New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

29 gennaio 2015

Mini Coconut-Blueberries Cake


Passione tortine! Non è più un segreto, preparare mini cake è davvero piacevole e appassionante, così graziose e invitanti - il trucco sta tutto nello stampo e basta solo un pizzico di fantasia. Una semplice ricetta di torta candida al cocco e mirtilli si trasforma in un bijoux, accompagnata da panna e frutta, fili di caramello per ottenere un effetto sorprendente, i vostri assaggiatori ve ne saranno grati...


Prova una variante!
Se si vuole rendere ancora più buona questa torta rendendola a strati, tagliare e farcire con una ganache di cioccolato. Rivestire interamente il dolce con la panna.


Mini Coconut-Blueberries Cake

Ingredienti

  • 100 g di farina
  • 80 g di fecola
  • 180 g di zucchero di canna Toschi Vignola
  • 115 ml di olio di semi
  • (oppure 175 g di burro)
  • 3 uova
  • 90 g di cocco in polvere
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 cucchiai di latte
  • la scorza grattugiata
  •  di 1 limone
  • 1 pizzico di sale
Per la copertura:
  • 200 ml di panna
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • mirtilli frutta & sciroppo Toschi Vignola
  • cocco per cospargere
Per la decorazione:
  • fili di caramello (100 ml di acqua+100 g di zucchero)
Attrezzature utili: Sac à poche Decora



Procedimento

1. In una ciotola lavorare le uova e lo zucchero con le fruste elettriche.
2. Incorporare l'olio, il cocco, la scorza del limone e il sale e mescolare con un cucchiaio di legno dopo ogni aggiunta per ottenere un composto omogeneo. Setacciare la farina con la fecola e il lievito e unire il composto a cucchiaiate alla preparazione alternandolo al latte e incorporando bene gli ingredienti.
3. Imburrare uno stampo alto da 15 cm di diametro, rivestito con carta da forno e imburrare anche questa. Versare la preparazione livellandola con il dorso di un cucchiaio e cuocere nel forno a 175°C per circa 1 ora (uno stecchino infilato al centro del dolce dovrà uscirne asciutto). Togliere dal forno, sformare e fare raffreddare su una gratella.
4. Versare la panna ben fredda in una ciotola e montarla con le fruste elettriche unendo lo zucchero a velo quando comincia a prendere consistenza. Inserire la panna in una tasca montata con bocchetta liscia e distribuire sulla superficie dopo averla bagnata con lo sciroppo dei mirtilli, collocare il dolce su un piatto. Cospargere con del cocco in polvere e decorare la parte centrale con i mirtilli. 
5. In un pentolino versare l'acqua e lo zucchero, mescolare e portare a bollore, facendolo sciogliere ruotando il pentolino per non farlo bruciare. Quando diventerà biondo, a circa 160 gradi (misurare la temperatura con un termometro alimentare), togliere il caramello dal fuoco, attendere un pò e creare dei filamenti con l'aiuto di una forchetta e un bastoncino, dando poi la forma desiderata (QUI). Decorare la torta a piacere.


Pubblicato da Seddy

Mini Coconut-Blueberries Cake

22 gennaio 2015

Monkey Bread


La magia dei lievitati non finisce mai di stupire! La voglia di sperimentare porta sempre novità, rendendo la lievitazione ancora più affascinante. Il piacere di sbizzarrirsi nella scelta, la preparazione di un impasto morbido, il modellare la pasta, rispettando prima i tempi giusti per poi poter gustare la morbidezza ideale. Il Monkey bread è una meraviglia! Un pane dolce americano molto gradevole e goloso, composto da un puzzle di palline da staccare direttamente con le dita e adatto per la colazione - particolare, soffice e aromatico, dalla crosticina caramellata e piacevolmente croccante.


Prova una variante!
Le varianti possono essere tante, si può gustare semplice o farcito, anche ricoperto da glassa. 
Si può rendere speciale farcito con delle marmellate o confetture a piacere.


