più vecchio

    Share This

30 commenti:

  1. Sono bellissima cara!!!
    Un abbraccio
    A presto

    RispondiElimina
  2. quest'idea di glassare i panini non è niente male

    RispondiElimina
  3. Questi li faccio, devono essere veramente speciali! Io adoro il caffè, non vedo l'ora. Brava!

    RispondiElimina
  4. Devono essere terribilmente buoni! Hanno un aspetto strepitoso! :P

    RispondiElimina
  5. Ultime gite, ultimi picnic.
    Che poi in realtà, io il picnic lo amo anche d'inverno. Thermos con tisana calda, e via...
    Bellissimi!

    RispondiElimina
  6. Sei incredibile, tesoro mio.. che meraviglia questi panini, devono avere un aroma così avvolgente e speciale..! Mamma mia, complimenti, un morsetto glie lo darei con piacere! TVTTTB

    RispondiElimina
  7. Sono davvero una bella idea x la colazione e la merenda! Originale nel sapore e bellissimi da vedere! Complimenti
    la zia Consu

    RispondiElimina
  8. Che bie panini, immagino anche il profumo. Bell'idea, davvero.

    RispondiElimina
  9. wow, devono essere buonissimi, ottima ricetta!!!

    RispondiElimina
  10. Adoro la farina macinata a pietra. Da' risultati sorprendenti. In più hai creato dei panini magnifici e davvero particolari. Sono perfetti!
    Un caro abbraccio e buona serata
    MG

    RispondiElimina
  11. @manu
    Bentornata Manu e grazie!
    Un abbraccio..
    A presto!

    RispondiElimina
  12. @Carmine Volpe
    Vero, la glassa rende i panini dolci e allo stesso tempo aromatici.
    Grazie!

    RispondiElimina
  13. @Raffaella Segalini
    Ciao Raffaella!
    Deliziosi! Buona preparazione a te che sei bravissima con i lievitati.
    Grazie e a presto!

    RispondiElimina
  14. @Miss Becky
    Si, anche il loro aspetto è d'effetto oltre ad essere buoni. :)
    Grazie!

    RispondiElimina
  15. @gioia
    Ciao Gioia!
    L'estate per me è appena iniziata con i suoi piccoli momenti di svago... :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. @Ely
    Profumano a meraviglia!
    Grazie dolcissima Ely, mi fa tanto piacere che siano di tuo gradimento e sarebbe molto bello poterti offrire un assaggio. Un bacione!!! <3

    RispondiElimina
  17. @consuelo tognetti
    Ciao Consuelo, è vero per colazione sono l'ideale gustati insieme a un cappuccino fumante, anche a merenda sorseggiando un tè.
    Grazie e un abbraccio!
    A presto

    RispondiElimina
  18. @terry giannotta
    Un mix di profumi da non perdere!
    Grazie Terry.
    A presto!

    RispondiElimina
  19. @Natural Photography
    Ottimi!!!... e la ricetta è anche molto versatile.
    Grazie. :)

    RispondiElimina
  20. @Maria Grazia
    La farina macinata a pietra è speciale con risultati unici e davvero sorprendenti, un concentrato di bontà.
    Grazie tante!
    Un caro abbraccio a te.. a presto!

    RispondiElimina
  21. Che belli! Sono talmente belli da sembrare finti! :D Immagino la bontà... sei sempre bravissima, complimenti :) Un abbraccio :**

    RispondiElimina
  22. Ogni volta che leggo qualche tua ricetta.... mi incuriosisce sempre più questa farina. Qui hai creato panini davvero speciali!! Dopo la pizza, dopo i grissini, dopo i quadrotti.... ahahahahahahahah. Complimenti, un abbraccio!

    RispondiElimina
  23. @Valentina
    Troppo forte! :))
    Quasi sembrano di gomma piuma..
    La bontà è assicurata.
    Grazie Vale e un abbraccio a te!

    RispondiElimina
  24. @Erica Di Paolo
    Ciao Erica, sei molto gentile.
    La farina Antiqua è davvero eccellente, ricca di valori nutrizionali, controllata e garantita..cosa si può volere di più! :)
    Grazie e un abbraccio..

    RispondiElimina
  25. Io dico che non sei umana. Una donna non può avere così tante idee originali in un cervello normale. Sei un genio, e considerando che sei anche magra, propendo ancora di più per l'ipotesi di un'incursione aliena :-D. Baci. P.S.: ma hai le orecchie a punta, ahah?

    RispondiElimina
  26. sono divini!!! assolutamente da fare!

    RispondiElimina
  27. @Ros Mj
    Indovinato, ormai non posso nasconderti più nulla!
    E' vero, ho le classiche orecchie a punta, sono di colore verde e vengo dal pianeta Sedanork... ;)
    Baci!!!

    RispondiElimina
  28. @Annalisa Sandri
    Ciao Annalisa, prova a farli e ne rimarrai soddisfatta.
    Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  29. Ho provato a fare queste piccole delizie! Sono piaciuti a tutti! Qui trovi la mia versione: http://julieandjuliacooking.blogspot.it/2013/09/pangoccioli-dark.html#more
    Un bacioneee

    RispondiElimina
  30. @F.
    Ciao Fede, una bellissima notizia..vengo subito a vederle :)
    Baci!

    RispondiElimina


.