16 luglio 2013

Cuore di tonno in crosta con patate e polvere di capperi


L''idea di partenza di un piatto sfizioso per varie occasioni può diventare un suggerimento adatto ad una cena all'aperto per vivere in pieno la stagione estiva. Il Cuore di tonno in crosta con patate e polvere di capperi, costituisce un mix di ingredienti semplici e ricercati da rendere la tavola ricca di novità stimolanti e appetitose. Il tocco lieve della brezza del mare e il fascino dei fondali marini, il romanticismo della verde campagna segnata dal tempo, il suggestivo incanto e l'aria leggera di montagna, nei profumi, forme e colori che fanno da cornice e racchiudono l'armonia dei sapori della natura. 


Alla ricerca dei migliori ingredienti...

"La qualità del Made in Italy"

Per questo tipo di pasta è stata utilizzata una farina molto versatile: la farina Antiqua Linea Casa Tipo 1La pasta al vino è ottima come base per torte salate ed è priva di grassi animali.
La scelta nell'utilizzo di questo tipo di farina, per la preparazione del pesce in crosta, si basa su una scelta di qualità. Tradizione e modernità insieme nell'eccellenza di un prodotto nuovo controllato, garantito e macinato a pietra con valori nutrizionali aggiuntiL'effetto dato dall'aspetto di colore appena ambrato della farina incide notevolmente sul risultato finale della ricetta. 
Ottima e adatta per le lavorazioni casalinghe come pane, pizza, focacce, pasta fatta in casa e dolci, consigliata come multiuso e simile alla farina tradizionale 0 e 00.




Per il ripieno del pesce in crosta la scelta della parte migliore e più pregiata del tonno, dal colore rosato e gusto tradizionale e delicato, la Novità di ASdoMAR: il Cuore di Tonno all'olio d'oliva. Un prodotto nella sua integrità ideale per la realizzazione perfetta ed esclusiva del ripieno della ricetta.
Il Cuore di Tonno è prodotto interamente in Italia, nello Stabilimento di Olbia in Sardegna, dove si svolge l'intero processo produttivo, l'arrivo dei tonni interi controllati e selezionati prima e durante la lavorazione. L'impegno concreto di ASdoMAR all'Italianità, Responsabilità sociale e Sostenibilità è ormai noto per la Qualità e il Rispetto.

  

La scelta dei capperi di Pantelleria La Nicchia, prodotti unici che arricchiscono con il loro sapore forte e aromatico le migliori ricette. La ricerca sulle materie prime a partire dalle preparazioni antiche per arrivare alle più innovative, rispettandone l'unicità. L'impiego della polvere di capperi (capperi dissalati, essiccati e sbriciolati), materica ed elegante, nasce dall'estro e dalla creatività di Gabriele Lasagni. Un prodotto sorprendente, leggero e dal profumo concentrato e sfaccettato.  
Ideale per il tocco singolare alla preparazione, dal contributo qualitativo, per donare vivacità e gusto brioso ad insalate, verdure alla griglia, pizze e focacce, piatti a base di carne e pesce.


Tonno in crosta con patate e polvere di capperi


Ingredienti per la pasta al vino:
- 300 g di farina Antiqua Linea Casa Tipo 1
- 100 g di vino bianco secco
- 80 g di olio evo
- 1 pizzico di sale

Per il ripieno 
- 2 patate lesse o cotte a vapore 
- 3 cucchiai di pangrattato
- 2 cucchiai di formaggio grattugiato
- emmental a cubetti q.b.
- 1/2 cucchiaino di polvere di capperi La Nicchia Bonomo & Giglio Pantelleria
- sale e pepe q.b
- prezzemolo
Per spennellare:
- 1 uovo
Per ungere:
un filo d'olio extravergine d'oliva 

Esecuzione 

Per la pasta al vino
L' impasto è versatile, può essere eseguito a mano o con altri tipi di procedimenti mediante l'uso di altri robot.
1 In una ciotola con l'aiuto di una frusta emulsionare il vino e l'olio.
2 Aggiungere La farina, un pizzico di sale e impastare amalgamando bene il composto.