Monkey Bread

Ingredienti

Per l'impasto di pasta lievitata:

  • 60 ml di acqua tiepida
  • 100 g di burro a temperatura ambiente
  • 50 g di zucchero
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaino di aceto bianco
  • aroma di vaniglia
  • 80 ml di panna acida
  • 200 g di farina 0 Molino Rossetto
  • 125 g di farina manitoba Molino Rossetto
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino sale
Per la farcitura e copertura:
  • Fiordifrutta ribes rosso Rigoni di Asiago q.b.
  • burro fuso q.b.
  • zucchero di canna q.b.
  • cannella in polvere q.b.
Note: la ricetta del Monkey bread è di Martha Stewart, rivisitata per quanto riguarda il burro e il lievito, in dosi ridotte rispetto all'originale. 




Procedimento

In una ciotola sciogliere il lievito nell'acqua tiepida.
In una planetaria lavorare il burro e lo zucchero insieme a velocità media. Aggiungere i tuorli uno alla volta incorporandoli bene al composto.
Unire l'aceto e la vaniglia, la panna acida e e infine il composto con il lievito.
Aggiungere le farine setacciate insieme e il sale.
Quando l'impasto inizierà a staccarsi dalle pareti dell'impastatrice, trasferire su un piano di lavoro leggermente infarinato e continuare a lavorare per circa 5 minuti, fino a renderlo liscio e omogeneo.
Formare una palla e lasciare lievitare in una ciotola coperta con pellicola trasparente e lasciare riposare fino al raddoppio del volume, circa 3 o 4 ore, oppure tutta la notte in frigorifero. 

Una volta lievitato l'impasto, imburrare uno stampo da ciambella alto e profondo.
A parte, in una ciotola unire zucchero di canna e cannella, cospargendone un pò nello stampo.
Dall'impasto ricavare tante palline (magari anche più piccole) e farcire all'interno, passare nel burro fuso (ho preferito spennellarli semplicemente) e poi rotolare nel composto di zucchero di canna e cannella e sistemare le palline nello stampo.
Coprire con pellicola trasparente e lasciare riposare in un luogo caldo fino al raddoppio del volume.
Una volta lievitato, cuocere nel forno a 170° C per 30-35 minuti, fino a doratura. Togliere dal forno e lasciare raffreddare per 15 minuti nello stampo. Capovolgere su un piatto di servizio e lasciare raffreddare ancora prima di servire.


Pubblicato da Seddy

Monkey Bread

12 gennaio 2015

Latte di Riso


"Mentre cerco di scrivere, non posso fare a meno di dare uno sguardo oltre i vetri della finestra e mi perdo ad ammirare un tramonto stupendo. Non è facile descrivere le sensazioni profonde e di pace che attraversano la mente nei momenti magici in cui si assiste ad uno straordinario spettacolo della natura. Il fascino del sole che si perde nell'orizzonte, i colori caldi che si accendono fino a svanire lasciando il posto alle stelle..."


E' facile preparare il latte di riso in casa. Oggi, decisa a sperimentare qualcosa di semplice e naturale, ho voluto provare e ne sono rimasta davvero soddisfatta. Infatti, le caratteristiche e i vantaggi sono tanti. E' possibile utilizzare il latte di riso per preparazioni dolci e anche salate (es. la besciamella); ottimo nei casi di intolleranze alimentari ed e anche un alimento di origine vegetale, poco grasso e privo di glutine; ricco di zuccheri semplici che lo rendono particolarmente digeribile; inoltre contiene vitamine, fibre e minerali


Come si fa...

Ingredienti per 1 bottiglia
da 1 litro
1000 ml di acqua
60 g di riso (Ribe o altro)


Procedimento

1. Versare l'acqua in un pentolino e portare ad ebollizione. (Bimby: 7 min./Varoma/vel.1).
2. Aggiungere il riso e cuocere per 15-20 minuti, poi frullare. (Bimby: 15-20 min./100°C/vel.1 e frullare 3 min./vel.10).
3. Trasferire in una brocca e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.
4. Mettere il latte di riso nella caraffa frullatore e una volta freddo frullare ancora. (Bimby: frullare 3 min./vel.10).
5. Filtrare il latte di riso con l'aiuto di un colino e trasferire in una brocca o bottiglia.
6. Consumare il latte di riso entro 2-3 giorni. 


