widgets

Torta Tartufata

Torta Tartufata

La Torta Tartufata, dolce tentazione ricca di cioccolato dal cuor di nocciola, si distingue non solo per la bontà, ma per l'aspetto accattivante dall'effetto monocolore stupendo...

Continua
Torta sbriciolata ai cereali

Torta sbriciolata ai cereali

La torta sbriciolata ai cereali con ricotta e gocce di cioccolato è un'idea semplice molto raffinata per l'appuntamento della serie: "Un dolce per ogni domenica". Un dolce secco si trasforma se arricchito da un morbido ripieno, con il segreto racchiuso nella bontà degli ingredienti giusti.

Continua
 American Breakfast Pancakes

American Breakfast Pancakes

Una colazione in perfetto stile americano, con i pancakes americani facili e veloci, comodi da realizzare rapidamente. Ottima idea per iniziare la giornata, spugnose e morbide frittelle, arricchite e guarnite a piacere adattandole ai vari gusti, per un risultato davvero perfetto e delizioso...

Continua
Pane margherita ai cereali

Pane margherita ai cereali

Fare il pane è una poesia infinita. Il pane margherita ai cereali con lievito madre di uva passa zibibbo e lunga maturazione, un tipo di pane asciutto e croccante a forma di ciambella, accostato al tipo classico e tradizionale assume un tono quasi importante, il risultato raggiunto con un pizzico di fantasia in più, che rallegra la tavola regalando un'aria di festa.. .

Continua
  • Torta Tartufata
  • Torta sbriciolata ai cereali
  • American Breakfast Pancakes
  • Pane margherita ai cereali

31.10.14



"Dell'autunno MI PIACE...
 il profumo di bosco e l'accoglienza del mare!
 Preferisco il particolare aroma nelle preparazioni,
scalda il cuore e la mente...
i paesaggi di alberi dai rami intrecciati e
 tappeti di foglie colorate di verde marcio e arancio brillante.
Splendore che si apre ai miei occhi,
come spettacolo unico che precede e annuncia l'inverno.
Oggi per voi, quella voglia di sapori gradevoli
che si sveglia in autunno sotto forma sana e nutriente,
morbida e saporita, per mangiare bene.
Una ricetta semplicissima dal gusto allettante,
soffice e ben alveolata,
 si presenta magnificamente nella sua crosta delicata e dorata,
scopriamo insieme..."


Prova una variante!
. L'alternativa aromatica contribuirà a rendere le focaccia gustosa e profumata, consiste nell'incorporare all'impasto un bel trito di erbe aromatiche o una di queste a scelta: salvia, basilico, rosmarino, maggiorana e timo.
. Si può dare un sapore rustico e deciso, in questo caso basta scegliere una mescolanza mista di farine. 
. Si può guarnire direttamente in superficie con pomodorini, olive taggiasche, o altri ingredienti a piacere; oppure farcita all'interno con salumi e formaggi dopo la cottura.


Focaccia morbida di patate

Ingredienti
Per la pasta lievitata:
250 g di farina 0
250 g di farina manitoba 
1 patata lessa schiacciata
100 ml di acqua
175 ml di latte tiepido
20 ml di olio extravergine
di oliva
10 g di lievito di birra fresco
(oppure 100/125 g di lievito madre)
5 g di Miele di Fiori Rigoni di Asiago
oppure 1 cucchiaino di zucchero
10 g di sale
Per l'emulsione:
25 ml di acqua
20 ml di olio extravergine
di oliva
sale q.b.


