New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

28 febbraio 2017

Biscotti di quinoa all'arancia



Adoro la farina di ogni tipo, fa parte di tutti quegli ingredienti che nella mia dispensa non possono mai mancare, senza mi sentirei persa! Sperimentare nuove mescolanze di farine alimenta la mia passione verso l'arte culinaria, riuscire a strutturare e diversificare l'aspetto tecnico delle ricette è immensamente piacevole. La soddisfazione è davvero tanta, sia nel realizzare un qualcosa di semplicemente buono e genuino, che nel rispettare la qualità come principale caratteristica. Partendo dal presupposto di quanto sia importante l'utilizzo di farine alternative, rispetto a quelle tradizionali e comunemente usate, bisogna ammettere che si riescono a ottenere dei risultati straordinari e sorprendenti! La farina di quinoa è un ingrediente ricco di proprietà nutrizionali, molto versatile e dal gusto intenso, che si smorza in aggiunta di aromi vari o in abbinamento alla frutta secca. I biscotti di quinoa all'arancia sono deliziosi, piccoli bocconcini dal gusto agrumato, dal sapore vivo e intrigante, che struzzicano il palato con la sola nota fragrante. Ideali da servire a fine pasto o come accompagnamento del thé pomeridiano, riusciranno ad allietare un momento di relax.


 La scelta ideale...
Per realizzare i Biscotti di quinoa all'arancia ho utilizzato una mescolanza di farine Ruggeri: la farina di quinoa e la farina Arifa, dall'eccellente lavorabilità in ogni impiego. Ideali per la realizzazione di prodotti da forno dolci e salati come pane, biscotti, focacce e ogni tipo di preparazione.


 Curiosità
La farina di quinoa è una pianta erbacea appartenete alla famiglia delle Amaranthaceae, originaria delle Ande e storicamente alla base delle civiltà precolombiane. Ottenuta dalla macinatura dei suoi semi, la farina di quinoa si presenta con un caratteristico colore grigio-verde. Ricca di preziosi nutrienti, non contiene glutine e si distingue per le ottime concentrazioni di fibra alimentare, di fosforo, di magnesio, di ferro e di calcio. Grazie alle sue proprietà nutrizionali, è molto apprezzata da coloro che seguono uno stile alimentare salutistico.


Biscotti di quinoa all'arancia

Ingredienti

50 g di farina di quinoa Ruggeri
100 g di farina Arifa Ruggeri
50 g di burro a pezzi
50 g di zucchero
1 tuorlo
15 ml di latte
15 g di granella di nocciole tostate
scorza di arancia biologica grattugiata
1 cucchiaino di lievito per dolci
zucchero a velo, per spolverizzare


Procedimento

Mettere in un'impastatrice tutti gli ingredienti e amalgamare bene per pochi secondi, senza riscaldare il composto. Formare un panetto, avvolgere nella pellicola trasparente e porre in frigorifero per 30 minuti.
Formare delle palline, grandi quanto una noce e disporre distanziate su una teglia rivestita con carta da forno. Cuocere a 160°C per 20 minuti circa. Porre su gratella a raffreddare e prima di servire spolverizzare con lo zucchero a velo.




Pubblicato da Seddy

Biscotti di quinoa all'arancia

26 febbraio 2017

Crepes con ricotta e spinaci


Un'idea sfiziosa e pratica di un primo piatto molto gustoso, appartenente alla rubrica Ricette Gioiello di Cuore di Sedano, che raccoglie le ricette del cuore, quelle tramandate da madre a figlia nel tempo. Una sezione che comprende tutte quelle preparazioni sane e genuine, che fanno parte della tradizione, possono rientrare nella cucina di tutti i giorni, allietare i pranzi domenicali, o riservare per le occasioni speciali. Le crepes con spinaci e ricotta rappresentano un'ottima alternativa vegetariana, sono particolarmente appetitose, presentano il vantaggio di essere realizzate in anticipo e subito pronte al momento di essere servite in tavola. Ricetta facile e veloce, anche se composta da diversi passaggi, offre gusto a volontà e grandi soddisfazioni!
 

