New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

23 novembre 2020

Kougelhopf d'Alsazia

Ma quanto è buono il Kougelhopf! E' un dolce tipico dell'Alsazia, Germania, Austra, Svizzera e diverse località dell'est Europa. L'aspetto è così sontuoso tanto da renderlo prezioso, una delizia dalla consistenza molto soffice e profumata. Un lievitato dolce particolare, composto da uvetta, mandorle e rum (o brandy) dalla forma di un'elegante ciambella realizzata in stampi con scanalature. Perfetto da presentare nelle festività e nelle occasioni speciali, l'ideale da servire a colazione o al momento del caffè. 

Ecco che, in prossimità delle feste natalizie, si ripresenta l'occasione per riproporlo. La prima volta è rimasta memorabile, un lievitato dolce straordinario tanto da definire "ogni fetta una dolce piuma", il merito va sicuramente alla ricetta della maestra Sara Papa (QUI), seguendo la tecnica di un impasto con il metodo indiretto, che prevede la formazione della biga e tempi di lievitazione un pò più lunghi. Questa volta, ho preferito sperimentare un impasto con il metodo diretto, che prevede l'introduzione di tutti gli ingredienti in un'unica fase, seguendo la ricetta del maestro Piergiorgio Giorilli. Due i metodi diversi utilizzati, senza mettere le due ricette a confrontro, il risultato porta ad un Kougelhopf straordinario, sono entrambe valide alternative al panettone classico, specie per chi pur essendo appassionato di lievitazione, desidera percorrere una strada più semplice e breve rispetto a quella che comporta la preparazione di un grande lievitato con l'utilizzo del lievito madre e costituito da più fasi di preparazione. Di quest'ultima ricetta, riporto la ricetta originale che si riferisce a più preparazioni, mentre di seguito le dosi utilizzate per la realizzazione di un singolo Kougelhopf. Buona preparazione!

 

Kougelhopf d'Alsazia di Piergiorgio Giorilli

Ricetta originale  

(per la preparazione di più  Kougelhopf)                                               

1.000 g di farina W 300

300 g di latte

40 g di lievito compresso

350 g di uova

20 g di sale

200 g di zucchero

350 g di burro ammorbidito

300 g di uvetta sultanina

50 g di rum

mandorle pelate

zucchero a velo

Note: la ricetta sopra indicata è tratta dal libro "La lievitazione lenta" di Piergiorgio Giorilli, le dosi  si riferiscono a più preparazioni di Kougelhopf; per la preparazione di un singolo Kougelhopf ho preferito modificare le dosi (che riporto in basso) proporzionalmente alla grandezza dello stampo utilizzato (2 lt), volendo per la stessa grandezza dello stampo si può anche dimezzare la dose della ricetta originale ottenendo una bombatura alla base.

Per la preparazione di un singolo Kougelhopf                                               

400 g di farina W 300

120 ml di latte

16 g di lievito compresso

140 g di uova

8 g di sale

80 g di zucchero

140 g di burro

120 g di uvetta sultanina

40 g di rum

mandorle pelate

zucchero a velo


Procedimento

Iniziare l'impasto miscelando la farina con il latte, il lievito e metà delle uova. A metà della lavorazione aggiungere le rimanenti uova, il sale e, lentamente lo zucchero. Quando si avrà ottenuto una pasta liscia e omogenea, incorporare il burro. Terminato l'impasto aggiungere l'uvetta, fatta macerare nel rum, impastando per qualche minuto fino a quando non sarà uniformemente distribuita. 

Porre l'impasto a lievitare coperto per circa 60 minuti a 26-27 °C. Trascorso questo tempo, tagliare dei pezzi d'impasto a seconda della dimensione degli stampi (nel mio caso considerare un unico pezzo), arrotondare e dopo 10-15 minuti fare un incavo al centro e porre nelle apposite forme (nel mio caso porre nello stampo), precedentemente imburrate e con alcune mandorle pelate, ammorbidite in acqua, posate sul fondo. 

