New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

19 aprile 2017

Crostata di riso e cioccolato


Quando il profumo della primavera riempie l'aria è sempre festa! Una stagione ricca di dolcezze e di allegria, rende più semplice la vita di tutti i giorni. Dopo le ricette tradizionali di Pasqua si continua a sperimentare bontà gustose e raffinate. Splendide torte dal guscio morbido e dal ripieno avvolgente, sapranno conquistare il palato in qualsiasi momento della giornata e in tutte le occasioni. Perfetta nella sua forma e composizione, la Crostata di riso e cioccolato è un dolce speciale e croccante, arricchito da una farcia golosissima, ottima proposta sana e nutriente, da realizzare anche in piccole monoporzioni, sarà ancora più irresistibile!


Crostata di riso e cioccolato

Ingredienti

Pasta frolla
350 g di farina 00
150 g di zucchero
1 uovo intero
2 tuorli
170 g di burro
1 limone biologico,
solo la scorza (senza la parte bianca)
1 stecca di vaniglia, solo i semini estratti
un pizzico di sale
Ripieno
200 g di cioccolato fondente a pezzi
600 ml di latte
80 di riso originario per minestre
2 uova
1 tuorlo
50 g di farina 00

Utensili utili: 1 stampo con fondo apribile 26 cm diametro o 2 stampi 18 cm


Procedimento

Pasta frolla
In una ciotola versare la farina e lo zucchero a velo, poi unire il burro, l'uovo e i tuorli, l'aroma di vaniglia, la scorza di limone grattugiata, il pizzico di sale e lavorare l'impasto rapidamente.
Trasferire l'impasto sul piano di lavoro, compattarlo con le mani in un panetto liscio e avvolgerlo nella pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per 12 ore (oppure 4-6 ore).
Ripieno
Tritare il cioccolato, trasferire in una ciotola capiente e mettere d parte.
In un pentolino, mettere il latte e lo zucchero, cuocere fino al bollore. Aggiungere il riso e cuocere per 15-20 minuti circa. Trasferire il composto nella ciotola con il cioccolato tritato, amalgamare con una spatola da pasticceria sino a che il cioccolato si sarà sciolto completamente e far raffreddare.
In una ciotola a parte, sbattere le uova e il tuorlo, unire la farina 00 e mescolare bene. Trasferire nella ciotola con il composto di riso e cioccolato e amalgamare con la spatola da pasticceria.
Terminare la preparazione
Preriscaldare il forno a 180°C.
Sistemare la frolla sul piano di lavoro leggermente infarinato e lasciarne 1/3 per le strisce. Sistemare la parte più grande di impasto tra 2 fogli di carta forno e, con un matterello, stenderla ad uno spessore di 6-7 mm. Togliere la carta forno di superficie e, mantenendo la carta forno alla base, adagiare la pasta all'interno di uno stampo con fondo apribile alto (26 cm diametro) oppure 2 stampi con fondo apribile (18 cm), rialzando i bordi. Con la parte di impasto più piccola ricavare delle strisce di pasta larghe 1 cm e tenere da parte.
Versare la crema di riso e cioccolato all'interno della teglia e livellarla con la spatola da pasticceria. Distribuire le strisce di pasta sulla superficie incrociandole a formare la classica rete a rombi. 
Cuocere in forno caldo per 50-55 minuti (180°C) se lo stampo e grande, per 30-35 minuti se gli stampi sono piccoli (vedere consigli). Lasciare nel forno spento leggermente aperto per 30 minuti.
Togliere con attenzione dal forno e lasciare raffredare completamente.
Servire a fette.


Modalità Bimby

Pasta frolla
1. Mettere nel boccale la farina 00, il burro, lo zucchero, le uova, impastare: 20 sec./vel. 5. Trasferire l'impasto sul piano di lavoro e compattarlo in un panetto. Avvolgere la pasta frolla nella pellicola trasparente e riporre in frigorifero per 2 ore. Nel frattempo preparare il ripieno.
Ripieno
2. Mettere nel boccale il cioccolato fondente e tritare: 6 sec./ vel. 8. Trasferire in una ciotola capiente e mettere d parte.
3. Mettere nel boccale il latte e lo zucchero, cuocere : 8 min./100°C/vel. 1.
4. Aggiungere il riso e cuocere: 15 min./100°C/antiorario/velocità soft. Trasferire il composto nella ciotola con il cioccolato tritato, amalgamare con una spatola da pasticceria sino a che il cioccolato si sarà sciolto completamente e far raffreddare.
5. Mettere nel boccale le uova, il tuorlo e la farina 00, mescolare: 0 sec./vel.4. Trasferire nella ciotola con il composto di riso e cioccolato e amalgamare con la spatola da pasticceria.
Terminare la preparazione
6. Preriscaldare il forno a 180°C.
7. Sistemare la frolla sul piano di lavoro leggermente infarinato e lasciarne 1/3 per le strisce. Sistemare la parte più grande di impasto tra 2 fogli di carta forno e, con un matterello, stenderla ad uno spessore di 6-7 mm. Togliere la carta forno di superficie e, mantenendo la carta forno alla base, adagiare la pasta all'interno di uno stampo con fondo apribile alto (26 cm diametro) oppure 2 stampi con fondo apribile (18 cm), rialzando i bordi. Con la parte di impasto più piccola ricavare delle strisce di pasta larghe 1 cm e tenere da parte.
8. Versare la crema di riso e cioccolato all'interno della teglia e livellarla con la spatola da pasticceria. Distribuire le strisce di pasta sulla superficie incrociandole a formare la classica rete a rombi. 
9. Cuocere in forno caldo per 50-55 minuti (180°C) se lo stampo e grande, per 30-35 minuti se gli stampi sono piccoli (vedere consigli). Lasciare nel forno spento leggermente aperto per 30 minuti. Togliere con attenzione dal forno e lasciare raffredare completamente.
10. Servire a fette.


