New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

21 gennaio 2021

Fileja con sugo alla 'nduja di Spilinga


Per la rubrica Sapori d'Italia, una ricetta di cucina regionale: Fileja con sugo alla 'Nduja di Spilinga. La pasta fresca fatta in casa che può meglio rappresentare il piatto tipico gastronomico calabrese. Una preparazione molto antica, che si tramanda di generazioni in generazioni, composta da un impasto semplice a base di acqua e farina, particolare per il metodo di filatura a mano mediante un'apposita bacchetta chiamata "Virgula", dove viene attorcigliato l'impasto. I Fileja, come piatto tradizionale, sono proposti in tante versioni e in abbinamento a diversi tipi di sughi di carne. Particolarmente saporiti con un  condimento di sugo alla 'Nduja di Spilinga, il salume piccante e spalmabile più rinomato della Calabria

,

Fileja con sugo alla 'nduja di Spilinga

Ingredienti 
per 3 persone

Per i Fileja:
150 g di farina 0
150 g di farina di semola
150 ml di acqua 
un filo di olio extravergine d'oliva
Per la trafilatura:
Bastoncino sottile di legno o ferro da calza

Per il sugo:
300 g di pomodoro
20 g di olio extravergine di oliva
'Nduja di Spilinga a piacere
aglio o cipolla
basilico (facolatativo)
sale

Procedimento

Modalità di esecuzione utilizzando il metodo tradizionale: 
Per la preparazione dei Fileja
Su un piano di lavoro o terrina abbastanza capiente, setacciare le farine e fare una fontana.
Versare al centro l'acqua e l'olio, iniziare a impastare fino a rendere la consistenza dell'impasto omogenea. Occorreranno almeno 15 minuti circa di lavorazione, il panetto di pasta deve essere molto liscio, nè appiccicoso e nè asciutto. L'accortezza durante la lavorazione di bilanciare bene le dosi di farina e acqua in modo da ottenere un impasto che scivoli bene e e non si attacchi o sia troppo secco.

 Step by step


1 Filare dei bastoncini di pasta sottili e lunghi 5 cm circa.
2 Arrotolare ognuno di questi bastoncini intorno al bastoncino di legno o ferro, facendolo ruotare sul tagliere per la trafilatura.
3 Sfilare il bastoncino di legno o ferro con delicatezza facendolo scivolare per lungo.
Stendere i fileja su un piano e ben distanziati tra loro.
5 Lasciare asciugare la pasta per circa 1 ora.

Per il condimento, preparare un sugo di pomodoro, mettendo l'olio in un pentolino (soffriggere l'aglio o la cipolla), quando sarà caldo aggiungere la passata di pomodoro, il sale e il basilico. Cuocere circa 10 minuti. Prima di spegnere aggiungere a piacere con un cucchiaino la quantità di 'nduja desiderata.
In una pentola portare l'acqua a bollore, salare e cuocere i fileja finchè non verranno a galla. Scolare e condire con il sugo alla 'nduja.


Pubblicato da Fulvia

Fileja con sugo alla 'nduja di Spilinga

18 gennaio 2021

Pane variegato

 

La settimana inizia con una nuova ricetta da aggiungere alla rubrica "In cucina con Magimix Cook Expert" di un lievitato molto gustoso e accattivante. Il Pane variegato è un panbrioche bicolore, morbido e dalla splendida doratura, particolare per le striature formate da strati sottili di impasto bianco e impasto al cacao. Per realizzare impasti lievitati che non necessitano di una lunga lavorazione ho il mio alleato speciale: il Magimix Cook Expert, pratico e insostituibile. L'ideale per preparare un pane soffice perfetto da gustare al mattino a colazione o nella pausa pomeridiana per una sana merenda. La ricetta è facile e molto versatile, a piacere sostituendo il cacao con l'orzo o variando il mix di farine si può personalizzare adattandola ai propri gusti. 


Pane variegato

Ingredienti

125 g di farina 0

125 g di farina 1

15 g di miele

1 tuorlo

30 ml di latte

120 ml di acqua

15 g di burro morbido

8 g di lievito di birra

10 g di cacao

2 g di sale

Per spennellare

1 tuorlo + latte


Procedimento

Mettere nel contenitore di metallo i liquidi con il lievito sbriciolato e avviare il programma PANE/BRIOCHE. Dopo 1 minuto il programma si ferma: aggiungere il burro a pezzetti, il tuorlo, e le farine setacciate, riavviare il programma premendo AUTO. Durante la lavorazione dell'impasto aggiungere dall'alto il sale. Se necessario, alla fine del programma girare l'impasto con la spatola e riavviare per 15 secondi, fino ad ottenere un impasto omogeneo (senza riscaldarlo troppo). 

