New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

5 giugno 2019

Pane rustico con cottura frigo forno


Per tutti gli appassionati di panificazione, la proposta di un pane speciale a lievitazione naturale da scoprire e gustare con la novità della tecnica di cottura frigo forno. Una nuova sperimentazione da aggiungere alla rubrica "Profumo di Buon Pane" con la buona pratica della preparazione casalinga del pane. Il pane rustico con la tecnica di cattura frigo forno è composto da una combinazione mista di farine che favorisce la struttura, una miscela ai 7 cereali dal particolare aroma. Un pane molto fragrante e appetitoso, sfruttando il metodo frigo forno, per meglio gestire con comodità le fasi di maturazione e lievitazione dell'impasto. Il procedimento è estremamente semplice: si inizia con il classico impasto (utilizzando la propria ricetta di pane), si procede con la prima lievitazione, formatura e giri di pieghe di riporto; a questo punto si avvia bene una seconda lievitazione (fino quasi al termine) che continuerà a crescere e si concluderà rallentata in frigo con una perfetta maturazione finale e ottimo sviluppo dell'impasto. Il risultato è davvero straordinario, il buon profumo di pane croccante e saporito delizierà il palato, con il vantaggio di poter gestire e ottenere un prodotto di prima qualità.


Pane rustico con cottura frigo forno

Ingredienti

300 g di farina 0
200 g di farina ai 7 cereali
300 ml di acqua
100 g di lievito madre
1 cucchiaio di miele
10 ml di olio extravergine di oliva
8 g di sale

farina di semola, per spolverizzare

Attrezzature utili: cestino lievitazione, teglia da forno o pietra refrattaria.


Procedimento

Prima di panificare rinfrescare il lievito madre. Se occorre, per una maggiore forza fare 2 rinfreschi.
In una ciotola o planetaria, mettere l'acqua, il miele, il lievito madre, le farine, l'olio e iniziare a lavorare l'impasto. Quando la farina avrà assorbito bene l'acqua e l'impasto risulta omogeneo, unire il sale. (Si può eseguire questa fase anche utilizzando la macchina per il pane). Trasferire l'impasto in una ciotola, coprire e fare lievitare l'impasto fino al raddoppio in un luogo riparato. Trascorso il tempo, riprendere l'impasto e adagiarlo sulla spianatoia infarinata, praticare una serie di pieghe di rinforzo (si possono praticare più pieghe a distanza di 30 minuti), pirlare e sistemare con la chiusura sopra nel cestino ben infarinato con la farina di semola. Coprire con pellicola per alimenti, avviare una seconda lievitazione, fino a quasi il termine, chiudere il cestino in una busta per alimenti e trasferire in frigorifero dove l'impasto maturerà e continuerà la completa lievitazione (nel mio caso tutta una notte). Accendere il forno e portarlo alla massima temperatura, posizionando dentro un pentolino con dell'acqua per il vapore e una teglia o pietra refrattaria. Quando il forno sarà ben caldo, rovesciare il pane capovolato delicatamente sulla teglia e cuocere a 220°C per 15 minuti, abbassare la temperatura e proseguire senza vapore a 200°/180C 25/30 minuti. Per controllare se è ben cotto, rovesciare e dare dei colpetti sul fondo, dovrebbe suonare vuoto. Se non è pronto lasciarlo ancora nel forno per qualche minuto. Altrimenti, farlo raffreddare su una griglia. 
Note: la cottura del pane può avvenire anche in pentola di ghisa o materiale refrattario adatte per la cottura in forno.

 



Pubblicato da Seddy

Pane rustico con cottura frigo forno

4 giugno 2019

Granita al caffè


Ormai non esistono più le stagioni. Sembra una frase fatta, ma è così! Tuttavia, se si può fare a meno di aspettare la primavera, non facciamoci cogliere impreparati dal prossimo arrivo della bella stagione. L'estate porta benessere e relax, lunghe giornate di sole, tanta energia, piacevoli svaghi e freschezze dolci che ristorano. Deliziosa e ricca di gusto, la Granita al caffè con panna, esalta il sapore e racchiude l'intensa fragranza di ogni chicco di caffè. Non ci sono limiti per una buona granita fatta in casa, con il mio fedelissimo  Cook Expert di Magimix la possibilità di realizzarla in tutti gusti desiderati, una preparazione facile, rapida e gradevole, perfettamente rinfrescante al naturale, molto elegante da servire in tavola e l'ideale per rendere speciale ogni occasione. Voi, lasciatevi conquistare!


Granita al caffè

Ingredienti

250 ml di caffè ristretto
250 ml di acqua
60/80 g di zucchero
Per guarnire
200 ml di panna
1 cucchiaio di zucchero a velo
cacao amaro in polvere


Procedimento


Preparare lo sciroppo di zucchero
1. Mettere l'acqua con lo zucchero nel contenitore di metallo e avviare il programma ESPERTO, 3 minuti/velocità 3/85°C. Unire il caffè attraverso l'apertura del coperchio. Raffreddare. Sistemare la miscela ottenuta nei contenitori per ghiaccio, mettere nel freezer per 12 ore.
Preparare la granita
2. Mettere i cubetti ghiacciati della miscela per granita nel contenitore di metallo e avviare il programma GHIACCIO TRITATO per pochissimi secondi, verificando la consistenza. Se necesario spatolare e ripetere l'operazione fino ad ottenere la consistenza desiderata. Mettere da parte in freezer.
3. Sciacquare il contenitore di metallo. Mettere lo sbattitore nel contenitore, versare la panna e lo zucchero nel contenitore, togliere il tappo e avviare il programma ESPERTO, 2 minuti 30/velocità 7 (senza scaldare). A seconda della panna utilizzata, può essere necessario rilanciare il programma per qualche minuto, facendo ben attenzione che la panna non diventi burro. La panna è pronta quando si vedono le tracce delle fruste dello sbattitore.
4. Versare la granita in coppette e guarnire con panna. A piacere, spolverizzare con cacao amaro.






Pubblicato da Seddy

Granita al caffè

.