6 maggio 2013

Crostata integrale mista di melanzane grigliate e pomodori con panatura aromatica: Pasta frolla salata


Un risultato sempre garantito per la pasta frolla, dolce o salata, è semplice e richiede pochi ingredienti, basta osservare poche regole generali. Una volta pronto l'impasto, la farcitura ricca e coreografica, a scelta ripieni a base di verdure o formaggi. La crostata integrale mista di melanzane grigliate e pomodori con panatura aromatica rappresenta uno sfizioso piatto unico ottimo per un buffet, che può essere consumato per una gita fuori porta in pratiche e comode crostatine monoporzioni. Ancora una volta, il gusto profumato e particolare delle farine Antiqua si amalgama con quello di ingredienti dal sapore mediterraneo. Solo la sperimentazione e l'impiego di una mescolanza tra le farine multiuso (ideali anche per paste fatte in casa): Antiqua tipo 1 e Antiqua tipo integrale renderà la crostata salata un'unica specialità vincente. 


Sapevate che...
Piccola scuola di cucina e pratici consigli per una pasta frolla dolce o salata ideale!
Ecco come procedere per preparare e cuocere la pasta. Lavorare in ambiente fresco e su una spianatoia fredda: il calore è il nemico numero uno di tutte le paste burrose. In estate tenere vicina una ciotola con acqua e ghiaccio e immergervi ogni tanto le mani asciugandole poi molto bene poichè l'umidità potrebbe ammorbidire troppo l'impasto. Setacciare la farina, fare una fontana mettendo al centro il burro a pezzetti, le uova e gli altri ingredienti. Lavorare con la punta delle dita incorporando man mano la farina: si otterranno tante grosse briciole. Assemblare il tutto: lavorare a piene mani velocemente e leggermente per evitare che si formi troppo glutine e che la pasta diventi troppo elastica: in tal caso potrebbe restringersi in cottura e indurirsi troppo. Appena è pronta, confezionare un panetto ben appiattito e avvolgerlo in pellicola. Lasciare riposare in frigorifero per almeno un'ora: più lungo è il riposo meno la pasta diventa elastica e più facilmente si stenderà. Al momento di stenderla metterla su una spianatoia infarinata o carta forno e tirarla in "dritto filo" partendo dal centro verso l'esterno: staccare spesso la pasta dal piano di lavoro dandole un mezzo giro. Alla fine si dovrà ottenere una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore. Avvolgere la sfoglia sul matterello e svolgere sullo stampo per crostate, a bordi bassi lisci o ondulati; se è antiaderente non è il caso di imburrarlo. Per evitare che si formino bolle durante la cottura punzecchiare fittamente il fondo della pasta con una forchetta. Nel caso di una cottura della crostata  "in bianco", cioè vuota, foderare l'interno con un foglio di alluminio e riempire con legumi abbondando sui bordi in modo che non si sollevino. Cuocere in forno statico a 180° per 25-30 minuti; se il forno è ventilato abbassare la temperatura di 10° e diminuire il tempo di qualche minuto. Prima di cuocere la crostata e di stendere il ripieno, coprire il fondo interno con del pangrattato. 
Presentatela così...
  • Penna. Con delle piccole forbici da cucina praticare tutt'intorno ai bordi con dei taglietti obliqui a un cm uno dall'altro.
  • Smerlo. Praticare sui bordi dei taglietti diritti di circa 1 cm e ripiegare gli smerli, uno si e uno no , verso l'interno.
  • Grata. Con rotella dentellata tagliare delle strisce di pasta, poi disporle sulla crostata formando una grata.
  • Tralci. Ritagliare dalla pasta delle foglie, incidere le sottili nervature, inumidire e applicare intorno ai bordi della crostata.
  • Ondulato. L'effetto si ottiene pizzicando tutt'intorno la pasta con le dita.



Ricetta
Crostata integrale mista di melanzane grigliate e pomodori con panatura aromatica

La Pasta frolla salata:
ingredienti e dosi
Per una crostata di 24-26 cm
200 g di farina Antiqua Linea Casa Tipo 1
Va bene perchè è simile alla farina tradizionale 0 o 00.
50 g di farina Antiqua Linea Casa Tipo Integrale
La farina integrale è consigliabile soprattutto per la preparazione di torte rustiche di verdure.
2 uova
Con queste proporzioni di farine iniziare a unire un uovo piccolo intero e un tuorlo, aggiungere poi, se necessario, anche l'altro albume.
120 g di burro
Come per la frolla dolce. unire freddo.
20 g di parmigiano
E' facoltativo, ma dà un gusto più intenso alla pasta.
5 g di sale
Per distribuirlo uniformemente, mescolarlo insieme alla farina e setacciare.
Per il ripieno:
1 melanzana
pomodori pachino q.b.
 30 g di pangrattato 
30 g di parmigiano grattugiato q.b.
un cucchiaino di polvere di capperi La Nicchia Bonomo & Giglio Pantelleria
un cucchiaino di origano di Pantelleria sbriciolato La Nicchia Bonomo & Giglio Pantelleria
foglie di basilico tritate q.b.
foglie di menta fresca tritate q.b.
un filo di olio extravergine d'oliva
a piacere tocchetti di emmenthal
sale pepe

