New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

19 marzo 2019

Cuore di pane



Il pane è pura poesia. Un rito magico che si ripete ogni volta... inizia con la scelta della miscela di farine da utilizzare, un’unione che sprigionerà profumi e sapori unici, poi la giusta idratazione e infine la forma che più piace. Mani in pasta, per dare vita a un pane fatto in casa, particolare per la fragranza come da panetteria, sorprendentemente buono. Per tutti gli appassionati di lievitati la proposta del Cuore di pane, molto scenografico e dall'aspetto accattivante. Un pane ricco e gustoso, morbido e dalla crosta saporita, ottimo semplice o farcito, da proporre per arricchire un menu speciale, una vera sorpresa per la festa del papà. Proprio così, nessun dolce, solamente un pane straordinario!


 La scelta ideale...
Per la preparazione del Cuore di pane ho scelto l'originalità direttamente dai catalaghi Evviva, la bolo e il setaccio in acciaio della linea "Golden rose" e il barattolo in vetro "Kristen" che incontrano perfettamente i miei gusti! L'azienda Evviva Company nasce nel 2000, in continua evoluzione propone un'ampia gamma di prodotti, combinando fantasia e creatività, alta funzionalità ed esclusività, con competenza e versatilità. Un marchio vincente, che offre splendide collezioni dai designs accattivanti, colori e forme innovativi, decorazioni uniche e inconfondibili per la cucina, l'arredo della casa, gli spazi living e gli esterni.
 

Cuore di pane

Ingredienti

360 g di farina 0 macinata a pietra
140 g di farina integrale Molino Grassi
300/320 ml di acqua
10 g di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di zucchero
1e1/2 cucchiaino di sale 

1 uovo, per spennellare

fiocchi d'avena, per la superficie


Procedimento

In una ciotola (o planetaria) versare le farine, lo zucchero, sbriciolare il lievito e aggiungere gradualmente l'acqua tiepida, fino a raggiungere la giusta consistenza di un impasto ben idratato. Verso la fine unire il sale. Coprire con pellicola trasparente o un canovaccio e lasciare riposare per 1 ora. Rovesciare l'impasto sul piano di lavoro, infarinato e dividelo in due parti di uguale peso. Modellare ciascun pezzo a forma di goccia, poggiare delicatamente le due parti, fino ad assumere la forma di cuore (se necessario, spennellare l'interno con un pò di acqua affinchè aderiscano bene). Sistemare il cuore su una teglia coperta con carta da forno e fare lievitare fino al raddoppio del volume. Spennellare la superficie con l'uovo sbattuto e ricoprire uniformemente con i fiocchi d'avena, facendo una leggera pressione con le mani per fare in modo che aderiscano bene alla superficie; spennellare nuovamente con l'uovo. Cuocere a 220° C per 15 minuti e proseguire per altri 45 minuti circa a 180° C. Sfornare e fare raffreddare su gratella. 
Note: la forma del Cuore di pane è tratta dal ricettario di Sara Papa, la ricetta è stata rivisitata.





Pubblicato da Seddy

Cuore di pane

14 marzo 2019

Ciambella all'amaretto


Adoro tutte le torte rustiche, conservano quel buon sapore antico, che le rende particolarmente deliziose e piacevoli. La ciambella all'amaretto è un dolce ricco e goloso, un concentrato di gusto e profumo gradevole. Un dolce da credenza nutriente, a base di ingredienti semplici e genuini con amaretti sbriciolati e liquore all'amaretto dall'aroma intenso di mandorle inconfondibile. Una gustosa ricetta di facile esecuzione, perfetta da poter gustrare in ogni momento della giornata. Una specialità composta da una consistenza ricca e aromatica, l'abbinamento dell'amaretto con il cioccolato, rende la ciambella all'amaretto un dolce unico davvero originale!


Ciambella all'amaretto

Ingredienti

250 g di farina
200 g di zucchero
3 uova
150 ml di latte
80 g di olio di semi
(o 100 di burro fuso)
12 amaretti
3 cucchiai di liquore all'amaretto
10 g di lievito per dolci
Per la glassa
100 g di panna
70 ml di panna da cucina
un cucchiaio di liquore all'amaretto
una noce di burro
Per decorare
amaretti 