Procedimento


1. Procedere come nella preparazione di una normale pasta lievita se si sceglie di eseguire l'impasto a mano.
Su una spianatoia setacciare le farine e la patata lessa, formare una fontana. Al centro versare i liquidi tiepidi, il miele e il lievito stemperato, iniziare ad impastare lavorando per circa 10 minuti, fino a ottenere un impasto elastico e morbido. Il sale e di seguito l'olio, vanno aggiunti soltanto verso la fine. Lavorare l'impasto finchè non avrà una consistenza omogenea. Lasciare riposare coperto 10 minuti e praticare le pieghe di rinforzo.  
(Con l'uso del Bimby: Mettere nel boccale il liquidi, il miele e il lievito: 1 min, 37°C vel. 3. Unire tutti gli ingredienti e impastare 4' modalità Spiga.)
2. Con la pasta formare una palla e incidervi sopra una croce. Trasferire l'impasto in una terrina, coprire con pellicola da cucina e fare lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio del suo volume.
3. A fine lievitazione riprendere la pasta e stenderla delicatamente su una teglia quadrata dai bordi alti, dare uno spessore uniforme e lasciare lievitare per una seconda volta il tempo necessario.
4. Accendere il forno a 180°-200°C. Imprimere le dita su ogni focaccia per dare la forma delle classiche fossette. Spennellare con l'emulsione. Cuocere in forno caldo a 180°C - 200°C per  circa 15 minuti.
Servire farcita a piacere. 

Come fare le piegature di rinforzo...
L'impasto necessita di una serie di piegature di rinforzo per svilupparsi al meglio. La procedura è la seguente: dopo 10 minuti dalla lavorazione, schiacciare leggermente l'impasto con le mani, con estrema delicatezza cercare di dargli una forma rettangolare. Prendere il lembo superiore dell'impasto e piegare verso il centro, fare lo stesso con l'inferiore, poi con il sinistro e il destro, uno sopra l'altro, raccogliere infine la massa dell'impasto. Ripetere questa operazione per tre volte a intervalli di 10 minuti tra un rinforzo e l'altro, poi riporre l'impasto nel contenitore in cui avverrà la lievitazione.



Un buon week end d'autunno a tutti!

29.10.14


Bentrovati tutti, miei cari! La proposta di oggi è a dir poco strepitosa, l'idea di offrire un lievitato dolce ben fatto, sia per quanto riguarda la bontà e la consistenza gradevole dell'impasto che per l'aspetto piacevole e la presentazione a dovere, può costituire un fantastico regalo in diverse occasioni. Per tutti gli appassionati di dolci e di lievitati, il vantaggio di stimolare la fantasia e la creatività come più piace e una ricetta ad hoc, da non farsi assolutamente sfuggire! 


Prova una variante!
Per il pane dolce ho scelto un ripieno a base di burro, granella di nocciole tostate, cacao amaro in polvere e zucchero di canna, ma potete adattarlo ai vostri gusti variando a piacere. L'ideale con della marmellata o miele, altro tipo di frutta fresca o gocce di cioccolato, crema di pistacchio o di nocciole e... tanto altro ancora.


Panini dolci arrotolati con granella di nocciole e cacao

Per l'impasto:
300 g di farina per pane
85 g di lievito madre
oppure 6 g di lievito di birra fresco
100 ml di latte
50 g di acqua
1 uovo
30 g di burro, morbido
 a pezzi
40 g di zucchero
5 g scarsi di sale
Per il ripieno:
una noce di burro fuso
40 g di granella di nocciole tostate
zucchero di canna Toschi Vignola q.b.
5 g cacao amaro in polvere
Per lucidare:
uovo sbattuto + 1 latte

zucchero a velo per spolverizzare



Procedimento

1. In una ciotola o planetaria impastare la farina setacciata, il lievito, il latte e l'uovo; successivamente aggiungere lo zucchero, il burro e il sale. Amalgamare bene l'impasto e lasciare lievitare coperto fino al raddoppio del volume.
2. Riprendere l'impasto lievitato, stenderlo delicatamente con il mattarello, formando un rettangolo lungo 48 cm. Spennellare la superficie con il burro fuso e freddo, distribuire la granella di nocciole, spolverizzare di cacao amaro e di zucchero di canna. 
3. Formare un cilindro, arrotolando il rettangolo su se stesso. Dividere in 12 parti, tagliando tocchetti a forma di girelle di 4 cm ciascuno. Porre ogni girella negli stampini in carta, posizionati nello stampo per muffin e fare lievitare nuovamente. Lucidare la superficie con la miscela di uovo sbattuto, latte e un pizzico di sale. Infornare a 180°C per circa 30 minuti. Prima di servire spolverizzare di zucchero a velo vanigliato.


