New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

30 gennaio 2018

Ciambelle al caffé


Una specialità tutta da gustare! Le Ciambelle al caffé sono dolcetti sfiziosi, dall'aspetto accattivante, molto delicate e senza burro, dalla consistenza soffice e il gradevole aroma di caffé. Delizie da assaporare in ogni momento della giornata, ottime servite a colazione o merenda, l'ideale per arricchire ogni tipo di buffet o brunch, perfette come dessert di fine pasto. Molto graziose nella loro forma a mini raggio, golosamente avvolte dallo zucchero a velo, morbide e profumate, sapranno conquistare tutti per la bontà.


La scelta ideale...
Made in Italy
Per realizzare la mie Ciambelle al caffé la scelta di utilizzare l'eccellente caffé Vergnano 100% Arabica Moka, l'autentico espresso italiano dal 1882, che nasce dalla torrefazione lenta delle più pregiate varietà di Arabica. Il gusto delicato e l'aroma intenso lo rendono perfetto per la preparazione di dolci da colazione, merenda e dessert di fine pasto. Un prodotto di alta qualità, che fa parte della Degustabox di Gennaio, ricchissima di consigli per una sana e perfetta colazione. La Degustabox è una scatola piena di sorprese, tanti novità sfiziose, molti articoli ancora nuovi sul mercato. Sul sito Degustabox maggiori informazioni su come ricevere la scatola di prodotti selezionati, ogni mese direttamente a casa.


Ciambelle al caffé

Ingredienti

150 g di farina
130 g di zucchero
2 uova
50 ml di olio di semi
40 ml di latte
40 ml di caffé Vergnano 100% Arabica Moka
40 g di gocce di cioccolato
8 g di lievito per dolci
zucchero a velo, per spolverizzare

Accessori utili: stampo Mini Raggio Silikomart


Procedimento

Accendere il forno a 180°C.
In una ciotola, montare le uova con lo zucchero finchè non diventano spumose; aggiungere l'olio a filo e il caffé, la farina setacciata alternando il latte, infine il lievito e le gocce di cioccolato, mescolare bene.
Versare negli stampini a forma di ciambelline in silicone e mettere in forno (180°C) per circa 20 minuti, fare la prova stecchino per la cottura.
Sfornare e far raffreddare.
Prima di servire, spolverizzare di zucchero a velo.


Pubblicato da Seddy

Ciambelle al caffé

23 gennaio 2018

Torta di rose con confettura di fragole e mandorle


Il mondo della lievitazione è sempre più affascinante! Si parte dalla preparazione di un impasto morbido, modellando svariate forme, nel rispetto dei tempi di lievitazione, per poi poter gustare la morbidezza ideale. La Torta di rose con confettura di fragole e mandorle è una dolce meraviglia, un lievitato farcito perfetto per inizare la giornata, ottimo da gustare come accompagnamento al caffè, ideale per allietare una piacevole pausa pomeridiana, semplice da mangiare staccando le rose con le mani. Un pane dolce soffice e aromatico, dalla crosticina caramellata particolarmente croccante, adatto anche in ogni tipo di buffet delle feste. Una bontà irresistibile!

 

La scelta ideale...
Per realizzare la mia Torta di rose la scelta di utilizzare la buona confettura Fragole Darbo, con alto contenuto di frutta, che conserva tutto l'aroma naturale delle fragole. Un prodotto di alta qualità, che fa parte della Degustabox di Gennaio, ricchissima di consigli per una sana e perfetta colazione. La Degustabox è una scatola piena di sorprese, tanti novità sfiziose, molti articoli ancora nuovi sul mercato. Sul sito Degustabox maggiori informazioni su come ricevere la scatola di prodotti selezionati, ogni mese direttamente a casa.


Torta di rose con confettura di fragola

Ingredienti

la buccia di 1/2 limone
10 g di zucchero
100 ml di latte
4 g di lievito di birra
2 tuorli
20 g di olio di semi
230 g di farina 00
1 pizzico di sale
Per la farcitura:
burro fuso q.b.
confettura fragole Darbo
20 g di granella di mandorle


Procedimento


In una planetaria mettere il lievito sciolto nel latte tiepido, aggiungere lo zucchero e il limone grattugiato. Unire i tuorli, la farina e un pizzico di sale, impastare bene fino a rendere il composto liscio e omogeneo. Lasciare riposare coperto per 30 minuti.
Trasferire il composto su una spianatoia, stendere formando un rettangolo sottile.
Spennellare sul rettangolo un pò di burro fuso, stendere uno strato sottile di confettura, cospargere di granella di mandorle e arrotolare su se stessa formando un cilindro. Tagliare dei tronchetti alti 4 cm, chiuderli nella parte inferiore e sistemarli in uno stampo a cerniera (diam. 18-20 cm)  foderato con carta da forno, ben distanziati fra di loro. Lasciare lievitare per 1 h e cuocere a 180° per 30' circa. A piacere, spolverizzare di zucchero a velo prima di servire.