Modalità di esecuzione utilizzando il Bimby: 

Versare nel boccale il vino e l'olio, emulsionare: 10'' vel. 4.

Aggiungere la farina, un pizzico di sale, impastare: 1 min. Spiga.

Per il ripieno
Intanto pelare le patate e tagliarle a rondelle o cubetti, sbollentarle per circa 10 minuti in acqua salata e scolare delicatamente, l’importante è lasciarle quel poco che basta affinchè non spappolino. Si può optare anche per una cottura a vapore. 
2 In una terrina schiacciare le patate con lo schiacciapatate, unire il pangrattato, il formaggio, il tonno, mescolare incorporando gli ingredienti per benino.
3 Aggiungere: la polvere di capperi, l'emmental a cubetti, il prezzemolo, il sale e il pepe.
Per il pesce in crosta
1 Su un piano di lavoro infarinato, stendere la pasta con il mattarello e ricavare un cerchio dal diametro di 30 cm e porlo direttamente sulla placca da forno rivestita con della carta forno oleata.
2 A questo punto, praticare lungo i margini tanti tagli ottenendo strisce lunghe 7 cm e larghe 2 cm o di diversa lunghezza a seconda della grandezza del pesce che si vuole ottenere.
3 Spolverizzare il centro con del pangrattato e distribuire ordinatamente l'impasto dando la forma di un pesce. 
4 Dopo aver pareggiato il ripieno ricoprirlo con le strisce incrociandolo. 
5 Infine, terminato l'intreccio, modellare iniziando dalla testa e per finire la coda con i rebbi di una forchetta; con un'oliva nera a metà segnare l'occhio.
6 Spennellare con l'uovo battuto e cuocere nel forno a 180°-200° per circa 20-30 minuti, fino a doratura. Servire con fette di limone.

Note: Il tutorial della Treccia al buon profumo di erbe aromatiche (QUIfacilita l'esecuzione dell'intreccio.
Post più recente Post più vecchio

    Share This

49 commenti:

  1. fighissimo, sembra proprio un tonno, brava!!! idea simpatica e gustosa

    RispondiElimina
  2. ommioddio O_O ma è un'opera d'arte questo tonno in crosta! Complimenti!
    Mi hai lasciata senza parole...bravissima
    la zia Consu

    RispondiElimina
  3. Posso solo farti un mare di complimenti!!! E' proprio il caso di dirlo, visto che si parla di pesce ;-)
    E' un piatto meraviglioso!!! Lo divorerei tutto fino all'ultima briciola! Il tonno è uno dei pochi pesci che mi piacciono, infatti.
    Un bacio, ciao.

    RispondiElimina
  4. semplicemente fantastico sia l'effetto visivo e di sicuro anche il sapore...complimenti :)

    RispondiElimina
  5. Amore mio bello , non essendo un mito come te..ho tolto la crosta e ho fatto un pesce finto con quello che restava...
    Una delizia...
    smack:::)))

    RispondiElimina
  6. graaaande......
    un'opera d'arte per tutti i sensi... ;-)

    RispondiElimina
  7. Complimenti per le collaborazioni, hai saputo utilizzare al meglio questi prodotti... e non mi meraviglio, le tue manine rendono tutto speciale! :) Questo tonno in crosta è stupendo! :) Un abbraccio forte, buona serata :**

    RispondiElimina
  8. Complimentiii! :D Stupendo!!! :D Perfetto, oltre che saporitissimo.. sei un'artista, non posso che aggiungermi ai commenti precedenti nel dirtelo! TVTTB!

    RispondiElimina
  9. @Natural Photography
    E' stata una preparazione davvero entusiasmante. :))
    Grazie!