28.10.14


Un classico pane dolce, pieno di deliziose scorzette d'arancia e finitura sciroppata alle mandorle, dolce squisitezza da brunch. La treccia di pan brioche fragrante alla panna, morbida e avvolgente, saprà conquistarvi con una tazza di caffè caldo, nelle grigie e cupe giornate autunnali, il buon sapore regala attimi di magia e appagate sensazioni del gusto.  


Presentatela così...
Per una presentazione deliziosa al posto di una sola treccia potrete prepararne due più piccole o addirittura monoporzione: potete rivestirne alcune con lamelle di mandorle e altre con granella di zucchero.


Treccia di pan brioche fragrante alla panna e scorzette d'arancia

300 g di farina
60 ml di latte
60 ml di panna fresca
40 g di burro
30 g di zucchero
6/8 g di lievito di birra
1 uovo
aroma di vaniglia
scorzette d'arancia Toschi Vignola
un pizzico di sale
Per lucidare:
uovo sbattuto + latte + pizzico sale
Per completare:
mandorle a lamelle
sciroppo scorzette d'arancia Toschi Vignola

Preparazione

1. In una ciotola o planetaria impastare la farina setacciata, il lievito sbriciolato e sciolto nei liquidi tiepidi, lo zucchero, l'uovo, l'aroma di vaniglia e il burro morbido a pezzetti; successivamente unire il sale. Amalgamare bene gli ingredienti, deve risultare un impasto morbido e se appiccicoso aggiungere 1 cucchiaio di farina. Coprire l'impasto e farlo lievitare fino al raddoppio del volume.
2. Quando l'impasto è lievitato e raddoppiato di volume, farlo sgonfiare e stenderlo con il mattarello, formando un rettangolo allungato, distribuire sopra le scorzette d'arancia tagliate piccolissime.
3. Dividere la pasta in tre parti e con queste formare dei cilindri da intrecciare tra loro. adagiare la treccia su una placca foderata con carta da forno e fare nuovamente lievitare per 50 minuti. Spennellare con la miscela di uovo sbattuto e latte. Cospargere la superficie con mandorle a lamelle. Cuocere in forno a 190 C° per circa 30 minuti. Togliere la treccia dal forno, mentre è ancora calda lucidare spennellandola con lo sciroppo delle scorzette d'arancia.
 Tips & Tricks
. Se preparate la treccia il giorno prima, dopo averla raffreddata, avvolgerla nella pellicola per alimenti, in carta di alluminio o contenitore ermetico, per tenerla morbida fino al momento di gustarla.

27.10.14


La settimana di assaggi inizia con una proposta sfiziosa per la prima colazione, per la merenda, o a pranzo come dessert. Una volta stabilita la ricetta base delle cialde, più o meno quella che corrisponde ai propri gusti, si fa presto a "rinvenire" la mitica waffeliera, per procedere a preparare tante varianti, regolando i vari ingredienti scelti a piacere. La ricetta dei waffles al cocco è semplicissima, si realizzano con una certa facilità e in poco tempo, alti e soffici, morbidi a seconda della cottura desiderata, fino a farli diventare croccanti. Deliziosi da gustare con top guarnizione al gusto cioccolato, ottimi accompagnati da frutta fresca, gelato, confettura, panna, creme e salse varie. 


Waffles al Cocco con Top al Cioccolato

Ingredienti per 4 cialde quadrate:
70 g di farina 00
20 g di cocco disidratato
40 g di zucchero
1 uovo
20 g di olio di semi
(oppure 30 g di burro fuso)
95 ml di latte
un pizzico di sale
vaniglia
1/2 cucchiaino di lievito vanigliato dolci
Per guarnire:
zucchero a velo


Procedimento

1. In una ciotola grande mescolare gli ingredienti secchi: farina, cocco disidratato, zucchero, lievito, un pizzico di sale.
2. In una ciotola piccola mescolare gli ingredienti liquidi: l'uovo, l'olio, il latte, la vaniglia.
3. Unire i liquidi al composto solido, mescolando bene fino a rendere il composto omogeneo e senza grumi.
4. Accendere la cialdiera e spennellare le piastre calde con del burro fuso, togliendone l'eccesso. Versare nelle piastre la quantità di composto necessaria per volta, chiudere la cialdiera e lasciare cuocere 3-4 minuti.
5. Guarnire con zucchero a velo e Mytopp al cioccolato.


