8 gennaio 2015

Brioche parisienne


Dopo una lunga serie di pani lievitati soffici, la proposta della classica brioche parisienne, ricca e leggermente dolce, con una morbida crosta dorata e una mollica gialla e burrosa. Una specialità francese caratterizzata dalla forma particolare di corona, realizzata in uno stampo con scanalature e dopo una lunga lievitazione. La preparazione è semplice e comoda, il risultato è perfetto, la sua consistenza molto soffice la rende adatta come ottima base per una grande varietà di dolci. Deliziosa se gustata con il caffè a colazione, oppure accompagnata da una crema all'arancia senza uova nella pausa pomeridiana.


La ricetta della brioche francese è quella di Daniel Stewens, in parte rivisitata nelle dosi e modalità di esecuzione. 


Brioche parisienne

Ingredienti
300 g di farina Molino Rossetto
(50 farina W400 + 250 farina 0)
35 g di zucchero
75 g di burro morbido
3 uova
70 ml di latte intero tiepido
1 cucchiaino di Mielbio Rigoni di Asiago
10-12 g di lievito di birra fresco
Per spennellare:
uovo + latte
Crema all'arancia senza uova:
250 g di latte intero
50 g di zucchero
40 g di farina di riso Molino Rossetto
25 ml di succo di arancia biologica

Accessori utili: stampo alto con scanalature


Procedimento

A mano: in una ciotola mescolare gli ingredienti secchi: farina, sale e zucchero. A parte sciogliere il lievito nel latte tiepido con il miele. Sbattere le uova e unirle al composto con il lievito. Unire gli ingredienti umidi a quelli secchi, l'aroma, amalgamando finchè il composto sarà liscio e omogeneo, anche se risulterà molto appiccicoso; infine, aggiungere il burro ammorbidito e il sale.
Con robot o planetaria: impastare la farina setacciata, il lievito sbriciolato e sciolto nei liquidi tiepidi, lo zucchero, le uova sbattute, l'aroma, infine il burro morbido a pezzetti; successivamente unire il sale. Amalgamare bene gli ingredienti, deve risultare un impasto morbido e ben incordato. 
Dare all'impasto una forma tondeggiante, coprire e fare riposare 30 minuti.
Trascorso il tempo collocare l'impasto in una ciotola coperta o contenitore ermetico e lasciare in frigorifero per tutta la notte.
Il giorno dopo, togliere l'impasto dal frigorifero e lasciare 1 ora a temperatura ambiente. Fare una serie  pieghe di rinforzo, coprire e lasciare riposare l'impasto per circa 30 minuti. A questo punto, tagliare un piccolo pezzo di impasto, imburrare uno stampo con scanalature e posizionare sotto la parte di impasto più grande, poi in praticare un incavo al centro e sistemare la parte piccola. Lasciare lievitare chiuso in un sacchetto di plastica fino al raggiungimento del bordo superiore dello stampo.
Preriscaldare il forno a 200°C, spennellare la superficie con l'uovo sbattuto e il latte. Fare cuocere 10' a 200°C e 20 minuti a 180°C, coprendo la cupola con della carta da forno se dovesse scurire troppo.
Fare raffreddare su una griglia.
Per la crema: polverizzare lo zucchero con la buccia di mezza arancia. In un pentolino mettere il latte, lo zucchero aromatizzato e la farina, mescolare con una frusta a fuoco basso per 5 minuti, qualche minuto prima della fine cottura, quando inizierà ad addensare, aggiungere il succo dell'arancia. 


Alcuni suggerimenti:
Dopo averla raffreddata, avvolgerla nella pellicola per alimenti, in carta di alluminio o contenitore ermetico, per tenerla morbida fino al momento di gustarla.
. Si possono anche preparare piccole brioche.
Post più recente Post più vecchio

    Share This

15 commenti:
Join the discussionBrioche parisienne

  1. Complimenti! Ha un aspetto così invitante! :D

    RispondiElimina
  2. fantastica che bella avvivcinata a fette di arancia,complimenti anche per le foto

    RispondiElimina
  3. Un dolce magnifico :)
    Quella crema all'arancia poi è molto invitante.
    Un bacio

    RispondiElimina
  4. Stai sfornando un lievitato più bello dell'altro! Questa brioche parisienne mi fa una gola pazzesca ed ha un aspetto davvero invitante.
    Buona serata

    RispondiElimina
  5. Ma che forte! sembra una enorme brioche col tuppo! Sicuro sia parisienne e non sicilienne o salentienne? :))))
    Scherzi a parte, davvero bella e golosissima con quella all'arancia in accompagnamento
    (certo, confesso, guardo e ammiro la biosciona, ma ho stampata negli occhi, come un tatuaggio, quella Chocolate Truffle Cake che hai pubblicato precedentemente.... una delle torte più belle mai viste!)
    Complimenti! ogni tuo post è un'opera d'arte...
    buona serata, Tam

    RispondiElimina
  6. Vengo a colazione?
    Bravissima. Ottima e anche bella!
    Da provare!
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
  7. Deliziosa... la proverò quanto prima...

    RispondiElimina
  8. Una vera delizia questa brioche, mi piacerebbe tanto provarla e spero di trovare il tempo :)
    Un bacio :)

    RispondiElimina
  9. Cara Seddy, deduco nel vedere le foto!!! Quanto buono e gustoso deve essere.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  10. È molto bello e invitante
    Bravissima come sempre
    Ciao
    Tiziana



    RispondiElimina
  11. L'aspetto fa venire voglia di mangiarla, poi con quella crema...

    RispondiElimina
  12. che squisitezza!!!!Complimenti!!!!Buon anno, baci Sabry

    RispondiElimina
  13. che meraviglia, io con i lievitati non so bravissima ma mi riprometto per quest'anno di riprovare fin quando non mi vengono bene! Buon Anno,un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  14. meravigliosa...geniale nel procedimento....goduriosa nel gusto!!! bravissima mia cara!!!

    RispondiElimina
  15. Ma che bella, e mi sa che è anche golosa, ci farei delle colazioni coi fiocchi, bravissima!!!
    Buona serata...

    RispondiElimina


.