New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

11 ottobre 2018

Brioche


Non è la solita brioche, ma la brioche per eccellenza, la più buona in termini di sapore e morbida che si possa ottenere. Un pane dolce, classico francese, dalla splendida doratura, perfettamente soffice e alveolato internamente, che si presta ad essere farcito come meglio piace. Per gli appassionati dei lievitati dolci, il consiglio è di provarla per poter apprezzare un impasto così particolare e delizioso, preparatevi al colpo, perchè da quel momento in poi sarà la vostra  dolce brioche preferita. Incredibilmente vero!  


La scelta ideale...
Per realizzare la Brioche ho scelto esclusivamente la praticità e la sicurezza dei prodotti e attrezzature Decora, dagli alti livelli di qualità, un marchio leader nel mondo della decorazione con la garanzia del Made in Italy.


Brioche

Ingredienti
250 g di farina
4 g di sale
30 g di zucchero
10 g di lievito di birra fresco 
60 ml di latte intero tiepido
2 uova medie
65/80 ml di olio di semi
Per spennellare: 1 uovo sbattuto con un pizzico di sale
Per spalmare: Miele di castagno Vis

Accessori utili: stampo per plumcake Decora


Procedimento

L'impasto eseguito a mano:
1. In una ciotola mescolare gli ingredienti secchi: farina, sale e zucchero.
2. A parte sciogliere il lievito nel latte. 
3. Sbattere le uova e unirle insieme all'olio al composto con il lievito. 
4. Unire gli ingredienti umidi a quelli secchi, amalgamando finchè il composto sarà omogeneo, anche se risulterà molto appiccicoso.
5. Coprire e fare riposare 10 minuti.
6. Dopo 10 minuti lavorare l'impasto nella ciotola, tirando un pezzo d'impasto di lato e premendolo al centro. Girando leggermente la ciotola, ripetere con le altre porzioni dell'impasto. Ripetere per 8 volte; l'intero processo dovrebbe richiedere 10 secondi e l'impasto dovrebbe iniziare a fare resistenza. 
7. Coprire ancora e fare riposare per altri 10 minuti. 
8. Ripetere le fasi 6 e 7.
9. Coprire e fare lievitare per 10 minuti.
10. Lavorare un'ultima volta l'impasto.
11. Coprire, mettere in frigo e fare lievitare per 1 ora.
12. Sgonfiare l'impasto con un pugno. Spolverizzare di farina un piano di lavoro e trasferire l'impasto.
13. Dividere l'impasto in 3 pezzi uguali (io in 8 pezzi da 60 g ciascuno), prendere ogni pezzo, rotolare fra le mani formando una palla tonda e liscia. 
14. Mettere nello stampo le palle di impasto, coprire e fare lievitare fino al raddoppio del volume: ci vorranno circa 30-45 minuti (in questo caso l'ho posto nel forno spento con la lucina accesa). 
15. Preriscaldare il forno a 200°C, scaldare una teglia sul fondo del forno.
16. Quando la brioche è lievitata spennellare con l'uovo sbattuto.
17. Infornare e versare una tazza di acqua nella teglia del fondo.
18. Cuocere per circa 20 minuti o finchè non sarà dorata. Fare raffreddare su una griglia. 

Nota: la ricetta della Brioche è di Emmanuel Hadjiandreourivisitata negli ingredienti. Per renderla più leggera la scelta di utilizzare l'olio di semi al posto di 100 g di burro; inoltre la variazione della dose del lievito: 10 g di lievito di birra fresco al posto di 20 g di lievito di birra fresco (o 10 g di lievito secco attivo). 


Prova una variante!
. In alternativa, l'impasto può essere eseguito anche con l'aiuto di una planetaria.
. A piacere, si possono aggiungere all'impasto gocce di cioccolato.


L'ideale per gustare la Brioche è il Miele - gusto castagno, proveniente solo da apicoltori italiani, Natura e Tradizione, dell'azienda Vis. Un morbido ripieno spalmato sulle fette, particolarmente gustoso e avvolgente; mantiene tutto il suo sapore, il suo profumo e le sue importanti proprietà nutritive, in quanto non sottoposto ad alcun processo di pastorizzazione e di ultra-filtrazione, lavorato solo con tecniche di lavorazioni dolci.