 Tips & Tricks
Si possono conservare in un contenitore ermetico.
. Per aumentare la quantità basta raddoppiare le dosi.

26.10.14


Dall'album fotografico di Cuore di Sedano...




                 




                 




"Durò un'ora, di più di ogni sempre."

                                                                        - Erri De Luca, Il contrario di uno -






24.10.14


E già! ...nella vita, fare la zia è una delle cose che mi riescono meglio. Senza eccezioni, pronta a soddisfare ogni richiesta per esaudire qualsiasi desiderio, farei anche l'impossibile e quando arriva da chi mi gironzola sempre attorno, non c'è via di scampo. Lei, riguardo ai desideri ne ha veramente tanti, troppi... chiede: "zia, che ne pensi se faccio il piercing all'ombelico?" E ancora, mi coinvolge emotivamente quando legge l'inizio di un libro per condividere insieme la gioia di trovarlo interessante, poi...solo lei, quando meno te lo aspetti, ti abbraccia con slancio e stringendo forte dice: "ti amo zia!" Per questa volta a richiestauna torta al cacao e latticello con frosting cioccolato e mascarpone, importante e sciccosa, monocromatica e molto scenografica, adatta per un compleanno speciale, specie per chi ogni occasione è buona per festeggiare! Golosi ciuffi di cioccolato, arricchiti da delicate perline con splendidi effetti di luce, per una giornata dal segno indelebile nel cuore...

Happy Birthday Cake! 


Cocoa Buttermilk Cake
with Chocolate Mascarpone Frosting

Ingredienti
Per le basi torta:
300 g di farina 00
60 g di cacao amaro in polvere
400 g di zucchero
230 di burro, temperatura ambiente
150 ml olio di semi
4 uova grandi
320 ml latticello
(oppure 160 ml yogurt bianco + 160 ml latte)
1 bustina di lievito vanigliato per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
aroma di vaniglia
Per la farcitura:
300 ml di panna
 Nocciolata Rigoni di Asiago

Accessori utili: 3 stampi rotondi 20 cm di diametro


Chocolate Mascarpone Frosting:
15 g di cacao amaro in polvere
35 ml di acqua bollente
200 g di burro morbido
75 g di zucchero a velo
300 g di cioccolato fondente,
tritato, fuso e raffreddato
150 g di mascarpone
Per decorare:
Palline di pasta di zucchero bianca o mmf
oppure confettini bianchi


Procedimento


Preparazione torta.
1. Preriscaldare il forno a 180°C. In una ciotola media, setacciare la farina e il cacao insieme al lievito per dolci, bicarbonato di sodio e sale.
2. Con lo sbattitore elettrico a media velocità, montare lo zucchero con le uova e continuare a sbattere per almeno 5 minuti, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere l'olio. ( Se si sceglie di utilizzare il burro, montare il burro con lo zucchero per 1-2 minuti, incorporare al composto le uova un pò per volta e continuare a sbattere per 5 minuti).
3. Ridurre la velocità al livello più basso e incorporare il latticello alternando con il composto degli ingredienti secchi (farina, ecc.). Infine, unire l'aroma di vaniglia.
4. Dividere il composto in 3 stampi di uguale misura, precisamente 260 ml di composto in ogni teglia.
5. Cuocere le torte a turno fino a doratura, facendo la prova stecchino per verificare la completa cottura, per un tempo di cottura di rispettivamente circa 35 minuti.
6. Fare raffreddare completamente le torte su gratelle.
Preparazione Chocolate Mascarpone Frosting.
In una ciotola sciogliere il cacao amaro in polvere nell'acqua calda. 
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente tritato.
A parte, con lo sbattitore elettrico, a media velocità, lavorare il burro morbido con lo zucchero a velo, per 3-5 minuti. Unire il cioccolato fondente fuso e freddo e la miscela di cacao (un goccino di caffè è opzionale). Fare riposare prima di spalmare il tempo necessario per una giusta consistenza.
Se prima di utilizzarla, dovesse passare del tempo, ammorbidire a bassa velocità.
Comporre la torta a strati.
Nel piatto di portata mettere una goccia di glassa in modo da fissare bene il primo strato di torta. Intervallare ogni strato spalmando leggermente crema di cacao e nocciole e uno strato di panna montata.
Distribuire una parte di glassa nella parte superiore, continuare con la restante parte sui bordi della torta e con sac à poche e beccuccio a stella, comporre sulla superficie dei ciuffi decorativi, creando dei vortici in senso antiorario, mentre ai bordi della base dei ciuffetti semplici. A piacere, cospargere con delle perline di pasta di zucchero oppure confettini bianchi.