 Consigli & Segreti
. Controllare la cottura della torta: nel caso in cui la superficie dovesse diventare troppo scura, coprire con un foglio di alluminio.




Pubblicato da Seddy

Crostata di riso e cioccolato

16 aprile 2017

Pastiera napoletana


La Pasqua rappresenta la primavera, la rinascita, molteplici tradizioni e un'infinità di profumi e sapori. Non è Pasqua senza la Pastiera napoletana, un vero capolavoro! Il classico dolce pasquale di origine partenopea, ricco di ingredienti e saporito, composto da una deliziosa frolla friabile ripiena di crema di ricotta, grano aromatizzato e canditi. Perfetta e più buona che mai! Tra tutte le preparazioni e diverse varianti, la scelta di una ricetta speciale, quella che rispecchia l'originale, tipica dell'antica tradizione artigianale, per gustare una bontà di alta pasticceria senza eguali!


Pastiera napoletana 
(Ricetta tratta dalla rivista VOI...NOI...BIMBY di Marzo 2017)

Ingredienti

Pasta frolla
350 g di farina 00
150 g di zucchero
1 uovo intero
2 tuorli
170 g di strutto (io ho utilizzato il burro)
1 limone biologico,
solo la scorza (senza la parte bianca)
1 stecca di vaniglia, solo i semini estratti
(io ho utilizzato aroma di vaniglia bourbon  S.Martino)
un pizzico di sale
Ricotta dolce
350 g di ricotta di pecora fresca,
sgocciolata dal siero
300 g di zucchero
Grano aromatizzato
300 g di grano cotto per pastiera
25 g di burro
200 ml di latte intero fresco
1 cucchiaio di acqua millefiori
(io ho utilizzato 1 fiala da 2 ml di fiori d'arancio S.Martino)
1 arancia biologica,
solo la scorza (senza la parte bianca)
1 limone biologico,
solo la scorza (senza la parte bianca)
Ripieno
3 uova
2 tuorli
80 g di frutta mista candita, (io ho utilizzato cedro e arancia)
a pezzetti (vedere consiglio 1)
Termine della preparazione
10 g di burro
1-2 cucchiai di farina tipo 00
zucchero a velo S.Martino, a piacere

Utensili utili: per 1 pastiera grande teglia alluminio diametro 26 cm, per 2 pastiere piccole 2 teglie alluminio diametro 20 cm dai bordi scanalati 


Procedimento

Preparazione Classica
Pasta frolla
In una ciotola versare la farina e lo zucchero a velo, poi unire il burro, l'uovo e i tuorli, l'aroma di vaniglia, la scorza di limone grattugiata, il pizzico di sale e lavorare l'impasto rapidamente.
Trasferire l'impasto sul piano di lavoro, compattarlo con le mani in un panetto liscio e avvolgerlo nella pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per 12 ore (vedere consiglio 2) e procedere con la ricetta. 
Ricotta dolce
In una ciotola mettere la ricotta di pecora sgocciolata e lo zucchero, mescolare bene. Coprire con pellicola trasparente a contatto, riporre in frigorifero per 12 ore (vedere consiglio 3) e procedere con la ricetta.
Grano aromatizzato
In un pentolino mettere il grano cotto, il burro, il latte, le scorze di arancia e di limone, cuocere 20-25 minuti mescolando, fino a ottenere una cremina. Trasferire il composto in una ciotola, coprire con pellicola trasparente (vedere consiglio 4) e attendere il riposo delle preparazioni.
Ripieno
In una ciotola mettere nel boccale la ricotta dolce, le uova, i tuorli uno alla volta e la frutta candita, amalgamare bene. Unire il grano aromatizzato e l'acqua millefiori, incorporare al composto.
Termine della preparazione
Preriscaldare il forno a 150°C in modalità statico. Imburrare e infarinare uno stampo tondo per pastiera in alluminio (diametro 26 cm) oppure 2 stampi piccoli (diametro 20 cm).
Sistemare la pasta frolla 2/3 della frolla tra 2 fogli di carta forno (1/3 lasciarla da parte per le srisce) e con un matterello stenderla ad uno spessore di 4-5 mm. Eliminare il foglio di carta da forno superiore, adagiare la teglia sulla pasta stesa e capovolgere il tutto con l'aiuto delle mani, oppure avvolgerla nel matterello e sistemarla sulla teglia.
Far aderire l'impasto alla teglia ed eliminare il foglio di carta forno. Con un coltellino a lama liscia ritagliare i bordi a filo con lo stampo e bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. Versare il ripieno sulla frolla. Con la pasta frolla rimasta e stenderla ricavando delle strisce larghe circa 1,5 cm e formare il classico reticolato decorativo sulla superficie della pastiera.
Cuocere in forno caldo per 1 ora e 45 minuti circa a 150°C in modalità statico (vedere consiglio 5).
Spegnere il forno e lasciare riposare la pastiera al suo interno per 30 minuti con lo sportello leggermente aperto. Togliere dal forno e lasciarla raffreddare completamente.
Spolverizzare a piacere con lo zucchero a velo e servire a fette ( vedere consiglio 6).