Crepes con ricotta e spinaci

Per le crepes:
250 ml di latte
100 g di farina
2 uova
un pizzico di sale
Per il ripieno:
spinaci freschi a surgelati q.b.
250 g di ricotta
2 fette di provoletta a dadini
2 cucchiai di formaggio grattuggiato
noce moscata
sale
Per il condimento:
300 g di passata di pomodoro
un filo di olio extravergine di oliva
basilico
sale


Procedimento

Per le crepe, mettere in un robot tutti gli ingredienti e amalgmare bene. Lasciare riposare il composto per 30 minuti. Se risultasse troppo denso allungare con un pò di latte.
Imburrare un padellino antiaderente (o utilizzare l'apposita crepier), scaldare sul fuoco con un pò di burro e versare un piccolo mestolino di impasto. Lasciare rapprendere e girare aiutandosi con una spatola di legno o antiaderente. Continuare fino alla fine del composto.
Per il ripieno, sbollentare gli spinaci in acqua salata, poi scolare, strizzare e tritare finemente. In una ciotola, mettere gli spinaci con la ricotta, il formaggio grattugiato, provoletta a dadini, noce moscata, e aggiustare di sale. 
Per il condimento, preparare un sugo di pomodoro, mettendo l'olio in un pentolino, quando sarà caldo aggiungere la passata di pomodoro, il sale e il basilico. Cuocere circa 10 minuti.
Preparare una pirofila o teglia rettangolare da forno e ungere con del burro, farcire le crepes con il ripieno e piegare 2 lembi, sistemare nella pirofila allineandole e ben affiancate. Condire con il sugo al pomodoro e cospargere con del formaggio grattugiato. Cuocere in forno a 180° per 20 minuti, fino a gratinatura.


Prova una variante!
. Il ripieno può essere variato a piacere, come alternativa alla proposta vegetariana si può utilizzare un ripieno a base di carne tritata e spinaci, oppure carne tritata e ricotta.
. Le crepes possono essere arricchite, in aggiunta utilizzare della salsa besciamella.






Pubblicato da Seddy

Crepes con ricotta e spinaci

20 febbraio 2017

Salsicce con contorno di pomodorini ciliegino semi dry


Una proposta facile e veloce squisitissima! Le salsicce di suino sono molto saporite, se poi accompagnate da un contorno mediterraneo, possono essere ancora più gustose. Questa volta, ho voluto mantenere intatto il sapore di un prodotto Antica Sicilia, senza cottura, da assaporare integro e al naturale, per sentire tutto il sapore e la freschezza del profumo dei pomodorini ciliegino maturati al sole caldo del sud. Non a caso, i pomodorini secchi rientrano nei contorni da me preferiti, che ben si prestano anche ad altre tipologie di impieghi: come nella preparazioni di torte salate, farciture varie o per arricchire semplicemente di gusto un sandwich con hamburger o verdure grigliate, intensificando a loro volta i sapori. Il profumo che si sprigiona all'apertura del vasetto è meraviglioso!


La scelta ideale...
Made in Italy
I pomodorini ciliegino semi-dry Antica Sicilia costituiscono una proposta di contorno versatile, ideale per accompagnare secondi piatti a base di carne, di pesce o formaggi, ma possono anche essere impiegati per un antipasto vegetariano squisito. Diversi tipi di conserve in olio extravergine di oliva, prodotti artigianalmente, garantendo al cliente freschezza e genuinità, nonchè qualità e sicurezza, coniugando al meglio tradizione e innovazione tecnologica nella realizzazione di antiche ricette siciliane, per portare l'eccellenza siciliana in tutto il mondo. Per scoprire l'ampia scelta di prodotti Antica Sicilia e trovare la giusta soluzione adatta alle proprie esigenze e gusti personali, lo shop online gustoso su www.lagolosia.it!