...un piccolo assaggio!

22.10.14


La curiosità è una caratteristica importante, porta sempre a sperimentare novità e stimola di continuo, fino ad accentuare l'attività, per favorire l'armonia interna del blog. Pasticciare, fare nuove scoperte giocando con gli impasti, crea degli effetti gradevoli e momenti di relax, malgrado il tempo tiranno delle giornate. Oggi una proposta piacevole, la variante della ricetta del biscuit classico, con un tutorial su come realizzare un dolce rotolo variegato, farcito con crema di cacao e nocciole biologica, dall'aspetto decorativo fantasioso. Buon divertimento! 


Prova una variante!
Il rotolo può essere farcito sostituendo la nocciolata e la panna con della marmellata Rigoni di Asiago.


Tips & Tricks
. La pasta del biscuit sarà ben cotta quando risulterà rassodata e gonfia leggermente.
. E' importante montare bene i tuorli con lo zucchero per almeno 6-7 minuti. Inoltre, la panna dev'essere montata, sempre ben fredda, in un recipiente di alluminio o vetro, possibilmente tenuto in freezer 10 minuti prima di essere utilizzato.
. Arrotolare il biscuit una volta freddo dopo averlo coperto con pellicola per alimenti, servirà a renderlo umido ed elastico e a non spezzarsi al momento della farcitura.


 Rotolo decorato con crema di cacao e nocciole

Ingredienti per 8 persone
Per la pasta biscotto:
80 g di farina 00
15 g di cacao amaro in polvere
4 uova
110 g di zucchero
1-2 cucchiai di latte o acqua
aroma di vaniglia
Per il ripieno:
200 ml di panna fresca 
4 cucchiai di Nocciolata Rigoni di Asiago 


Procedimento
1. Separare i tuorli dagli albumi e porre in due terrine differenti. Incorporare ai tuorli 70 g di zucchero, l'aroma di vaniglia e il miele, montare a crema con uno sbattitore elettrico finchè saranno gonfi e spumosi. Setacciare la farina e unire a cucchiaiate alla crema di uova, versando un filo di latte o di acqua (anche della panna) se il composto risultasse troppo sodo. Montare a neve densa gli albumi con il restante zucchero e incorporarli alla preparazione, sollevando la massa dal basso verso l'alto delicatamente per non smontare il composto. Versare metà dell'impasto in una ciotola. Unire all'impasto rimasto il cacao, un goccino di latte e mescolare.
2. Coprire con carta da forno la placca del forno. Mettere i 2 composti in 2 sac à poche con bocchette tonde lisce di uguale dimensione o una leggermente più piccola, e decorare la torta prima di infornarla, formando delle righe parallele alternando i colori, riempendo tutta la superficie. Con uno stecchino incidere la superficie della torta formando delle rigature perpendicolari alle strisce come un reticolato, partendo una volta da un lato e una volta dal lato opposto alternando in modo che lungo le strisce si creino delle piccole punte a formare un decoro (seguire lo schema del tutorial guida).
3. Metterlo in forno già caldo a 220°C per 6-7 minuti massimo, non di più. Ultimata la cottura del biscuit levare dal forno, togliere dalla teglia lasciandolo con tutta la carta forno e porre a raffreddare su un piano. Spolverizzare la superficie della pasta biscotto con dello zucchero (per non farlo attaccare alla pellicola), coprire con della pellicola per alimenti, ripiegata anche sotto i bordi. 
4. Quando il biscuit sarà freddo, montare la panna con un cucchiaio di zucchero a velo vanigliato. Ammorbidire la nocciolata a bagnomaria e aggiungere una parte di panna. Spalmare con il composto di nocciolata e panna la superficie lasciando un piccolo margine. Avvolgere con delicatezza il biscuit formando un rotolo che si dovrà chiudere in carta di alluminio, mettendolo poi in frigo per almeno 30 minuti. Prima di servire tagliare le estremità, a piacere spolverizzare con zucchero a velo o servire semplice.
Note: per realizzare il rotolo decorato può essere utile seguire un video tutorial qui.