Pubblicato da Seddy

Brioche

4 ottobre 2018

Torta di noci e cioccolato


Amo i dolci, sfornerei ogni giorno splendide delizie da gustare! La torta di noci e cioccolato è un dolce ricco e goloso, sano e nutriente, un vero concentrato di bontà. Una ricetta veramente strepitosa, composta da una base che rientra nella tipolgia classica dei dolci da credenza, molto versatili e ideali per essere proposti in una versione raffinata e ancora più accattivante. La frutta secca in questo periodo dell'anno matura e abbonda, è un ingrediente molto prezioso per l'alto valore nutritivo ed energetico, nella mia cucina non può mancare. In particolare le noci, appartengono a piacevoli ricordi che scaldano il cuore e che solo l'autunno magicamente fa ritornare alla mente... un maestoso albero di noce vicino casa, il fruscio delle foglie mosse dal vento e il sapore delicato in bocca. La torta di noci e cioccolato, leggera senza burro, farcita con una setosa panna montata al cacao, è ottima da gustare in ogni occasione, come dessert dopo pranzo con il caffè, nel pomeriggio a merenda con una tazza di thè. La croccantezza delle noci, le briciole dorate, il piacere irresisistibile del cioccolato e l'aggiunta di tocchi decorativi, la rendono un piccolo capolavoro di golosità!


Torta di noci e cioccolato


Ingredienti

185 g di farina 00
150 g di zucchero
3 uova
80 ml di olio di semi
50 g di gherigli di noci
80 g di cioccolato fondente Decora
100 ml di latte
1 cucchiaio di rum
1/2 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale

Per farcire e decorare:
200 ml di panna
1 cucchiaio di zucchero a velo 
2 cucchiai di cacao amaro in polvere

Attrezzature utili: stampo a cerniera cm 20 Decora



Procedimento

Preparare la base:
1. Accendere il forno a 180°C.
2. In una planetaria (o con uno sbattitore elettrico), montare le uova con lo zucchero per 5 minuti, fino ad ottenere un composto bianco e spumoso.
3. Aggiungere l'olio a filo, mescolare.
4. Unire poco alla volta la farina mescolata, un pizzico di sale e il lievito, con un movimento dall'alto verso il basso per non smontare il composto, alternando con il latte. Infine, il rum, le noci e il cioccolato fondente tritati grossolanamente.
5. Imburrare uno stampo a cerniera con diametro 20 cm e infarinare, rimuovendo l'eccesso di farina, oppure foderare con carta da forno.
6. Versare l'impasto e cuocere in forno statico (180°C) per 40/45 minuti circa, o finchè sarà la torta perfettamente cotta all'interno facendo la prova stecchino.
7. Porre su una gratella e far raffreddare.
Preparare la farcitura e la decorazione:
8. Montare la panna con lo zucchero a velo, unire il cacao amaro setacciato. Dividere la torta in 2 parti e farcire, lasciando da parte il necessario per la decorazione della superficie e bordi della torta. Muniti di sac à poche e bocchetta a stella, guarnire con ciuffetti di panna i bordi, cospargere la superficie di gherigli di noce, granella di noci e cioccolato fondente tritato. Conservare in frigorifero fino al momento di servire. 


Prova una variante!
. A piacere, bagnare lo strato interno della torta con una bagna al caffè, preparata con sciroppo di zucchero e caffè. (In un tegame, sciogliere 25 g zucchero in 50 ml di acqua, senza portare ad ebollizione. Togliere dal fuoco e aggiungere 1/2 tazzina di caffè.
. Si può gustare anche semplicemente con una spolverizzata di zucchero a velo.