Pubblicato da Seddy

Torta di rose con confettura di fragole e mandorle

15 gennaio 2018

Ciambellone della nonna al cacao


Un dolce goloso per iniziare nel modo migliore la settimana! Il ciambellone della nonna al cacao, soffice e profumato, ottimo gustato semplice oppure ricoperto in modo delizioso con una cremosa glassa al cioccolato e scaglie di cioccolato fondente. Per dare ancora più gusto al ciambellone - rientrando nella tipologia di dolci versatili, una rivisitazione personale con una versione al cacao, caffè e brandy, arricchita aggiungendo all'impasto gocce di cioccolato fondente.  La ricetta di una torta da credenza, perfetta cotta nella pentola fornetto Versilia, che si prepara facilmente, buona da gustare per colazione, adatta dopo pranzo, da offrire nel pomeriggio a merenda accompagnata con una bella tazza di thè, nonchè l'ideale per impreziosire un buffet nelle occasioni speciali. Semplicemente spettacolare!


Ciambellone della nonna al cacao cotto nella pentola fornetto Versilia


Ingredienti
450 g di farina 00
50 g cacao amaro in polvere
300 g di zucchero
5 uova
180 ml di olio di semi
200 ml di latte
1 tazzina di caffè ristretto
gocce di cioccolato q.b.
1 cucchiaio di brandy
1 bustina di lievito per dolci
burro e pangrattato per lo stampo
Per la glassa al cioccolato:
100 ml di panna
70 g di cioccolato fondente
una nocina di burro
Per decorare:
scaglie di cioccolato fondente
Attrezzature utili: Pentola Fornetto Versilia 24 cm


Procedimento

1. In una terrina disporre le uova intere, unire lo zucchero e, utilizzando le fruste elettriche o planetaria, montare il composto finchè non risulterà soffice e spumoso.
2. Incorporare l'olio a filo, mescolando bene. Setacciare insieme la farina, il cacao amaro in polvere e unire poco alla volta alla crema di uova amalgamando delicatamente per non smontare il composto. Dopo aver incorporato 2/3 delle farine unire il latte e il caffè alternando l’altra farina rimasta.
3.  Aggiungere le gocce di cioccolato e mescolando, in ultimo, il brandy; infine il lievito.
4. Utilizzando la pentola fornetto Versilia, imburrata e cosparsa di pangrattato, versare dentro la preparazione. Assestare il composto con dei colpetti allo stampo. 
5. Posizionare lo spargifiamma sul fornello piccolo e collocare la pentola fornetto sopra lo spargifiamma. Coprire il tutto con il coperchio. Cuocere a fiamma alta per i primi 5 minuti (non di più). Proseguire la cottura abbassando la fiamma al minimo per 1 ora e 30 minuti, senza aprire mai il coperchio della pentola prima dei 40-50 minuti. Cuocere e fare la prova cottura introducendo all'interno uno spaghetto dagli appositi fori del coperchio, se risulta asciutto aprire il coperchio e controllare la cottura del dolce. Togliere la ciambella dalla pentola fornetto una volta intiepidita o fredda.
6. Preparare la glassa al cioccolato. In un pentolino, scaldare la panna fino a ebollizione; versare il cioccolato fondente tritato, mescolare per rendere il composto omogeneo. Lasciare riposare per qualche minuto e aggiungere il burro, mescolando di tanto in tanto fino ad ottenere la densità desiderata. Versare la glassa sopra la torta fredda. Cospargere la superficie del ciambellone con scaglie di cioccolato fondente. Servire su un piatto  o alzata.




Pubblicato da Seddy

Ciambellone della nonna al cacao

10 gennaio 2018

Taralli all'olio extravergine di oliva


Quando si ha voglia di un lievitato salato sfizioso, non si può fare a meno di preparare i classici taralli all'olio extravergine di oliva. Ottimi stuzzichini croccanti, ideali da servire come aperitivo, piacevoli per arricchire un buffet. Una ricetta molto versatile, può essere arricchita con semi di finocchietto, peperoncino e a piacere aromatizzata con le spezie. Deliziosi e leggeri, i taralli possono essere gustati al naturale, profumati all'olio extravergine di oliva e vino bianco, uno tira l'altro! In alternativa alla semplice cottura nel forno, si può scegliere di precedere con una leggera precottura, regalerà una maggiore friabilità e una splendido aspetto lucido. 