Lasciare lievitare fino a raggiungere il bordo, poi infornare a 180 °C. Sfornare, fare raffreddare, bagnare con rum e spolverizzare con zucchero a velo.


 Prova una variante!

. Per chi non ama l'uvetta sultanina, consiglio di sostituirla con le gocce di cioccolato fondente.


 

 

 

 

 

 

Pubblicato da Fulvia

Kougelhopf d'Alsazia

20 novembre 2020

Torta Tartufata con biscotti

 

 

Una golosità da non perdere per una colazione all’insegna dell’eleganza e della raffinatezza!

La Torta Tartufata con biscotti è un dolce di una bontà infinita, il bello di svegliarsi la mattina con quella sensazione piacevole e appagante che rende speciale tutta la giornatafacciamo colazione insieme partecipa alla #challengeColussi e tagga @ColussiGranturchese nella foto della tua colazione, inserisci #FacciamoColazioneInsieme le foto più belle saranno pubblicate sul profilo Colussi!

La Torta Tartufata con i biscotti è un’idea molto gustosa e ricca di tentazione, un classico della pasticceria realizzato con i GranTurchesePiù Colussi al cacao e cioccolato una novità Colussi, ricoperta da una vellutata ganache al cioccolato fondente, arricchita e decorata con tanti deliziosi tartufi al cioccolato fondente, nocciole e biscotti. Davvero sublime!

 


TORTA TARTUFATA CON BISCOTTI

Ingredienti

Per la torta al cioccolato

100 g di farina

50 g di zucchero

2 uova intere

25 g di biscotti GranTurchesePiù Colussi al cacao e cioccolato

50 g di burro

50 ml di latte

100 g di cioccolato fondente

1 cucchiaio di rum o caffè

un pizzico di sale

8 g di lievito vanigliato per dolci

Per la ganache al cioccolato fondente

50 g di cioccolato fondente

50 ml di panna fresca

1 cucchiaio di crema di nocciola

Per i tartufi

100 g di cioccolato fondente

50 g di panna fresca

15 g di granella di nocciole tostate

1 cucchiaino di rum o caffè

100 g di biscotti GranTurchesePiù Colussi al cacao e cioccolato

cacao amaro in polvere

Per la decorazione

cacao amaro in polvere, per spolverizzare

tartufi

1 biscotto GranTurchesePiù Colussi al cacao e cioccolato

 


PROCEDIMENTO

Per la torta al cioccolato: in un tegame a bagnomaria sciogliere il cioccolato fondente spezzettato, aggiungere il burro morbido tagliato a tocchetti. In una terrina sbattere le uova e lo zucchero con uno sbattitore (o nella planetaria), montare bene il tutto fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporare il composto di cioccolato tiepido dentro le uova montate, unire il latte, il rum o caffè, infine la farina setacciata, i biscotti sbriciolati finemente e il lievito, mescolando delicatamente. Versare in uno stampo dal diametro di 15 cm, foderato con carta forno o ben imburrato e infarinato. Cuocere nel forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti circa (fare la prova stecchino). Raffreddare capovolta su una gratella, una volta fredda porre in frigorifero per compattare.

Per la ganache al cioccolato fondente: scaldare la panna (a piacere aggiungere una nocina di burro se si desidera una ganache più lucida). Levare dal fuoco, unire il cioccolato tritato e mescolare finchè sarà ben sciolto. Poi incorporare la crema di nocciole e continuare a rimestare fino a ottenere un composto omogeneo. Fare raffreddare.

Per i tartufi: versare la panna in un tegame, porre sul fuoco moderato e portare a ebollizione, quindi togliere dal fuoco e immergere nella panna bollente il cioccolato, prima spezzettato finemente, e amalgamare.Unire la granella di nocciole e i biscotti sbriciolati. Fare raffreddare completamente, quindi unire il rum o caffè. Mescolare bene in modo da incorporarlo perfettamente e fare rassodare in frigorifero. Togliere dal frigo e, con un cucchiaino, ricavare delle palline, rotolare nei palmi delle mani per renderle ben tonde. Porre immediatamente su un foglio di carta da forno man mano preparate e poi passarle nel cacao amaro in polvere. 