Consigli & Segreti
. A seconda della qualità del riso, il latte potrebbe risultare più o meno denso. Se si desidera un risultato più liquido, aggiungere 50-100 g di acqua calda al passaggio 2.
. Per preparazioni dolci, a piacere, è possibile aggiungere dello zucchero di canna o insaporire il latte mettendo in infusione una bacca di vaniglia al passaggio 3. Una volta freddo rimuovere la bacca.


Auguro a tutti un buon inizio settimana...


...a presto!

Pubblicato da Seddy

Latte di Riso

10 gennaio 2015

Chocolate Cream Pie - Torta di crema al cioccolato


Per la rubrica Delicious Tips & Tricks, una proposta di dessert rapida e facilissima: la Chocolate Cream Pie, deliziosa ricetta tratta dal cookbook "Martha Stewart's New Pie and Tarts". Una fantastica torta fredda, molto semplice da realizzare, in parte rivisitata adattandola ai gusti personali. Rapidi i tempi di preparazione, la base biscotto è quasi un gioco, super facile la guarnizione al cioccolato e panna, l'unica difficoltà è saper pazientare prima di assaporare tutta la sua bontà!


Chocolate Cream Pie

Ingredienti
Per la base:
25 biscotti al cioccolato sbriciolati (6 once)
4 cucchiai di burro fuso (60 g)
2 cucchiai di zucchero semolato (30 g)
un pizzico di sale
Per il ripieno:
60 g di cioccolato fondente
250 ml latte
50 g di zucchero semolato
25 g di amido di mais
un pizzico di sale
2 tuorli
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
Per la copertura:
250 ml di panna
30 g di zucchero a velo
riccioli di cioccolato per guarnire


Procedimento

1. Preparare la base: preriscaldare il forno a 190° C.  In un robot da cucina sbriciolare i biscotti, aggiungere il burro fuso, lo zucchero e il sale, unire tutti gli ingredienti. Versare il composto in una teglia rivestita da 22 cm di diametro e pressare bene. Lasciare in frigorifero per almeno 15 minuti. Cuocere nel forno fino a quando la crosta sarà fragrante, 10 minuti circa. Lasciare raffreddare completamente.  
2. Preparare il ripieno: in un pentolino mettere latte e cioccolato tritato mescolando a fuoco medio, fino a sciogliere il cioccolato. A parte, in una ciotola unire lo zucchero, l'amido di mais e il sale, aggiungere una parte della miscela di latte e continuare a mescolare fino ad amalgamare bene. Incorporare la miscela ottenuta nel pentolino, cuocere a fuoco medio continuando a mescolare fino a ebollizione. In una ciotola sbattere i tuorli, versare la miscela di latte caldo, trasferire di nuovo nella pentola e continuare la cottura a fuoco medio, mescolando continuamente fino ad avere la consistenza della crema pasticcera. Aggiungere la vaniglia (se si utilizza la gelatina unirla dopo averla sciolta nell'acqua). Lasciare raffreddare per 10 minuti circa, mescolando di tanto in tanto.  
3. Quando la base e la crema saranno fredde, disporre la crema sulla base. Coprire con pellicola trasparente la superficie della crema e lasciare in frigorifero per compattare, almeno 4 ore o fino a un giorno. 
Preparare la copertura: con lo sbattitore elettrico montare la panna e aggiungere lo zucchero a velo continuando a montare bene. Stendere la panna sulla crema pasticcera. Guarnire la torta con riccioli di cioccolato prima di servire.  
Note: il ripieno della ricetta è stato modificato dimezzando le quantità, troppo abbondanti per i miei gusti. Per chi vuole provare l'originale: 110 g di cioccolato fondente, 610 ml latte, 100 di zucchero semolato, 35 g di amido di mais, un pizzico di sale, 1 cucchiaino di gelatina in polvere (opzionale), 2 cucchiai di acqua fredda (opzionale), 4 tuorli grandi, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia. La gelatina è preferibile aggiungerla se si preferisce una struttura più solida.


I wish you all a very happy weekend!

With love
from Seddy

Pubblicato da Seddy

Chocolate Cream Pie - Torta di crema al cioccolato

8 gennaio 2015

Brioche parisienne


Dopo una lunga serie di pani lievitati soffici, la proposta della classica brioche parisienne, ricca e leggermente dolce, con una morbida crosta dorata e una mollica gialla e burrosa. Una specialità francese caratterizzata dalla forma particolare di corona, realizzata in uno stampo con scanalature e dopo una lunga lievitazione. La preparazione è semplice e comoda, il risultato è perfetto, la sua consistenza molto soffice la rende adatta come ottima base per una grande varietà di dolci. Deliziosa se gustata con il caffè a colazione, oppure accompagnata da una crema all'arancia senza uova nella pausa pomeridiana.