14.10.14


Una volta appreso il procedimento della sfogliatura, al secondo impiego della tecnica, un passo successivo alla preparazione dei Croissant Sfogliatiun'altra specialità da proporre: i Pains au chocolat o Saccottini al cioccolato. Un classico della pasticceria francese, da realizzare senza più nessuna complessità, l'essenziale è rispettare le fasi, i tempi e la pratica dei vari giri di piegatura della sfoglia, per ottenere delle brioches dalla deliziosa morbidezza, il cuore di cioccolato e la crosticina croccante.



Pains au chocolat 

Ingredienti
Per i bastoncini di cioccolato:
75 g di cioccolato fondente (70% di cacao)
1 cucchiaino e 1/2 di acqua
2 cucchiai di zucchero

Procedimento

Rompere o tagliare il cioccolato a pezzettini. Mettere da parte. Versare l'acqua e lo zucchero in una casseruola e portare a ebollizione. Quando bolle togliere dal fuoco. Aggiungere il cioccolato allo sciroppo di zucchero bollente e mescolare finchè si scioglie ed è lucido e liscio. Fare raffreddare, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Se il composto è grumoso, rimetterlo su fuoco bassissimo, mescolando finchè è liscio. Quando il composto avrà raggiunto la consistenza adatta, mettere nel sac à poche e formare sulla teglia, rivestita con carta da forno, dei bastoncini di circa 5 mm di spessore. Mettere in frigo fino al momento dell'uso (se non bisogna usarli subito è meglio congelarli).


Ingredienti
 Per circa 8 saccottini:
250 g di farina per pane o per sfoglia Molino Rossetto
20 g di zucchero
5g/1 cucchiano di sale 
10 g di lievito di birra fresco
o 5 g di lievito secco attivo
20 g di burro
125 g di acqua o latte
(oppure 80 g di acqua e 45 g di latte)
1 cucchiaino di Miele di Fiori Rigoni di Asiago
aroma di vaniglia
Per la sfogliatura:
100 g di burro freddo,
leggermente ammorbidito
Per spennellare:
1 uovo sbattuto con un pizzico di sale,
oppure tuorlo + latte o panna

a piacere zucchero a velo,
per spolverizzare

Accessori utili: teglia foderata di carta forno


Tutorial guida sfogliatura con foto della ricetta passo passo

Step by step
1. A mano, con una planetaria o Bimby, mescolare gli ingredienti umidi: l'acqua, il latte, il lievito e il miele. Aggiungere gli ingredienti secchi: la farina, lo zucchero, l'aroma di vaniglia, infine il burro a cubetti poco per volta (eccetto il burro che servirà per la sfogliatura), impastare bene e lavorare fino a quando raggiungerà una consistenza elastica, liscia e omogenea. L'operazione durerà almeno 10 minuti, vi accorgerete che tirando un pezzo di pasta tra le dita assumerà l'aspetto di un velo.
2. Fare riposare l'impasto, posto in un contenitore coperto da pellicola per alimenti, nel frigorifero tutta la notte o per 2 ore. Se si usa il lievito secco attivo, lasciare lievitare l’impasto per altri 30 minuti a temperatura ambiente prima di riporlo in frigorifero. In questo modo si attiverà il lievito.