Comporre la torta: livellare la torta, asportando la parte superiore bombata e capovolgere. Spalmare con la ganache di cioccolato fondente e ricoprire tutta la torta, livellando bene. Collocare il dolce su un piatto da portata o alzata e cospargere la superficie e i lati torta con abbondante cacao amaro in polvere. Decorare con i tartufi lungo il bordo e il biscotto al centro.

Note: a piacere, con la ganache di cioccolato fondente si può farcire l'interno della torta.

 


 

 

 

 

 

Pubblicato da Fulvia

Torta Tartufata con biscotti

13 novembre 2020

Crostata d'autunno al cioccolato e biscotti

 

L’autunno è una stagione magica e suggestiva, si riparte con le colazioni grandiose in compagnia di Colussi! Siete tutti con me? E allora… "facciamo colazione insieme partecipa alla #challengeColussi e tagga @ColussiGranTurchese nella foto della tua colazione, inserisci #FacciamoColazioneInsieme le foto più belle saranno pubblicate sul profilo Colussi!"

Per allietare la giornata ci aspetta in tavola un dolce godurioso: la Crostata d’autunno al cioccolato e biscotti. Un dolce del mattino molto sfizioso e accattivante dove protagonisti sono i frollini Foglie Magiche - fonte di fibre, con farina integrale, cereali e miele, per un successo assicurato.  Una delizia tutta da gustare, composta da una base di pasta frolla integrale e fiocchi d’avena, farcita con confettura autunnale a scelta e una vellutata ganache al cioccolato fondente; decorata con il tocco elegante delle foglie magiche e chicchi di melagrano. Una ricetta versatile alla portata di tutti in cui c’è davvero da sbizzarrirsi, basta comporre un mix di sapori a piacere per ottenere un gusto perfetto e una colazione imperdibile!

CROSTATA D’AUTUNNO AL CIOCCOLATO E BISCOTTI

Ingredienti

Per la pasta frolla integrale

90 g di farina 00  

75 g di farina integrale

75 g di burro

35 g di zucchero semolato

35 g di zucchero di canna

1 uovo

1 cucchiaio di fiocchi di avena

aroma di vaniglia

un pizzico di lievito per dolci

un pizzico di sale

Per la ganache al cioccolato fondente


165 ml di panna fresca

100 g di cioccolato fondente a pezzi

Per la farcitura


ganache cioccolato

confettura autunnale gusto a scelta q.b.

(melagrano, mele cotogne, uva, ecc.)

Per la decorazione

Foglie Magiche Colussi 

chicchi di melagrana

Procedimento

In una ciotola, mettere lo zucchero con il burro e il sale, amalgamare bene. Aggiungere l'uovo e mescolare. Poi, la farina 00, la farina integrale, i fiocchi di avena e il pizzico di lievito in polvere. Lavorare il tutto fino ad ottenere un composto unico. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e riporla in frigorifero per almeno un'ora.

Stendere la frolla ad uno spessore di 3 mm e foderare con questa una tortiera imburrata, lasciare in freezer almeno 1 ora prima di infornare e bucherellare con i rebbi di una forchetta.

Aggiungere sul fondo uno strato leggero di confettura autunnale a scelta (tenere conto che in cottura il bordo si abbasserà almeno di ½ centimetro quindi lasciare anche la cavità per inserire dopo la cottura la ganache). Infornare a 175° C per circa 25 minuti o fino a doratura. Sfornare e lasciare raffreddare.

Preparare la ganache al cioccolato fondente, in un pentolino portare a bollore la panna, quindi unire i pezzi di cioccolato e amalgamare con una frusta sino a quando la ganache non sarà del tutto emulsionata e lucida.

Riempire con la ganache al cioccolato fredda ma ancora fluida, quasi fino al bordo della torta. Metterla in frigorifero. Decorare con i biscotti lungo il bordo e chicchi di melagrana al centro.

  



Pubblicato da Fulvia

Crostata d'autunno al cioccolato e biscotti