Preparazione con modalità Bimby
Pasta frolla
1. Mettere nel boccale lo zucchero, la scorza di limone, i semini di vaniglia, polverizzare: 10 sec./vel.10. Riunire sul fondo con la spatola.
2. Polverizzare ancora: 10 sec./vel.10. Riunire sul fondo con la spatola.
3. Aggiungere l'uovo, i tuorli, lo strutto (o il burro), la farina 00 e il sale, impastare: 30 sec./vel.5. Trasferire l'impasto sul piano di lavoro, compattarlo con le mani in un panetto liscio e avvolgerlo nella pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per 12 ore (vedere consiglio 2) e procedere con la ricetta. 
Ricotta dolce
4. Nel boccale pulito e asciutto mettere la ricotta di pecora e lo zucchero, mescolare: 30 sec./vel.4. Trasferire in una ciotola, coprire con pellicola trasparente a contatto, riporre in frigorifero per 12 ore (vedere consiglio 3) e procedere con la ricetta.
Grano aromatizzato
5. Nel boccale pulito mettere il grano cotto, il burro, il latte, le scorze di arancia e di limone, cuocere 20 min./80°C/antiorario/vel.1 (se la cremina non è pronta potrebbe essere necessario prolungare il tempo di cottura o alzare la temperatura a 90°C). Trasferire il composto in una ciotola, coprire con pellicola trasparente (vedere consiglio 4) e attendere il riposo delle preparazioni.
Ripieno
6. Mettere nel boccale la ricotta dolce, le uova, i tuorli e la frutta candita, amalgamare 1 min./antiorario/vel.4.
7. Unire il grano aromatizzato e l'acqua millefiori, amalgamare 1 min./antiorario/vel.3. Tenere nel boccale sino al momento di utilizzare.
Termine della preparazione
8. Preriscaldare il forno a 150°C in modalità statico. Imburrare e infarinare uno stampo tondo per pastiera in alluminio (diametro 26 cm) oppure 2 stampi piccoli (diametro 20 cm).
9. Sistemare la pasta frolla 2/3 della frolla tra 2 fogli di carta forno (1/3 lasciarla da parte per le srisce) e con un matterello stenderla ad uno spessore di 4-5 mm. Eliminare il foglio di carta da forno superiore, adagiare la teglia sulla pasta stesa e capovolgere il tutto con l'aiuto delle mani, oppure avvolgerla nel matterello e sistemarla sulla teglia.
10. Far aderire l'impasto alla teglia ed eliminare il foglio di carta forno. Con un coltellino a lama liscia ritagliare i bordi a filo con lo stampo e bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. Versare il ripieno sulla frolla. Con la pasta frolla rimasta e stenderla ricavando delle strisce larghe circa 1,5 cm e formare il classico reticolato decorativo sulla superficie della pastiera.
11. Cuocere in forno caldo per 1 ora e 45 minuti circa a 150°C in modalità statico (vedere consiglio 5).
12. Spegnere il forno e lasciare riposare la pastiera al suo interno per 30 minuti con lo sportello leggermente aperto. Togliere dal forno e lasciarla raffreddare completamente.
13. Spolverizzare a piacere con lo zucchero a velo e servire a fette ( vedere consiglio 6).


Consigli
1. Se si preferisce avere dei canditi più piccoli è possibile sminuzzarli con un coltello a lama liscia prima di amalgamarli nel ripieno.
2. L'impasto della pasta frolla proposto in ricetta è molto morbido e necessita del giusto riposo per poter essere lavorato senza che si rompa. Maggiormante rigido e fresco sarà l'impasto al momento della lavorazione e più facile risulterà maneggiarlo. per un risultato qualitativamente migliore, lasciarlo riposare in frigorifero per 24 ore.
3. Per ottenere una pastiera napoletana di ottima qualità è importante che la ricotta assorba completamente lo zucchero formando un composto unico.
4. Se si desidera un ripieno maggiormante cremoso si consiglia di frullare metà composto di grano aromatizzato: 30 sec./ve. 8 e amalgamarlo nuovamente al rimanente composto.
5. Si consiglia di posizionare la pastiera al primo binario del forno partendo dal basso. Controllare di tanto in tanto la cottura della pastiera e, se la superficie tenderà ad imbrunirsi troppo, coprirla con un foglio di alluminio verso gli ultimi 30 minuti di cottura.
6. Sarebbe preferibile lasciare la pastiera nello stampo di cottura tagliando le fette direttamente al suo interno.




Pubblicato da Seddy

Pastiera napoletana

10 aprile 2017

Torta Charlotte al Tiramisù


Delicatissima, morbida e raffinata, la Torta Charlotte al Tiramisù senza glutine rappresenta un dolce al cucchiaio goloso, molto scenografico e accattivante. Semplice da realizzare in modo veloce e senza cottura, ottenendo un risultato straordinario. Un dessert fresco ed elegante, ideale da proporre come conclusione perfetta per un pranzo o cena importante, adatto anche per la merenda dei più piccoli in quanto preparato con un delizioso cappuccino invece del caffè. La primavera porta nuove idee, tante varianti creative e gustose ancora da sperimentare, creando torte per eccellenza irresistibili! 


Torta Charlotte al Tiramisù senza glutine

Ingredienti

250 g di savoiardi senza glutine
1 Preparato per Tiramisù senza glutine S.Martino
250 ml di panna
Per decorare:
gocce di cioccolato fondente senza glutine S.Martino
panna q.b.

Accessori utili: stampo a cerniera diametro 18 cm e h 6 cm



Procedimento

In una ciotola, versare il contenuto della busta grande e aggiungere 250 ml di panna, montare con lo sbattitore elettrico fino a ottenere un composto omogeneo e compatto. 
In una ciotola a parte, sciogliere il contenuto della busta di cappuccino in 170 ml di acqua.
Predisporre nello stampo a cerniera i savoiardi tagliati in modo che superino l'altezza del bordo di 1 cm. Spennellare la parte interna dei savoiardi tagliati con il composto di cappuccino, collocandoli in piedi lungo il bordo dello stampo. In questa fase, per facilitare l'operazione, disporre a triangolo 3 savoiardi alla base dello stampo. 
Bagnare i savoiardi nel composto di cappuccino e disporre allineati alla base dello stampo, versarvi sopra la crema, alternare con un altro strato di savoiardi e infine la crema livellandola con un cucchiaio. Mettere in frigorifero per compattare.
Prima di servire, sistemare su un piatto da portata, cospargere la superficie con il cacao contenuto nella bustina piccola, spolverizzandolo con un l'aiuto di un colino. In una ciotola, montare con uno sbattitore elettrico la panna che occorre per la decorazione (150 ml circa), trasferirla in una sacca da pasticcere con bocchetta a stella e formare dei ciuffi decorativi lungo il bordo. Infine, unire al centro le gocce di cioccolato. 





