22 gennaio 2015

Monkey Bread


La magia dei lievitati non finisce mai di stupire! La voglia di sperimentare porta sempre novità, rendendo la lievitazione ancora più affascinante. Il piacere di sbizzarrirsi nella scelta, la preparazione di un impasto morbido, il modellare la pasta, rispettando prima i tempi giusti per poi poter gustare la morbidezza ideale. Il Monkey bread è una meraviglia! Un pane dolce americano molto gradevole e goloso, composto da un puzzle di palline da staccare direttamente con le dita e adatto per la colazione - particolare, soffice e aromatico, dalla crosticina caramellata e piacevolmente croccante.


Prova una variante!
Le varianti possono essere tante, si può gustare semplice o farcito, anche ricoperto da glassa. 
Si può rendere speciale farcito con delle marmellate o confetture a piacere.


Monkey Bread

Ingredienti

Per l'impasto di pasta lievitata:

  • 60 ml di acqua tiepida
  • 100 g di burro a temperatura ambiente
  • 50 g di zucchero
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaino di aceto bianco
  • aroma di vaniglia
  • 80 ml di panna acida
  • 200 g di farina 0 Molino Rossetto
  • 125 g di farina manitoba Molino Rossetto
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino sale
Per la farcitura e copertura:
  • Fiordifrutta ribes rosso Rigoni di Asiago q.b.
  • burro fuso q.b.
  • zucchero di canna q.b.
  • cannella in polvere q.b.
Note: la ricetta del Monkey bread è di Martha Stewart, rivisitata per quanto riguarda il burro e il lievito, in dosi ridotte rispetto all'originale. 




Procedimento

In una ciotola sciogliere il lievito nell'acqua tiepida.
In una planetaria lavorare il burro e lo zucchero insieme a velocità media. Aggiungere i tuorli uno alla volta incorporandoli bene al composto.
Unire l'aceto e la vaniglia, la panna acida e e infine il composto con il lievito.
Aggiungere le farine setacciate insieme e il sale.
Quando l'impasto inizierà a staccarsi dalle pareti dell'impastatrice, trasferire su un piano di lavoro leggermente infarinato e continuare a lavorare per circa 5 minuti, fino a renderlo liscio e omogeneo.
Formare una palla e lasciare lievitare in una ciotola coperta con pellicola trasparente e lasciare riposare fino al raddoppio del volume, circa 3 o 4 ore, oppure tutta la notte in frigorifero. 

Una volta lievitato l'impasto, imburrare uno stampo da ciambella alto e profondo.
A parte, in una ciotola unire zucchero di canna e cannella, cospargendone un pò nello stampo.
Dall'impasto ricavare tante palline (magari anche più piccole) e farcire all'interno, passare nel burro fuso (ho preferito spennellarli semplicemente) e poi rotolare nel composto di zucchero di canna e cannella e sistemare le palline nello stampo.
Coprire con pellicola trasparente e lasciare riposare in un luogo caldo fino al raddoppio del volume.
Una volta lievitato, cuocere nel forno a 170° C per 30-35 minuti, fino a doratura. Togliere dal forno e lasciare raffreddare per 15 minuti nello stampo. Capovolgere su un piatto di servizio e lasciare raffreddare ancora prima di servire.


Post più recente Post più vecchio

    Share This

28 commenti:
Join the discussionMonkey Bread

  1. NOOOO ma che bello!!!!
    Sai che non ne avevo mai sentito parlare?!?!?! Poi l'idea che si stacchi perfettamente la palletta...mi piace da matti :-))))
    Bravissima!!! E la passione per i lievitati te la appoggio tutta!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un pane dolce davvero accattivante, conquista per l'aspetto e la bontà.
      Grazie, un bacione a te!

      Elimina
  2. Che idea carina quella delle palline che si staccano e rendono ogni colazione sempre + golosa :-)
    Complimenti e grazie x la ricetta :-)
    ps: incantevole anche tu, finalmente si vede il tuo splendido viso :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stuzzicante vero? Mi fa piacere che tu abbia apprezzato la ricetta.
      Grazie tante! ;)
      Baci

      Elimina
  3. è molto bella la presentazione a ciambella, con queste palline staccabili!!!
    e l'impasto, come ci suggerisci, può davvero essere arricchito con tante varianti...basta lasciar decidere alla propria golosità!
    vedo che la dose di zucchero è abbastanza bassa: l'impasto risulta poco dolce? se non mettessi la farcitura interna, suggerisci di lasciare comunque così la dose di zucchero o aumentare un po'?
    grazie di questo goloso spunto! ciao! Eleonora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ricetta originale è senza farcitura, per cui la dose di zucchero rimane invariata, anche perchè ogni singola pallina è ricoperta da un ulteriore strato di zucchero di canna che rende il tutto ancora più dolce.
      Grazie a te! Ciao

      Elimina
  4. Questo e' un altro capolavoro...splendido veramente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia, sei sempre carinissima! :)

      Elimina
  5. Fantastico una sorta di danubio americano,complimenti,ne prenderei volentieri una pallina,felice giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra simile al danubio, ma è ancora più buono!
      Grazie

      Elimina
  6. Molto invitante Seddy!
    E anche molto bello da vedere. Sembrano tanti petali.
    Grazie per la ricetta ed un abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L' aspetto è davvero delizioso!
      Grazie a te per aver gradito la ricetta.
      Un abbraccio!

      Elimina
  7. è BELLISSIMOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! e di certo buonissimo!!! adoro questi lievitati e naturalmente, te lo copio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere ...provalo, ne rimarrai soddisfatta!
      Grazie Mimma, a presto

      Elimina
  8. Ma che robina stratosferica dev'essere!?!?!?!?!?!?!?!?
    Passo, davvero. Lo guardo e lo divoro con lo sguardo, ma per me è davvero troppo :D
    Bravissima ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcosa di decisamente goloso!!!
      Grazie ;)

      Elimina
  9. Sai che il monkey brad era nella lista dei dolci che avrei voluto preparare durante le festività natalizie? Il tuo è davvero bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non ti resta che provarlo, è ottimo per ogni occasione.
      Grazie Giulia!

      Elimina
  10. Ma daiii sembra buonissimo.
    Non ho mai provato a farlo ma prima o poi mi deciderò.
    Grazie per averlo condiviso.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo, è davvero una specialità!
      Grazie a te per aver gradito.
      un abbraccio!

      Elimina
  11. un lievitato super!!!!Bella la nuova veste del blog, l'hai cambiato vero????Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una bontà di lievitato dolce molto particolare!
      Si, l'ho cambiato per renderlo più pratico e ancora ci stiamo lavorando.
      Grazie Sabry, baci a te!

      Elimina
  12. dunque...sono rimasta un paio di minuti ad osservare il tuo nuovo/tecnologico/fantastico blog...e poi mi sono concentrata sul monkey bread...e la lingua e caduta giù sulla tastiera del PC, come sempre del resto, ogni volta che passo a trovarti qui!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, mi fa piacere che tu abbia apprezzato!
      Un abbraccio, a presto

      Elimina
  13. E' meraviglioso questo pane. Da provare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale la pena di provarlo, è così morbido e gustoso!

      Elimina
  14. Per un attimo ho pensato di aver sbagliato blog, resto comunque sempre affascinato e meravigliato ogni volta che passo da qui....tutto molto bello,complimenti e una buona serata a te Seddy

    RispondiElimina
  15. Grazie mille!!! ...mi fa piacere, sei molto gentile!
    Una buona serata anche a te!

    RispondiElimina


I commenti anonimi non saranno moderati.

.