Salsicce con contorno di pomodorini ciliegino semi dry

Ingredienti

Per 2 persone:
4 salsicce
1 vasetto di pomodorini ciliegino semi-dry Antica Sicilia
lattuga
olio extravergine di oliva
sale
aceto balsamico di Modena

Procedimento

In un tegame, mettere le salsicce con acqua fredda, una volta preso il bollore, punzecchiare con uno stuzzicadenti. Continuare a sbollentare, togliendo la schiuma che si forma in superficie de eliminando il grasso in eccesso. Nel caso, cambiare l'acqua almeno una volta e ripetere il procedimento. Una volta sgrassate le salsicce, cuocerle in padella fino a rosolatura.
Servire calde, con un contorno di pomodorini ciliegino semi-dry e foglie di lattuga condite e salate.





Pubblicato da Seddy

Salsicce con contorno di pomodorini ciliegino semi dry

16 febbraio 2017

Pane Girasole


Il mondo della panificazione è meraviglioso! Ogni volta è sempre una continua scoperta, affascina e regala sorprese a tutti i veri amanti della lievitazione. Un Pane Girasole gustosissimo, dalla consistenza particolare e spettacolare nella forma. Nuove idee e tecniche, dalle tante varianti e abbinamenti di ingredienti, arricchiscono il gusto e la bellezza di un prodotto dalle qualità nutrizionali elevate, dagli aromi piacevoli e dai profumi intensi. La semplicità di piccoli gesti quotidiani, eseguiti con amore e passione, per portare in tavola qualcosa di unico e speciale.


La scelta ideale...
Made in Italy
Per la preparazione del Pane Girasole ho scelto l'eccellenza dei prodotti Ruggeri. Un pane speciale, sano ad alto valore nutritivo, preparato con una miscela di farine vincente: la farina integrale di grano tenero, fonte di fibre e aromatica; la farina di kamut bio ricca di proteine e ben digeribile; la crusca di grano tenero ricca di fibre che esalta il sapore dei prodotti da forno. Il mix ideale per ottenere un pane morbido e croccante, dal sapore, profumo e colore irresistibili!


Pane Girasole

Ingredienti

Per l'impasto:
150 g di farina integrale di grano tenero Ruggeri
300 g di farina di kamut Bio Ruggeri
50 g di crusca di grano tenero Ruggeri
350 ml di acqua
1 cucchiaino di zucchero
7 g di lievito di birra
un filo di olio extravergine di oliva
Per guarnire:
semi di sesamo
semi di papavero
latte q.b.


Procedimento
In una ciotola, miscelare le farine con la crusca. Versare in un'impastatrice l'acqua tiepida, lo zucchero, il lievito sbriciolato e sciogliere. Aggiungere la farina e impastare, verso la fine unire il sale e poi l'olio, lavorare fino a ottenere un impasto ben incordato.
Lasciare riposare l'impasto in una ciotola coperta con un canovaccio o pellicola trasparente, per circa 30 minuti.
Trascorso il tempo, fare una serie di pieghe, prendendo lembi di pasta dal bordo e portandola al centro, completando il giro. Capovolgere e pirlare, fare lievitare fino al raddoppio.
A fine lievitazione, prelevare dall'impasto pezzature da 25 g ciascuna (18 in tutto), pirlare e lasciare lievitare. Il restante impasto formerà la parte centrale, con un matterello formare un disco alto 1,5 cm, adagiarlo su una teglia rivestita con carta da forno e fare lievitare.
A lievitazione avvenuta, dopo 20 minuti circa, spennellare di latte la parte centrale e i bordi, cospargere con i semi di sesamo. Spennellare la superficie di ogni paninetto cospargerdone 9 con i semi di sesamo e 9 con i semi di papavero, sistemare intorno al disco alternandoli e facendoli aderire bene.
Cuocere a 180°C per 20 minuti e poi 10-15 minuti a 200°C, o fino a cottura e doratura completa.
Note: la ricetta del pane girasole è tratta e rivisitata dal libro "Il pane della vita" di Sara Papa. 




