24 febbraio 2014

Red Velvet Cake naturale con camy cream


"La proposta rivisitata della Red Velvet Cake, tipica torta base classica della pasticceria americana. Un dolce in tinta, splendida torta di velluto rosso, che prevede la colorazione naturale, una purea ricavata frullando la barbabietola in sostituzione del colorante rosso, farcita a strati e ricoperta con camy cream al posto dell'originale crema al burro aromatizzata alla vaniglia."


Prova una variante!
. Per provare la versione camy cream alla ricotta, basta sostituire la stessa quantità di mascarpone con la ricotta fresca.


Red Velevet Cake naturale

Ingredienti per 10 porzioni:
2 uova
200 g di zucchero
120 g di yogurt bianco intero
60 g di burro a pezzetti
1 cucchiaino di cacao amaro ICAM Cioco Pasticceria
1 barbabietola cotta (100 g)
qualche Amarena Toschi frutta & sciroppo
aroma di vaniglia
1 bustina di lievito vanigliato per dolci

Per la bagna:
100 ml di acqua
50 g di zucchero
1/2 bicchierino di rum

Per la farcitura e copertura:
Camy cream
250 g di mascarpone
170 g di latte condensato
250 g di panna montata
1 cucchiaio di Nocciolata Rigoni di Asiago 

Accessori utili: stampo rotondo a cerniera 18-20 cm



PREPARAZIONE
Preparare la base:
1. Accendere il forno a 180°C. Frullare la barbabietola con le amarene.
2. In una terrina, con uno sbattitore, montare le uova con lo zucchero.
3. Aggiungere la purea di barbabietola, il burro, lo yogurt, il cacao, l'aroma di vaniglia e mescolare.
4. Aggiungere a cucchiaiate la farina mescolata con il lievito, con un movimento dall'alto verso il basso per non smontare il composto.
5. Ungere il fondo di uno stampo a cerniera con diametro 18 cm e infarinarlo, rimuovendo l'eccesso di farinaversare l'impasto.
6. Cuocere in forno (180°C) per 30' circa.
7. Capovolgere su una gratella e far raffreddare. 
Con il Bimby
1. Accendere il forno a 180°C. Omogeneizzare la barbabietola con le amarene qualche secondo a vel. 10.
2. Posizionare la farfalla. Montare le uova con lo zucchero: 5' vel. 3.
3. Aggiungere la purea di barbabietola, il burro, lo yogurt, il cacao, l'aroma di vaniglia  e mescolare: 20'' vel. 3.
4. Con le lame in movimento a vel. 3 aggiungere dal foro del coperchio a cucchiaiate la farina mescolata con il lievito. Continuare a mescolare: 20'' vel. 3.
6. Cuocere in forno (180°C) per 30' circa.
7. Capovolgere su una gratella e far raffreddare. 
Preparare la farcitura e copertura: 
8. Montare il mascarpone e aggiungere a filo il latte condensato. Aggiungere il cucchiaio di nocciolata, continuare a montare bene. 
9. Unire al composto delicatamente la panna montata, facendo attenzione a non smontare il tutto. (A piacere qualche goccio di sciroppo di amarene per colorare). 
Comporre la torta:
10. Pareggiare la superficie della torta asportando 1 cm circa la calotta. Sbriciolare o tritare (bimby: 5'' vel.6).
11. Dividere la torta in 4 strati e farcire con la camy cream, bagnando ogni strato con lo sciroppo (ottenuto sciogliendo lo zucchero nell'acqua, intiepidire e unire il rum). 
12. Una volta riposizionata la base superiore, spalmare completamente di crema la superficie e i bordi della torta, coprire la superficie e bordi con la torta sbriciolata. 
13. Guarnire con ciuffetti di crema e conservare in frigorifero fino al momento di servire.



Post più recente Post più vecchio

    Share This

20 commenti:

  1. questa torta non ha paragoni con quella americana, piena di coloranti e stomachevole. Non amo quei dolci in cui l'estetica, seppur bella e scenografica, va a scapito del gusto.
    La tua è l'unica red velvet che potrei fare e mangiare
    bravissima

    RispondiElimina
  2. Mi piace tanto il tuo modo di cucinare ed utilizzare sempre prodotti naturali senza cedere a coloranti o essenze chimiche...questa torta è fantastica e non so che darei per poterla assaggiare :-P
    Buon inizio settimana tesoro <3
    la zia consu

    RispondiElimina
  3. Ma si sente molto la barbabiwtola?

    RispondiElimina
  4. mi incuriosisce molto questa torta, segno la ricetta :D

    un bacione
    sabrina

    RispondiElimina
  5. L'originale con il colorante artificiale non mi ha mai attirato. Ma questa con le barbabietole...eccome !

    RispondiElimina
  6. @Luisa Piva
    Grazie Luisa, quando è possibile evitare le sostanze artificiali è meglio anche a discapito dell'estetica, magari ottenendo il colore amaranto al posto del rosso acceso, però la composizione è sicura.
    A presto!

    RispondiElimina
  7. @Tertúlia da Susy
    Muchas gracias Susanna!
    Besos

    RispondiElimina
  8. @consuelo tognetti
    Ciao Consu!
    Grazie tante, anche il tuo modo di cucinare sano è molto apprezzato!
    Un buon inizio settimana a te <3

    RispondiElimina
  9. @Valentina
    Leggermente e dal gusto piacevole, giusto la quantità minima insieme al sapore delle amarene, cacao amaro e vaniglia...
    A presto!

    RispondiElimina
  10. Cherry Blossom
    Provala è davvero ottima! Buona preparazione. :)
    Grazie Sabrina.
    Un bacione a te!

    RispondiElimina
  11. @Cristina D.
    Grazie Cristina, mi fa piacere che sia gradita.
    A presto!

    RispondiElimina
  12. Bellissima!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  13. Curiosa questa ricetta con variante, devo provare, voglio proprio sentire com'è, le tue foto fanno presagire una vera bontà!

    RispondiElimina
  14. meravigliosa! Tutta naturale! complimenti!

    RispondiElimina
  15. Semplicemente spettacolare!!!!
    Complimenti cara!!!
    Un mega abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  16. Fai le torte decorate che piacciono a me...da oggi hai una nuova follower. Ti va di partecipare al mio contest? http://blog.giallozafferano.it/cuocapercaso/preparami-torta-per-mio-2-compleblog/

    RispondiElimina
  17. @lucia gulinati
    Benvenuta Lucia!
    ...realizzare torte decorate è un vero divertimento!
    Grazie per l'invito, purtroppo per mancanza di tempo non partecipo ai contest, appena possibile sarà un piacere visitare il tuo blog.
    A presto!

    RispondiElimina
  18. Fantastica questa versione, contutti quegli strati!
    Anch'io ne ho fatto una versione con la barbabietola -omettendo però il cacao-, ma cuocendo si è trasformato in un arancio che, pur carino che fosse, non era quello che sognavo... però buonissima, e poi, oggi è la seconda volta che trovo questa "camu cream" che mi stuzzica non poco :)

    RispondiElimina
  19. @Cinzia
    Benvenuta Cinzia!
    In questa versione, l'aggiunta del cacao smorza un pò il sapore della barbabietola; la camy cream è davvero molto buona e delicata. :)
    Buona giornata!

    RispondiElimina


.