La ricetta della brioche francese è quella di Daniel Stewens, in parte rivisitata nelle dosi e modalità di esecuzione. 


Brioche parisienne

Ingredienti
300 g di farina Molino Rossetto
(50 farina W400 + 250 farina 0)
35 g di zucchero
75 g di burro morbido
3 uova
70 ml di latte intero tiepido
1 cucchiaino di Mielbio Rigoni di Asiago
10-12 g di lievito di birra fresco
Per spennellare:
uovo + latte
Crema all'arancia senza uova:
250 g di latte intero
50 g di zucchero
40 g di farina di riso Molino Rossetto
25 ml di succo di arancia biologica

Accessori utili: stampo alto con scanalature


Procedimento

A mano: in una ciotola mescolare gli ingredienti secchi: farina, sale e zucchero. A parte sciogliere il lievito nel latte tiepido con il miele. Sbattere le uova e unirle al composto con il lievito. Unire gli ingredienti umidi a quelli secchi, l'aroma, amalgamando finchè il composto sarà liscio e omogeneo, anche se risulterà molto appiccicoso; infine, aggiungere il burro ammorbidito e il sale.
Con robot o planetaria: impastare la farina setacciata, il lievito sbriciolato e sciolto nei liquidi tiepidi, lo zucchero, le uova sbattute, l'aroma, infine il burro morbido a pezzetti; successivamente unire il sale. Amalgamare bene gli ingredienti, deve risultare un impasto morbido e ben incordato. 
Dare all'impasto una forma tondeggiante, coprire e fare riposare 30 minuti.
Trascorso il tempo collocare l'impasto in una ciotola coperta o contenitore ermetico e lasciare in frigorifero per tutta la notte.
Il giorno dopo, togliere l'impasto dal frigorifero e lasciare 1 ora a temperatura ambiente. Fare una serie  pieghe di rinforzo, coprire e lasciare riposare l'impasto per circa 30 minuti. A questo punto, tagliare un piccolo pezzo di impasto, imburrare uno stampo con scanalature e posizionare sotto la parte di impasto più grande, poi in praticare un incavo al centro e sistemare la parte piccola. Lasciare lievitare chiuso in un sacchetto di plastica fino al raggiungimento del bordo superiore dello stampo.
Preriscaldare il forno a 200°C, spennellare la superficie con l'uovo sbattuto e il latte. Fare cuocere 10' a 200°C e 20 minuti a 180°C, coprendo la cupola con della carta da forno se dovesse scurire troppo.
Fare raffreddare su una griglia.
Per la crema: polverizzare lo zucchero con la buccia di mezza arancia. In un pentolino mettere il latte, lo zucchero aromatizzato e la farina, mescolare con una frusta a fuoco basso per 5 minuti, qualche minuto prima della fine cottura, quando inizierà ad addensare, aggiungere il succo dell'arancia. 


Alcuni suggerimenti:
Dopo averla raffreddata, avvolgerla nella pellicola per alimenti, in carta di alluminio o contenitore ermetico, per tenerla morbida fino al momento di gustarla.
. Si possono anche preparare piccole brioche.

Pubblicato da Seddy

Brioche parisienne

2 gennaio 2015

Chocolate Truffle Cake


Felice anno nuovo a tutti voi! Un nuovo anno è arrivato, l'impegno di Cuore di Sedano continua... Sempre avanti in posizione di partenza e mai di arrivo, motivo di crescita. Uno spazio di libera espressione da riempire, grande opportunità di migliorare, nel piacere della condivisione e possibilità del confronto. Un blog che rappresenta una piccola parte di tempo vissuto insieme, in continuo movimento e cambiamento, di passioni e sperimentazioni, di impressioni e riflessioni, un'esperienza sensazionale in relazione con il mondo esterno - curiosità e desiderio di conoscenza, imparando e approfondendo con nuovi stimoli, idee ed entusiasmo.