Procedimento

In una ciotola con le fruste elettriche (o planetaria) montare le uova intere con lo zucchero per almeno 5 minuti, in modo da ottenere un composto gonfio e spumoso.
Aggiungere a filo l'olio (o il burro fuso intiepidito), il liquore e gli amaretti sbriciolati finemente. 
Setacciare la farina insieme al lievito e unire al composto, poco per volta, alternandoli al latte tiepido, fino ad ottenere un impasto piuttosto morbido.
Trasferire il composto in uno stampo a ciambella imburrato e infarinato, mettere in forno caldo a 175° C per circa 30 minuti, facendo la prova stecchino per la cottura. Togliere il dolce dal forno, una volta tiepido sformare e fare raffreddare su gratella.
Nel frattempo preparare la glassa al cioccolato: scaldare il latte in un pentolino, spezzettare il cioccolato fondente e porre nel latte, mettere a bagnomaria fino a quando i due ingredienti saranno perfettamente amalgamati. Incorporare quindi il burro, infine il liquore.
Versare sulla superficie la glassa al cioccolato e una volta raggiunta la giusta densità, farla ricadere sulle pareti e spalmarla delicatamente. Decorare con gli amaretti.




Pubblicato da Seddy

Ciambella all'amaretto

13 marzo 2019

Torta delle principesse di Svezia


La torta delle principesse di Svezia (Swediss princess cake o prinsesstårta) è una torta soffice, famosa in Svezia e anche in Finlandia, composta da strati alternati di pan di spagna (o sponge cake), confettura di lamponi, crema pasticcera e panna montata. La particolarità di questa torta consiste nella forma a cupola e nella copertura con uno strato di marzapane di colore verde, cosparso di zucchero a velo e decorata in cima con una rosa. La ricetta originale è di Jenny Åkerström, insegnante delle tre figlie del principe, originariamente con il nome di torta verde, poi cambiato in onore delle principesse affezionate. In Svezia, esistono tante versioni rispetto alla classica tradizionale, per cui la scelta di proporre una variante diversa sia per quanto riguarda il colore che la modalità del procedimento. Il gusto è delizioso e il risultato estetico non cambia, morbida e delicata, avvolta nel bel turchese in contrasto con i fiori lilla rimane sempre un dolce ricco di fascino e dall'aspetto molto accattivante. 

Torta delle principesse di Svezia

Ingredienti

Per la base
60 g di farina 00
20 g di amido o fecola
2 uova
1 cucchiaino di acqua
aroma di vaniglia
scorza di limone grattugiata
un pizzico di lievito per dolci
Per la crema pasticcera
250 ml di latte
1 tuorlo
35 g di farina
50 g di zucchero
limone, scorza grattugiata
aroma di vaniglia
Per la farcitura 
crema pasticcera
200 ml di panna  
confettura extra di lamponi Vis
Per la copertura
250/300 g di marzapane
colorante alimentare turchese
colorante alimentare lilla
perline di zucchero
zucchero, per spolverizzare


Procedimento 

Preparare la base. In una ciotola montare le uova con lo zucchero con uno sbattitore elettrico (o planetaria) per almeno 10 minuti, fino a farlo diventare bianco e spumoso. Aggiungere l'aroma di vaniglia e la buccia di limone grattugiata. Unire a mano la farina e l'amido setacciati, mescolare delicatamente dal basso verso l'alto per non smontare il composto. Versare in uno stampo da zuccotto 15 cm imburrato e infarinato. Cuocere nel forno a 160/170° C per 30 minuti circa, facendo la prova stecchino. Una volta sfornata, trasferire su una gratella.
Preparare la farcitura. Versare il latte in un tegame insieme alla vaniglia e la scorza di limone, portare ad ebollizione. A parte sbattere il tuorlo con lo zucchero con le fruste elettriche finchè il composto non risulta ben gonfio, incorporare la farina setacciandola, versare il latte a filo sul composto di uova facendolo passare attraverso un colino. Amalgamare bene gli ingredienti e travasare il composto nel tegame utilizzato per il latte a fuoco basso. Mescolare di continuo con un mestolo di legno, fino a quando il composto non si addensa velando il cucchiaio. Togliere dal fuoco e raffreddare la crema coperta da pellicola. Nel frattempo, in una ciotola versare la panna ben fredda e montare a neve con uno sbattitore (o planetaria). Una volta raffreddata la base, dividere in 3 dischi, farcire il primo strato con la confettura di lamponi, porre al di sopra il secondo disco e farcire con uno strato di crema pasticcera e uno strato di panna montata, infine termiinare con uno strato di panna montata, chiudere con la calotta. Coprire la torta interamente con la panna montata.
Decorare la torta. Su un piano di lavorare il marzapane con gocce di colorante, fino ad otterene il colore desiderato. Stendere con un mattarello e ricoprire la torta. Porre su un alzata o piatto da portata, decorare il bordo con un nastro colorato lilla, spolverizzare con dello zucchero a velo e aggiungere i dettagli dei fiorellini di marzapane colorato di lilla e perline. 
Note: si consiglia di tenerle in frigo alcune ore per avere una maggiore compattezza della farcitura. 