PREPARAZIONE


Mescolare le due farine con il sale e fare una fontana.
Unire il burro, il formaggio grattugiato, le uova e con la punta delle dita incorporare la farina fino ad ottenere tante briciole.
Impastare velocemente e formare un panetto, avvolgere in pellicola e riporre in frigorifero.
Se in dotazione un robot, usare per ottenere l'impasto sbriciolato e poi lavorare per qualche secondo con le mani.
Stendere la pasta sulla spianatoia infarinata o tra due fogli di carta forno e foderare lo stampo.
Fare aderire al fondo e ai bordi. lasciare il bordo semplice o ottenere gli effetti desiderati.
Tagliare a fette la melanzana e grigliare.
Nel frattempo, in una ciotola a parte, amalgamare i pomodori tagliati a fette con un filo d'olio extravergine d'oliva, il pangrattato, il parmigiano grattugiato, gli aromi tritati finemente, sale e pepe.
Distribuire a raggi sulla base della crostata le melanzane e i pomodori. A piacere unire cubetti di emmenthal o altro formaggio morbido filante.
Cuocere in forno statico già caldo a 180° per 30 minuti circa. I tempi di cottura variano a seconda dei forni.
Servire tiepida o fredda.  

Notecaratteristiche organolettiche delle farine.
1 farina Antiqua Linea Casa Tipo 1: Simile alla farina tradizionale 0 e 00, ma ben riconoscibile nell’aspetto e nel profumo sia della farina che del prodotto ottenuto dal suo utilizzo. Si presenta come farina di colore appena ambrato, lievemente puntata per i residui cruscali e dello strato aleuronico presenti dopo la setacciatura.
farina Antiqua Linea Casa Tipo Integrale Conserva a pieno tutto il sapore della terra da cui proviene il grano macinato in purezza senza setacciatura. La concentrazione  dei principi salutistici di fibra e sali minerali, è massima rispetto alle altre farine tipo 1 e 2. A differenza di una farina integrale macinata a cilindri, Antiqua macinata a pietra si presenta molto più fine.
Post più recente Post più vecchio

    Share This

32 commenti:

  1. In questo periodo ho una passione smisurata per tutto ciò che è integrale e rustico..ad esempio, ieri ho preparato dei tagliolini all'uovo integrali..e quindi, quando vedo preparazioni come questa, vado in estasi ! Aspetto magnifico ed ingredienti che adoro !
    Un abbraccio e buona serata :***

    RispondiElimina
  2. Cosi' dettagliata,sembra impossibile sbagliare!Sei sempre cosi' minuziosa nelle spiegazioni,che vien voglia subito di mettersi all'opera e per un risultato cosi',ne vale davvero la pena!Rustica e profumata,e' bellissima questa crostata salata,complimenti cara!

    RispondiElimina
  3. Bellissima torta salata con ripieno che a me piace molto!!! Pensa che ho appena pubblicato anch'io un'idea di torta salata adatta a buffet!!!
    a presto, bacioni

    RispondiElimina
  4. Ottima, un capolavoro oltre che buonissima è raffinata e deliziosa da guardare!
    Bravissima.
    baciotti

    RispondiElimina
  5. Tu sforni sempre capolavori cara mia,quelle melanzane così adagiate sembrano dei petali di rosa.....fantastica!
    Z&C

    RispondiElimina
  6. A parte tutta la ricetta, che è interessantissima e gustosa, sai cos'è a mio avviso la cosa più invitante? La panatura aromatica! E' il tocco i più che mi piace un sacco!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  7. sai io ieri avevo ospiti ed ho fatto una frolla all'olio salata integrale e mi e' piaciuta molto!!! trovo davvero preziosi i tuoi consifgli e la anche molto buona questa crostata!!!
    un bacio

    RispondiElimina
  8. Bravissima..veramente una bella proposta! Mi piace la frolla integrale e poi adoro le melanzane..non mi resta che provare ^.^
    Buon inizio settimana cara <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  9. Bellissima spiegazione! Mi piace quando oltre a dare le ricette si fa scuola di cucina. E' importante per la buona riuscita dei piatti

    RispondiElimina
  10. @m4ry
    Allora è una passione pienamente condivisa! :)
    Ecco, le paste fatte in casa con le farine speciali credo saranno prossime. :)
    Grazie tante!
    Un abbraccio e buona serata a te Mary

    @Damiana
    Semplicemente per il piacere di apprendere e conoscere informazioni, tecniche e segreti culinari. :)
    Grazie Damiana sei sempre così gentile.
    Un caro saluto

    @Chiara Benvenuti
    Il ripieno alle verdure, oltre che buono arricchisce con un tocco di colori naturali.
    La tua idea sarà buonissima.. Grazie Chiara!
    A presto e bacioni a te!

    @Le Dolcissime Creazioni
    Felice che ti piaccia!
    Grazie Federica e un abbraccio

    @Ketty Valenti
    E' vero! Riguardando le foto potrebbe sembrare un motivo floreale.
    Grazie Ketty!