Pubblicato da Seddy

Torta di noci e cioccolato

2 ottobre 2018

Ravioli al sugo di pomodoro e basilico


La straordinaria bontà della pasta fresca all'uovo ripiena è unica! Un'idea molto semplice e raffinata, per un primo piatto delicato e squisito: i ravioli al sugo di pomodoro e basilico, che esalta tutta la freschezza del pomodoro e il profumo di erbe aromatiche. La pasta fresca fatta in casa, ha un sapore speciale, preparata con amore, dal ripieno leggero vegetariano a base di ricotta e spinaci e accompagnata da un condimento al pomodoro denso e ricco di gusto. Non cè niente di meglio che creare e portare in tavola un piatto salutare, genuino e colorato, dai sapori intensi per un concentrato di profumi gradevoli.


La scelta ideale...
Il Made in Italy
Per la preparazione del sugo di pomodoro e basilico, come condimento dei ravioli, ho scelto di utilizzare Pomì Bio passata di pomodori biologica, la conserva italiana dal sapore autentico. La Passata di Pomodoro Biologica Pomì è prodotta con pomodori genuini, freschi e maturi al punto giusto, lavorati subito dopo la raccolta. Prodotta solo con pomodoro biologico 100% italiano, il sistema di tracciabilità Pomì, consente al consumatore di conoscere l'origine del pomodoro Pomì dal pacco acquistato in qualsiasi momento. E' ideale per preparare qualsiasi tipo di piatto: carne, uova, pasta, creme e vellutate.



Ravioli al sugo di pomodoro e basilico

Ingredienti per 4 persone

300 g di farina
3 uova
1 cucchiaio di olio di oliva
1 pizzico di sale
Per il ripieno ricotta e spinaci:
250 g di spinaci freschi sbollentati
125 g di ricotta
50 g di formaggio grattugiato a piacere
noce moscata q.b.
sale e pepe
Per condire:
500 g di Pomì Bio passata di pomodori biologica
basilico
20 g di olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b.

Note: in alternativa, per l'impasto si può utilizzare anche una mescolanza di farine: metà farina 0 e metà farina di semola rimacinata.



Procedimento

Preparare la pasta: su una spianatoia fare una fontana con la farina, porre al centro le uova, l'olio e un pizzico di sale; impastare amalgamando bene tutti gli ingredienti. Lasciare riposare.
Preparare il ripieno: dopo aver sbollentato gli spinaci in acqua e sale, strizzarli. Tritare in un mixer, unire la ricotta, a piacere un pò di parmigiano grattugiato e amalgamare bene. Il composto deve risultare compatto.
Con l'aiuto dell'apposita macchinetta stendere la pasta in una sfoglia e ricavare delle strisce larghe. Confezionare i ravioli con il metodo tradizionale delle sfoglie ripiene di mucchietti di farcia, ripiegando la pasta e tagliando con l'apposita rondella, oppure con l'apposita raviolatrice. 
Preparare il sugo di pomodoro: in un tegame cuocere il pomodoro, il basilico, l'olio, sale per 10-15 minuti circa. 
Cuocere i ravioli in abbondante acqua bollente salata, con un cucchiaio di olio, per pochi minuti. Scolarli bene facendo attenzione a non romperli. 
Condirli con il pomodoro e se gradito del parmigiano a piacere.






Pubblicato da Seddy

Ravioli al sugo di pomodoro e basilico

1 ottobre 2018

Crostata autunnale


Ogni stagione è l'ideale per preparare deliziose confetture, con le quali creare e gustare golosissime crostate. Un vero comfort food! Per fortuna, ci pensa Vis - confetture di qualità, natura golosa di Valtellina, nelle specialità dedicate alla stagione autunnale nei gusti: sambuco, fichi, mela cotogna e crema di marroni. Golose, genuine e naturali, sono perfette per farcire crostate, crostatine, tartellette e dolcetti a base di pasta frolla. C'è solo l'imbarazzo della scelta! Molto semplici e comode da realizzare, versatili nella forma e per tutti i gusti, a seconda delle diverse farciture. In questo caso, la crostata con autunnale è davvero gustosissima, il morbido e croccante guscio di frolla e la squisitezza del ripieno con confettura biologica, dal sapore caldo e avvolgente. Un dolce ottimo per una sana e nutriente colazione o merenda, reso ancora più accattivante dalla forma quadrata, in ogni occasione una bontà unica!     