Pubblicato da Seddy

Torta delle principesse di Svezia

9 marzo 2019

Pan Brioche bicolore



Nuovi prodigi di panetteria con la super collaudata macchina per il pane! Se utilizzata nel modo corretto e abitualmente, si possono realizzare tantissime specialità di pane, dolci e salati lievitati. Ogni volta è una grande soddisfazione riuscire a preparare diverse tipologie di pane in una versione casalinga e genuina solo con il minimo sforzo ottenendo il massimo risultato. E' sorprendente scoprire di poter eseguire anche le ricette un pò più elaborate di quelle tradizionali. La proposta del Pan Brioche bicolore è la prova di come si ottine un pan brioche dall'aspetto spettacolare in maniera semplice solo con l'uso della macchina per il pane. Una bontà unica di pane morbido, profumato e ben alveolato, il pan brioche bicolore è composto da un impasto bianco o chiaro dal quale si ricava l'impasto al cacao o scuro, avvolti in un vortice dal doppio gusto e colore. Una ricetta senza uova per preparare un pan brioche bicolore particolarmente soffice delicato, l'ideale a colazione, ottimo da gustare a merenda, farcito con creme spalmabili o semplicemente con dello zucchero a velo. Il profumo intenso di buon pane anche questa volta è stato una piacevole conquista!


Pan Brioche bicolore

Ingredienti 

Per l'impasto bianco
130 ml acqua
130 ml latte
50 g di burro fuso
10 g di lievito di birra fresco
15 g di zucchero
200 g di farina 00
200 g di farina manitoba
un pizzico di sale 
Per l'impasto al cacao
metà impasto bianco
8 g di cacao amaro in polvere 

zucchero a velo, per spolverizzare 

Attrezzature utili: Macchina per il Pane Dmail


Procedimento


1. Selezionare il PROGRAMMA 9 Pane al latte, il  PESO 700 g, la DORATURA media. Il programma ha una durata di 3:13 minuti.
2. Inserire nella teglia (cassetta o cestello) gli ingredienti nell'ordine indicato: l'acqua, il latte e il burro fuso tiepidi. Unire il lievito sbriciolato, lo zucchero e la farina, tranne il sale (verrà aggiunto dopo, lontano dal lievito per non inibire la lievitazione). Posizionare la teglia nella macchina per il pane e premere il pulsante START
3. PRECOTT La macchina procederà con una prima impastazione degli ingredienti e pre-riscaldamento, IMPASTO 1 inizia ad impastare, RIPOSO in questa fase di pausa aggiungere il sale, IMPASTO 2 procede con un'ulteriore impastartura. 
4. FERMENTO FERMENT 2, quando l'indicatore si sposterà su FERMENT 3 e farà un movimento di pale per sgonfiare l'impasto, mettere modalità PAUSE sospendendo, estrarre la teglia, prendere l'impasto e togliere il miscelatore (o pala). Dividere l'impasto in 2 parti di uguale peso (circa 350 g ciascuno). Lasciare un impasto bianco e nell'altro aggiungere il cacao. Sul piano di lavoro leggermente infarinato stendere con il mattarello gli impasti in 2 rettangoli di uguale misura (circa 12 cm x 30 cm). A questo punto sovrapporre gli impasti, il chiaro sotto e lo scuro sopra, sigillare delicatamente con il mattarello e arrotolare. Mettere il rotolo nella teglia con la giuntura rivolta verso il basso, inserirla nella macchina. Da questo momento non aprire più lo sportello, riattivare la macchina togliendo la pause e premendo nuovamente il pulsante, inizierà la FERMENT 3.
5. La macchina avvia la fase di COTTURA del pane. Una volta PRONTO il pancarré, togliere la teglia dalla macchina e estrarlo delicatamente, rovesciando la teglia. Mettere su una gratella fino al completo raffreddamento. A piacere, spolverizzare con lo zucchero a velo.