Pubblicato da Seddy

Torta Charlotte al Tiramisù

5 aprile 2017

Torta di ricotta e cacao


La Pasqua si avvicina, l'attesa si accorcia e come ogni anno l'aspetto con ansia, cercando di creare l'atmosfera giusta, affinchè diventi una festività perfetta portando allegria in tavola. Bisogna ammettere che, con il trascorrere del tempo, preparare dolci e lievitati è diventato un piacevole adoperarsi in cucina e la cosa mi appassiona sempre di più. Questa torta di ricotta e cacao è straordinariamente soffice, una vera goduria! Molto leggera per il tocco prezioso di sofficità dell'amido di mais, profumata per l'aroma della vaniglia e del rum, golosa per la presenza del cacao. Ma ciò che rende il dolce sublime è la ricotta, un ingrediente semplice e genuino, che preferisco più di qualsiasi altro, in quanto contribuisce a dare un sapore delicato e gustoso in tutte le preparazioni. Una ricetta molto versatile, per chi desidera una specialità da gustare in tutte le occasioni, per accompagnare il caffè o il tè, oppure l'ideale per la merenda dei più piccini, con un simpatico nido di cioccolatini a forma di ovetti, paperelle e coniglietti allieterà la festa.


Torta di ricotta e cacao

Ingredienti

Per la torta:
100 g di farina 00
50 g di amido di mais  S.Martino
50 g di cacao  S.Martino
200 g di ricotta
200 g di zucchero
2 uova
50 ml di olio di semi
40 ml di latte
aroma di vaniglia bourbon  S.Martino
aroma di rum  S.Martino
10 g di lievito per dolci  S.Martino
gocce di cioccolato fondente q.b. S.Martino
Per il cestino:
noodles di riso q.b.
colorante alimentare giallo
Per i cioccolatini pasquali:
150 g di cioccolato fondente

Accessori utili: stampo cioccolatini easter della linea Easy Choc by Silikomart


Procedimento

In una ciotola, lavorare le uova con lo zucchero con le fruste elettriche, montarle fino a ottenere un composto spumoso. Aggiungere a filo l'olio, incorporare la ricotta e gli aromi. Infine, unire a poco a poco le polveri (farina, amido di mais, cacao) setacciate con il lievito, alternando di volta in volta il latte. Versare il composto in uno stampo imburrato e infarinato dal diametro di 22 cm, cospargere la superfice con le gocce di cioccolato e cuocere nel forno statico a 170°/180°C per 35 minuti circa, facendo la prova stecchino.
Per il nido, immergere i noodles in una terrina con acqua bollente, coprire e lasciare a bagno alcuni minuti. Successivamente, mescolare e scolare, aggiungere qualche goccia di colorante, sistemare in una cocotte dando la forma di cestino, poi un breve passaggio nel forno ventilato a 230°C per pochi minuti, finchè asciugandosi terranno la forma.
Per i cioccolatini, sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente a pezzetti. Una volta fuso, togliere dal fuoco e versare il composto nello stampo, far raffreddare prima di smodellare.




Pubblicato da Seddy

Torta di ricotta e cacao

3 aprile 2017

Chocolate Macarons



La delicatezza e la bontà di un elegante cioccolatino! Sfiziosissimi e golosi, gli originali Chocolate Macarons sono delizie mignon da gustare, che sapranno conquistare anche i palati più esigenti, regalando il piacere di un momento di gusto perfetto. Nella versione Black and White, diventano raffinati cioccolatini realizzati in modo semplice e pratico, spettacolari da gustare in mille occasioni speciali. Nuove idee esclusive Silikomart per creare dolci golosità, da servire su un vassoio o impacchettare per rendere unico un dono prezioso dal sapore irresistibile!


La scelta ideale...
Made in Italy
Per la realizzazione dei Chocolate Macarons ho utilizzato lo stampo in silicone Choco Macarons Silikomart Professional della linea Easy Choc. Un nuovissimo prodotto che Silikomart dedica al mondo del cioccolato, per creare degli originali macarons al cioccolato. Lo stampo permette di preparare in un'unica soluzione 7 macarons al cioccolato classico o colorato, grazie ai coloranti in polvere Silikomart Professional.


Chocolate Macarons

Ingredienti

120 g  di cioccolato fondente
120 g di cioccolato bianco
Per il ripieno:
crema di nocciole

Accessori utili: stampo Choco Macarons della linea Easy Choc by Silikomart
Cocotte con coperchio Silikomart


Procedimento

Preparare i choco macarons al cioccolato fondente: sciogliere a bagnomaria nella cocotte il cioccolato fondente a pezzetti, portandolo alla temperatura di 45°C (misurare con un termometro da cucina). Togliere dal fuoco, quando avrà raggiunto i 31°/32°C, riempire le cavità dello stampo e lasciare rapprendere completamente prima di smodellare.
Preparare i choco macarons al cioccolato bianco: sciogliere a bagnomaria nella cocotte il cioccolato bianco a pezzetti, portandolo alla temperatura di 45°C (misurare con un termometro da cucina). Togliere dal fuoco, quando avrà raggiunto i 28°/29°C, riempire le cavità dello stampo e lasciare rapprendere completamente prima di smodellare.
Quando i cioccolatini saranno pronti, unirli con la crema alle nocciole.


Prova una variante!
. Si può aggiungere al cioccolato bianco del colorante alimentare liposolubile del colore desiderato per ottenere dei macaron variegati.
. Si può sostituire il ripieno con della ganache al cioccolato fondente e ganache al cioccolato bianco, alternando la ganache al cioccolato bianco per i macarons al cioccolato fondente e viceversa.