Dividere l'impasto in due parti, prelevandone dall'impasto circa 1/3. Mettere nel contenitore la parte più piccola e unire  e 10 ml di acqua, avviare il programma ESPERTO, 1 minuto/velocità 9 (senza scaldare). Riunire il preparato con la spatola e se occorre riavviare altri 30 secondi. Fare lievitare i due impasti a 24-25 °C fino al raddoppio del volume.

Stendere con il mattarello, sul piano di lavoro ben infarinato, l'impasto bianco fino a formare un rettangolo di circa 30x20 cm. Fare lo stesso per quello al cacao fino ad ottenere un rettangolo di 15x20 cm. 

Adagiare la parte al cacao sulla metà di quella bianca e chiudere a libro, in modo tale da avere la parte al cacao al centro di due parti bianche. Appiattire con il mattarello per integrare i 3 strati. 

Tagliare a metà l'impasto ricavando due nuovi rettangoli, sovrapporre nuovamente e riappiattire formando un nuovo rettangolo. Ripetere il procedimento per una o due volte. Dal rettangolo finale ricavare 9 striscioline. Strofinare delicatamente ogni striscia tra le mani per arrotondarla leggermente e intrecciarne tre alla volta per formare una treccia. Ripetere il procedimento per le altre strisce in modo da ottenere tre trecce.

Porre ogni treccia nello stampo imburrato e infarinato con le pieghe verso il basso, fare lievitare fino al tripla del volume iniziale. 

Spennellare con il tuorlo d'uovo e il latte e cuocere a 180/190 °C per circa 20 minuti o fino a cottura completa. Lasciare riposare per 10 minuti nello stampo e quindi porre a raffreddare su una griglia.

Note: per chi vuole eseguire la ricetta a mano o utilizzando un'impastatrice vale lo stesso procedimento.




Pubblicato da Fulvia

Pane variegato

15 gennaio 2021

Ciambella al mascarpone, cacao e profumo d'arancia

 

Non c'è niente di piu appagante che sfornare delizie, lo farei tutti i giorni. Ammetto che la top list di ricette da provare è infinita, ma ogni tanto la scelta è puramente casuale. A volte, basta un solo ingrediente in prossimità di scadenza o l'abbondanza di frutta di stagione ed il gioco è fatto! Proprio come per la Ciambella al mascarpone, cacao e profumo d'arancia, un dolce soffice e super coccoloso, che si prepara in maniera facile e veloce, semplice da realizzare e alla portata di tutti. Una ciambella che rientra in quella tipologia di torte da credenza, poiché si conservano per diversi giorni, comode e subito pronte quando senti il desiderio di gustarne una fetta! Perfetta per la colazione della mattina, adatta da offrire dopo pranzo con il caffè o l'ideale nel pomeriggio a merenda accompagnata da una bella tazza di thè caldo. Una ricetta molto versatile, ottima anche nella variante senza cacao, oppure servita con una gradevole crema agli agrumi o una golosa salsa al cioccolato.  

Ciambella al mascarpone 

Ingredienti

250 g di farina

2 cucchiai di cacao amaro in polvere

250 g di zucchero

250 g di mascarpone

50 ml di olio di semi

3 uova

60 ml di latte

1 cucchiaio di brandy

scorza di arancia bio

aroma di vaniglia

10 g di lievito per dolci

Procedimento

In una ciotola, lavorare le uova con lo zucchero con le fruste elettriche, montarle fino a ottenere un composto spumoso. Aggiungere a filo l'olio, incorporare il mascarpone, la vaniglia e la scorza d'arancia grattugiata. Infine, unire a poco a poco le polveri (farina e cacao) setacciate con il lievito, alternando di volta in volta il latte e infine il brandy. Versare il composto in uno stampo per ciambella (imburrato e infarinato) e cuocere nel forno statico a 170°/180°C per 55/60 minuti circa, facendo la prova stecchino. A piacere, prima di servire spolverizzare con dello zucchero a velo.

Prova una variante!

. Si può accompagnare la ciambella con una crema agli agrumi o una salsa al cioccolato.  

. Per una versione bianca, omettere la dose di cacao e utilizzare 40 ml di succo d'arancia o latte.