Per tutti gli amanti del cioccolato, riprendiamo con una tortina decorata, graziosa ed elegante, con una particolare sensazione gradevole, per la soddisfazione di realizzare un classico goloso e accattivante. Una ricetta semplice da preparare, sfiziosa e versatile nelle varie composizioni a piacere, molto compatta e cioccolatosa, accompagnata da una squisita crema di nocciole cioccolato, raffinata con deliziosi tartufini e motivo florealePer il piacere di assaporare un dolce ricco e sublime!


Chocolate Truffle Cake

Ingredienti
Per la torta al cioccolato:
100 g di farina biologica Molino Rossetto
50 g di zucchero
2 uova intere
50 g di burro
50 ml di latte
100 g di cioccolato fondente
1 cucchiaio di rum o caffè
un pizzico di sale
8 g di lievito vanigliato per dolci
Per la farcitura e copertura alla crema di nocciole:
50 g di cioccolato fondente
25 ml di panna fresca
75 g di nocciolata Rigoni di Asiago
una nocetta di burro
1 cucchiaino di rum o caffè
Per i tartufini:
200 g di cioccolato fondente
50 g di panna fresca
un cucchiaino di zucchero (facoltativo)
40 g di granella di nocciole tostate
nocciole intere spellate
1 cucchiaino di rum o caffè
cacao amaro in polvere
Per la decorazione:
Glassa Fondente Cacao Decora

Attrezzature utili: stampo cm 15


Procedimento

Per la torta al cioccolato: in un tegame a bagnomaria sciogliere il cioccolato fondente spezzettato, aggiungere il burro morbido tagliato a tocchetti. In una terrina sbattere le uova e lo zucchero con uno sbattitore (o nella planetaria), montare bene il tutto fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporare il composto di cioccolato tiepido dentro le uova montate, unire il latte, il rum o caffè, infine la farina setacciata e il lievito, mescolando delicatamente. Versare in uno stampo dal diametro di 15 cm, foderato con carta forno o ben imburrato e infarinato. Cuocere nel forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti. Raffreddare capovolta su una gratella, una volta fredda porre in frigorifero per compattare.
Per la farcitura e copertura: scaldare la panna con il burro. Quando questo sarà fuso, levare dal fuoco, unire il cioccolato tritato e mescolare finchè sarà ben sciolto. Poi incorporare la crema di nocciole e continuare a rimestare fino a ottenere un composto omogeneo. Fare raffreddare in frigorifero un paio di ore.
Per i tartufi: versare la panna in un tegame, porre sul fuoco moderato e portare a ebollizione. Fare bollire non più di un minuto, quindi togliere dal fuoco. Immergere nella panna bollente il cioccolato, prima spezzettato finemente, e amalgamare alla preparazione con un cucchiaio di legno. Si dovrebbe ottenere un composto omogeneo al quale unire la granella di nocciole. Fare raffreddare completamente, quindi unire il rum o caffè. Mescolare bene in modo da incorporarlo perfettamente e fare rassodare in frigo per 1 ora o nel freezer per 30 minuti. Togliere dal frigo e, con un cucchiaino, ricavare delle palline, porre al centro una nocciola intera, rotolare nei palmi delle mani per renderle ben tonde. Porre immediatamente su un foglio di carta da forno man mano preparate. 
Comporre la torta: livellare la torta, asportando la parte superiore bombata e tagliata a metà orizzontalmente. Riprendere la crema dal frigorifero e montare con lo sbattitore fino a ottenere un composto soffice. Spalmare di crema il disco di base, coprire con un secondo disco, con la crema rimasta ricoprire tutta la torta, livellando bene la crema. Collocare il dolce su un piatto da portata o alzata e cospargere la superficie e i lati torta con abbondante cacao amaro in polvere. Riprendere i tartufi e, dopo averli rotolati nel cacao amaro disporli sulla superficie del dolce. Decorare con una rosellina e foglioline di glassa fondente cacao realizzate seguendo il Tutorial Roselline (qui), Servire su un vassoio o su un'alzatina.
Note: se si desidera rendere la torta più morbida bagnare i dischi con dello sciroppo di acqua e zucchero arricchito con rum o caffè.

Pubblicato da Seddy

Chocolate Truffle Cake

.