Pubblicato da Seddy

Chocolate Macarons

31 marzo 2017

Uovo di Pasqua 3D in biscotto


Dolcissime idee da proporre, per una Pasqua speciale all'insegna del buon gusto e dell'eleganza. Le belle forme di Silikomart sono una vera sciccheria per le feste, creando un'atmosfera gioiosa e luminosa, indispensabili per un tocco raffinato e originale. Per tutti gli appassionati del Bon Ton, la deliziosa proposta dell'Uovo di Pasqua 3D in biscotto, preparato con una delicata pasta frolla profumata, perfetta per impreziosire la tavola delle feste. Ottima la variante della pasta frolla al cioccolato e arricchita con frutta secca, oppure decorata con i colori allegri della pasta di zucchero, mentre la golosissima versione cioccolatosa è fantastica! Per ogni ricetta c'è sempre un'ampia scelta, tante alternative per realizzare l'Uovo di Pasqua tridimensionale prefetito, basta lasciare libera l'ispirazione del momento e seguire la fantasia. 


Uovo di Pasqua 3D in biscotto

Ingredienti

Per la frolla:
250 g di farina 00
125 g di burro morbido a pezzi
2 tuorli
100 g di zucchero a velo
aroma di vaniglia
1 pizzico di sale
Per decorare:
cristalli di zucchero Silikomart

Attrezzature utili: 3D Egg Choc - linea EasyChoc by Silikomart
mini cookie cutter easter Silikomart (per farfalla, pulcino e coniglio in pdz)


Procedimento

Per i biscotti, preparare la frolla mettendo in un mixer la farina e il burro, frullare pochi secondi fino a ottenere un composto sabbioso; trasferire su una spianatoia o all'interno di una ciotola, unire lo zucchero a velo, i tuorli, l'aroma di vaniglia e un pizzico di sale. Lavorare l'impasto rapidamente, quindi fare riposare il composto in frigorifero per 30 minuti avvolto in un foglio di pellicola trasparente, o per tutta la notte.
Trascorso il tempo, ricompattare la pasta con un mattarello, prendere l'impasto e con le mani pressarlo dentro le varie forme dello stampo in silicone. Livellare e infornare a 180° C per 10-15 minuti. Sformare i vari componenti dell'uovo effettuando una leggera pressione su ogni singola cavità. Per assemblare l'uovo inserire i vari pezzi nel basamento seguendo la numerazione riportata nelle singole parti. A piacere, prima di assemblare, spennellare i bordi di miele o gelatina di frutta e cospargere con cristalli di zucchero. 





Pubblicato da Seddy

Uovo di Pasqua 3D in biscotto

26 marzo 2017

Frollini salati con farina di canapa e pistacchi


E così, diamo inizio alle ricette di Pasqua. Non vedevo l'ora! E' la festività più importante e maggiormente sentita, ricca di spiritualità e tradizione, avendo avuto un'educazione cattolica, ogni tipo di preparazione contribuisce a rendere perfetta l'atmosfera primaverile, con un ritorno significativo al tempo passato, pieno di ricordi e di affettività. Nella semplicità più assoluta, nasce l'ispirazione per creare sempre qualcosa di nuovo, come da un impasto base di pasta frolla salata, sostituendo gli ingredienti, si può ottenere un risultato ottimo ed esclusivo. In cucina, la fantasia è una preziosa alleata, la versatilità degli ingredienti è decisiva per far nascere sapori insoliti che danno ad ogni tipo di preparazione un tocco in più. Deliziosi e profumati, i frollini salati con farina di canapa e pistacchi sono l'ideale da servire con l'aperitivo, come accompagnamento al thé, oppure per arricchire un buffet delle feste. Se siete alla ricerca di qualcosa di stuzzicante e salato, molto aromatico e originale per stupire gli ospiti, questa proposta sarà una piacevole scoperta!


 La scelta ideale...
Per la preparazione dei Frollini salati ho utilizzato un mix di farine Ruggeri: farina Arifa biologica e farina di canapa. La farina Arifa è una miscela bilanciata di farina biologiche (grano tenero, grano duro, farro spelta e mais). Contiene pasta acida di farro, che contribuisce ad arricchirne il profilo aromatico. Arifa è una fonte di fibre, a basso contenuto di zuccheri, fonte di proteine, a basso contenuto di grassi, e con un'eccellente lavorabilità in ogni impiego, dando leggerezza e bontà. La farina di canapa contribuisce a dare al prodotto un gusto intenso e deciso. E' ricca di numerosi nutrienti, tra cui Omega 3 ed Omega 6, che contribuiscono ad una dieta completa e bilanciata. Con pochi zuccheri, ricca di proteine e di fibre, è a tasso ridotto di carboidrati rispetto ad una farina di grano tenero. Ideale in aggiunta ad altre farine nella preparazione di prodotti da forno dolci e salati.


Frollini salati con farina di canapa e pistacchi

Ingredienti

Per la pasta frolla salata:
200 g di farina bio Arifa Ruggeri
20 g di farina di canapa Ruggeri
30 g di pistacchi
1 uovo
80 g di burro
20 g di parmigiano grattugiato
un pizzico di sale

Attrezzature utili: mini cookie cutter easter Silikomart


Procedimento

Su una spianatoia, fare una fontana con le farine setacciate, i pistacchi tritati, il formaggio e unire al centro il burro a pezzetti e l'uovo. Lavorare con la punta delle dita incorporando man mano la farina, fino a ottenere grosse briciole. Assemblare il tutto: lavorare a piene mani velocemente e leggermente per evitare che si sviluppi troppo glutine e la pasta diventi elastica.  In tal caso potrebbe restringersi in cottura e indurirsi troppo. Appena è pronta confezionare un panetto ben appiattito e avvolgerlo nella pellicola per alimenti. Lasciare riposare in frigorifero per almeno un'ora: più lungo è il riposo e meno la pasta diventa elastica e più facilmente si stende. Al momento di stenderla metterla su una spianatoia infarinata e tirare partendo dal centro verso l'esterno, staccando spesso la pasta dal piano di lavoro dando un mezzo giro. Alla fine, quando lo spessore è di circa mezzo cm, ricavare i frollini e sistemare su una placca da forno rivestita con carta da forno. Cuocere in forno statico a 180°C per circa 20 minuti.