 

 

 

Pubblicato da Fulvia

Ciambella al mascarpone, cacao e profumo d'arancia

12 gennaio 2021

Fiocchi di Pane

 

Profumi e sapori intensi del buon pane! Ancora una volta, una specialità di pane fatto in casa che non ha paragoni in termini di qualità. I Fiocchi di Pane sono lievitati buoni e salutari, dall'aspetto particolarmente accattivante. Perfetti da gustare ad ogni pasto, morbidi e dalla crosta saporita con facile abbinamento a vari tipi di farciture dolci o salate. Una ricetta di pane classico semplice da realizzare: una volta preparato l'impasto si lascia lievitare, successivamente si modella ogni pezzatura a forma di fiocco e dopo una seconda lievitazione si procede alla cottura dei piccoli pani. Molto sfiziosi e stuzzicanti, i Fiocchi di Pane sono l'ideale da proporre per arricchire un menu nelle occasioni speciali.


Fiocchi di Pane

Ingredienti

350 g di farina per pane
245 g di acqua
6/7 g di lievito di birra
6 g di sale


A mano o con l'aiuto di un'impastatrice, iniziare a impastare gli ingredienti, mescolando la farina e il lievito sbriciolato, l'acqua tiepida e infine il sale. Lavorare l'impasto bene in modo da renderlo omogeneo. Mettere l'impasto in una ciotola e coprire con pellicola, lasciare riposare fino al raddoppio del suo volume.
Rovesciare l'impasto sul piano di lavoro e ricavare delle pezzature leggermente oblunghe, del peso desiderato, per ottenere dei fiocchi. Tenere da parte un pò di impasto che servirà dopo per ricavare delle striscioline che andranno ad avvolgere la parte centrale.
Assottigliare il centro di un panetto (con il palmo della mano posizionato lateralmente), in modo da farlo assomigliare alla parte centrale di un fiocco e ricoprire con una strisciolina appiattita. Procedere così anche per gli altri panetti. Mettere a lievitare distanziati fino al raddoppio del volume. Prima della cottura spolverizzare leggermente di farina e praticare dei taglietti per dare il caratteristico aspetto del fiocco. Cuocere i fiocchi di pane a 250 °C su pietra refrattaria, con vapore iniziale, 30/40 minuti o per il tempo necessario a seconda della pezzatura.
Note: 
Note: la ricetta dei Fiocchi di Pane è tratta dal ricettario di Sara Papa e Antonio Polzella, modificata dimezzando le dosi e nella versione con il lievito al posto dell'acqua fermentata.




 

Pubblicato da Fulvia

Fiocchi di Pane

5 gennaio 2021

Ciambella Biscotto agli agrumi


La Ciambella Biscotto agli agrumi è un dolce gustoso di simil pasta frolla alle mandorle dal profumo inebriante. Una torta perfetta per la festa dell'Epifania, raffigura la corona del Re, sia per la forma che per le decorazioni colorate, nel giorno in cui i re Magi portano i doni al Re del Mondo. In un periodo dell'anno in cui gli agrumi abbondano, un dolce sano e nutriente è l'ideale, specie se composto da ingredienti semplici e genuini. Un biscottone morbido e aromatico all'interno, croccante e glassato fuori, guarnito con granella di zucchero, ciliegine candite, fette di arance caramellate e uva passa di Corinto. Una proposta molto versatile,  deliziosa con l'aggiunta del cioccolato fondente o nella variante con la farina di nocciole al posto delle mandorle. La Ciambella Biscotto agli agrumi si prepara in maniera facile e veloce, ottima da servire a colazione, dopo i pasti o come accompagnamento al thè nella pausa pomeridiana.

 

La scelta ideale...
Il Made in Italy
Per realizzare la Ciambella Biscotto agli agrumi ho utilizzato la farina Molino Denti della linea INFIBRA tipo 1 con germe di grano, fonte di fibre ideale per dolci Selezione Top Italian Chef. Una farina ottenuta da grani al 100% italiani adatta per la preparazione di croccante pasta frolla, biscotti, squisite torte lievitate con il prezioso apporto nutrizionale del germe di grano.
 
 

Ciambella Biscotto agli agrumi

Ingredienti

250 g di farina per dolci Infibra

100 g di farina di nocciole (o mandorle)

40 g di zucchero semolato

40 g di zucchero di canna

75 g di burro

1 uovo

2 tuorli

scorza, limone bio

scorza, arancia bio

aroma di vaniglia

3 g di lievito per dolci

cioccolato fondente a pezzetti q.b.

un pizzico di sale

Per la glassa

5 g di albume

30 g di zucchero semolato

Per decorare

granella di zucchero

fettine di arancia (o limone)

ciliegine candite

uva passa di Corinto

 

Procedimento

In una ciotola, miscelare le farine con il lievito. aggiungere lo zucchero, la scorza degli agrumi grattugiata, l'uovo intero e i tuorli, la vaniglia, il sale e infine il burro morbido. Lavorare gli ingredienti e quando la pasta avrà assunto la giusta consistenza lavorarla un pò sul piano di lavoro infarinato. Incorporare il cioccolato fondente a pezzetti. 

