5 aprile 2013

Mostaccioli


Antichi sapori e tradizioni, semplici e genuini, appartengono alle ricette gioiello. Attraverso l’arte gastronomica, le preparazioni ricche di affetto, legate ad un tempo, alle mamme e alle nonne, ritrovare i profumi della propria infanzia e l’atmosfera familiare gioiosa fatta di sentimenti autentici. Ecco come ogni ricetta sana e naturale, appartenente al passato, diventa un bene prezioso da custodire con cura e un valore da trasmettere nel tempo, da tramandare di generazioni in generazioni. E’ proprio così, un racconto, fatto di essenze, dando voce al tempo, ad una storia, può diventare indispensabile ed essenziale. I Mostaccioli, mustazzoli o mustacciuoli, fanno parte di questo discorso. Dolci biscotti tipici italiani, dai termini dialettali diversi, a seconda della regione d’origine, nelle loro diverse preparazioni e varie forme, duri o morbidi, sono decorati o semplici, preparati nelle più svariate occasioni: fiere, festività o ambito familiare.


Le versioni dei Mostaccioli presentano diverse composizioni. Per questi dolci biscotti la scelta di utilizzare, al posto del mosto di vino o del classico miele, la Gelatina di uva zibibbo. E come nei tempi antichi, non disponendo di bilance, si dosano gli ingredienti attraverso la sensibilità e la manualità della consistenza nella materia dell'impasto. Poi, la facilità estrema dell'effetto decorativo solo mediante un ditale da cucito


Ricetta dei Mostaccioli

Ingredienti
farina 00 q.b.
1 vasetto di Gelatina di uva zibibbo La Nicchia - Bonomo & Giglio Pantelleria
miele q.b.

PREPARAZIONE
In una terrina, mescolare insieme alla farina, la gelatina di uva zibibbo e il miele. La quantità di farina deve essere tale in modo da formare un impasto semi morbido. Per ogni cucchiaio di gelatina di uva zibibbo aggiungere un cucchiaino di miele. Modellare dei cilindri e chiuderli ad anello. Imprimere un ditale nella parte superiore per creare l'effetto decorativo. In una placca da forno rivestita con carta forno adagiare i biscotti e cuocere nel forno caldo a 180°C fino a doratura. Glassatura: qualche minuto prima di spegnere il forno, spennellare i mostaccioli con gelatina di uva zibibbo, conferirà ai dolcetti lucentezza.
Il profumo particolare dei mostaccioli è già perfetto, a piacere si può aggiungere all'impasto del limone, aroma di anice o cannella, tutto dipende dai gusti personali.
Post più recente Post più vecchio

    Share This

18 commenti:
Join the discussionMostaccioli

  1. Per me un'assoluta novità questa ricetta, ma sicuramente, da tenere a mente! :)

    RispondiElimina
  2. Adesso capisco perchè parlavi di perseverare con Pantelleria. Il bottino era ancora ricco, dopo l'assalto all'isola...eheheh...e meno male, direi :-D...! Bacioni, Seddy cara (Notizia sul Bollettino degli isolani: "Assatanata di prodotti locali getta scompiglio sull'isola. Irrefrenabile donna fa incetta di capperi e gelatine...i commercianti gioioscono e la proclamano Benefattrice di Pantelleria, offrendole la cittadinanza onoraria ;-D)

    RispondiElimina
  3. ma che capolavoro con così pochi ingredienti e un semplice ditale, un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  4. No ma dai, che perfezione tesoro mio!!!! Vorrei poter allungare la mano per assaggiare queste delizie!! Complimenti e tantissimi baci!!
    A presto :)

    RispondiElimina
  5. Meraviglia :) Le tue parole dell'introduzione mi hanno rapita, leggerti equivale a leggere una poesia.Ti rinnovo i complimenti.
    I mostaccioli pugliesi se non erro sono fatti con il mosto d'uva e il cacao, almeno così me li hanno proposti l'estate scorsa ad Otranto ... romantica la decorazione con il ditale da cucito <3

    A presto,
    Valentina

    RispondiElimina
  6. Non ho mai, mai visto dei mostaccioli tanto belli e perfetti! Sono ammirata! Complimenti amica mia! TVTTTB!

    RispondiElimina
  7. Ma che semplice... adatta a me :)

    RispondiElimina
  8. Ciao cara,
    hai ragione in Italia siamo pieni di ricette gioiello legate alla famiglia, alle tradizioni, alla semplicità... questi tuoi biscotti mi piacciono tantissimo perchè profumano di casa!!!!
    Ti abbraccio
    Federica

    RispondiElimina
  9. @Loredana
    Grazie Lori! Questa in particolare fa parte del ricettario della mia mamma, ma ci sono tante altre versioni. :)

    @Ros Mj
    La tua simpatia è disarmante cara Ros!!!
    ..piegata in due dalle risate a crepapelle, dopo averne fatto il pieno e sotto sforzo sblocco mandibola ti imploro:... pietà pietà...mi arrendo! :))))))
    Bacino

    @2 Amiche in Cucina
    Grazie Mimì, le ricette che appartengono alle tradizioni appassionano particolarmente.
    Buona giornata!