Pubblicato da Seddy

Pan Brioche bicolore

5 marzo 2019

Chiacchiere di Carnevale


E' Carnevale, dolcetti e fritture varie venite a me! Friabili e leggere, le Chiacchiere rientrano in quei dolci più diffusi, denominate in modo diverso a seconda della regione. Quindi, che siano chiacchiere, frappe, cenci, bugie e altro ancora... in questa versione friabile e super bollosa sono strepitose!


Chiacchiere di Carnevale

200 g di farina manitoba
50 g di farina 00
30 g di zucchero
30 g di burro
2 uova
25 g di rum 
scorza, limone bio
un pizzico sale

zucchero a velo per spolverizzare


Procedimento


Su un piano di lavoro, disporre a fontana la farina setacciata, unire le uova e sbatterle con un pizzico di sale. Aggiungere lo zucchero, il burro morbido, il rum e l'aroma di vaniglia, impastare fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Formare una palla e lasciare coperto a riposare coperto da pellicola trasparente per un'ora circa.
Stendere l'impasto in sfoglie sottilissime con la macchina per pasta, ricavare dei rettangoli con una rotella dentellata e fare delle incisioni al centro. 
Friggere in abbondante olio di arachide, mettendo pochi pezzi per volta e rigirandoli dai lati, scolare su carta assorbenete.
Spolverizzare con lo zucchero a velo. 
Note: la ricetta delle Chiacchiere è del maestro Iginio Massari, modificata nelle dosi e mescolanza di farine.


Tazzina con piattino con cucchiaino in porcellana in alluminio Evviva.




Pubblicato da Seddy

Chiacchiere di Carnevale

7 febbraio 2019

Gateau di patate


Adoro portare in tavola ogni giorno piatti saporiti e ricchi di gusto! Il Gateau di patate (o gattò di patate) è una proposta squisita, molto versatile, composta da ripieni diversi a base di salumi e formaggi filanti che variano a seconda dei gusti. Perfetto da servire in ogni stagione, ottimo anche da gustare tiepido o freddo, può costituire una deliziosa portata sostanziosa, l'ideale come secondo piatto o piatto unico accompagnato da un'isalatina verde o pomodorini. Una ricetta semplice dagli ingredienti genuini, il gateau di patate è molto sfizioso e accattivante se arricchito da un reticolato decorativo, saprà conquistarvi rendendo la presentazione impeccabile!


 La scelta ideale...
Per una migliore cottura e presentazione del Gateau di patate ho scelto l'originalità direttamente dai catalaghi Evviva, la pirofila da forno rettangolare color cipria della linea "Amici a cena" e il mestolo in acciao "Golden rose" che incontrano perfettamente i miei gusti! L'azienda Evviva Company nasce nel 2000, in continua evoluzione propone un'ampia gamma di prodotti, combinando fantasia e creatività, alta funzionalità ed esclusività, con competenza e versatilità. Un marchio vincente, che offre splendide collezioni dai designs accattivanti, colori e forme innovativi, decorazioni uniche e inconfondibili per la cucina, l'arredo della casa, gli spazi living e gli esterni.


Gateau di patate (gattò di papate)

Ingredienti

800 di patate
2 uova
2 fette prosciutto cotto
2 fette di provoletta a dadini
4/6 cucchiai di formaggio grattugiato
un goccino di latte
una noce di burro
a piacere, noce moscata
(o un ciuffo di prezzemolo)
pangrattato
sale


Procedimento

Pelare le patate, lavare e tagliare a cubetti, cuocere in un cestello a vapore per circa 30 minuti. 
In una ciotola, schiacciare le patate, aggiungere un pò di burro, un goccino di latte, le uova, il formaggio grattugiato, la noce moscata (o il prezzemolo tritato), il sale e mescolare bene. Ungere la pirofila con il burro e spolverizzare con del pangrattato, versare il composto di patate unendo il prosciutto tagliato a pezzi e la provola a cubetti, lasciando da parte quel che per le strisce decorative. Livellare il composto con un cucchiaio o una spatola. Versare il composto rimanente in un sac à poche con bocchetta a stella e distribuire sulla superficie componendo il classico reticolato. Spolverizzare la superficie con il pangrattato e cospargere con fiocchetti di burro, cuocere in forno a 180/200 °C per circa 30 minuti, fino a doratura completa.




Pubblicato da Seddy

Gateau di patate

26 gennaio 2019

Mattonella Tiramisù


Una meraviglia di cremosità tutta da gustare! Raffinata ed elegante, la Mattonella Tiramisù rappresenta un dolce al cucchiaio molto goloso, scenografico e accattivante. Un dessert fresco e aromatico, un classico della pasticceria italiana, ideale per festeggiare le occasioni speciali, perfetto da proporre per un pranzo o cena importante. Una ricetta molto versatile e semplice da realizzare, che consente di creare delle varianti seguendo i gusti personali e la fantasia, ottenendo ogni volta un risultato straordinario. La Mattonella Tiramisù è un dolce davvero irresistibile! 


