widgets

Torta Tartufata

Torta Tartufata

La Torta Tartufata, dolce tentazione ricca di cioccolato dal cuor di nocciola, si distingue non solo per la bontà, ma per l'aspetto accattivante dall'effetto monocolore stupendo...

Continua
Torta sbriciolata ai cereali

Torta sbriciolata ai cereali

La torta sbriciolata ai cereali con ricotta e gocce di cioccolato è un'idea semplice molto raffinata per l'appuntamento della serie: "Un dolce per ogni domenica". Un dolce secco si trasforma se arricchito da un morbido ripieno, con il segreto racchiuso nella bontà degli ingredienti giusti.

Continua
 American Breakfast Pancakes

American Breakfast Pancakes

Una colazione in perfetto stile americano, con i pancakes americani facili e veloci, comodi da realizzare rapidamente. Ottima idea per iniziare la giornata, spugnose e morbide frittelle, arricchite e guarnite a piacere adattandole ai vari gusti, per un risultato davvero perfetto e delizioso...

Continua
Pane margherita ai cereali

Pane margherita ai cereali

Fare il pane è una poesia infinita. Il pane margherita ai cereali con lievito madre di uva passa zibibbo e lunga maturazione, un tipo di pane asciutto e croccante a forma di ciambella, accostato al tipo classico e tradizionale assume un tono quasi importante, il risultato raggiunto con un pizzico di fantasia in più, che rallegra la tavola regalando un'aria di festa.. .

Continua
  • Torta Tartufata
  • Torta sbriciolata ai cereali
  • American Breakfast Pancakes
  • Pane margherita ai cereali

19 agosto 2014


"Benvenuta waffeliera!!! Vacanzieri amanti del mare o della montagna alla ricerca di leccornie... oggi waffles con top ai frutti di bosco per tutti! Finalmente, è arrivata la cialdiera o waffle maker, già adocchiata da un pò di tempo, adesso prepara gustosissime cialde a go go. La ricetta è semplicissima, si realizzano con una certa facilità e in pochissimo tempo. Come al solito, prima di scegliere la ricetta perfetta per i miei gusti, ne ho sperimentate tante, provando sia l'impasto che prevede gli albumi montati che quello veloce. Il risultato più o meno è lo stesso, waffles alti e soffici, la morbidezza varia dal tempo di cottura desiderato fino a farli diventare croccanti; buonissimi per la prima colazione, ottimi per la merenda, a pranzo come dessert accompagnati da frutta fresca, gelato, confettura, cioccolato, panna, creme e salse varie. In attesa della variante salata, continua l'assaggio di ogni tipo dolce per tutta l'estate!" 


Curiosità
I waffle, waffel o gaufre, rappresentano un dolce a cialda tipico della zona del Belgio, Francia, Germania, Paesi Bassi, vantano origini antichissime, infatti venivano preparati già nell'antica Grecia e nel Medioevo. Ne esistono varie versioni e con diversi tipi di lievito, cotti tra due ferri roventi dalle forme più svariate.  


Waffles con Top ai Frutti di Bosco

Ingredienti per 4 cialde quadrate:
90 g di farina 00
40 g di zucchero
1 uovo
20 g di olio di semi
(oppure 30 g di burro fuso)
95 ml di latte
un pizzico di sale
vaniglia
1/2 cucchiaino di lievito vanigliato dolci
Per guarnire:
frutti di bosco
zucchero a velo


Procedimento


Preparazione semplice e veloce:
1. In una ciotola grande mescolare gli ingredienti secchi: farina, zucchero, lievito, un pizzico di sale.
2. In una ciotola piccola mescolare gli ingredienti liquidi: l'uovo, l'olio, il latte, la vaniglia.
3. Unire i liquidi al composto solido, mescolando bene fino a rendere il composto omogeneo e senza grumi.

...oppure a scelta prova una variante!