Pubblicato da Seddy

Pane Girasole

14 febbraio 2017

Torta Cuore di Cupido


Un nuovo appuntamento con la Rubrica ART & CAKE DESIGN di Cuore di Sedano in collaborazione con Pavonidea, per dare un tocco di magia con l'eleganza dei pizzi e dei merletti di zucchero nel Cake design. In occasione di San Valentino, la festa per eccellenza e tanto attesa dagli innamorati, un dolce che rappresenta il simbolo dell'amore profondo ed eterno, la Torta Cuore di Cupido in versione super cioccolatosa e trendy, perchè con Magic Decor, è sempre più semplice creare torte decorative originali che lasciano il segno!

La scelta ideale...
Per decorare la Torta Cuore di Cupido ho scelto lo stampo a forma di cuore bombato "Passion" by Pavonidea e gli stampi in silicone Magic Decor. Si tratta di strisce e tappetini in silicone platinico con diversi disegni, utilizzabili esclusivamente con il mix in polvere Magic Decor, che consente di creare un pizzo edibile, 100% commestibile, molto elastico e sottile. E' un simil tessuto di pizzo al tatto, modellabile con facilità. 
Magic Decor: una novità Pavoni
 per ottenere un risultato perfetto nelle decorazioni
 con estrema perfezione!


Per realizzare la Torta Cuore di Cupido ho preparato 2 basi di torte senza uova: una torta al cioccolato e una torta salame di cioccolato, utilizzando per entrambe lo stampo a forma di cuore bombato "Passion" by Pavonidea. Ideali per il cake design, ben si prestano per rendere più gustose e saporite le torte che prevedono una copertura con la sugarpaste.

Torta Cuore di Cupido

Ingredienti

Per le basi: 
Torta al cioccolato
50 g di farina di farro
Ruggeri
50 g di farina integrale Ruggeri
90 g di zucchero di canna
50 ml di olio di semi
50 g di latte
1 banana schiacciata
2 cucchiaini di lievito per dolci
Torta salame di cioccolato
250 g di biscotti secchi
80-100 g di zucchero a velo
80 g di cioccolato fondente
30 g di mandorle
30 g di nocciole tostate
25 g di cacao amaro in polvere
50 g di burro morbido
60 g di latte
3 cucchiai di brandy
Per la farcia:
crema alle mandorle Natura e Tradizione Vis
Per la decorazione:
250 g di Decotab fucsia pasta di zucchero Pavonidea
e Decotab azzurro pasta di zucchero Pavonidea
100 g di preparato in polvere per decorazioni Magic Decor Pavonidea
Tappeto Magic Decor Pavonidea
Sticks Special Day Pavonidea
cristalli 

Attrezzature utili: Set ciotole Atollo Pavonidea


Procedimento

Per la torta al cioccolato, in un robot mettere tutti gli ingredienti e lavorarli fino ad amalgamarli bene. Versare il composto nello stampo a cuore e cuocere nel forno a 180° C per 30-40 minuti. Una volta sfornata, trasferire su una gratella. Raffreddare e tagliare la torta in 2 parti, utilizzare la base più larga, mentre l'altra si può congelare per un altro utilizzo (es. tartufi o cake pops).
Per la torta salame di cioccolato, mettere i biscotti in un robot e sbriciolarli grossolanamente. Mettere da parte in una ciotola. Ridurre in granella la frutta secca e unire ai biscotti insieme al cacao. In un pentolino sciogliere il cioccolato fino al raggiungimento della temperatura di 50°C, aggiungere lo zucchero a velo, il burro, il latte, il brandy e unire il composto di frutta secca e biscotti. Sistemare nello stampo a cuore, chiudere con pellicola e lasciare rassodare almeno 3 ore o tutta la notte. Farcire la base al cioccolato con la crema alle mandorle e sovrapporre la base torta salame di cioccolato. 

 Step by step

Per ricoprire la Torta Cuore di Cupido ho scelto di utilizzare Decotab fucsia pasta di zucchero Pavonidea, una pasta estremamente malleabile con un leggero aroma di mandorla. Ideale anche per realizzare soggetti e decorazioni di ogni tipo.
Ricoprire la superficie e i bordi della torta con la crema di mandorle. Lavorare con le mani la pasta di zucchero per ammorbidirla. Sul piano di lavoro stendere con il mattarello e ricoprire la torta facendola aderire bene con le mani. Dopo aver rimosso l'eccesso di pasta di zucchero lungo i bordi, levigare bene la superficie e i bordi con lo smoother. Scegliere i tappetini decorativi che possono andar bene al progetto della torta e procedere alla preparazione del Magic Decor.