Crostata autunnale

Ingredienti

Pasta frolla 
300 g di farina 00
150 g di zucchero
1 uovo
150 g di burro
scorza, limone biologico
solo la scorza (senza la parte bianca)
1/2 stecca di vaniglia, solo i semini estratti
un pizzico di sale
Ripieno
Natura Golosa sambuco (oppure fichi, mela cotogna e altro) Vis

Attrezzature utili:  stampo crostata con fondo mobile Decora.


Preparazione della pasta frolla
In un mixer o ciotola versare la farina e lo zucchero, poi unire il burro, l'uovo, l'aroma di vaniglia, la scorza di limone grattugiata, il pizzico di sale e lavorare l'impasto rapidamente.
Trasferire l'impasto sul piano di lavoro, compattarlo con le mani in un panetto liscio e avvolgerlo nella pellicola trasparente. Quindi fare riposare il composto in frigorifero per 30 minuti avvolto in un foglio di pellicola trasparente.
Completare la preparazione della crostata
Preriscaldare il forno a 180°C.
Sistemare la frolla sul piano di lavoro leggermente infarinato. Sistemare  l'impasto  necessario per lo stampo tra 2 fogli di carta forno e stenderla con un matterello. Togliere la carta forno dalla superficie e, mantenendo la carta forno alla base, adagiare la pasta all'interno di uno stampo con fondo mobile rialzando i bordi; bucare la base con i rebbi di una forchetta. Con altro impasto ricavare delle strisce e tenere da parte. Farcire l'interno con la confettura, livellando bene la superficie con un cucchiaio. Distribuire le strisce di pasta sulla superficie incrociandole a formare il classico reticolato.
Cuocere in forno caldo per 30-35 minuti (180°C). Togliere con attenzione dal forno e lasciare raffredare completamente prima di sformare. 
Note: con l'impasto che avanza preparare delle piccole crostatine o tartellette, oppure congelare in freezer per un successivo utilizzo.


Presentatela così!
Per esaltare la bontà del dolce e una presentazione impeccabile ho scelto di servire il thè nella splendida teiera e tazza della linea ART & CRAFT Hand Painted by Easy life, l'original italian design che offre una vasta gamma di prodotti moderni e classici per la famiglia, creati da moderne tecnologie con l'attenzione rivolta all'alta qualità, combinando i migliori materiali all'insegna della creatività. 




Pubblicato da Seddy

Crostata autunnale

27 settembre 2018

Filoni di pane ai semi di girasole


Profumi e sapori intensi del buon pane, un vero comfort food! L'autunno è la stagione ideale per panificare, complice l'atmosfera suggestiva con il suo caratteristico profumo nell'aria, manifesta un coinvolgendo forte con un'operosità maggiore e instancabile. Il pane fatto in casa, ha un fascino tutto particolare, è poesia nella semplicità della forma e nella composizione ogni volta diversa, rappresenta sempre una nuova scoperta! I filoni di pane ai semi di girasole, sono buoni e salutari, con facile abbinamento a vari tipi di accompagnamenti dolci o salati, ricchi di gusto e aromatici sapranno conquisare. Una ricetta perfetta per questa stagione all'insegna dei lievitati, un pane speciale per la morbidezza e saporito per la crosta, sorprendente e assolutamente da provare!



Filoni di pane ai semi di girasole

Ingredienti
400 g di farina macinata a pietra
240 di acqua
1 cucchiaino di zucchero
15 ml di olio extravergine di oliva
semi di girasole Cannamela, a piacere
10 g lievito di birra*
8 g di sale

semi di girasole Cannamela, per cospargere

*si può diminuire la quantità di lievito di birra aumentando i tempi di lievitazione.