Preparazione con gli albumi montati:
1. In una ciotola montare gli albumi a neve ben ferma. Mettere da parte.
2. In un'altra ciotola mescolare insieme i tuorli con lo zucchero, il burro fuso, la farina setacciata alternando il latte, il lievito e la vaniglia. Mescolare bene fino a rendere il composto omogeneo e senza grumi. 
3. Unire alla pastella gli albumi montati a neve delicatamente, con un movimento dal basso verso l'alto per non smontare il composto.


Cottura
4. Trasferire il tutto in una brocca per ben dosare il composto. Accendere la cialdiera e spennellare le piastre calde con del burro fuso, togliendone l'eccesso. Versare nelle piastre la quantità di composto necessaria per volta, chiudere la cialdiera e lasciare cuocere 3-4 minuti.
5. Guarnire con zucchero a velo, frutti e top ai di bosco. 


 Tips & Tricks
. Si possono conservare in un contenitore ermetico.
. Per aumentare la quantità basta raddoppiare le dosi.

02 agosto 2014


"Come vorrei parlare d'estate, se solo estate fosse... Periodo pieno, come al solito gli impegni si concentrano sempre di più, i tempi stringono e l'ansia di portare a termine spesso non lascia spazio ad altro. Poca cucina e stomaco brontolante! Come stasera, aspetto la pizza provvidenziale per placare la fame. Però, nei giorni scorsi ho sperimentato una crostata al cioccolato fantastica, da non vedere quasi l'ora di condividerla, il primato per il ripieno gustoso e ben strutturato, sicuro ancora più buona di quelle al cacao preparate in precedenza. La particolarità è data dall'ottima frolla al cacao che contiene due creme insieme in un'unica farcia a base di crema pasticcera e ganache al cioccolato. Una delizia da gustare fredda servita in ogni momento della giornata. Ora, lascio assaporare con gli occhi questo dolce cioccolatoso, sperando di riuscire ad essere più costante nelle pubblicazioni, aspettando le prossime vacanze in libertà e immaginando spiagge luminose, pulite e deserte, magari nei giorni in cui i luoghi di villeggiatura non saranno affollati. Proprio così."


Presentatela così...
Decorare la crostata al centro con fiori di pasta frolla (o in alternativa dalla forma a piacere), ricavati dalla pasta rimasta da parte e servita a spicchi nel Petit plateau Gourmandise della collezione Orval Créations, l'aspetto retrò vintage la renderà più accattivante!


Crostata al cioccolato

Per la pasta frolla al cacao:
280 g di farina
25 g di cacao amaro in polvere
150 g di zucchero
100 g di burro
1 uovo intero
1 tuorlo
1/2 dose di lievito per dolci
Per il ripieno:
Crema pasticcera
250 g di latte
40 g di zucchero
20 g di farina
2 tuorli
aroma di vaniglia
Ganache al cioccolato
125 g di panna fresca
190 g di cioccolato fondente tritato


Procedimento

Preparare la frolla al cacao:
1. In una ciotola disporre la farina a fontana e mettere gli ingredienti, impastare amalgamando bene.
2. Avvolgere l’impasto nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigorifero.
Preparare la crema:
3. Versare il latte in un tegame e portare ad ebollizione. A parte sbattere i tuorli con lo zucchero con le fruste elettriche finchè il composto non risulta ben gonfio, mescolando dal basso verso l'alto per non smontare il composto incorporare la farina setacciandola, versare il latte a filo sul composto di uova facendolo passare attraverso un colino. Amalgamare bene gli ingredienti e travasare il composto nel tegame utilizzato per il latte a fuoco basso. Mescolare di continuo con un mestolo di legno, fino a quando il composto non si addensa velando il cucchiaio.
4. Togliere dal fuoco e raffreddare la crema coperta da pellicola.
Preparare la ganache al cioccolato:
In un pentolino versare la panna e portare appena a ebollizione. Versare il cioccolato fondente tritato, mescolare e sciogliere a fuoco spento. Raffreddare il composto coperto con pellicola.
Comporre la torta:
5. Accendere il forno a 180°.
6. Con l’aiuto del matterello stendere su un foglio di carta da forno 2/3 circa dell’impasto allo spessore di ½ cm circa e foderare il fondo e i bordi di una pirofila o di uno stampo a cerniera.
7. Unire alla crema pasticcera la ganache al cioccolato e stendere sulla base della crostata.
8. Su un foglio di carta forno stendere il rimanente impasto ricavando con una formina dei fiori.
9. Posizionare a piacere i fiori sulla superficie.
10. Mettere in forno caldo (180°C) per 35-40 minuti circa. 
11. Sfornare e raffreddare. 
Consiglio: conservare la crostata in frigorifero.
Note: la ricetta della crostata al cioccolato rielaborata è tratta dal ricettario di Ernst Knam.


