20 marzo 2013

Pizza Margherita con Capperi Croccanti di Pantelleria



La bontà di una sfiziosa Pizza Margherita, arricchita dal gusto e profumo intenso dei capperi croccanti di Pantelleria, non ha eguali. Un'idea duplice in un salato ideale per un pasto, oppure ottimo a quadrucci, come snack per accompagnare l'aperitivo. Una pizza salutare e digeribile, a lenta e lunga lievitazione preparata con il lievito naturale o madre.



La passeggiata sull'Isola continua tra le rocce, dove spuntano cespugli con piccole gemme verdi, i capperi, conosciuti ed apprezzati fin dai tempi antichi per le loro qualità organolettiche e mediche. 
Una novità assoluta è rappresentata da questo nuovo prodotto dissalato ed essiccato. Il piacere di conoscere la professionalità delle aziende La Nicchia Bonomo & Giglio, le loro idee trasformate in proposte interessanti, mediante i prodotti e il loro operato, per evidenziare i protagonisti nel territorio e nel mercato. Risultato di ricerche accurate e sapiente punto d’incontro tra tradizione e sperimentazione, ricche attività atte a mantenere integri i sapori e i gusti particolari, tutto secondi i canoni dell’originalità nel creare e di conseguenza conservare e custodire l’alta qualità.


La ricetta della Pizza Margherita con Capperi Croccanti di Pantelleria

Ingredienti

400 g di farina manitoba
320 g di acqua a temperatura ambiente
120 g di lievito madre rinfrescato
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
6 g di sale
(semola per stendere la pasta)

Per la farcitura:

300 g di polpa di pomodoro
30 g di olio evo
1 mozzarella 
1 vasetto di Capperi Croccanti La Nicchia Bonomo & Giglio Pantelleria
sale q.b.

PROCEDIMENTO


Rinfrescare il lievito madre almeno 2 ore prima.
Sciogliere il lievito madre nell'acqua.
Aggiungere le farine, l'olio e iniziare ad impastare. 
Alla fine, lontano dal lievito unire il sale.
Dopo aver impastato grossolanamente, lasciare riposare l'impasto coperto con un telo, piuttosto liquido, da 10' a un' ora.
Trascorso il tempo indicato iniziare a praticare sull'impasto i rigeneri (video rigeneri Bonci Qui). Molto importanti le pieghe alla pasta, la piega della pasta deve tornare sempre in verticale rispetto al nostro corpo. Sempre 10 minuti di pausa tra un rigenero e l'altro, farne complessivamente almeno quattro. 
A questo punto, coprire la ciotola con pellicola trasparente e posizionare il frigo per 24 h nella parte più bassa, sopra la verduriera.
Dimenticarsi dell'impasto
Il giorno seguente togliere l'impasto dal frigo, nel frattempo sarà raddoppiato di volume, lasciare riposare 1 ora. 
Stendere la pasta lievita, delicatamente senza stropicciarla, su una teglia unta d'olio. Si noteranno delle già delle grandi e meravigliose bolle.
Lasciare ancora riposare. Il tempo è indicativo, da 1h a 4 h, dipende dal risultato che si vuole ottenere.
Condire con il pomodoro, l'olio, il sale.
La cottura è importantissima. Accendere il forno alla temperatura massima di 250°C, prima nella parte bassa e verso la fine nella parte alta ad asciugare, in tutto 25' circa, anche se il tempo è approssimativo, tutto dipenderà dalla gestione del forno in dotazione.
A cottura ultimata distribuire sulla pizza i capperi croccanti nella quantità desiderata.
Post più recente Post più vecchio

    Share This

33 commenti:

  1. Che bontà, io adoro la pizza e la tua è così invitante...che fame!

    RispondiElimina
  2. Che foto fantastiche! Che bella luce sulla tua buona pizza. Mette un sacco di voglia.

    RispondiElimina
  3. Che voglia di pizza!! Anch'io spesso metto i capperi sulla pizza, mi piace come accostamento.