Formare un panetto sferico e metterlo su una teglia rivestita con carta forno. Premendo al centro, allargare il panetto a forma di ciambella (fino a 20 cm di diametro), in modo da formare un biscottone. 

Preparare la glassa miscelando l'albume con lo zucchero senza montare. Spennellare abbondante glassa sulla ciambella, distribuire la granella di zucchero e decorare con fettine d'arancia, ciliegine candite, uva di Corinto. Cuocere in forno statico a 180 °C per 30 minuti circa o fino a doratura. 

Note: a seconda del tipo di farina utilizzata l'impasto potrebbe risultare asciutto, in tal caso se necessario aggiungere un pò dell'albume avanzato oppure un goccino di latte.

La ricetta è una rivisitazione del Gran Biscotto agli agrumi di Sara Papa.




Pubblicato da Fulvia

Ciambella Biscotto agli agrumi

4 gennaio 2021

Portraiture - 2021

 


 

#portraitphotography


Pubblicato da Fulvia

Portraiture - 2021

2 gennaio 2021

Torta con farina di castagne, cioccolato e cannella

E' arrivato, dunque, un nuovo anno! Auguro a tutti un buon inizio - ricco serenità e sorprese inaspettate. In particolare, il 2021 segna una data importante: Cuore di Sedano compirà 10 anni di blog, ma di ciò ne riparleremo in un'altra occasione sicuramente con un discorso più ampio.

Ed è proprio con un omaggio ad una food blogger veterana, che voglio iniziare una nuova pagina del blog.  Ho scelto una ricetta di Claudia del blog My Ricettarium, che ammiro tanto per la sua bravura, la serietà, la costanza nel pubblicare, la correttezza e la gioia della condivisione, tutti requisiti essenziali per chi da anni fa parte della blogosfera. Non ho resistito alla tentazione di provare la sua Torta con farina di castagne, cioccolato e cannella. Amo tanto i dolci semplici quanto quelli elaborati, ma i dolci rustici e particolari hanno una marcia in più. Con gli anni ho imparato a dare rilevanza alla sostanza ancor prima della forma e questo dolce è perfetto per i miei gusti. Per prima cosa: una dose massiccia di farina di castagne, se c'è si deve sentire.. altrimenti che dolce di castagne sarebbe? In alcune torte che spacciano con farina di castagne non se ne vede neppure l'ombra! E poi devo ammetterelo, mi è piaciuto molto l'abbinamento con il cioccolato fondente, rende la torta golosissima.. per non parlare dell'aroma speziato della cannella con il suo profumo intenso e pungente. La consistenza del dolce è così piacevole che ti mette in pace con il mondo, un vero comfort food, l'ideale da servire in ogni momento della giornata e adatto per ogni occasione. Di solito, per il lavoro che svolgo non mi concedo di fare una ricetta più di una volta, ma la Torta con farina di castagne, cioccolato e cannella è stata molto gradita, ha riscosso un tale successo tanto da farla a ripetizione. Non vi resta che provarla, vorreste privarvi di un piacere così sublime?

Torta con farina di castagne, cioccolato e cannella

50 g di farina di farro monococco

150 g di farina di castagne 

30 g di cacao amaro

130 g di zucchero di canna

2 uova

80 ml di olio di semi

100 ml di latte ( bevanda di avena bio)

1 cucchiaino di cannella

50 g di cioccolato fondente a pezzetti (100 g di gocce di cioccolato fondente)

10 g di lievito per dolci 

Note: ho apportato alcune variazioni alla ricetta originale, diminuendo la dose di lievito per dolci, l'utilizzo del cioccolato fondente a pezzi e non essendo intollerante al lattosio ho sostituito con il latte. Il link della ricetta originale qui.


Procedimento

In una ciotola, mettere le uova con lo zucchero e con uno sbattitore elettrico montare finchè non risulteranno spumose. Versare l'olio a filo continuando a sbattere. A mano. aggiungere il latte alternando con le polveri setacciate (farine, cacao, lievito e cannella), con un movimento delicato per non smontare il composto. Infine, aggiungere il cioccolato fondente a pezzetti. Versare il composto in uno stampo di 20 cm di diametro foderato con carta da forno e cuocere nel forno statico a 180° C per 35/40 minuti circa o finchè inserendo uno stecchino all'interno non risulterà asciutto. Fare riposare tutta la notte. Prima di servire spolverare con zucchero a velo. Come tutti i dolci da credenza, si conserva per alcuni giorni sotto una campana mantenedo la sua morbidezza.

 

 

Pubblicato da Fulvia

Torta con farina di castagne, cioccolato e cannella

.