La scelta ideale...
Per realizzare la Mattonella Tiramisù ho scelto esclusivamente la praticità e la sicurezza dei prodotti e attrezzature Decora, dagli alti livelli di qualità, un marchio leader nel mondo della decorazione con la garanzia del Made in Italy.


Mattonella Tiramisù

Ingredienti

1 pacco di savoiardi da 300 g
Per la bagna:
1 tazzina di caffè ristretto
2 tazzine di acqua
2 cucchiai da te di zucchero
Per la base tiramisù pastorizzata:
55 g di tuorli (3 tuorli di uova medie)
106 g zucchero semolato
31 ml di acqua
Per la crema tiramisù: 
Base pastorizzata
250 g di mascarpone
200/250 g di panna
rum, a piacere
Per la copertura e decorazione:
150 ml di panna
cioccolato fondente Decora

Attrezzature utili: Stampo alluminio anodizzato quadrato cm 15x15 h cm 10 Decora


Procedimento


Per la base tiramisù pastorizzata, preparare lo sciroppo di zucchero che servirà per la pastorizzazione delle uova. In un pentolino mettere lo zucchero con l'acqua, cuocere fino al raggiungimento della temperatura di 121° C ( per questa operazione è necessario munirsi di un termometro alimentare). In una ciotola, iniziare a montare i tuorli e versare lo sciroppo caldo, continuando a montare il composto per 10 minuti, affinchè diventi bianco e spumoso, per un completo raffreddamento. Modalità necessaria per la pastorizzazione dei tuorli. Per qualche minuto, porre il composto in frigo per qualche minuto.
Per la crema tiramisù, unire il mascarpone al composto dei tuorli pastorizzati, aggiungere la panna montata  e infine il rum a piacere. Mescolare delicatamente dal basso verso l'alto per non smontare il composto cremoso.
Rivestire lo stampo con pellicola trasparente alimentare, porre un strato di savoiardi bagnati nel caffè (senza inzupparli troppo) lungo i bordi e poi al centro. Disporre sopra uno strato di crema tiramisù, livellandola con una spatola. Alternare con un altro strato di savoiardi imbevuti nel caffè e per finire un altro strato di crema; infine 2 strati di savoiardi. Richiudere con pellicola trasparente e porre in freezer per compattare. In una ciotola, montare con uno sbattitore elettrico la panna che occorre per la copertura e decorazione. Rivestire i lati e la supoerfice spalmandola con una spatola, trasferire la restante panna in una sacca da pasticcere con bocchetta a stella e formare dei ciuffi decorativi lungo il bordo superiore e inferiore. Infine, unire le gocce di cioccolato e al centro cioccolato fondente grattugiato. Prima di servire, tenere in frigirifero alcune ore (o tutta la notte) per compattare bene il tiramisù. 
Note: a piacere, per rendere la crema tiramisù più sostenuta, aggiungere della gelatina.





Pubblicato da Seddy

Mattonella Tiramisù

24 gennaio 2019

Spaghetti al pesto di avocado


Gli spaghetti al pesto di avocado, costituscono una deliziosa proposta vegetariana. Un nuovo e insolito condimento particolarmente gustoso, per un primo piatto che racchiude tutta la cremosità dell'avocado abbinato alle mandorle e aromi gradevoli. Semplici ingredienti per ottenere una salsa che personalizzerà ogni tipo di pasta corta o lunga di vari formati, con il vantaggio di essere subito pronta al momento di essere servita in tavola. Pochi gesti e il rapido aiuto dell'insostituibile Magimix Cook Expert, un valido alleato nella cucina di tutti i giorni per mangiar sano e genuino. Un robot da cucina multifunzione, molto versatile e veloce, indispensabile per ottenere una pietanza colorata e saporita, con un risultato eccezionele!