Taralli all'olio extravergine di oliva

Ingredienti

250 g di farina Arifa Ruggeri
60 ml di olio extravergine di oliva
85 ml di vino bianco secco
5 g di lievito di birra
1/2 cucchiaino di sale
semi di finocchio, a piacere

Procedimento

In una ciotola o planetaria, sciogliere il lievito di birra nel vino tiepido. Unire l'olio, la farina e incorporare, aggiungendo i semi di finocchio e il sale. Lavorare fino a ottenere un impasto elastoco e omogeneo.
Lasciare riposare l'impasto coperto.
Formare dei bigoli sottili, dello spessore di 1 cm e lunghi 10 cm, chiuderli formando delle ciambelline.
Distribuire poi i taralli su una teglia da forno rivestita da carta forno caldo a 200° per 20 minuti, o sino alla doratura desiderata.
Sfornare, lasciare raffreddare e conservare in un contenitore ermetico.
Note: Se si vuole ottenere un tarallo lucido esternamente, immergere in acqua bollente, raccoglierli con un mestolo forato non appena verranno a galla e cuocere in forno come da ricetta. In alternativa, cuocere a vapore per qualche minuto e poi infornare. Per una maggiore quantità, raddoppiare la dose. Inoltre, i taralli si conservano bene per 2 o 3 settimane, se tenuti al riparo dall'aria.

Pubblicato da Seddy

Taralli all'olio extravergine di oliva

9 gennaio 2018

Gallette di brisée all'olio con finocchi



Davvero squisite le torte rustiche, appartengono a quelle preparazioni facili e pratiche, che racchiudono all'interno diversi ripieni gustosi e salutari, rappresentano la soluzione ideale nelle più svariate occasioni. La gallette di brisée all'olio con finocchi, invitante e saporita, magnificamente fresca, è un concentrato di ingredienti di stagione. La ricetta vegetariana ideale di un salato comodo da servire in tavola, ottimo a pranzo o a cena, come antipasto o ricco contorno, nonchè splendida proposta per un brunch o buffet con aperitivo. Un guscio croccante di pasta brisée light senza burro, farcita con semplici abbinamenti, molto stuzzicante e profumata, una bontà unica tutta da gustare!


Gallette di brisée all'olio con finocchi

Ingredienti

Per la pasta:
200 g di farina Arifa Ruggeri
50 g di olio extravergine di oliva
70 g di acqua fredda
sale
Per salsa besciamella:
1/2 lt di latte
50 g di farina
25 g di burro
un pizzico di sale
noce moscata in polvere
pepe
Per il ripieno:
1 finocchio a fette1 cucchiaio di pangrattato
1 cucchiaio di formaggio grattugiato
1 ciuffo prezzemolo
olio extravergine di oliva
sale e pepe


Procedimento

Per la preparazione della pasta brisée, in un robot da cucina disporre la farina setacciata, il sale e l'olio (o mescolare a mano in una ciotola). Lavorare per pochi secondi fino ad evere un composto sbriciolato (o incorporare l'olio rapidamente con la punta delle dita). Unire l'acqua fredda e lavorare velocemente, fino ad ottenere un impasto compatto. Formare una palla sul piano da lavoro, appiattire il panetto e avvolgere nella pellicola per alimenti lasciando riposare in frigorifero per 1 ora. 
Per la salsa besciamella: in un pentolino fare sobbollire il latte a fuoco basso. A parte, in una pentola sciogliere il burro. Unire la farina mescolando con la frusta. Abbassare la fiamma e cuocere qualche minuto, mescolando spesso. Aggiungere, poco alla volta, il latte caldo, mescolando continuamente per evitare che si formino grumi. Unire la noce moscata, salare e pepare.
Accendere il forno a 180°C.
Stendere la sfoglia su un foglio di carta da forno. Trasferire la sfoglia su una teglia, distribuire all'interno uno strato leggero di pangrattato, la besciamella, i finocchi tagliati sottilmente a fette, il pangrattato, il formaggio grattugiato, il prezzemolo, sale e pepe, infine irrorare un filo d'olio extravergine di oliva. Lasciare un bordo di 4 cm tutt'intorno e piegarlo sul ripieno, lasciando che l'impasto formi delle pieghe. Spennellare i bordi della gallette con l'olio o albume.
Infornare a 180°- 190°C per 30-40 minuti.
Note: a piacere, i finocchi si possono sbollentare nell'acqua per pochi minuti, avendo cura di eliminare quella in eccesso prima di procedere al passaggio della farcitura. Inoltre, la besciamella si può omettere.


