8 ottobre 2014

Pane al semolino di Emmanuel Hadjiandreou


Per la rubrica Profumo di Buon Pane, raccolta di ricette con lievitazione naturale, la proposta del pane al semolino di Emmanuel Hadjiandreou. Un pane dal sapore delicato e con una nota dolce, molto versatile e ottimo praticamente con tutto, come egli stesso definisce nel presentare la versione personale. La curiosità di sperimentare un lievitato diverso dal solito offre la possibilità di scoprire nuovi metodi e acquisire una certa sicurezza, specie per quanto riguarda le preparazioni successive con l'utilizzo del prefermento. Il risultato è un pane fantastico dall'effetto colorato tenue e dal sapore gradevole, quindi con grande stupore continueremo a parlare ancora di pane...


Pane al semolino di Emmanuel Hadjiandreou

Ingredienti
Per 1 pane piccolo:
125 g di farina per pane
o farina 0
3 g (1/2 cucchiaino) di sale
25 g di lievito madre
150 ml di acqua tiepida
150 g di semolino
3 g di lievito fresco
o 2 g di lievito secco
50 ml di acqua calda
5 ml (1 cucchiaino) di olio d'oliva
15 ml (3 cucchiaini) di olio di oliva

Accessori utili: una teglia foderata con carta forno


Procedimento

1. In una ciotola (più piccola), mescolare la farina setacciata e il sale. Questi sono gli ingredienti secchi.
2. In un'altra ciotola (più grande), pesare il lievito madre, i 150 ml d'acqua e il semolino. Mescolare bene con un cucchiaio di legno.
3. Coprire e fare fermentare per 2 ore o per tutta la notte. Questo è il prefermento.
4. Quando il prefermento è pronto, in una ciotola (più grande), dissolvere il lievito nei 50 ml di acqua e incorporare i 5 ml di olio d'oliva.
5. Mescolare la soluzione con il prefermento nel lievito. Questo sono gli ingredienti umidi.
6. Unire gli ingredienti secchi e quelli umidi, mescolando con un cucchiaio di legno finchè saranno bene amalgamati.
7. Coprire e fare riposare 10 minuti. A questo punto sarà molto morbido.
8. Versare metà dei 15 ml di olio d'oliva in una ciotola grande. Trasferire l'impasto con un raschiapasta.
9. Fare le pieghe tirando un pezzo di impasto di lato premendolo al centro. Girare leggermente la ciotola e ripetere l'operazione con un'altra porzione d'impasto. Ripetere 2 volte.
10. Fare riposare 10 minuti.
11. Ripetere le fasi 9 e 10 per 3 volte, aggiungendo l'olio d'oliva rimasto affinchè l'impasto non si attacchi alla ciotola.
12. Fare riposare per 10 minuti.


13. Spolverizzare di farina un piano di lavoro pulito e trasferire l'impasto.
14. Ripiegare 2 volte l'impasto come nella fase 9. 
15. Fare riposare 10-15 minuti.
16. Trascorso il tempo, ripiegare di nuovo l'impasto, facendolo ruotare, fino a formare un disco. Capovolgerlo e ripiegare in sotto eventuali angoli, in modo da avere una palla piatta e liscia.
17. Spolverare la teglia di semolino e appoggiare l'impasto spolverandolo di semolino.
18. Fare un buco al centro dell'impasto con le dita, poi tirare delicatamente dai lati in modo da formare un anello.
19. Fare lievitare 30 minuti o finchè iniziano a formarsi delle bolle sulla superficie dell'impasto.
20. Circa 20 minuti prima di infornare, accendere il forno a 240°C. Scaldare una teglia piccola sul fondo del forno. Riempire una  tazza di acqua e metterla da parte.
21. Appena pronti a infornare, praticare 3 tagli sulla superficie utilizzando un coltello seghettato.
22. Infornare il pane. Versare l'acqua nella teglia piccola a parte tenuta sul fondo del forno per creare vapore durante la cottura. Abbassare la temperatura a 220°C e cuocere per 35 minuti o finchè sarà dorato.
23. Per controllare se è cotto, rovesciare il pane e dare un colpetto sul fondo, dovrebbe suonare vuoto.
24.Se non è pronto, rimettere in forno per qualche minuto. Altrimenti, fare raffreddare su una griglia. 


Post più recente Post più vecchio

    Share This

11 commenti:

  1. E' fantastico questo pane, lo provo presto! Se riesco già fine settimana...

    RispondiElimina
  2. Cara Seddy, mi piacciono i tuoi post, e li trovo sempre interessanti, io non so cucinare ma mi piace mangiare per questo passo da te con molto piacere, posso poi sognare di avere quelle buone cose che tu sai fare.
    Ho notato nei post precedenti che le tue risposte le fai quasi sempre al termine, sarebbe più pratico se mettessi i commenti incorporati come li ho io nel mio blog ti sarebbe molto facile rispondere sul commento stesso, se credi che ti interessa fammi una email e io ti potrei aiutare.
    Scusa se mi sono permesso ma so che va molto meglio ed è facile.
    Ciao e buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Una nuova ricetta di pane! Grazie.
    Da sperimentare!
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
  4. si sente il suo profumo fin qui!e che belle foto!
    baci e buona serata simona:)

    RispondiElimina
  5. Ma che bel pane Seddy!!!!
    Sempre idee particolari e sempre bravissima!!!!
    Un caro abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  6. che signor pane...chapeau!

    RispondiElimina
  7. Che pane strepitoso si vede benissimo che e' una favola ...complimenti di cuore

    RispondiElimina
  8. @Tomaso
    Caro Tommaso, mi fa piacere l'interesse alle ricette e grazie per la cortesia. La modalità reply è un problema che da un pò di tempo mi prometto di risolvere, spero di trovare la disponibilità e il tempo per farlo presto.
    Un abbraccio e buona serata!

    RispondiElimina
  9. Cara Seddy, credo che non sia reply, ma semplicemente commenti incorporati,
    con molta facilita si può mettere.
    Ciao e buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  10. @Ciao Tomaso, la modalità del commento incorporato è già impostata, ma il template non prevede questo tipo di cose, bisogna modificare il codice sorgente e richiede un pò di lavoro.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. immagino il profumo....il semolino dà una nota meravigliosa di profumo di grano. Magnifica idea!!!!

    RispondiElimina


I commenti anonimi non saranno moderati.

.