Pubblicato da Seddy

Frollini salati con farina di canapa e pistacchi

24 marzo 2017

Rotolo con crema al latte e fragole


Un dolce classico, fresco e originale! Il rotolo con crema al latte e fragole è un dessert strepitoso, realizzato con la pasta biscuit, preparazione base di pasticceria, simile al pan di Spagna, maggiormente morbida, sottile ed elastica, cosa che la rende particolarmente adatta ad essere arrotolata. Si utilizza soprattutto per creare tronchetti, girelle e rotoli farciti con creme e marmellate. In questo caso, ho preferito una farcitura mista, diversa dalla solita panna, ma composta da una delicatisssima crema al latte, in aggiunta la panna e fragole. Una vera goduria per il palato, facile e veloce, alla quale è impossibile resistere! E' bene ricordare sempre che un rotolo risulta perfetto, se si applica un procedimento semplice e infallibile, permettendo alla pasta biscuit di rimanere duttile e capace di avvolgersi senza spaccarsi. L'unico accorgimento adottato è che appena tolta dal forno, la pasta biscuit va spolverizzata con zucchero semolato in modo da non risultare appiccicosa e va coperta con uno strato di pellicola trasparente che ne manterrà all'interno tutta l'umidità. Niente più crepe, con la grande soddisfazione di servire in tavola un dolce divino, adeguatamente decorato, dall'aspetto raffinato ed elegante.   


Rotolo con crema al latte e fragole

Ingredienti

Per la pasta biscuit:
60 g di farina per dolci
80 g di zucchero
3 uova
1 cucchiaio di acqua o latte
scorza di limone grattugiata
aroma di vaniglia
Per la crema al latte:
125 ml di latte intero fresco
1/2 cucchiaino di miele
15 g di amido di mais S.Martino
25 g di zucchero
aroma di vaniglia
200 ml di panna
1 cucchiaio di zucchero a velo S.Martino
1 confezione di fragole


Procedimento

Preparare la pasta biscuit, separare i tuorli dagli albumi e porre in due terrine differenti. Incorporare ai tuorli 50 g di zucchero, la scorza di limone grattugiata, montare a crema con uno sbattitore elettrico, finchè saranno gonfi e spumosi. Setacciare la farina, unire a cucchiaite alla crema di uova, versando un filo di acqua o di latte, se il composto risultasse troppo sodo. Montare a neve densa gli albumi con il restate zucchero e incorporarli alla preparazione, sollevando la massa dal basso verso l'alto per non smontare il composto. Coprire con carta da forno una placca da forno di cm 24x30, rovesciare sopra l'impasto e e stenderlo con una spatola in modo uniforme. Metterlo in forno già caldo a 200°C per 6-7 minuti massimo. Ultimata la cottura del biscuit levare dal forno e porre a raffreddare su un piano. Spolverizzare la superficie della pasta biscotto con dello zucchero semolato, coprire con pellicola per alimenti, ripiegata anche sotto i bordi. Arrotolare e lasciare raffreddare completamente. 
Nel frattempo, preparare la crema al latte, mettendo in un pentolino il latte, il miele, lo zucchero, l'aroma di vaniglia e l'amido di mais, cuocere per 10 minuti circa, fino al raggiungimento di 80°C. Quando si sarà addensata, trasferire in una ciotola, coprire con la pellicola trasparente facendola aderire sulla superficie e continuare il raffreddamento completo in frigorifero. 
In un ciotola, montare la panna fredda con un cucchiaio di zucchero a velo, fino a raggiungere il grado di montatura desiderata. Unire la crema al latte fredda alla panna (lasciandone un pò da parte per la decorazione) e amalgamare con l'aiuto di una spatola con movimenti circolari dal basso verso l'alto.
Terminare la preparazione, rimuovendo delicatamente la pellicola trasparente e facendo srotolare la pasta biscuit. Spalmare la crema al latte e panna, adagiare le fragole a pezzetti, arrotolare e pareggiare con un coltello le estremità del rotolo. Decorare la superficie con la panna tenuta da parte, con l'aiuto di una sac à poche con bocchetta a stella, spolverizzare con lo zucchero a velo e cospargere con pezzetti di fragole. Lasciare compattare in frigorifero prima di servire.


Consigli & Segreti
. La pasta del biscuit sarà ben cotta quando risulterà rassodata e gonfia leggermente. 
. E' importante montare bene i tuorli con lo zucchero. Inoltre, la panna dev'essere montata sempre ben fredda, in un contenitore tenuto in freezer 10 minuti prima di essere utilizzato.
. Utilizzare il forno in modalità statica.
. Spolverizzare la pasta biscuit con lo zucchero semolato aiuta ad evitare che la pellicola si attacchi alla superficie.
. Arrotolare il biscuit una volta freddo dopo averlo coperto con pellicola per alimenti, servirà a renderlo umido ed elastico e a non spezzarsi al momento della farcitura.





Pubblicato da Seddy

Rotolo con crema al latte e fragole

17 marzo 2017

Torta salata vegetariana



Continua la ricerca di soluzioni alternative gustose, rispetto alle proposte tradizionali troppo scontate, sempre in sintonia con l'evoluzione di un percorso che contraddistingue una certa personale mutevolezza. Quindi, nuove idee e gusti prendono forma, varietà di impasti che racchiudono all'interno i diversi ripieni, seguendo rigorosamente il calendario degli ingredienti stagionali ricchi di sapore. In questo caso, a dimostrazione che anche una semplice ricetta parte da un progetto di base, si rispetta l'intento iniziale di realizzare una torta rustica leggera e senza burro, con assenza lievito, per ottenere una forma perfetta, cioè un guscio che non subisca variazioni in cottura e si mantenga intatto. La particolarità della Torta salata vegetariana consiste nell'utilizzo di un impasto al vino, croccante e saporito, preparato esclusivamente con olio extravergine di oliva e l'impiego della farina di grano tenero di tipo 2 Ruggeri, che conferisce alla crostata un piacevole aroma e un colore ambrato stupendo. Il ripieno di carciofi e patate può variare a seconda dei gusti personali e delle stagioni, magari un pò "svuota frigo" con ciò che si dispone al momento, in ogno caso sarà deliziosa! L'eleganza di una torta salata dipende soprattutto dalla presentazione e dall'aspetto, non ho saputo resistere alla tentazione dell'intreccio, vacile e veloce da realizzare, quasi un gioco da ragazzi, tanto da renderla ancora più speciale, in ogni occasione una bontà irresistibile!