29 luglio 2014


"Riprendiamo con qualcosa di semplice e leggero, estremamente versatile, considerando che i savoiardi possono essere consumati da soli, inzuppati nel latte, serviti all'ora del tè, accompagnare una tazza di cioccolata calda, oppure utilizzati per realizzare diversi tipi di dolci, come il tiramisù, la zuppa inglese, la charlotte e tanti altri dessert. Varie le ricette che riguardano questi fragranti biscotti, partendo solo dagli albumi montati, albumi e tuorli montati separatamente e uniti, uova intere montate... Nel caso dei miei savoiardi ho optato per la prima modalità, seguendo le indicazioni del maestro pasticcere Luca Montersino, ciò non esclude la curiosità di sperimentarne altre, pur di ottenere dei risultati soddisfacenti. Intanto, vi lascio le dosi e la modalità per realizzare i primi, garantendo la bontà, vista l'approvazione della mamma, scrupolosa intenditrice di sapori." 


Curiosità
I savoiardi risalgono al medioevo, l'origine antica li lega alla corte dei Savoia, da cui prendono il nome e alla regione del Piemonte.


Biscotti Savoiardi

Per i biscotti:
270 g di albume d'uovo
250 g di zucchero semolato
180 g di tuorlo d'uovo
250 g di farina 0
Per spolverizzare:
zucchero semolato q.b.
zucchero a velo q.b.


Note: della ricetta ho preferito prepararne metà dose.

Procedimento


1. In una planetaria o con sbattitore elettrico, montare gli albumi con lo zucchero ben fermi.
2. Nel frattempo, setacciare la farina e incorporare i tuorli al composto di albumi montati. Poi, unire la farina con movimenti dal basso verso l'alto, mescolando delicatamente per non smontare il composto.
3. Trasferire il composto in una sacca da pasticcere con bocchetta liscia del diametro di circa 1,2 cm e dosare dei bastoncini lunghi 10 cm, ben distanziati, posti su una teglia foderata con carta da forno.
4. A piacere spolverizzare di zucchero semolato e di zucchero a velo. Cuocere a 200°-220° C per circa 8 minuti.
5. Sfornare e lasciare raffreddare prima di servire, facendo strisciare l'intera carta da forno su un tavolo per evitare la rottura.

16 luglio 2014


"Se apprezzate le verdure di stagione, non c'è niente di meglio che presentarle in maniera sfiziosa. Una ricetta facile e appetitosa, tra le tante versioni esistenti, la proposta della cottura al vapore, rendendo la preparazione saporita e salutare. Il tocco finale, la gratinatura con un breve passaggio sotto il grill, per ottenere una delizia croccante dal risultato eccellente!" 