Prova una variante!
. Si possono aggiungere alla farcia dei pezzettini di scamorza, il ripieno sarà più filante.
. Può diventare nella versione monoporzione un raffinato finger food



Pubblicato da Seddy

Gallette di brisée all'olio con finocchi

7 gennaio 2018

Cupcakes alle nocciole con mousse al cioccolato fondente



Graziosi cupcake alle nocciole, ricoperti da una golosa mousse al cioccolato fondente, sono delle morbide tortine, molto belle e scenografiche, una vera delizia per il palato. Una ricetta perfetta negli abbinamenti degli ingredienti, l'ideale quando si vuole realizzare un dolcetto sfizioso che ben si presta a essere servito nelle più svariate occasioni speciali o dolci party. Deliziosi e apprezzati da tutti, conquistano al primo assaggio, piacevolmente divini!

Cupcakes alle nocciole con mousse al cioccolato fondente

Ingredienti

100 g di farina 00
20 g di farina di nocciole
120 g di zucchero
120 g di burro morbido
2 uova
45 ml di latte intero
aroma di vaniglia
1/2 cucchiaino di lievito vanigliato per dolci
Per la copertura:
Preparato per mousse al cioccolato fondente S.Martino
panna fresca q.b.

Accessori utili: pirottini rigidi Decora
  

Procedimento
Accendere il forno a 180°C.
Mettere tutti gli ingredienti in un mixer e azionare fino ad amalgamarli bene, oppure in una ciotola montare a crema il burro e lo zucchero con fruste elettriche, finchè il composto non sarà spumoso.
Aggiungere le uova, uno alla volta, poi l’aroma di vaniglia.
Unire le farine setacciate e il lievito, il latte e mescolare bene.
Versare l'impasto ottenuto negli appositi pirottini, posizionati nello stampo da muffin o negli stampini monoporzione in alluminio affinchè non si aprano in cottura, avendo cura di non riempirli oltre i 2/3.
Mettere in forno caldo (180°C) per circa 20 minuti, fare la prova stecchino.
Sfornare e raffreddare su una gratella.
Preparare la mousse al cioccolato fondente per la copertura. In una ciotola, versare il contenuto delle bustine nella panna fresca, montare con lo sbattitore elettrico o frusta, fino a ottenere la consistenza desiderata. Con la mousse ottenuta riempire un sac à poche con bocchetta a stella e coprire la sommità dei cupcake. A piacere decorare con le nocciole.




Pubblicato da Seddy

Cupcakes alle nocciole con mousse al cioccolato fondente

4 gennaio 2018

Bundt Cake glassato al caffé


Un dolce unico, dall'aroma intenso, il gusto forte e deciso! Tanto per non smettere mai di sperimentare bontà raffinate, si riaprono le danze con la proposta di un gustosissimo Bundt cake glassato al caffé, dalla consistenza ricca e corposa. Una ciambella veramente strepitosa, morbida e profumatissima, facile da realizzare, dal risultato sorprendente!


Bundt Cake glassato al caffé

Ingredienti

360 g di farina 00
10 g di caffé solubile
300 g di zucchero
4 uova
150 ml di olio di semi
160 ml di latte
90 ml di caffé ristretto
aroma di vaniglia
un pizzico di sale
1/2 bustina di lievito per dolci
Per la glassa al caffé: 
3 cucchiai di Ghiaccia reale Decora
caffé ristretto q.b.



Procedimento

Preriscaldare il forno a 160°/170° C.
1. In una ciotola setacciare la farina, il lievito e il sale.
2. In una planetaria o con sbattitore elettrico, lavorare lo zucchero con le uova, fino a farlo diventare chiaro e spumoso.
3. Aggiungere, l'olio a filo e l'aroma di vaniglia.
4. A velocità bassa, unire la farina in 2 tempi, alternando con il caffé solubile sciolto in un pò di latte, il latte rimanenete e il caffé. 
5. Versare il composto nello stampo a ciambella, imburrato e infarinato e cuocere nel forno caldo per circa 50-60 minuti, fare la prova stecchino, deve uscirne asciutto e pulito. Lasciare raffreddare nello stampo per 10-15 minuti, capovolgere tiepida su una gratella.
Preparare la glassa al caffé.
In una ciotolina, mescolare la ghiaccia reale con un pò di caffé liquido, fino ad ottenere la densità desiderata. Lasciare riposare per qualche minuto, versare la glassa sopra la torta fredda e servire.



Pubblicato da Seddy

Bundt Cake glassato al caffé

.