    RispondiElimina
  10. @consuelo tognetti
    Un'opera d'arte forse è un pò troppo... :))
    ..ma comunque è stato molto divertente prepararlo.
    Grazie Consu e a presto!

    RispondiElimina
  11. @maris
    Grazie Maris sei gentilissima e mi fa piacere che la ricetta sia di tuo gusto. ;)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. @in cucina con lety
    Un mix di sapori da non perdere.
    Grazie Lety e a presto!

    RispondiElimina
  13. @Nella Crosiglia
    Simpaticissima!
    Cara Nella sarebbe fantastico poter assaggiare la tua prelibatezza.
    Che bontà!
    smack:::)))

    RispondiElimina
  14. @Giulia B.
    Se mi dici così credo che la presenterò alla Biennale di Venezia. :))
    Scherzi a parte..grazie!

    RispondiElimina
  15. @Valentina
    In ogni preparazione è interessante scoprire la particolarità di ogni singolo prodotto e apprezzare la molteplicità dei sapori messi insieme.
    Grazie Valentina, gentilissima come sempre.
    Un abbraccio a te!

    RispondiElimina
  16. @Ely
    Ciaooo dolcissima Ely!!!
    Bentornata!!!!!!
    Che bello!..felice che tu sia di nuovo qui. <3
    Grazie tante e non vedo l'ora di leggere i tuoi preziosi racconti abbinati alle tue eleganti creazioni personali.
    Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  17. Mi lascia senza parole... nella mia testa nemmeno saprei immaginare una cosa simile ( e guarda che la mia testa è mooolto fantasiosa ) Sei stata bravissima, accidenti!!
    Perdona il silenzio di quest'ultimo periodo...
    A presto

    RispondiElimina
  18. A parte che troppo bello e poi immagino che bontà.... bravissima come sempre cara!!!
    baci

    RispondiElimina
  19. Una ricetta spettacolare e originale!!! Bravissima!!!! Un abbraccio e felice giornata

    RispondiElimina
  20. Se lo vede mia figlia sono rovinata! Sempre più brava! Anche se fosse pessimo, cosa che nego in partenza, bisognerebbe mangiarlo solo per quanto è bello! Complimentissimi

    RispondiElimina
  21. Ma sai che ora ho anche io questa farina da provare ? Sono così ansiosa..ho già in mente qualcosa per sabato..intanto godo di questa tua preparazione..non solo buona, ma anche bellissima !
    Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
  22. spettacolare questa preparazione, veramente di grande effetto!!

    RispondiElimina
  23. Dai ma che bellezza questo tonno! Gli manca solo la parola, veramente interessante anche il contenuto, la polvere di capperi...buona! Un bacione!

    RispondiElimina
  24. semplicemente stupendo!! geniale :D

    un bacione
    sabrina

    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina
  25. Buono e bello, è riuscito benissimo il pesce. Ottima ricetta! complimenti

    RispondiElimina
  26. Ma questo tonno è artistico!!!! complimenti! la pasta al vino mi piace molto la conosco perche' ci faccio sempre dei dolcetti abruzzesi... con il salato ci sta divinamente!!!!! bravissima!

    RispondiElimina
  27. A me dopo due ore di pastrocchi veniva fuori uno scorfano, ahah!!! Come hai potuto decapitare questo capolavoro davvero non riesco a capire. Dovevi mangiarti il tonno avanzato nel barattolo e lasciare integra la scultura. Assassina...;-). Baci

    RispondiElimina
  28. Guarda, mi piacerebbe proporlo alla fine di questo campo di volontariato!!!
    Grande idea :)

    RispondiElimina
  29. Meraviglioso! Questa pasta al vino poi..... voglio proprio utilizzarla!
    Bye
    Maurizia

    RispondiElimina
  30. Che piatto !! Complimenti Seddy, è bellissimo!
    Mi piace molto la pasta al vino che non ho mai usato, mi piacciono tutti gli ingredienti, a partire dalla farina che ho avuto modo di provare e che trovo favolosa!
    ..ma quanto sei brava ! ♥

    RispondiElimina
  31. @celeste
    Grazie Celeste.
    Tranquilla..l'importante è stare bene. :)
    Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  32. @Le Dolcissime Creazioni
    Buonissimo!!!
    Grazie e baci

    RispondiElimina
  33. @Paola Bacci
    Grazie Paola, le tue ricette sono davvero originali.
    Un abbraccio a te!