Prova una variante!
Per la preparazione della ricetta, potete sostituire le verdure proposte con le zucchine e i peperoni, vanno bene anche altre verdure di stagione


Gratin di verdure ripiene cotte al vapore 

Ingredienti
15 fiori di zucca
5 pomodorini
prosciutto cotto
provoletta
Per la cottura al vapore:
800 ml di acqua
Per il gratin:
1 panino raffermo (o pane)
1 cucchiaio di formaggio grattugiato
prezzemolo
basilico
sale


Procedimento

1. Pulire e lavare i fiori di zucca, delicatamente togliere il pistillo. Mettere su un panno ad asciugare. 
Lavare i pomodorini e svuotarli dalla polpa e dai semi interni. 
2. Preparare il gratin: tritare insieme tutti gli ingredienti in un mixer. Aggiungere il prosciutto e la provoletta tritati.
3. Riempire i pomodorini e farcire i fiori di zucca con il gratin, sistemare tutte le verdure nel cestello per la cottura al vapore. 
4. Versare l'acqua nella pentola e posizionare il cestello, cuocere per 30 minuti. 
5. A fine cottura, gratinare al forno le verdure ripiene a 250°C per 5 minuti, dopo averle poste su una placca foderata con da carta forno e irrorate con un filo d'olio extravergine d'oliva.
Servire calde o tiepide.
Modalità bimby:
1. Pulire e lavare i fiori di zucca, delicatamente togliere il pistillo. Mettere su un panno ad asciugare. 
Lavare i pomodorini e svuotarli dalla polpa e dai semi interni. 
2. Preparare il gratin: tritare insieme tutti gli ingredienti 30'' vel. da 1 a 10 gradualmente. Aggiungere il prosciutto e la provoletta tritati.
3. Riempire i pomodorini e farcire i fiori di zucca con il gratin, sistemare tutte le verdure nel recipiente e vassoio Varoma.
4. Versare l'acqua nel boccale, posizionare il recipiente e vassoio Varoma, cuocere 30 minuti Varoma vel. 1.
5. A fine cottura, gratinare al forno le verdure ripiene a 250°C per 5 minuti, dopo averle poste su una placca foderata con da carta forno e irrorate con un filo d'olio extravergine d'oliva.
Servire calde o tiepide.

13 luglio 2014


Perfetta l'atmosfera vintage per una presentazione elegante delle Cupcakes alla vaniglia e amarene con crema di ricotta e cocco, creata appositamente per dare un tocco di classe ad un buffet estivo servito all'aperto, grazie allo stile decorativo retrò della magnifica collezione firmata Orval Créations


"E' un modo invitante per servire agli ospiti una dolce squisitezza!
 Una deliziosa ricetta di dolcetti ricca di sapori,
 la più facile, rapida e gradevole che possiate preparare.
  Particolare per i delicati accostamenti degli ingredienti, 
un cuore a base di amarene dal gusto allettante,
 in più una copertura golosa al cocco dal sapore unico,
 tanto da renderli irresistibili!"   


La scelta ideale...
Le Plateau douceurs Gourmandise, l'allegro vassoio dolci in porcellana, per una presentazione perfetta, dando una nota allegra alla tavola. 
Les Serviettes de table Gourmandise, i simpatici tovaglioli colorati e divertenti, per una tavola originale e di tendenza.
La Balance électronique Gourmandise, utilissima per la preparazione di ogni tipo di ricetta, rende gioiosa la cucina. 
...e tanti altri oggetti a scelta disponibili sul sito Orval Créations.


Cupcakes alla vaniglia e amarene con crema di ricotta e cocco

Ingredienti per 12 pezzi
Per l'impasto:
150 g di farina 00
150 g di zucchero
1 uovo grande
70 g di olio di semi
100 ml di yogurt
 bianco e cremoso
80 ml di latte
aroma di vaniglia
un pizzico di sale
1 cucchiaino da tè di lievito
 vanigliato per dolci
Per il ripieno:
amarene sciroppate
oppure gocce di cioccolato fondente
Per la copertura:
crema di ricotta e cocco
100 g di ricotta fresca 
100 g di panna fresca
100 g di zucchero 
a velo vanigliato
30 g di cocco disidratato