Spaghetti al pesto di avocado

Per 2 persone
240 g di spaghetti
Pesto di avocado e mandorle:
50 g di polpa di avocado maturo
25 g di mandorle pelate
1 ciuffo di prezzemolo 
succo di lime
zenzero
sale
pepe nero

Porcellane Easy life


Procedimento

In una pentola di acqua bollente salata cuocere la pasta al dente, seguendo le indicazioni sulla confezione.
Inserire la bacinella trasparente. Dividere a metà l'avocado e privare del nocciolo. Con un cucchiaino estrarre la polpa e metterla nella mini bacinella trasparente. Aggiungere le mandorle, lo zenzero, il prezzemolo, il succo di lime, un pizzico di sale e tritare finemente per circa 1 minuto selezionando il programma automatico ROBOT. Unire 2 mestoli di acqua di cottura della pasta, attraverso il foro del coperchio lasciando girare la macchina, fino a ottenere una crema morbida. Se necessario, aggiustare di sale. Scolare gli spaghetti, condire con il pesto e servire con pepe nero.

Note: conservare il pesto di avocado in un vasetto sterilizzato in frigo per 1-2 giorni, o congelare per 15 giorni. A piacere, tra gli ingredienti si può aggiungere un pezzettino di aglio.


 


Pubblicato da Seddy

Spaghetti al pesto di avocado

16 gennaio 2019

Bundt cake all'arancia


Non rinuncio al piacere di un buon dolce fatto in casa, neanche nei giorni più frettolosi quando il tempo è tiranno. Ogni occasione è giusta, mi diverte tanto preparare torte, dolcetti e biscotti scegliendo ricette facili e veloci, quelle da realizzare ad occhi chiusi e che non deludono mai. In pieno inverno, sfornare delizie è appagante, spesso mi ritrovo a cercare la semplicità in ogni cosa, preferisco le soluzioni rapide con ingredienti facilmente reperibili, tanta frutta fresca e di stagione. Gli agrumi abbondano, sono elementi essenziali e indispensabili in cucina, non possono mai mancare! In particolare, le dolci e succose arance, dalla magica fragranza e ricche di vitamina C, sono preziose e versatili nel loro impiego. Il Bundt cake all'arancia è un concentrato di gusto e bontà, molto soffice e profumatissimo, sarà la proposta perfetta da gustare in ogni momento della giornata.


Bundt cake all'arancia

Ingredienti

230 g di farina 00
210 g di zucchero
2 uova
100 ml di olio di semi
110 ml di succo d'arancia
scorza, arancia bio
un pizzico di sale
8 g di lievito per dolci

zucchero a velo, per spolverizzare

Attrezzature utili: stampo con scanalature cm 18


Procedimento

In una ciotola, montare le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto bianco e spumoso. Aggiungere un pizzico di sale e l'olio a filo.
Setacciare la farina con il lievito e unire delicatamente all'impasto alternando il succo d'arancia, mescolando dal basso verso l'alto. 
versare il composto in uno stampo per ciambella imburrato e infarinato, cuocere in forno a 180 °C per 40 minuti circa.
Raffreddare su gratella, sformare e spolverizzare di zucchero a velo.


Prova una variante!
. Si può arricchire aggiungendo all'impasto frutta secca o canditi.
. Si può gustare semplice o accompagnato da una glassa agli agrumi.





Pubblicato da Seddy

Bundt cake all'arancia

14 gennaio 2019

Crostata alle mele


Un momento dedicato tutto al comfort food, con la proposta di un dolce morbido e friabile dal sapore genuino e sano. La crostata alle mele è un classico intramontabile della pasticceria, diverse varianti, questa volta composta da una base senza uova e farcita con confettura. Una torta facile da preparare, molto versatile, dalle consistenze delicate e composizioni accattivanti, perfetta in ogni momento della giornata, per colazione e merenda, l'ideale come dessert. Una bontà unica da gustare, sarà davvero unica e speciale!


La scelta ideale...
Per realizzare la Crostata alla mele, ho scelto la massima perfezione nel pelare e affettare le mele, ho utilizzando il coltello da Office n. 112 OPINEL, un utensile indispensabile in cucina, che fa parte del kit "Les essentiels du cuisinier". La sua lama appuntita e sottile da 10 cm è ideale per tagliare, affettare, sbucciare, pelare frutta e ortaggi e per la preparazione della carne. La lama è in acciaio inossidabile, resistente alla corrosione e non richiede manutenzione particolare. Dal 1890 OPINEL fabbrica articoli nelle officine in Savoia, garantiti e caratterizzati da una fabbricazione accurata e materiali di primissima qualità.


Crostata alle mele

Ingredienti

150 g di farina 00
75 g di burro a pezzi
50 ml di acqua
1/2 cucchiaino di zucchero vanigliato
(o estratto di vaniglia)
un pizzico di sale
Per la farcitura:
2 mele
confettura extra mela cotogna Natura Golosa Vis
zucchero semolato q.b.
burro q.b.