La scelta ideale...
Per la realizzazione della Torta salata vegetariana, ho preparato la Pasta al Vino con la Farina di Grano Tenero tipo 2 Ruggeri, nella quale è presente la crusca che non appesantisce l'impasto e lo arricchisce on timbri aromatici e profumi unici, pur non presentando il gusto amarognolo e le scaglie della crusca tradizionale. La crusca è la parte del chicco più ricca di fibre e micronutrienti come vitamine e sali minerali, indispensabili per una dieta equilibrata che non rinuncia al gusto. E' una farina a basso contenuto di grassi e fonte di fibre. Perfetta per la preparazione di pane casereccio, pizza, focacce, pasta fresca, torte e biscotti.


Torta salata vegetariana con Pasta al Vino all'olio extravergine di oliva

Ingredienti

Per la pasta al vino:
300 g di farina di grano tenero tipo 2 Ruggeri
100 ml di vino bianco secco
80 ml di olio extravergine di oliva
un pizzico di sale
Per il ripieno:
3 patate cotte a vapore
una spolverata di formaggio grattugiato
3 cuori di carciofi
20 ml di olio extravergine di oliva
aglio in granuli (facoltativo)
prezzemolo
sale e pepe

pangrattato, per spolverizzare la base
albume, per spennellare la superficie

Attrezzature utili: stampo rotondo cm 24 di diametro e 2 cm di altezza


Procedimento

Preparare la pasta al vino: in una ciotola, oppure in un'impastatrice, versare il vino e l'olio, emulsionare. Aggiungere la farina e un pizzico di sale, impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. lasciare ripisare in frigo avvolto nella pellicola per alimenti.
Preparare il ripieno: in una padella antiaderente, versare i carciofi tagliati a pezzetti, aggiungere l'olio extravergine di oliva, l'aglio in granuli, il prezzemolo, aggiustare di sale e pepe. Cuocere per 20 minuti circa, se necessario unire un pò di acqua. Pelare le patate cotte a vapore e tagliarle a rondelle, unire il composto di carciofi e il formaggio grattugiato amalgamando.
Stendere una parte della pasta al vino su un piano infarinato e sistemare nello stampo (rivestito con carta da forno) lasciando i bordini laterali, spolverizzare di pangrattato e farcire con il ripieno.
Come fare il reticolo (grata o intreccio) della torta: stendere la pasta rimanente in modo uniforme e un pò più lunga del diametro dello stampo, con una rotella ricavare 8 strisce larghe circa 3,5 cm. Posizionare sulla torta metà delle strisce in verticale e distanti qualche centimetro l'una dall'altra. Piegare le strisce pari, disponendo in orizzontale una striscia e risistemare le altre. Piegare le strisce dispari, disponendo in orizzontale un'altra striscia parallela alla precedente e risistemare. Continuare lo stesso procedimento fino a terminare l'intreccio. Tagliare la pasta in eccesso e spennellare con l'albume. Cuocere in forno a 180°C per circa 20-30 minuti, fino a doratura. Servire calda, ottima anche tiepida o fredda.


Prova una variante!
La pasta al vino è ottima come base per torte salate ed è priva di grassi animali. In alternativa, limpasto di base si può sostituire con la pasta brisée, mentre il ripieno può variare utilizzando ingredienti di stagione e freschi.
. Si può realizzare in versione mignon per arricchire un buffet delle feste. 




Pubblicato da Seddy

Torta salata vegetariana

14 marzo 2017

Crostata Cioccocaffè


Finalmente un dolce godurioso, ricco di gusto e fashion, proprio come piace a me! La preparazione di torte e dolcetti classici in questo periodo è molto lontana, trovo sia estremamente appassionante sperimentare giorno per giorno novità gustose, consente di acquisire un carico di nuove conoscenze, stimolante nella ricerca del buono e del bello, inteso come varietà qualitativa e continua evoluzione nel campo del food. Un viaggio da proseguire lasciandosi trasportare dall'ispirazione e seguendo la fantasia, senza schemi e passaggi di mode e manie, spesso soffermandosi sulla notevole importanza di fare ciò che piace a se stessi, sempre nel piacere esclusivo della condivisione. Questa volta è il turno di una una crostata particolarissima, creata per soddisfare una grande voglia di realizzare un dolce fresco e facile da preparare, saltando tutti gli step tradizionali, per ottenere velocemente una base subito pronta, con l'impiego di solo due ingredienti e un brevissimo passaggio in forno. Perfetta per la riuscita di una deliziosa Crostata Cioccocaffè, composta da un guscio di biscotti al cioccolato e cereali, ideale per contenere un opulento ripieno fatto di crema al mascarpone e ganache alla crema di nocciole e caffè, ottimo connubio di profumi e sapori. L'occhio vuole la sua parte - è risaputo che si assaggia prima con la vista, per cui una degna decorazione è immancabile!