 
Come utilizzare il Magic Decor preparato in polvere per decorazione: versare in una planetaria 100 g di Magic Decor e 80 ml di acqua tiepida e mescolare a velocità media per 2 minuti, fino al raggiungimento di una consistenza omogenea e un composto cremoso. Si può utilizzare anche una frusta elettrica o una frusta a mano. Una volta idratato il composto, si ottiene la pasta decorativa già pronta per essere stasa sui tappetini in silicone.
Con l'aiuto di un raschietto distribuire il prodotto di zucchero sul tappeto Magic Decor con una lieve pressione in senso orizzontale e poi verticale, facendo attenzione a far penetrare bene il prodotto nel disegno. A questo punto, far asciugare a temperatura ambiente per circa 3 ore, indicativamente poichè dipende dall'umidità. Oppure, per avere tempi di asciugatura rapida, mettere in forno a 80°C per 12 o a 120°C per 12 minuti per avere un prodotto più elastico. nel mio caso ho optato per l'ultima tecnica di asciugatura.
Lasciare raffreddare il tappetino, procedere a smodellare il decoro ottenuto partendo dall'angolo rigirando il tappetino sul piano di lavoro e con un tarocco aiutatevi ad estrarlo delicatamente.
Si può colorare Magic Decor...
Utilizzando i colori idrosolubili Pavonidea Cod. ID, prelevando una quantità di polvere del colore desiderato e miscelarla al composto bianco precedentemente preparato. Si possono creare anche doppi strati di colore.

 
Per applicare il pizzo o merletto sulla torta basta spennellarlo leggermente con acqua e appoggiarlo delicatamente con le mani. Per tagliare le parti in eccesso utilizzare le forbici, mentre per rendere tridimensionalità basta metterli in forma e lasciarli qualche minuto in forno. I pizzi avanzati si possono utilizzare successivamente, si conservano tra due foglie di pellicola trasparente per un mese.
Rifinire la decorazione posizionando la freccia modellata con la pasta di azzurra e gli sticks, le letterine love, i cuoricini e con tocchi di luce applicando i cristalli.


Presentatela così!
Per una presentazione impeccabile, creando giochi di contrasti cromatici, servire le creazioni di dolci sulle meravigliose alzate Sweetable Message by Pavoni, elegantissima nera o bianca, oppure abbinamenti perfetti con le fresche e colorate translucide tonalità: verde blu, fucsia, rosso. Una nuova linea di alzate in 3 tipologie diverse con colori di tendenza, realizzate con materiale altamente resistente e di primissima qualità, conferiscono eleganza in tavola e luce alle creazioni! 


Pubblicato da Seddy

Torta Cuore di Cupido

13 febbraio 2017

Pignolata


Per la rubrica Sapori d'Italia, la ricetta tipica della pignolata, un dolce unico e speciale, grande classico della tradizione culinaria calabrese, ottimo da gustare nelle più svariate occasioni, specie nel periodo carnevalesco o nelle festività natalizie. Una proposta ricca di semplicità e genuina, ricca di antichi sapori e tradizioni, appartiene a quelle ricette gioiello da custodire e trasmandare di generazioni in generazioni. Deliziosa e raffinata, golosissima nella glassa al miele, servita a forma di "pigne" in elegantissime e comode monoporzioni, racconta a suo modo una storia, dando voce al tempo.