Procedimento

Mettere tutti gli ingredienti in un robot e azionare pochi secondi (modalità Bimby: 20'' vel. 4 e poi 10'' ant. vel. 2). Formare un panetto, avvolgere nella pellicola per alimenti e conservare in frigo per 30 minuti.
Con un mattarello, stendere l'impasto su una superficie leggermente infarinata. Rivestire la teglia rivestita con carta da forno o imburrata e infarinata, mettere da parte.
Preparare la farcitura, pelando le mele e, tagliandole in quarti, rimuovere il torsolo e i semi. Tagliare i quarti di mela i fettine sottili. Distribuire sopra l'impasto uno strato di confettura e poi le mele a fettine formando un decoro. Cospargere con lo zucchero e fiocchetti di burro. Cuocere a 200°C per 30-35 minuti o finchè le mele sono ben dorate.  Servire calda o fredda a piacere.
Note: a piacere, prima di infornare, si può spolverare la superficie con della cannella per un gusto aromatico più deciso.


Pubblicato da Seddy

Crostata alle mele

11 gennaio 2019

Torta allo yogurt e limone


In piena stagione di agrumi, la proposta di una Torta allo yogurt e limone è perfetta! Una specialità sana e genuina, che conquisterà tutti per il gusto e per l'aspetto accattivante. Una deliziosa ricetta, molto versatile e semplice da realizzare, per una bontà da poter gustare in ogni momento della giornata, adatta per colazione, l'ideale da offrire dopo pranzo, nel pomeriggio accompagnata con una bella tazza di thè. Un dolce unico, dalla consistenza ricca e dall'aroma intenso di limone, semplicemente divino!


Torta allo yogurt e limone

Ingredienti
 

200 g di farina 00
3 uova

80 g di olio di semi
1 limone biologico, la scorza
150 g di zucchero
120 g di yogurt bianco
1 pizzico di sale
3/4 di bustina di lievito vanigliato per dolci

zucchero a velo per decorare, per spolverare


Attrezzature utili: stampo Vertigo linea Fancy&Function by Silikomart


Procedimento

1. Preriscaldare il forno a 180°C.
2. In una ciotola, con uno sbattitore, montare le uova con lo zucchero.
3. Aggiungere l'olio, lo yogurt, il sale, la buccia di limone grattugiata e mescolare.
4. Aggiungere a cucchiaiate la farina mescolata con il lievito, con un movimento dall'alto verso il basso per non smontare il composto.
5. Versare il composto nello stampo unto e infarinato, cuocere a 180°C per 30-40 minuti. Raffreddare la torta su gratella e sformare, togliendo la calotta. Sistemare su un'alzata o piatto di servizio e decorare a piacere con zucchero a velo prima di servire.


Presentatela così!
Per una presentazione elegante e raffinata servire la Torta allo yogurt e limone sull'alzata in porcellana Evviva, dal fascino impeccabile renderà il dolce piacevole e sorprendente!







Pubblicato da Seddy

Torta allo yogurt e limone

5 gennaio 2019

Pretzel al cioccolato


Un Nuovo Anno... da scoprire. Pagine bianche da riempire, emozioni uniche da vivere e custodire. Non aspetto nulla dalla Befana, ho già tutto quello di cui ho bisogno, la famiglia è il regalo più grande. La fortuna di essere circondata ogni giorno dall'affetto dei più cari, la conquista dei sentimenti veri, quelli autentici, rappresentano il dono più prezioso che possa esistere al mondo! Sguardi, baci e abbracci. Tanto amore. Cara Befana, come sarai vecchia e stanca, ti ho voluto tanto bene, per questa notte passa pure dai vicini, non ti aspetterò... ma se proprio insisti, sarà mia premura lasciare per te dei dolcetti golosissimi, spero gradirai i miei Pretzel al cioccolato. Biscottini dolci, friabili e croccanti, diversi dal classico spuntino salato, ricoperti di zucchero di canna. Però, accostati all'uscio piano piano, bada a non far rumore, con le scarpe rotte potresti svegliarci e, nella quiete della della notte, siamo troppo buoni quando dormiamo! Solo per te Befana!


