5 febbraio 2016

Pensieri a Spasso sul Lago di Iseo


E' trascorso un mese dall'ultima partenza. Ogni viaggio, comincia sempre con entusiasmo, porta alla scoperta di luoghi sconosciuti e straordinari da visitare, contemplando bellezze e vivendo emozioni irripetibili. Questa volta, si tratta di percorrere l'Italia in lungo prima di arrivare a Iseo.

L'inizio dell'anno e le festività trascorrono inosservate, tra giorni grigi e umori altalenanti, ma un viaggio, breve o lungo che sia, riesce ad alleggerire la mente.


Un posto completamente nuovo, per ritemprare il corpo e lo spirito. Come ogni novità, Iseo è apparso subito bello ai miei occhi, mentre i pensieri si specchiavano a lungo nel luccichio delle sue acque, con la sicurezza di un privileggio nel visitare un luogo splendido di villeggiatura.

Iseo si estende a pochi passi da Brescia, la prima vista al centro storico, percorrendo la via che conduce nella piazza centrale. Caratteristici i vicoli e la abitazioni basse, da sottolineare l'ordine e l'estrema cortesia.



Il centro storico medievale, ruota attorno piazza Garibaldi, su cui si affacciano case porticate, oltre al palazzo Vantini (municipio), realizzato dall’architetto bresciano nel 1854.

La piazza centrale è arricchita da un monumento dedicato all’eroe dei due mondi attribuito all’opera di Bordini
 
Sembra ormai impossibile ammirare Iseo soleggiato, il clima è freddo durante i pochi giorni di sosta che trascorrono uggiosi. Piacevoli le passeggiate in compagnia e, per favorire il calduccio, gustare una cioccolata calda è d'obbligo.



Sul porto si trova piazza Gabriele Rosa, con un monumento dedicato all’uomo politico e letterato che nacque proprio a Iseo.
  





Il campanile romanico al centro della facciata della Pieve di Sant’Andrea domina un groviglio di vicoli. Una leggenda narra che la pieve sia stata fondata dal vescovo di Trento, San Virgilio. Edificio ricostruito e ampliato successivamente su progetto del Vantini. Al centro della facciata sorge il campanile del 1325, alla sua destra propone al visitatore la notevole arcata gotica di Giacomo Oldofredi. All’interno la struttura presenta affreschi di Angelo Inganni e l’Arcangelo Gabriele di Hayez.

 
   
Vicino, la chiesa barocca di S. Giovanni, costruita nel XVIII sec. al posto dell’antico Battistero. 
 
 

Dalla piazza si scorge il timpano curvo della chiesetta di S. Maria del Mercato o degli Oldofredi, che coserva affreschi collocabili fra 1300 e 1500. Mentre, in posizione eminente sorge il castello Oldofredi (XI secolo), ora adibito a moderno luogo di cultura. 

 
Nei pressi del castello sorge il Santuario della Madonna della Neve, costruzione che risale al '600.


In lontananza, tra la foschia, dalle sponde del lago si scorge Monte Isola, "la perla del lago di Iseo"; si raggiunge in traghetto ed è considerata l'isola lacustre più grande d'Italia, dell'Europa meridionale e centrale. 
 
 
Sebbene il periodo dell'anno ideale per una vacanza sul lago sia quello primaverile ed estivo, bisogna ammettere che durante l'inverno il panorama rimane ancora più suggestivo, rendendo Iseo un posto stupendo da visitare.

A presto con un'altra meta e appunti di viaggio...

Post più recente Post più vecchio

    Share This

5 commenti:

  1. bellissimo paesaggio che ho avuto la fortuna di conoscere. Mi piace anche adesso...brumoso...silenzioso e ovattato. Bellissime foto !!! complimenti!!

    RispondiElimina
  2. Un posto magico, davvero incantevole!
    Spero tanto di ritornare, conservo un bel ricordo.
    Grazie mille!
    A presto

    RispondiElimina
  3. Suggestivo, quasi incantato. Grazie tesoro, le immagini poi stupende ;)

    RispondiElimina
  4. grazie di queste belle immagini sul lago d'iseo

    RispondiElimina
  5. bellissime foto!
    buona serata
    simona:)

    RispondiElimina


I commenti anonimi non saranno moderati.

.