    @maris
    In effetti l'idea della panatura è venuta estemporanea, quasi così per caso strada facendo. :))
    Grazie dei complimenti Maris

    @Dolcemeringa Ombretta
    Un'ottima variante sostituire l'olio al burro, sicuramente più salutare. Da provere per la prossima volta. Grazie!
    Ciao Ombretta

    @consuelo tognetti
    Si, la frolla integrale è piacevole e saporita, poi tutte le verdure ci starebbero bene, dipende dai gusti e dalla fantasia.
    Buon inizio settimana a te Consuelo <3

    @Paola1961
    Grazie Paola, spero la spiegazione sia utile.
    Certamente, quando si può, si cerca sempre di partire prima dalle basi.
    A presto!

    RispondiElimina
  11. Una prelibatezza. Domenica ho ospiti a pranzo e credo proprio che la proverò. Le torte fredde salate sono uno dei miei piatti preferiti, inoltre, adoro le farine integrali!
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
  12. Ma , amica mia cara, come si fa a resisterti...
    Io che in questo periodo ho una fame nervosa incontrollata, mangerei pure le tue pagine, tanto sono invitanti..
    Un caldo abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Quella "panatura aromatica"...
    Delizia!

    RispondiElimina
  14. Mamma mia che buona!! E grazie per i tuoi preziosi consigli! :) Un bacio, Fede

    RispondiElimina
  15. Ti sazi solo a guardarla, io adoro le melenzane. L'impanatura aromatizzata mi stuzzica :)

    RispondiElimina
  16. grazie mille per i consigli che ogni volta ci dai!! questa crostata integrale è favolosa, la foto fa venire una fame.... :D

    un bacione
    sabrina

    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina
  17. Da fare concorrenza alla pizza! :))

    RispondiElimina
  18. mammamia, è bellissima davvero! complimenti! :)

    RispondiElimina
  19. Oltre che sicuramente buona è anche bellissima...ma come sei creativa, dolcezza!! Un bacio

    RispondiElimina
  20. Che crostata, è deliziosa!!!!
    Sei bravissima:)

    RispondiElimina
  21. @lacasasullaScogliera
    Buona preparazione! Le farine integrali sono una vera specialità. :)
    Grazie Elli..baci

    @nella
    Nellina cara, meglio che sia tornata la fame.
    Grazie di cuore e un abbraccio speciale a te!

    @gioia
    Ciao Gioiuccia!
    Panatura stuzzicante vero?! :)

    @F.
    Grazie a te Fede per averli trovati interessanti.
    A presto!

    @antonellaVì
    Le malanzane sono ottime, ti sazi anche perchè è un piatto unico. :)
    Grazie Antonella

    RispondiElimina
  22. @Cherry Blossom
    Gentilissima!
    Grazie a te Sabrina e baci :)

    @Adriano Maini
    Ne possiede tutte le qualità! :))
    Grazie Adriano

    @Emanuela - Pane, burro e alici
    Grazie tante! :)
    A presto

    @Ros Mj
    Ciao Ros!
    Grazie mille!!!..i tuoi apprezzamenti fanno molto piacere.
    Baci

    @uncestinodiciliege
    Grazie cara!
    Una buona giornata

    RispondiElimina
  23. La pasta frolla salata ? Una lacuna che devo colmare al più presto. Il ripieno che hai scelto mi piace troppo :)

    RispondiElimina
  24. @Cristina D.
    Un consiglio? Provare per credere quanto sia ottima! :)
    Grazie Cristina

    RispondiElimina
  25. Mamma che bella questa crostata!!
    Mi piace tantissimo,credo proprio che sabato la provo!!
    Un abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  26. Va bene dai, se insisti la prendo tutta. Non vorrei mai commettere l'errore di aver assaggiato male. Bellissima!

    RispondiElimina
  27. @carmencook
    Grazie Carmen, provala pure è buonissima e poi sei talmente brava!
    Un abbraccio a te
    A presto

    @Raffaella Segalini
    Che simpatica! :))
    Cara Raffaella meriti una versione special, ancora più buona.
    Grazie tante!

    RispondiElimina
  28. Che meraviglia questa crostata salata, un trionfo di colore e di sapore!

    RispondiElimina
  29. ciao, quanti utili consigli in questo post, e che farcitura per questa meravigliosa crostata salata, vine voglia di tagliarne una bella fettona, un bacio

    RispondiElimina
  30. @Geillis
    Grazie Gellis per la buona definizione. :)

    @2 Amiche in Cucina
    Ciao!
    Grazie cara..felice che ti piaccia!
    Baci

    RispondiElimina
  31. Questa crostata salata è una bontà! e pensa che io non ho mai fatto la frolla salata, ma ho semère usato la pasta brisè o la sfoglia.. che dire ... devo recuperare al più presto!!!! :)
    baci
    Simo.

    RispondiElimina
  32. Questa e' la torta salata che fa per me! Bellissima!!!
    Bye
    Mairizia

    RispondiElimina


.