Crostata Cioccocaffè

Ingredienti

Chocolate Cookies Crust
160 g di biscotti secchi al cioccolato e cereali
80 g di burro fuso
Ripieno:
Crema al mascarpone
150 g di mascarpone
1 cucchiaio di zucchero a velo
Ganache alla crema di nocciole
100 g di cioccolato fondente
1 cucchiaino di caffè solubile
80 ml di panna
2 cucchiai di Nocciolata  Rigoni di Asiago

Attrezzature utili: tappetino microforato e fascia inox microforata rotonda Pavonidea


Procedimento

Per la base: frullare i biscotti, aggiungere il burro fuso e amalgamare bene. Con il composto ottenuto riempire una fascia rotonda inox imburrata (diametro 15 cm), distribuire il fondo e le pareti e appiattire il composto con in dorso di un cucchiaio. Un breve passaggio in forno a 175°C, lasciare raffreddare la base nello stampo senza toccare, mettere in frigo.
Ripieno: ammorbidire il mascarpone e mescolare con lo zucchero a velo, fino a rendere il composto omogeneo. Preparare la ganache alla crema di nocciole,  in un pentolino mettere la panna e il caffè solubile a scaldare senza bollire. Unire il cioccolato tritato, mescolando fino a completo scioglimento. Unire la crema di cacao e nocciole e lasciare rapprendere il composto fino al raggiungimento della consistenza desiderata, mescolando ogni 30 minuti. 
Comporre la crostata: una volta fredda e compatta, togliere delicatamente la base dallo stampo e posizionarla su un piatto di portata. Farcire con uno strato di crema al mascarpone e sopra ricoprire con uno strato di ganache alla crema di nocciole. Per la decorazione della crostata, trasferire il composto e riempire una sac à poche con beccuccio a stella chiusa, comporre sulla superficie delle rose, con vortici in senso antiorario seguendo il mio tutorial QUI, oppure procedere con motivi a piacere. Come ultimo tocco, aggiungere dei confetti colorati sparsi a piacere.


 La scelta ideale...
Made in Italy
Per la preparazione della Crostata Cioccocaffè ho scelto di utilizzare la Nocciolata Rigoni di Asiago, realizzata con ingredienti biologici selezionati e di alta qualità. Naturale e senza processi chimici, additivi, coloranti e aromi artificiali, ottenuta da una lavorazione secondo la più antica tradizione. Ottima nel gusto e morbida consistenza, ricetta che prevede il solo utilizzo di nocciole Tonda Romana, delle migliori qualità di cacao e burro di cacao, di zucchero di canna, di latte scremato in polvere, di olio di girasole e vaniglia Bourbon, non contiene olio di palma e grassi idrogenati. L'ideale per la preparazione di golose ricette.


Ho realizzato la Crostata Cioccocaffè utilizzando il tappetino microforato, antiaderente della nuova linea PROGETTO CROSTATE della Pavonidea, che facilita la distribuzione ottimale del calore.


Per creare crostate perfette, il tappetino microforato è in abbinamento all'innovativa fascia inox microforata rotonda (diametro 15 cm), anch'essa della linea PROGETTO CROSTATE della Pavonidea. Ottimale la cottura!

 
Prova una variante!
A piacere, farcire la crostata con confetture vari gusti, crema pasticcera con l'aggiunta di crema di nocciole e tutto ciò che ispira la fantasia.




Pubblicato da Seddy

Crostata Cioccocaffè

11 marzo 2017

Cheesecake al pistacchio


Per la rubrica "Un dolce per ogni domenica", la proposta di una deliziosa cheesecake al pistacchio, un dolce al cucchiaio cremoso e delicato. Una ricetta fresca e golosa, da poter gustare in ogni momento della giornata, elegante da servire in tavola e perfetta per rendere speciale ogni occasione. Tante sfiziose varianti per un dessert semplice da realizzare senza cottura - una base croccante ai cereali e una squisitissima crema al formaggio al gusto di pistacchio, a piacere un breve passaggio in freezer per ottenere la consistenza gelato di un semifreddo. Semplicemente divina!


La scelta ideale...
Made in Italy
Per la realizzazione della Cheesecake al pistacchio ho utilizzato la crema di pistacchio Antica Sicilia, ideale per la preparazione, farcire e guarnire i dolci più variegati stuzzicando il palato.  Diversi tipi di creme dolci disponibili, prodotti artigianalmente, garantendo al cliente freschezza e genuinità, nonchè qualità e sicurezza, coniugando al meglio tradizione e innovazione tecnologica nella realizzazione di antiche ricette siciliane, per portare l'eccellenza siciliana in tutto il mondo. Per scoprire l'ampia scelta di prodotti Antica Sicilia e trovare la giusta soluzione adatta alle proprie esigenze e gusti personali, lo shop online gustoso su www.lagolosia.it!


Cheesecake al pistacchio


Ingredienti

Per la base:
150 g di biscotti secchi ai cereali
60 g di burro fuso
1 cucchiaino di Milbio Miele di Fiori Rigoni di Asiago
Per la crema:
200 g di formaggio fresco spalmabile
200 ml di panna
3 cucchiai di zucchero a velo vanigliato
100/150 g di crema di pistacchio Antica Sicilia
3 fogli di gelatina
Per guarnire:
cioccolato fondente fuso
pistacchi in granella



Procedimento

Frullare i biscotti, aggiungere il burro fuso, il miele e amalgamare bene. Con il composto ottenuto riempire uno stampo rotondo a cerniera (diametro 18 cm), distribuire e appiattire il composto con un cucchiaio. Lasciare in frigo a raffreddare per 15'.
Ammorbidire la colla di pesce a pezzetti, lasciandola 10' in acqua fredda.
In una terrina a parte, mescolare il formaggio morbido con lo zucchero (polverizzato con un mixer). Scaldare 3 cucchiai della panna liquida, facendo sciogliere la colla di pesce strizzata, aggiungere fredda al composto insieme alla crema di pistacchio.
Montare la panna e amalgamarla alla crema ottenuta con un movimento dal basso verso l'alto per non smontare il tutto.
Riempire lo stampo con una sac à poche e lasciare solidificare 4 h in frigo coperto con una pellicola trasparente, oppure una notte intera.
Prima di servire completare e guarnire con del cioccolato fondente fuso e pistacchi in granella.



Prova una variante!
. Si può sostituire il formaggio fresco spalmabile con il mascarpone o la ricotta.




Pubblicato da Seddy

Cheesecake al pistacchio

.