Procedimento

L'impasto può essere eseguito a mano o con un'impastatrice.
Iniziare l'impasto sciogliendo nell'acqua tiepida il lievito, aggiungere lo zucchero e la farina; a metà impasto unire l'olio e il sale, infine impastando a mano i semi di girasole. Fare riposare l'impasto sul piano di lavoro coperto (o in un contenitore unto di olio e coperto) per almeno 20/30 minuti.
Rovesciare l'impasto sul un piano di lavoro, praticare le pieghe di rinforzo e con il tarocco dividere in due pezzi di uguale peso. Formare i  filoni, arrotolando l'impasto su se stesso e allungando le estremità, fare lievitare fino al raddoppio del volume, 1 ora circa.
Una volta lievitato il pane, con la punta di un coltello fare dei tagli sulla supereficie, spennellare con acqua e cospargere di semi di girasole, facendoli aderire bene al pane. Cuocere in forno con vapore a 230°C  per 30/40 minuti, fino a completa cottura. Sfornare e raffreddare su una gratella e servire.





Pubblicato da Seddy

Filoni di pane ai semi di girasole

21 settembre 2018

Torta al vino rosso con cioccolato fondente


Un dolce goloso per inaugurare la stagione autunnale: la torta al vino rosso con cioccolato fondente, perfetta da solleticare gusto e olfatto con gli aromi intensi, molto scenografica con un grappolo d'uva e foglie di vite come tocco decorativo. Una ricetta versatile e di semplice esecuzione, che può essere arricchita con della frutta secca o farcita a piacere seguendo i propri gusti. Il vino "poesia della terra" è l'ingrediente principale di una proposta che racchiude i sapori d'autunno, particolarmente delizioso l'abbinamento con il cioccolato fondente. Una torta goduriosa, ricoperta da una gustosa glassa al cioccolato morbida e compatta, che l'avvolge lucida e brillante. Ottima e molto invitante,  buona da gustare per colazione, adatta dopo pranzo come dessert, da offrire nel pomeriggio a merenda; il dolce l'ideale per impreziosire un buffet nelle occasioni speciali.


Torta al vino rosso con cioccolato fondente

Ingredienti

180 g di farina Arifa Ruggeri  (o di farina tipo 00)
2 cucchiai di cacao amaro in polvere
120 g di zucchero
150 ml di vino rosso
3 uova
100 ml di olio di semi
60 g di cioccolato fondente
aroma di vaniglia
10 g di lievito per dolci
Per la glassa
100 g di cioccolato fondente
30 ml di vino rosso
una nocina di burro


Procedimento

Preparare la base:
1. Accendere il forno a 180°C.
2. In una planetaria (o con uno sbattitore elettrico), montare le uova con lo zucchero per 5 minuti, fino ad ottenere un composto bianco e spumoso.
3. Aggiungere, l'aroma di vaniglia e l'olio a filo, mescolare.
4. Aggiungere poco alla volta la farina mescolata con il cacao, il cioccolato fondente tritato, un pizzico di sale e il lievito, con un movimento dall'alto verso il basso per non smontare il composto, alternando con il vino rosso.
5. Imburrare uno stampo a cerniera dai bordi alti con diametro 18 cm e infarinare, rimuovendo l'eccesso di farina, oppure foderare con carta da forno.
6. Versare l'impasto e cuocere in forno (180°C) per 45 minuti circa, o finchè sarà la torta perfettamente cotta all'interno facendo la prova stecchino.
7. Porre su una gratella e far raffreddare. Una volta fredda, togliere la calotta, livellare con un coltello e capovolgere, così la superficie sarà perfettamente piana.
Preparare la glassa per la copertura:
8. Per la glassa, in un pentolino versare il vino rosso, unire il cioccolato fondente tritato, la nocina di burro, senza portare a bollore mescolare finchè si sarà fuso completamente, spegnere e continuare a mescolare. Al termine si otterrà una crema lucida. Versare sulla superficie della torta e livellare delicatamente con una spatola.
Per la decorazione: 
Posizionare lateralmente o al centro un grappo di uva, acini sparsi e foglie di vite.


Prova una variante!
. Si può farcire uno strato della torta spalmando della crema gianduia.  
. Si può arricchire l'impasto con della frutta secca, aggiungendo a piacere della granella di nocciole tostate o pistacchi.
. Se si preferisce una glassa un pò più dolce, aggiungere un cucchiaino di zucchero.





Pubblicato da Seddy

Torta al vino rosso con cioccolato fondente