Procedimento

Preparare l'impasto:
1. Accendere il forno a 180°C.
2. Mettere tutti gli ingredienti in un mixer e azionare fino ad amalgamarli bene, oppure in una ciotola, con una frusta o sbattitore, mescolare l’olio, l’aroma di vaniglia, lo zucchero, il latte, lo yogurt, l’uovo, fino ad amalgamare bene.
3. Unire la farina setacciata con il lievito, il pizzico di sale in più colpi.
4. Versare l'impasto ottenuto negli appositi pirottini di carta, posizionati nello stampo da muffin o negli stampini monoporzione in alluminio affinchè non si aprano in cottura, avendo cura di non riempirli oltre i 2/3 e ponendo al centro di ognuno un'amarena.
5. Mettere in forno caldo (180°C) per 20-30 minuti fino a doratura.
6. Sfornare e raffreddare su una gratella.
Preparare crema per la copertura:
7. In una ciotola amalgamare bene la ricotta e lo zucchero a velo. A parte, montare la panna. Unire la panna montata e il cocco al composto di ricotta e zucchero. Lasciare in frigorifero per compattare.
Per completare i cupcakes:
8. Mettere la crema in una sac à poche con bocchetta liscia grande, coprire la sommità dei cupcake con un ciuffo di crema. Decorare  a piacere con un'amarena al centro. Conservare in frigorifero.
Servire sull'alzatina in ceramica. 



Prova una variante!
Anche se le amarene e il cocco formano un ottimo abbinamento in questa ricetta, come alternativa potete usare le gocce di cioccolato all'interno. Inoltre, potete decorarli nel modo in cui vi piace, con scaglie di cioccolato, cioccolato fuso, scaglie di mandorle, amarene.

09 luglio 2014


"Un'ottima alternativa alla classica formala proposta stile fashion della Crostata di pasta brisée ai frutti di bosco, dalla fantastica consistenza friabile, farcita con un ripieno delizioso di confettura. Sottile e coperta da croccanti cuoricini decorativi, necessità di un minimo di abilità, ma ne vale la pena. La luccicante confettura al centro è un tocco in più, potete variare i gusti e scegliere i frutti che preferite, a piacimento sfruttare la versatilità della ricetta, preparandone piccole per le occasioni speciali." 


La scelta ideale...
"La qualità del Made in Italy"
La linea "Natura e Tradizione" rappresenta il top della gamma Vis, specialisti del gusto, genuinità e sapore dei Prodotti Tipici Valtellinesi. L'alta percentuale di frutta soddisfa anche i palati più raffinati, sorprendendoli con aromi e sapori unici. Per la preparazione della crostata a scelta l'utilizzo degli altri gusti disponibili: albicocca, pesca, mirtillo, fragola, lampone, ace, ciliegia, rosa canina.  


Crostata di pasta brisée ai frutti di bosco

Per la pasta brisée:
250 g di farina tipo 0 
100 g di burro morbido a pezzetti
1 cucchiaino di zucchero
un pizzico di sale
70 g di acqua fredda
Per il ripieno:
confettura extra gusto Frutti di Bosco Vis 
Per spennellare:
tuorlo + acqua o latte
zucchero semolato 


Procedimento

1. Versare in un robot prima la farina e poi gli altri ingredienti e impastare (con il bimby 20' vel.4-5).
2. Avvolgere l'impasto in una pellicola trasparente e lasciarlo in frigorifero per 30 minuti prima di utilizzarlo.
3. Trascorso il tempo di riposo, dividere la pasta in 2 parti. Stendere uno strato di pasta con un matterello, su un piano di lavoro leggermente infarinato, dando una forma rotonda tanto grande da ricoprire uno stampo rotondo a cerniera, precedentemente foderato con carta da forno. Lasciare ai lati i bordi per poter contenere il ripieno.
4. Riempire l'interno, con uno strato di confettura ai frutti di bosco.
5. Stendere l'altro strato di pasta e ricavare i cuoricini, tagliati con una formina per biscotti a forma di cuore.
6. Spennellare con acqua fredda i bordi della crostata. Sistemare a cerchio i cuoricini alternati e sovrapposti, premendo delicatamente, aiutandosi con un pennello bagnato. Ripetere l'operazione sistemando i cuoricini nello stesso verso. Lasciare il centro libero per creare una presa d'aria. 
7. In una ciotola piccola sbattere il tuorlo e l'acqua, spennellare la crostata e cospargere la superficie con lo zucchero semolato. Infornare per 20-30 minuti a 180°C fino a doratura.
8. Raffreddare su una gratella. Lasciare raffreddare completamente prima di servire.