    RispondiElimina
  34. @Raffaella Segalini
    La bontà è garantita, ottimo sia l'interno che la crosta. :)
    Baci e grazie!!!

    RispondiElimina
  35. @m4ry
    Una farina eccellente, rimarrai soddisfatta e dopo averla provata avrai modo di apprezzarla ancora di più.
    Grazie Mary!
    Un abbraccio a te :)

    RispondiElimina
  36. @Geillis
    Grazie Geillis, un effetto veramente piacevole.
    A presto!

    RispondiElimina
  37. @Berenice Boncioli
    Inverosimile! :)
    Ottima e unica la polvere di capperi.
    Grazie Berry e un bacione a te!

    RispondiElimina
  38. Cherry Blossom
    Grazie Sabrina, mi fa piacere che lo trovi interessante. :)
    Un bacione a te!

    RispondiElimina
  39. @gerbillo goloso
    Una ricetta da riproporre visto il risultato.
    Grazie cara!

    RispondiElimina
  40. Annalisa Sandri
    La pasta al vino la utilizzo in genere per le torte salate, ma credo che sperimenterò anche i dolci. :)
    Grazie Annalisa e a presto!

    RispondiElimina
  41. @Ros Mj
    Ciao Ros! :))))
    Ahimè..decapitato immediatamente dopo averlo immortalato. L'attesa un vero supplizio, il dover fotografare prima di assaggiare...
    Anche uno scorfano dalle tue mani (cosa da dubitare specie dopo aver visto i maialini) può diventare un capolavoro. ;)
    Baci!

    RispondiElimina
  42. @gioia
    Ciao Gioia!
    Benissimo!!! Una buona preparazione, spero di essere stata abbastanza chiara nella spiegazione dell'esecuzione. A breve allegherò un tutorial per facilitare il tutto.
    Grazie e buon proseguimento!

    RispondiElimina
  43. @Maurizia Le Ricette per gli amici del Pozzo Bianco
    Grazie Maurizia!
    Una pasta molto versatile e buona, ne rimarrai soddisfatta.
    Bye

    RispondiElimina
  44. @Sandra dolce forno
    Ciao Sandra, mi fa piacere che sia di tuo gradimento. ;)
    La farina è eccezionale, ormai saprei riconoscerla al tatto ad occhi chiusi.
    Grazie tante cara!
    A presto ♥

    RispondiElimina
  45. Ecco una nuova follower estasiata dalle tue preparazioni! Questa è davvero raffinatissima e squisita, con ingredienti di ottima qualità. La farina macinata a pietra la trovo davvero eccellente.
    Un caro saluto
    Maria Grazia

    RispondiElimina
  46. @Maria Grazia
    Benvenuta Maria Grazia!
    Grazie tante, mi fa piacere che le proposte siano di tuo interesse. Una preparazione dipende molto dalla qualità degli ingredienti di base utilizzati, la farina macinata a pietra, così particolare, incide sul risultato facendone la differenza.
    Un caro saluto a te!

    RispondiElimina
  47. Ma tu guarda quale fervida fantasia per un uso sapiente ed originale di cibi già di per sé eccellenti, specie le patate!

    RispondiElimina
  48. oggi mi tolgono i punti in bocca e domani...gnam gnam...questa delizia non mi scappa :-)

    RispondiElimina
  49. @Franci
    Benvenuta Franci, un piatto molto ricco da non perdere.
    Grazie e buona guarigione!

    RispondiElimina


I commenti anonimi non saranno moderati.

.