Pignolata

Ingredienti

(Il rapporto è di 100 g di farina
per ogni uovo da 60 g)
200 g di farina
2 uova
un pizzico di sale
olio di semi di arachide, per friggere
Per glassare:
150 g di miele
2 cucchiai di Milebio Fiori di campo Rigoni di Asiago
2 cucchiai di zucchero semolato
pepite al cacao argento Decora

Attrezzature utili: pirottini argento Decora


Procedimento

In una terrina setacciare la farina e amalgamare con le uova a mano su una spianatoia per alcuni minuti, l'impasto deve risultare liscio ed elastico. Il procedimento può essere eseguito anche con l'impastatrice. Con il bimby: versare gli ingredienti nel boccale e impastare 2' modalità Spiga.
Coprire l'impasto con un canovaccio e lasciare riposare 15 minuti, oppure avvolto nella pellicola trasparente.
Trascorso il tempo di riposo, dividere l'impasto in pezzi e da ciascuno ricavare dei bigoli, ritagliandoli in pezzi più piccoli, più o meno 1 cm di grandezza.
Friggere in abbondante olio caldo (170°C) fino a doratura, asciugare le palline su un foglio di carta assorbente.
In una padella antiaderente, mettere il miele e lo zucchero, quando la zucchero sarà sciolto, versare le palline amalgamando bene, sistemare la pignolata ancora calda nei pirottini o su un piatto di portata, decorando con le pepite o codette colorate.
 



Pubblicato da Seddy

Pignolata

7 febbraio 2017

Spaghetti di Mezzanotte


Quante volte vi sarà capitato di avere ancora appetito prima di andare a dormire? Di rientrare a tarda sera troppo stanchi per cucinare e optare per un pasto facile e veloce, o meglio ancora, chiudere la giornata in compagnia di amici e improvvisare la classica spaghettati di mezzanotte. La ricetta ideale per un piatto vegetariano di spaghetti molto gustosi e piccantini al punto giusto è proposta da Antica Sicilia, con un condimento a base di un mix di erbe e ortaggi, per non rinunciare al piacere di finire di trascorrere una giornata all'insegna del sapore e in allegria!


La scelta ideale...
Il Made in Italy
Per una migliore realizzazione della Spaghettata di Mezzanotte la scelta di utilizzare un preparato prodotto da Antica Sicilia (un condimento a base di prezzemolo, pomodori secchi, peperoni, zucchine, cipolla, peperoncino), una miscela di erbe e ortaggi essiccati e disidratati pronti per l'uso per condire i primi piatti a base di pasta. L'Azienda si distingue per una produzione a carattere artigianale, garantendo al cliente freschezza e genuinità, nonchè qualità e sicurezza, coniugando al meglio tradizione e innovazione tecnologica nella realizzazione di antiche ricette siciliane, per portare l'eccellenza siciliana in tutto il mondo. Per scoprire l'ampia scelta di prodotti Antica Sicilia e trovare la giusta soluzione adatta alle proprie esigenze e gusti personali, lo shop online gustoso su www.lagolosia.it!


Spaghetti di mezzanotte

Ingredienti 

Per 2 persone:
180 g di spaghetti
1/2 confezione di preparato Spaghettata di Mezzanotte Antica Sicilia
4 cucchiai di olio extravergine di oliva q.b.
2 cucchiai di passata di pomodoro
mollica di pane raffermo tostata
scorza di arancia grattugiata


Procedimento

In una padella riscaldare l'olio extravergine di oliva, aggiungere la quantità desiderata di preparato, fare soffriggere e unire a piacere la salsa di pomodoro.
A parte, in una padella piccola, tostare la mollica di pane raffermo con un filo di olio extravergine di oliva, fino a doratura.
Nel frattempo, in una pentola con abbondante acqua bollente salata cuocere gli spaghetti, scolare e saltare in padella.
Servire con la mollica di pane tostato e scorza di arancia grattugiata.




Pubblicato da Seddy

Spaghetti di Mezzanotte

1 febbraio 2017

Crostata bouquet di rose


Oggi mi sentivo particolarmente ispirata, sarà per la splendida giornata di sole che tanto speravo, o forse perchè il ritorno da un viaggio ti fa sentire carica e, anche senza una ragione precisa, avevo una voglia improvvisa di provare qualcosa di speciale. Come una crostata bouquet di rose, composta da una deliziosa pasta frolla alle nocciole, ripiena di una crema pasticcera vellutata e avvolgente, decorata con graziosissimi fiori, ottenuti modellando i petali con semplici fette di mele rosse. Una ricetta facile e molto pratica da realizzare, a vederla non sembrerebbe, ma in fondo non è altro che un gioco divertente! Un dolce raffinato ed elegante, molto scenografico, perfetto da servire come dessert, oppure come accompagnamento al thè pomeridiano, saprà conquistare tutti per la bellezza e per l'infinita bontà.