Consigli & Segreti
L'impasto assumerà la giusta consistenza solo dopo aver riposato in frigo.
La pasta brisée può essere preparata in anticipo e conservata in frigorifero per 1 giorno chiusa in un contenitore ermetico.
Si può congelare fino a 3 mesi, scongelando in frigorifero prima dell'utilizzo.

08 luglio 2014


"Un primo piatto semplice e saporito, con gusti e sapori tradizionali della cucina mediterranea, sprigiona il profumo meraviglioso della bella stagione. Un'idea comoda alla quale potervi ispirare, per qualunque occasione, perfetta per una calda e pigra giornata d'estate, deliziosa da gustare in ogni momento dell'anno."


Spaghetti con mix di pomodori secchi, tonno e pane croccante

Ingredienti per 4 persone:
320 g di spaghetti
40 g di olio extravergine d'oliva
80 g di tonno sott'olio 
60 g di pomodori secchi 
aglio in granuli
sale q.b.
 pane tostato
peperoncino (facoltativo)

 Accessori utili: tegame 2 maniglie linea Terracotta Domo Enjoy Cooking 


Procedimento


1. Mettere i pomodori secchi in una ciotola con acqua calda per 10 minuti.
2. Nel tegame Terracotta Domo Enjoy Cooking unto d'olio tostare la mollica di pane raffermo tritata. Mettere da parte.
3. Nello stesso tegame versare l'olio e insaporire con l'aglio in granuli, (a piacere pezzetti di peperoncino), cuocere per qualche minuto. Aggiungere il tonno sbriciolato; insaporire a fuoco moderato; unire i pomidori secchi (precedentemente strizzati, asciugati e tagliati), continuare la cottura per qualche minuto.
4. In una pentola portare a ebollizione l'acqua per la pasta.
5. Versare gli spaghetti e cuocere per il tempo indicato sulla confezione.
6. Servire gli spaghetti conditi con il sugo di pesce aromatico, dopo averli saltati nel tegame, spolverizzandoli di pane tostato.
Note: i filetti di acciughe sott'olio potrebbero essere una buona alternativa al tonno. 

07 luglio 2014


"Un dessert fresco e dissetante, perfetto per rinfrescare il palato nelle calde giornate estive. La versione di un sorbetto al limone, con la variante della panna fresca e la caratteristica consistenza cremosa - è facile e veloce, l'ideale servito con frutta fresca di stagione e amarene."


Prova una variante!
L'alternativa per un sorbetto agli agrumi, si ottiene aggiungendo al limone, un'arancia pelata a vivo e privata dei semi, raddoppiando le dosi degli altri ingredienti della ricetta.


Sorbetto cremoso al limone 

Ingredienti
1 limone pelato a vivo e privato dei semi
65 g di zucchero a velo
200 ml di panna fresca
30/60 ml di acqua
Per guarnire:
frutta fresca a piacere
Amarena Toschi
foglie di menta


Procedimento

1. Polverizzare lo zucchero.
2. Pelare a vivo il limone, togliendo la buccia, la parte bianca e privandolo dei semi.
3. Frullare nel mixer il limone a pezzi, lo zucchero e la panna. (Con il bimby: 1 min. da velocità 6 fino a 10).
4. Accendere la gelatiera e versare il composto nel recipiente per un tempo di preparazione di 30-40 minuti.
Servire subito nel bicchiere freddo, guarnendo con frutta fresca, amarene sciroppo e foglie di menta.

Latest Posts

.

Top Articles