    @Lory B.
    No ma dai..troppo buona cara Lory! ;)
    ..potendo sarebbe un piacere potertele fare assaggiare.
    A presto :)

    @Valentina Marangoni
    Grazie per i complimenti cara Valentina,ne sono davvero lusingata. ;)
    Una ricetta che appartiene ai ricordi, non può essere espressa soltanto in dosi, ma spontaneamente prende forma ed è come tradurre le sensazioni del momento a parole. <3
    A presto!

    @Ely
    Fantastica..dolcissima Ely grazie!!!
    Piuttosto, i tuoi dolcetti dalla forma meravigliosa di farfalle sono eccezionali!
    Smack!

    @gioia
    Molto..molto semplice!!! :)
    Buona giornata!

    @Le Dolcissime Creazioni
    Ciao Federica!
    E' vero, fanno parte di quelle ricette che durano tutta una vita e oltre..
    Grazie e un abbraccio a te!

    RispondiElimina
  10. La decorazione col ditale è bellissima,riassume tutta la tradizione che ci può essere in un gesto....ricetta superba!Grazie cara come sempre!

    RispondiElimina
  11. Mi sembrava strano che tu non stessi pubblicando nulla ! Il mio blog roll..non mi da i tuoi aggiornamenti ! L'ultima tua ricetta in elenco è la pizza margherita con capperi !!! Ma a questo blogger che cavolo gli prende ?? Ognuno di noi ha problemi diversi ! Ora vado al recupero di tutto quello che mi sono persa..Anche qui da me abbiamo un dolce che si chiama così, ma è completamente differente :) Questo mi incuriosisce parecchio !
    Bacione !

    RispondiElimina
  12. @Damiana
    Grazie cara Damiana, come sempre sai interpretare le mie ricette a meraviglia!

    @m4ry
    Capita! In effetti ogni tanto i blogroll fanno i capricci.
    Tranquilla cara Mary, per fortuna ci commentiamo per il piacere di leggerci e non per dovere.
    Baci e grazie! :)

    RispondiElimina
  13. Eccoli! Ne conoscevo, prima, solo il nome! :)

    RispondiElimina
  14. Quando seguo la preparazione dei tuoi dolci è come li stessi divorando...
    Ma che delizia!

    RispondiElimina
  15. Hai ragione, condivido in pieno, e lo dico sempre: le ricette della tradizione vanno custodite, sarebbe un vero peccato dimenticarle, perché parlano di noi, della nostra identità!
    Conoscevo i mostaccioli per sentito dire, ma solo ora so come si fanno e soprattutto mi rendo conto che l'impasto ha pochi ingredienti ed è molto particolare. Chissà che buoni!

    RispondiElimina
  16. Premesso che il blog roll continua a non darmi i tuoi aggiornamenti, la cosa curiosa è che vedendo che non pubblicavi, io filtravo il nome del tuo blog, e come ultimo post, mi appariva e mi appare quello della pizza. E' solo un caso che io sia entrata direttamente nel tuo blog, e l'ho fatto solo perché da Michela ( menta e rosmarino ) ho letto che blogger non aggiornava il blog roll con i suoi nuovi post..allora, ecco che mi è venuto il dubbio..
    Questo è il bello e il brutto della tecnologia.
    Comunque, si..passo da te solo per piacere :) Un abbraccio :*

    RispondiElimina
  17. @Adriano Maini
    Bene.
    Grazie Adriano!

    @nella
    Bel complimento. :)
    Grazie cara Nella e una buona giornata!

    @ Any
    Impossibile non farlo.
    La preparazione è semplice e particolare contemporaneamente.
    Ottimi!

    @m4ry
    E' vero, negli ultimi tempi si riscontrano temporanei e noiosi problemi tecnici, la stessa identica cosa succede nel blog roll di Lory B.Bistrot, speriamo si risolvano presto...
    Comunque, il piacere di leggere i rispettivi blog è reciproco :)
    Grazie dolce Mary!!!
    Un abbraccio a te e buona giornata!

    RispondiElimina
  18. è la prima volta che ne sento parlare e li trovo stupendi... oltre al fatto che devono essere anche deliziosi!! grazie per farci scoprire sempre nuove ricette :D

    un bacione
    sabrina

    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina


I commenti anonimi non saranno moderati.

.