Pretzel al cioccolato

Ingredienti

280 g di farina
25 g di cacao in polvere
1 cucchiaio di caffè caffè espresso
solubile
3 cucchiai di acqua bollente
120 g di burro a temperatura
ambiente
50 g di zucchero semolato
1 uovo grande
un pizzico di sale

zucchero di canna, per spolverare

Procedimento

1. Sciogliere il cacao e il caffè nell'acqua bollente.
2. In una planetaria, lavorare il burro e lo zucchero a media velocità, finchè il composto diventa cremoso. Aggiungere l'aroma di vaniglia e il sale. Diminuire la velocità e versare l'uovo e il composto di cacao e caffè. Incorporare gradualmente la farina finchè l'impasto diventa soffice. Versarlo quindi su un foglio di pellicola e dargli la forma di un quadrato. Avvolgerlo e metterlo in frigo per circa 30 minuti.
3. Riscaldare il forno a 160 °C. Dividere l'impasto in 24 pezzi uguali e formare delle palline. Modellare le palline in rotolini lunghi 30 cm. Attorcigliare i rotolini nella forma dei pretzel e disporli sulla teglia rivestita con la carta da forno, ben distanziati tra di loro.
4. Cospargere con lo zucchero di canna e infornare per 20 minuti. Lasciare raffreddare i pretzel su una gratella e conservarli a temperatura ambiente al massimo per una settimana, in un contenitore a chiusura ermetica.
Note: la ricetta dei Pretzel al cioccolato è tratta dal libro "Biscotti" di Martha Stewart, modificandola in parte. L'originale prevede un ultimo passaggio: prima di infornare i biscotti vanno spennellati con una miscela di tuorlo e  acqua e poi cosparsi con dello zucchero cristallizzato.


Presentateli così!
Per una presentazione impeccabile dei Pretzel al cioccolato, ho scelto di impreziosire la tavola delle feste con le decorazioni artistiche delle porcellane di Natale HENRIETTE, che esaltano tutta l'eleganza dei dolci.  






Pubblicato da Seddy

Pretzel al cioccolato

Linzer cookies


I Linzer cookies sono golosissimi biscotti di pasta frolla, tipici austriaci. Questa versione con le noci e la confettura alle amarene è una variante della classica con le tradizionali mandorle. Deliziosi biscotti teneri e scioglievoli, fragranti con note aromatiche, dall'impasto profumato alla vaniglia e cannella, molto semplici da realizzare. Perfetti nel periodo di Natale e di San Valentino, l'ideale da servire nella pausa pomeridiana o da regalare confezionati in graziose scatoline.


Linzer cookies

Ingredienti


280 g di farina
75 g di noci tostate
115 g di burro freddo a pezzi
50 g di zucchero semolato
2 cucchiai di zucchero a velo
1 uovo grande
aroma di vaniglia
un pizzico di cannella in polvere
un pizzico di sale
1/2 di cucchiaino di lievito per dolci
confettura di amarene Vis
zucchero a velo, per spolverare

Procedimento

1. In una ciotola, setacciare la farina con il lievito. In un robot tritare le noci con lo zucchero a velo, il sale e la cannella.
2. Nella ciotola della planetaria, lavorare a media velocità il burro e lo zucchero semolato, finchè il composto diventa spumoso. Aggiungere l'aroma di vaniglia e l'uovo. Ridurre la velocità e incorporare la farina. Dividere l'impasto in due parti e formare due dischi. Avvolgerli con pellicola e metterli in frigorifero finchè induriscono, almeno un paio d'ore (o tutta la notte). 
3. Riscaldare il forno a 190°C. lavorando un disco alla volta, stendere la pasta con uno spessore di circa 3 mm su un piano leggermente infarinato. Mettere in frigorifero per 30 minuti. Ritagliare i biscotti con un tagliabiscotti della forma desiderata (di 5 cm). Con i tagliabiscotti a forma di cuore e stella (di 1,5 cm) ricavare dei buchi al centro di metà dei biscotti e rimpastare i ritagli di pasta per riutilizzarla. Adagiare i biscotti sulla teglia rivestita di carta da forno, ben distanziati. Infornare per 8-10 minuti finchè saranno leggermente dorati e lasciarli raffreddare sulla teglia.
4. Spolverare i biscotti con lo zucchero a velo. Spalmare la confettura sui biscotti interi e poi ricoprirli con quelli con la finestra a forma di cuore e stella. Si possono conservare a temperatura ambiente per 2 giorni al massimo, in un contenitore a chiusura ermetica. 
Note: la ricetta dei biscotti Linzer è tratta dal libro "Biscotti" di Martha Stewart, sostituendo le noci pecan con le noci e la confettura di ciliegie con quella di amarene.   





Pubblicato da Seddy

Linzer cookies

.