3. Togliere e riprendere l'impasto dal frigorifero, rovesciarlo sul piano di lavoro e stenderlo tirando i bordi dell'impasto con un mattarello verso l'esterno, fino a ottenere un rettangolo di 15 x 30 cm. E' utile in questa fase utilizzare, orientativamente, come modello un foglio di carta forno, ritagliato della stessa misura del rettangolo. Riporre la sfoglia ottenuta in frigorifero. (A)
4. Togliere il burro per la sfogliatura dal frigorifero, sistemarlo in una busta ricavata dalla carta forno per avere un rettangolo di circa la metà in lunghezza delle dimensioni della sfoglia dell’impasto, in larghezza deve essere quasi a filo (12 x 15 cm circa). Stendere con il mattarello fino ad appiattirlo. Attenzione: il burro deve rimanere freddo. (B) (C) (D) (E)


5. Riprendere l'impasto e posizionare il burro appiattito al centro della sfoglia, ripiegando verso il centro le restanti parti dell'impasto sul burro senza sovrapporre; sigillare bene le parti con le dita per far contenere il panetto di burro all'interno, in un pacchetto ordinato e girare per lungo. (F) (G) (H)
6. Premere l'impasto battendo con il mattarello per distribuire uniformemente il burro all'interno e iniziare a spianare l'impasto nel senso della lunghezza fino a ottenere un rettangolo lungo di circa un centimetro di spessore (20x30 circa). (I)
7. Ripiegare il terzo inferiore del rettangolo verso il centro.  (J)


8. Ripiegare sopra il terzo superiore. A questo punto si avranno 3 pezzi rettangolari di impasto uno sopra all'altro: questo sarà il PRIMO GIRO di pieghe, incidere una piccola tacca con il dito per ricordare che è stato eseguito un giro. (K) (L).
Avvolgere l'impasto nella pellicola e mettere in frigorifero per 20/30 minuti.
9. Togliere dal frigorifero e con l'apertura sul lato destro ristendere l'impasto come nel primo giro. Ripiegare il terzo inferiore del rettangolo verso il centro. Ripiegare sopra il terzo superiore. A questo punto si avranno 3 pezzi rettangolari di impasto uno sopra all'altro: questo sarà il SECONDO GIRO di pieghe, incidere due piccole tacche con il dito per ricordare che è stato eseguito un altro giro. (M) (N) (O)
Avvolgere l'impasto nella pellicola e mettere in frigorifero per 20/30 minuti.


10. Togliere dal frigorifero e, con l'apertura sempre sul lato destro, ristendere l'impasto. (P) (Q) (R)
11. Ripiegare il terzo inferiore del rettangolo verso il centro. Ripiegare sopra il terzo superiore. A questo punto si avranno 3 pezzi rettangolari di impasto uno sopra all'altro: questo sarà il TERZO GIRO di pieghe, incidere tre piccole tacche con il dito per ricordare che è stato eseguito un altro giro. (S) (T)
Avvolgere l'impasto nella pellicola e rimettere in frigorifero per 40 minuti.


12. Togliere l'impasto dal frigorifero e stendere con il mattarello un rettangolo di circa 15 x 48 cm.
13. Tagliare l'impasto in 8 rettangoli, ognuno di 15 x 6 cm.
14. Rompere i bastoncini di cioccolato con le mani in modo che siano appena più corti di 6 cm. serviranno in tutto 16 pezzetti, quindi mettere gli altri in freezer per una seconda volta.
15. Mettere un pezzetto di bastoncino sul fondo di un rettangolo di impasto, piegare l'impasto sul bastoncino, poi iniziare ad arrotolarlo, ma solo fino a 1/4 della lunghezza. Adesso mettere un altro bastoncino subito dopo il rotolo d'impasto. Terminare di arrotolare l'impasto, con la chiusura sul fondo del rotolo e appiattire leggermente con la mano. Ripetere il procedimento con gli altri rettangoli di impasto per ottenere 8 pains au chocolate.
16. Mettere i pains au chocolate sulla teglia lasciando un pò di spazio tra l'uno e l'altro per la lievitazione. Lasciare lievitare fino al raddoppio, le pieghe nella pasta si separeranno, circa 2 ore e mezza o 3 ore. Scaldare il forno a 200°C. Quando i pains au chocolate saranno pronti per essere infornati, spennellarli leggermente con la miscela di tuorlo e latte. 
Infornare a 200°C-190°C per 15 minuti o fino a doratura. Non preoccupatevi se in fase di cottura vedrete fuoriuscire il burro, perchè verrà assorbito tutto durante il raffreddamento. Fare raffreddare i saccottini sulla griglia prima di mangiarli. A piacere, prima di servirli, spolverizzare con dello zucchero a velo. 


Latest Posts

.

Top Articles