La scelta ideale...
Per la preparazione della Crostata bouquet di rose ho scelto di utilizzare il tappetino microforato, antiaderente della nuova linea PROGETTO CROSTATE della Pavonidea, che facilita la distribuzione ottimale del calore.
Per creare crostate perfette, il tappetino microforato è in abbinamento all'innovativa fascia inox microforata rotonda (diametro 15 cm), anch'essa della linea PROGETTO CROSTATE della Pavonidea. Ottimale la cottura!


Crostata bouquet di rose

Ingredienti

Per la pasta frolla:
125 g di farina 00
30 g di farina di nocciole
60 g di burro
50 g di zucchero a velo vanigliato
1 tuorlo
scorza di limone grattugiata
sale
Per il ripieno:
Crema pasticcera
250 ml di latte
1 tuorlo
50 g di zucchero
25 g di farina
scorza di limone grattugiata
Per la decorazione:
2 mele rosse
sciroppo (150 ml di acqua, 60 g di zucchero e succo di limone)


Procedimento

Preparare la frolla:
1. In una ciotola disporre le farine a fontana e collocare al centro il burro, lo zucchero, il tuorlo, la buccia di limone, il sale e lavorare cominciando dal centro con le mani fredde. Cercando di lavorare il meno possibile rendere il composto omogeneo. 
2. Avvolgere l’impasto nella pellicola trasparente e lasciare riposare 30 minuti in frigorifero.
Preparare la crema:
3. Versare il latte in un tegame, unire la buccia di limone e portare ad ebollizione.
4. A parte sbattere il tuorlo con lo zucchero con le fruste elettriche, mescolando dal basso verso l'alto per non smontare il composto incorporare la farina setacciandola.
5. Eliminare dal latte la buccia di limone e versare a filo sul composto facendolo passare attraverso un colino. Amalgamare bene gli ingredienti e travasare il composto nel tegame utilizzato per il latte a fuoco basso. Mescolare di continuo con un mestolo di legno, fino a quando il composto non si addensa velando il cucchiaio.
6. Togliere dal fuoco e raffreddare la crema coperta da pellicola.
Comporre la crostata:
7. Accendere il forno a 180°.
8. Con l’aiuto del matterello stendere su un foglio di carta da forno l’impasto, foderare i bordi e il fondo di uno stampo da crostata imburrato.
9. Premere con i polpastrelli in modo da fare aderire perfettamente le giunture della pasta.
10. Ritagliare un disco di carta forno da appoggiare sulla base della frolla bucherellata con uno stuzzicadenti: ricoprire con uno strato di fagioli o ceci secchi.
11. Mettere nel forno a 180° e cuocere 15'-20', finchè la superficie non risulterà dorata. Questa cottura è detta "in bianco"poichè non è presente la farcitura. Terminata la cottura eliminare la carta e i legumi secchi, rimettere la pasta per altri 5' in forno. Togliere e far raffreddare.
12. Farcire la crostata con uno strato di crema pasticcera livellandola bene. Togliere il torsolo alle mele, tagliare a fette sottili dividendole a metà. In un pentolino versare gli ingredienti per lo sciroppo, immergere le mele un pò per volta e per qualche minuto, fino ad ammorbidirle e poterle modellare. Scolare le fette di mele e porre ad asciugare su un canovaccio.
13. Comporre le roselline sovrapponendo le fette arrotolandole su se stesse. Disporre le rose di mele dal bordo, spennellare con lo sciroppo o gelatina per dolci.
Note: una volta composta conservare in frigorifero.



Pubblicato da Seddy

Crostata bouquet di rose

.