    RispondiElimina
  4. A me la pizza piace in tutti i modi...giuro che mi hai fatto venire una voglia incredibile,stupenda sotto il sole ad illuminarla!
    Z&C

    RispondiElimina
  5. Me la mangerei tutta tutta! Ha un aspetto delizioso e sembra anche una ottima! mi piacerebbe così tanto, saper fare la pizza, ma io con il lievito non vado mai troppo d'accordo!
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
  6. Questa pizza è una delizia per gli occhi!

    RispondiElimina
  7. un blog troppo utile per non seguirlo :)

    Buona serata

    RispondiElimina
  8. E' una pizza meravigliosa. Con il lievito madre e metodo Bonci si va sicuramente su una pizza di bontà assoluta. L'arricchimento con i capperi di Pantelleria croccanti posso solo immaginarlo... Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  9. Son sicura che quei capperini abbiano dato un tocco in più alla tua pizza,già squisita se fatta con lievito madre e arricchita ancor più!Che voglia di pizza cara..un bacione!

    RispondiElimina
  10. Una pizza con tutto l'aroma del Mediterraneo! Un salutone, Fabio

    RispondiElimina
  11. E' davvero invitante!

    RispondiElimina
  12. Ho tanto sentito parlare del metodo Bonci.. e visti i tuoi risultati mi fido e ci provo...una pizza meravigliosamente alveolata e lievitata!!!
    Baci
    Federica

    RispondiElimina
  13. Mi hai fatto venire una voglia..! Ma una voglia!! :D E' bellissima e profuma di felicità e sole, amica mia! :D

    RispondiElimina
  14. E' una vera meraviglia!
    Gustosissima!

    RispondiElimina
  15. la lievitazione a freddo è davvero spettacolare i risultati ottimi!!!!

    RispondiElimina
  16. Alla pizza non so resistere....se poi me la presenti con i capperini....
    Sembra fantastica....uff, sbavo.

    RispondiElimina
  17. Questa pizza è davvero gustosa...come resistere?

    RispondiElimina
  18. Io adoro la pizza e la tua è veramente fantastica; ha una alveolatura praticamente
    perfetta!!
    Bravissima!!
    Un abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  19. Quanto sei brava, la tua pizza è davvero meravigliosa!! Adoro i capperi... fameeeeee :)
    Un abbraccio strettissimo e tanti baci!!!

    RispondiElimina
  20. Ecco adesso mi è venuta voglia e sta sera mi tocca fare la pizza, per forza.

    RispondiElimina
  21. La mia pizza preferita, preferitissima! ♥

    RispondiElimina
  22. Golosa ..golosissima di pizza ..amica mia...
    Anche in questo periodo particolare è una delle poche cose che riesco a mangiare...
    Bacissimi...

    RispondiElimina
  23. Ah! Finalmente ho trovato una ricetta per la pizza spiegata bene! Sto terminando di preparare il lievito madre ..... poi proverò ! Non vedo l'ora di "postare" qualcosa di lievitato, Intanto sono passata dal tuo bellissimo blog..... a presto
    Maurizia

    RispondiElimina
  24. La mangerei anche ora, nonostante la cena abbondante! Un bacione

    RispondiElimina
  25. @Maurizia Le Ricette per gli amici del Pozzo Bianco
    Benvenuta!..spero tu possa trovare ricette interessanti.
    In bocca al lupo per il tuo lievito madre!
    Grazie

    RispondiElimina
  26. Mangerei pizza ogni giorno. La tua...anche a colazione. Pensi che lo dico tanto per dire e che non ne sarei capace...? E invece è vero!! Baci!! P.S.: hai svaligiato Pantelleria :-D?

    RispondiElimina
  27. Questa è troppo bella!!!:))))))
    Ebbene sì, Pantelleria è stata messa al setaccio!
    Troppo simpatica cara Ros!

    RispondiElimina
  28. Quei capperi sono una tentazione cui non saprei resistere!

    RispondiElimina
  29. Una variante di grande importanza per un piatto classico. Ricetta interessantissima.

    RispondiElimina
  30. che meraviglia questa pizza! complimenti, seguirò i tuoi consigli al prossimo rinfresco del mio lievito!

    RispondiElimina
  31. I meravigliosi capperi di Pantelleria! La tua pizza semplice mi piace tantissimo. Da gustare in compagnia, con un buon bicchiere di birra.

    RispondiElimina


.